Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Post con #politica tag

“Ciao Enrico”

13 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Trent’anni fa morivi a Padova Enrico, Roma ti accolse il giorno dopo portato dall’aereo presidenziale di Sandro Pertini.Eri comunista europeo, non mangiavi bambini, il tuo partito ricevette soldi dall’URSS per molto tempo, la DC dagli USA, ma loro erano alleati e i russi avversari/nemici.E però ci sei mancato da subito, eri un uomo onesto, facevi politica per ideale e non per arricchirti.Moristi durante la campoagna elettorale per le europee del 1984, dopo un comizio drammatico, nel pieno craxismo.A molti italiani, me compreso, manchi ancora.Sfogliando la storia e la cronaca politica dell’ultimo cinquantennio, la lotta politica in Italia si è svolta contro quegli uomini onesti, intellettuali ed operai, che lei cita. Sono stati sempre vinti e sopraffatti da un potere egemone rappresentante una politica corrotta ed una involuzione culturale sostenuta dal possesso della quasi totalità dei mezzi di informazione.Hanno prevalso uomini politici di basso livello fino a scendere all’infimo con Berlusconi e con governi nei quali operavano personaggi squallidi come Bossi. Calderoni e simili.Dunque si dovrebbe desumere che in politica l’onestà, la dirittura morale, la coerenza e la dignità non pagano?.Queste qualità umane sono emarginate quando si tratta di consensi politici ed elettorali: vengono indirizzati a coloro che urlano nelle piazze o fanno sfoggio di ricchezze non solo materiali (i mezzi di corruzione) ma di false promesse e di ignobili prevaricazioni.Tuttavia mi sia consentito il disprezzo verso la bassezza culturale e politica comunque espressa ed attuale e l’esaltazione nel ricordo di quanti hanno fatto della politica e della cultura l’oggetto del loro impegno civile.” il PCI-PD non è morto finché non conferma con i fatti e con il disimpegno di aver dimenticato e tradito Berlinguer.E soprattutto non è morto nel cuore e nella mente di quanti- tanti- che ancora si ispirano ai valori morali e ideali che hanno segnato il suo percorso politico, nel ricordo di coloro che nel suo partito hanno lottato per la democrazia ed a costo della vita ”Il PCI di Berlinguer, di Amendola, Negarville, Di Vittorio, Barca, non esiste più. Come non esistono più quelle persone formate sulla realtà di vita di guerra, di lotta, di povertà, di ideali, di onestà.Come chiedere agli uomini di partito uguale comprensione dei problemi ed uguale coraggio e altruismo.Qui adesso si contano le tessere e si raccontano la “favole” che possono far più presa, eguale alla propaganda di un biscottino per la colazione. Il Partito è diventato un affare, un buon affare.Il PD del ventennio Berlusconiano non ha trovato la forza di selezionare i suoi dirigenti. O non ce n’erano o hanno fatto carriera i furbetti.Possiamo chiederci perchè non emergono perdsone capaci? Persone come l’ex ministro Barca. Perchè le persone capaci non emergono?Ma anche il popolo di sinistra le favole se le è fatte ranccontare dormendo sonno tranquilli… Votando solo per la parte, fedeli, senz’alcun chè chiedere.Allora, ascoltando i discorsi e vedendo l’impegno di Berlinguer, ci si sentiva orgogliosi. Ora non più. Appaiono in TV i nostri politici e si teme. Si teme di essere ancor più schiacciati ed imbrogliati.Renzi, il rottamatore. L’unica carta nel mazzo del PD. Solo i fatti diranno il suo valore o la sua nullità. Il tempo… pochi mesi anche.Ieri, una giornata brutta. Nel partito, gli 80 dei 101 bradipi, sempre lì in sostegno di Berlusconi e in soccorso della corruzione e degli appalti truccati e dei soldi nelle loro tasche. Hanno votato per impedire ai giudici libertà di azione, intimidendoli. Renzi dice: “Non è niente, in Senato quell’emendamento verrà cancellato.Perchè non chiedere la trasparenza del voto in Parlamento? Per Legge!.Visto che si parla tanto di trasparenza, neanche il loro voto conosciamo…La figura di Berlinguer manca soprattutto in questo quadro che connota la nostra storia patria e i personaggi dell’ultimo trentennio alla ribalta della politica e ai vertici del potere. Manca tuttora la lettura corretta dell’analisi di Berlinguer sulla “Centralità della questione morale” intesa come fondamentale problema prioritario da affrontare, pena il decadimento delle istituzioni e che il PCI poneva “con tanta decisione”.Questa è parte di un suo scritto apparso su Rinascita il 16.06.1984:“…la irrisolta questione morale ha dato luogo non solo a quella che, con un eufemismo non privo di ipocrisia, viene chiamata la ‘Costituzione materiale’, cioè quel complesso di usi ed abusi che contraddicono la ‘Costituzione scritta’, ma ha aperto anche la strada al formarsi e al dilagare di poteri occulti eversivi – la mafia, la camorra, la P2 – che hanno inquinato e condizionano tuttora i poteri costituiti e legittimi fino a minare concretamente l’esistenza stessa della nostra Repubblica…”il PCI-PD non è morto finché non conferma con i fatti e con il disimpegno di aver dimenticato e tradito Berlinguer.E soprattutto non è morto nel cuore e nella mente di quanti- tanti- che ancora si ispirano ai valori morali e ideali che hanno segnato il suo percorso politico, nel ricordo di coloro che nel suo partito hanno lottato per la democrazia ed a costo della vita.E non mi si accusi di bolsa retorica.

Mostra altro

Renzi governa con quello che c'è. Con il m5s al momento è impossibile farlo quindi va a rovistare nel cassonetto.

13 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

" Democrazia" e "Comunismo, o socialismo reale" sono due concetti fantastici, meravigliosi. Ma non sono realizzabili in maniera compiuta perchè la loro realizzazione dipende dagli uomini.Ora nelle fasi di caos sociale è importante nella comunicazione impiegare termini appropriati, per non alimentare ulteriormente il caos."Forse gli italiani cominciano finalmente a capire che la democrazia è più bella che le altre forme di governo, ma anche molto più complicata. Perché la democrazia per funzionare bene occorre che tutti i cittadini, possibilmente dal primo all’ultimo, facciano il loro dovere fino in fondo e rinuncino al più semplice e comodo metodo di fare il tifo per il politico di turno più abile nel marketing elettorale (che troppo spesso pensa invece solo a farsi gli affari propri)."In modo particolare nell’ultimo ventennio, in Italia ha dominato un’oligarchia specifica che niente a che vedere con la democrazia e che è sfociata con il crollo dei

partiti in anarchia già dal 2011.La nostra democrazia è una repubblica parlamentare, tuttavia i parlamentari sono stati scelti dai partiti (o, in un caso, da consultazioni web che hanno coinvolto una percentuale ridicola di web-attivisti), e i parlamentari hanno scelto il premier.Questo fenomeno va avanti dalla sventurata legge porcellum, che tanto democratica non mi sembra.Fermare Renzi sarebbe un suicidio? Viste le alternative, il suicidio sembra inevitabile qualsiasi cosa succeda.Delle riforme, non necessariamente tutte nella direzione di quelle di Matteo, vanno portate avanti. Le riforme devono giocoforza andare a scardinare tutti i vecchi sistemi di privilegi e particolarismi di cui l'attuale generazione di politici si è fatta difensore.Quindi senza consenso le riforme che fanno male a coloro i quali hanno già incassato troppo in questi anni non si faranno mai. E le scuse e giustificazioni serviranno a poco.Renzi mi ispira un briciolo di fiducia in più rispetto ad altri, perché:1) non ha conflitti di interesse evidenti;2) dice una cosa fondamentale: chi vince deve governare, e la responsabilità di ciò che fa e non fa è sua;3) il gioco dei veti incrociati ha da finire.Il problema è che la mentalità italiana di interessamento verso la politica è troppo tifoso e poco analitico. Ho sperato che i 5stelle compissero una rivoluzione culturale in cui si smettesse di tifare per il leader in base alla sua simpatia, e ci si occupasse dei politici effettivamente al governo, si potrebbero avere fact checking obiettivi. Speranza fallita, basta leggersi i commenti di molti grillini (non tutti per fortuna) basati su insulti e luoghi comuni.Ora, per realizzare quelle riforme di cui sopra, o ci riprendiamo tutti la forza della democrazia, ad esempio "adottando un politico", raccogliendo ogni dichiarazione del parlamentare scelto e facendone le pulci; pretendendo quindi una legge elettorale con le preferenze, e SFRUTTANDOLA;Oppure ci trasformiamo in una repubblica presidenziale e speriamo in meglio. Anche se sono scettico.Abbiamo o non abbiamo ancora capito che su ogni persona che siederà su quella poltrona e che prenderà l'attributo di presidente del consiglio ci sarà sempre qualcosa da contestare?! Matteo Renzi governa il nostro paese da appena 110 giorni e da lui tutti aspettano il miracolo. Tutti si aspettano che in un attimo si liberino milioni di posti di lavoro,che in un attimo l'economia si riprenda,che il pil aumenti,che lo spread sia inesistente. Comunicazione di servizio: questo non avverrà,o almeno non nei tempi che vorreste. Credo che Renzi abbia iniziato con buoni propositi ma anche con buoni fatti. 80 euro in busta,rivoluzione del senato per poter recuperare le pensioni miliardarie dei senatori a vita,riduzione delle auto blu,tetti agli stipendi di imprenditori. Sono cose che riaccendono la speranza nei cittadini,che aprono la strada ad un ritorno di una società civile. Sono anni che il governo ruba ai cittadini,ruba alle grandi aziende e non tutto si può riparare in poco più di tre mesi.

 

 


 

 



 



 

Mostra altro

Il Movimento Cinque Stelle tende la mano al Pd sulla giustizia ed è pronto a votare il ddl anticorruzione in discussione in Senato

13 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/12/anticorruzione-m5s-apre-al-pd-pronti-a-votare-ddl-se-il-governo-rinuncia-al-suo/1025120/

Anticorruzione, M5S apre al Pd: “Pronti a votare ddl se il governo rinuncia al suo”

Prove tecniche di collaborazione parlamentare dopo l'incontro di una delegazione di parlamentari 5 Stelle con il ministro della Giustizia Orlando. Buccarella: "Vogliamo dimostrare che su numerosi punti si può dialogare, per esempio su estensione incompatibilità e raddoppio dei termini di prescrizione"

Alla fine il m5s è dovuto per forza scendere a compromessi. Purtroppo la causa siamo noi italiani. Io non ritengo il m5s colpevole più di tanto, i parlamentari hanno fatto bene pur essendo nuovi arrivi. Le proposte se ne son fatte e son state tutte bocciate o quasi.Ben venga il dialogo su queste tematiche importantissime. Magari è anche una mossa politica, ma non vedo perchè soffermarsi su questo, che è di scarso rilievo.Renzi se è veloce dovrebbe prendere questa al volo, chiedere l'aiuto del 5s per bloccare lo scempio del 187-180, dopodichè indire referendum su pensioni d'oro e f-35. Gli italiani devono decidere come vengono spesi i soldi.Ha il 41% quindi non ha bisogno di B., e se fa queste cose, è perchè davvero ha intenzione di cambiare. Il suo consenso può solo crescere, basta fare scelte di buon senso non da grande statista.Hanno fatto passare un anno senza far niente col risultato che hanno .PERSO 3 MILIONI DI VOTI.Forse hanno capito la lezione e forse si sono convinti che per migliorare le cose in questa povera Italia BISOGNA DIALOGARE e non solo OFFENDERE, MINACCIARE, METTERE PAURA.A proposito vi siete accorti che non nominano più il presidente Napolitano?.Complimenti a quelli che collaborano basta dire sempre NO su tutto ne va del paese .Con la corruzione che c è in atto bisogna fare subito una forte difesa con un ddl eccellente e sono convinto che se gli over 50 del PD vengono messi fuori ci sarà una collaborazione con il M5S ,grillo e casaleggio hanno capito la lezione alle europee...............Renzi vai in parlamento e chiedi la fiducia i 14 e la banda che li sostengono se la faranno sotto.

Per fermare la corruzione occorrono leggi rigorose. Ma in italia alcune leggi hanno tolto il reato di falso in bilancio, il riciclaggio e abbassato i tempi della prescrizione dei reati. Molti non sanno che il Consiglio d'Europa (la sede è a Strasburgo, in Francia, e il suo scopo è promuovere la democrazia, i diritti dell'uomo, l'identità culturale europea, la ricerca di soluzioni ai problemi sociali predisporre le convenzioni internazionali tra gli Stati membri), ha predisposto la "Convenzione penale europea sulla corruzione". Le iniziative del Consiglio d'Europa (Il Consiglio d'Europa non fa parte dell'Unione Europea e non va confuso con organi di quest'ultima quali il Consiglio dell'Unione europea, o il Consiglio europeo) non sono vincolanti e vanno ratificate dagli Stati membri. L'Italia ha ratificato la "Convenzione penale sulla corruzione (STE n° 173)" nel 2013, ma la legge italiana di ratifica non è proprio conforme alla Convenzione europea. Infatti, nella Convenzione originale, per i reati previsti dagli articoli dal 2 al 14 è prevista la galera. L'Italia, invece, a differenza
degli altri Stati, si è riservata il diritto di NON stabilire come reati proprio quelli più importanti per la lotta alla corruzione, e cioè quelli previsti negli articoli: 
art 4 - Corruzione di membri di assemblee pubbliche nazionali.
art 5 - Corruzione di pubblici ufficiali stranieri.
art 6 - Corruzione di membri di assemblee pubbliche straniere.
art 7 - Corruzione attiva nel settore privato.
art 8 - Corruzione passiva nel settore privato.
art 9 - Corruzione di funzionari internazionali.
art 12 - Traffico d’influenza. (tra il potente e il privato).
E' così che vogliono combattere la corruzione? Vedi Consiglio d'Europa, Ufficio Trattati.
http://conventions.coe.int/Tre...
http://conventions.coe.int/Tre..

Renziiii se ci sei batti un colpo!
1) Falso in bilancio; 
2) Autoriciclaggio e riciclaggio;
3) Inasprimento pene per reati contro la p.a.;
4) Prescrizione;
5) Inasprimento pene per reati finanziari e societari;
6) Conflitto di interessi

PS:alla fine sono tutti a scannarsi su farage/grillo e autosospesi PD.. Oh ma non è che , viste le rispettive difficoltà interne, questa apertura finisce con essere il primo vagito di un tentativo di avvicinamento PD e 5 stelle . Le elezioni sono andate, le prossime saranno nel 2018, forse che forse che salta fuori qualcosa di buono. Personalmente (ma lo dico piano , altrimenti i tifosi curva PD e curva 5 stelle mi saltano al collo) ho sempre sperato che prima o poi si riuscisse almeno a cominciare il dialogo.Mi fa piacere che il m5s stia diventando meno talebano e più costruttivo.Se Renzi vuole sottrarsi alle grinfie di berlusconi è un occasione che non può perdere.Se la perderà ci convinceremo definitamente di quello che molti pensano

Mostra altro

Liberi di autosospendersi, ma parlando di "palese violazione dell'art.67 della costituzione" sanno di dire una falsità?

12 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Riforme, sostituzione Mineo: è rivolta nel Pd. 14 senatori si autosospendono

Ma questi dove vivono....!!!!!! Si sono sospesi....e chissenefrega....vecchiume..e falsità!!

Scusate, ma come funziona la democrazia? Se un gruppo politico dopo che ha fatto una votazione su un determinato argomento non può procedere all'attuazione del medesimo siamo all'anarchia non alla democrazia. In questo modo siamo condannati all'immobilismo perpetuo: si vota, la maggioranza decide una cosa e poi la minoranza continua ad impedire che si attui, eh no! La minoranza dopo che ha esposto le sue ragioni e non sono state accolte, si adegua!.la democrazia sta nella maggioranza, Di Meo, Chiti allineatevi punto e basta. E' mai possibile che ci debba essere sempre qualcuno che rema contro, un film già visto decine di volte con il quale non abbiamo mai vinto un oscar.Tutti riformatori, innovatori, a parole. Nei fatti sono tutti cariatidi inamovibili. Fino a che non li sbattiamo fuori non caveremo un ragno da un buco. Corradino Mineo, giornalista alla Rai; Come possiamo pretendere, da uno cosi', delle innovazioni?e tutte le riforme istituzionali si fermano perchè è stato offeso un personaggio che per quanto mi risulta era conosciuto solo perchè per lungo tempo ha fatto la rassegna stampa in tv? Bahhh Stiamo andando decisamente male! Sospensione della democrazia, dicono queste cariatidi autosospese. Ma l'obbiettivo finale, non era forse l'eliminazione completa del senato? E questa riforma non dovrebbe essere una tappa verso quell'obbiettivo, svuotando progressivamente il senato (la s minuscola è voluta) di significato politico? Ebbene, secondo voi, mantenere l'elettività del senato va in direzione del suddetto obbiettivo finale? La logica suggerisce che va contro, e che i senatori "dissidenti" sono in smaccata malafede, io non mi identifico in nessuno schieramento politico, sono uno squallido tecnico in pensione, cerco nei miei ragionamenti di preferire una fredda e poco affascinante logica al fascino delle passioni, e commento i fatti di conseguenza .Ma perché non se ne vanno dal Pd e si fanno un loro partito modello? Ne abbiamo piene le tasche di questi figuri che cercano di bloccare le riforme.Se ne vadano in SEL, se non si sentono vincolati alla linea della direzione del partito. Rinuncino allo stipendio, nel mentre che sono "autosospesi". Anzi, si dimettano proprio. Gente strapagata per produrre poco e capace di compromessi solo quando vede il proprio tornaconto. La libertà dei cittadini è ora che non sia più uno slogan. la libertà si riempie di fatti quali le riforme e non di idee minoritarie che in quanto tali non possono diventare strumento di rallentamento se non di ostruzionismo.In una situazione disastrosa come quella in cui ci troviamo arrivano i dissidenti!!!!!! ma mi facciano il piacere !! dovete essere tutti uniti per tirare fuori questo nostro meraviglioso paese che è nella melma, cercate di provare anche la vergogna!!!!!!bisogna mandarli a casa tutti quelli come Mineo, o meglio bisogna mandarli un anno ad Hanoi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

PS:Se chiedessimo a tutti i votanti del PD chi è Corradino Mineo comprenderemmo che la totalità di questi non lo conosce. O chi lo conosce bene come me sa per certo che nasconde tanta, tanta, invidia. In ogni caso, continuo a domandargli cos'è per lui il concetto di maggioranza. Se non vuole stare a queste regole democratiche è inutile che accusi gli altri di mancanza di democrazia interna perchè dentro il PD ce n'è pure tanta e ognuno può dire la sua, salvo poi accettare la decisione della maggioranza, in modo particolare quando questa è schiacciante. Con molto dispiacere lo consiglio ad andare via da questo partito "poco" democratico PER COME LA PENSA LUI E I SUOI COMPARI.Davvero non capisco..! Uno messo dal proprio partito in una commissione ha la funzione non di rappresentare le proprie isanze/patrurnie e piantare le proprie bandierine...! E' li per difendere i principi e linee espresse dal proprio partito. Linee espresse e approvate in direzione. E' come se un ambasciatore decidesse la linea politica all'estero diversa da quello che il proprio paese gli indicasse. Come se all'ONU il ns rapprsentanze decidesse di dichiarare querra al mondo perchè gli pare che sia arrivato il momento opportuno per fare pulizia... Fa benissimo Renzi. Benissimo. BASTA GATTOPARDISMI!!! B-A-S-T-A! La prossima volta prende il 50% fisso.

 

Mostra altro

LA DITTATURA DELLA MINORANZA!

12 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Dopo aver approvato in assemblea di Partito la linea, si prova, forti dei numeri della minoranza in commissione senato, ad esercitare LA DITTATURA DELLA MINORANZA!"I tredici autosospesi sono: Casson, Chiti, Corsini, D'Adda, Dirindin, Gatti, Lo giudice, Micheloni, Mineo, Mucchetti, Ricchiuti, Tocci, Turano."RIBADISCO UNA FRASE DI GRILLO (SIETE MORTI NON SENTITE NON VEDETE NON PARLATE PER IL BENE DEL ITALIA)ANDATE A CAGARE IL VOSTRO INTERESSE E SOLO LA CADREGA (POLTRONA).

Renzi mi produce orgasmi. La sua abilità nel far fuori le scorie tossiche dentro e fuori dal PD è ineguagliabile... Andando avanti i tossici del pd saranno definitivamente e finalmente estinti prima delle prossime elezioni politiche.Era solo questione di tempo prima che si arrivasse a questo. Troppe anime diverse, troppe persone che confondono le parole pluralismo, democrazia e art. 67 con "faccio ciò che mi pare".Di troppo pluralismo un unico gruppo muore, troppo disomogeneo non può andare avanti così. Se ci fosse una legge elettorale decente con cui andare alle urne sarebbe proprio il momento di farlo. Non si può andare avanti con una maggioranza così sgangherata e un'opposizione interna di questo genere.E se il punto principale della riforma è che il Senato non sia elettivo e questi si ostinano a proporre elezioni anche al Senato......allora bisogna dire che è solo un sistema per mettere i bastoni fra le ruote ed evitare di fare una riforma che stravolga lo status quo...Insomma molti dei dissidenti si sentono...mancare l'ossigeno..!!.In un gruppo è legittimo il dissenso ma vale la logica della maggioranza...lo esprimi pubblicamente ma non ti metti di traverso. Detto questo esiste l'istituto delle dimissioni...se uno non si riconosce nelle scelte politiche del partito di appartenenza e si è in minoranza ci si dimette dal gruppo e dal partito. Salvare la faccia non è la stessa cosa che rimanere aggrappati alla poltrona...avanti con le riforme.

PS:Credo non sia un problema di pallottoliere, altrimenti si ritorna alle solite camere caritatis notturne di cui francamente nessuno ne sente la necessità. Il problema più serio è quello di avere un partito compatto e un premier nominato dalla gente. Solo in questo modo ci sarà maggiore coesione, altrimenti nel pantano ci finiamo tutti e la Troika godrà ancor di più a dettar legge in caso nostra e fotterci di brutto. Ogni pezza per tirare a campare farà solo il gioco di chi vuole tenere l'Italia sulla corda con il solito giochino del divide et impera.E CON.Questa autosospensione dei 13 senatori PD indebolisce sicuramente molto la maggioranza di Governo al Senato (dove, vorrei ricordare, la maggioranza assoluta è di 161 voti, e Renzi, al voto di fiducia, ne ha presi 169 a favore e 139 contrari). Dovrà quindi tentare di far rientrare la "sommossa", oppure cercare di allargare la maggioranza ad altri gruppi parlamentari (per es. dissidenti grillini, o anche GAL, o la stessa Forza Italia), perchè coi Senatori che gli restano la maggioranza non sembra assicurata, e Renzi non è certo uno che intende governare con un "Governo di minoranza".

Mostra altro

Diteci chi rimane fuori che si fa prima.

12 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Vito Bardi generale della Guardia di Finanza è indagato per corruzione. Fabio Massimo Mendella arrestato per concussione.

Finalmente cominciano a cascare la "teste grosse" ! ERA ORA !! adesso però PENE CERTE altrimenti torniamo al punto di partenza .Secondo livello!!! Dopo la classe politica marcia e putrescente vuoi vedere che qualcuno si è davvero messo in testa l'idea di andarli a cercare tutti quelli che hanno demolito questo nostro Paese?!!!!Se così fosse dovremmo prenotare e chiedere in uso tutte le galere della UE (che, per una volta, ci servirebbe anche a qualcosa!!!). Il tipo seduto sulla riva del fiume è pronto a godersi un gran spettacolo, nel caso!!!!Vista la frequenza con cui alti ufficiali vengono inquisiti, arrestati, ecc. bisognerebbe capire se ci sono ancora mele "sane" nel paniere......o procedere allo scioglimento del corpo. Oltretutto è solo un inutile orpello insieme a Polizia, Carabinieri, Forestale, Penitenziaria, ecc. Basterebbe un unico corpo....sai che risparmio? Certo, tanti generali in meno, tanti fancazzisti in meno, tanti "centri acquisti" in meno.....ma forse più efficienza a minor costo!.Ma non basta L'Arresto per questi delinquenti, bisogna toccargli anche il portafoglio.. Quindi: in via cautelativa, sia degradato a semplice Finanziere dal primo giorno in cui ha iniziato a delinquere con ovvia restituzione di quanto percepito in più..!!!.. mi dispiacerebbe se andasse in pensione con il Grado acquisito all'atto del calcio in c.lo con cui lo si manda a casa a processo terminato o che si paghi l'avvocato coi soldi nostri che corrisponderebbe, per noi poveri mortali onesti a... dopo il danno anche la beffa ..!!!!Che figura di m…..a! Una republica …… da radere al suolo. Non si sa in che mani stiamo. Ho il sospetto che se domani un pattuglia di polizia mi ferma per un controllo, non so se per derubarmi o per prendermi in giro!Alla corrutela generalizzata mancava solo la Finanza.VIva l'Italia.Spero solo non sia un fuoco di paglia e ci sia la volonta etica e l'onesta' di portare a termine un repulisti che ha tutta la'ria essere mastodontico.

Mostra altro

Una sola persona non puo' condizionare le decisioni del partito.Questa e' democrazia.

12 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Riforme: Pd sostituisce Mineo in Commissione Affari Costituzionali del Senato

Ragazzi, che bella notizia !!!!Non ho mai sopportato questo tizio, mi ricordo che presentava un programma alla TV al mattino, sembrava che fosse il Dio in terra, la verità in persona.Finalmente lo hanno mandato a casa, speriamo di non vederlo mai più.Mimmino caro, a casa !!!!!!!!Non è un caso: i provvedimenti debbono poter arrivare in aula, dove poi saranno discussi, emendati e votati, possibilmente da deputati e senatori che godono appieno della prerogativa dell'art.67 della Costituzione.Esattamente il contrario di ciò che sta facendo in parlamento una certa quantità di "miei servitori" che invece di avvalersi appieno delle prerogative del citato art.67, hanno come punto di riferimento non l'intera nazione e quindi anche me, ma solo alcuni privati cittadini qualsiasi, alquanto arroganti e prepotenti, tra l'altro.Una sola persona non puo' condizionare le decisioni del partito.Questa e' democrazia.Si discvute ,si trovano sintesi ma poi si rispetta la maggioranza,tanto piu' se molto grande.Caro Corradino Mineo,rappresenti il nulla, fattene una ragione. Sei l'ennesimo niente che cerca solo d'avere un pò di visibilità personale. Ti sforzi di porti come un libero battitore all'interno di un partito, volendo far meschinamente passare il messaggio che tu sia un uomo libero dentro un partito monolitico. Ai miei occhi, sei solo più ridicolo che comico. Corradino chi?. Che sia chiaro, è legittimo che tu faccia una battaglia dentro al partito, ma dal momento che hai perso, anzi straperso, devi tacere, farti da parte e votare come il partito ha scelto a stragrande maggioranza. Tu, in commissione, non rappresenti te stesso ma una buona fetta d'italiani i cui voti sono stati presi da altri. Nel caso che tu non voglia adeguarti al volere della maggioranza (come appena accaduto), è giusto, anzi sacrosanto, che tu venga sostituito. La prossima volta ti candidi alle primarie e vediamo quanti voti prendi. Ok? Dai, forse a 10 ci arrivi. Ora ti prego risparmiaci la pantomima della vittima a meno che tu da ridicolo non voglia passare a mentecatto.Penso sia ora di farla finita con questi personaggi, in politica chi perde e non vuole allearsi con chi vince, sta all' opposizione. Civati ha straperso contro Renzi ed è giusto che faccia opposizione con i suoi adepti, ma lo deve fare all' interno del partito non in parlamento, se la sua linea non passa il suo voto deve essere coerente con la linea del partito che ha deciso a maggioranza, altrimenti è meglio che i vari Mineo, Civati, Chiti e quant' altri, cambino mestiere.

PS:Il sacrificio di Mineo, il male minore!.Il premier ha legato la sua legislatura (così' come Napolitano) alle riforme, in particolare porterà sul piatto all'eurogruppo l'approvazione in prima lettura, in caso contrario, avendoci messo la faccia, ha detto che lascia!.Ora le riforme sono 

- sia un fatto nazionale, per governare, 
- sia un fatto internazionale con riflesso diretto sui mercati economici 
- ed è materiale di scambio per allentare i cordoni della borsa europea.

Ai mercati poco importa se i senatori sono eletti in primo grado o in secondo, ma le conseguenze sulla mancata realizzazione sarebbero per noi moneta a debito sonante.Ai catastrofisti che vedono in questo (seppur emendabile) progetto ricordo che non siamo morti neanche con il deprecabile porcellum, ed è vero che già che si fa sarebbe il caso di fare bene, ma è pur vero che la richiesta di perfezione ci ripiomberebbe in problemi ben più grandi.Portiamo a casa una RIFORMA DECENTE ed iniziamo a prendere nota delle modifiche che fra Camera e Senato saranno da introdurre poi.C'è inoltre da dire che è possibile che qualcuno SI SFILI, ma è necessario che a farlo non siamo noi!

Mostra altro

Domani aspettiamoci una legge che punirà l'onestà dei Cittadini

12 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Peter Gomez
Direttore de ilfattoquotidiano.it e scrittore http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/11/responsabilita-civile-dei-giudici-punire-le-guardie-al-posto-dei-ladri-lanti-corruzione-in-parlamento/1023882/

 

 

 

 

A tutti i Cittadini Italiani:Stiamo per scrivere un nuovo e finora inimmaginabile capitolo della storia del nostro Paese.Oggi la legge sulla responsabilità civile dei magistrati, inconcepibile in una democrazia.Domani aspettiamoci una legge che punirà l'onestà dei Cittadini ?Apriamo gli occhi e serriamo i ranghi, il peggio sta per arrivare.

Ormai i M 5 S non li comprendo più o forse li comprendo fin troppo bene .Per dimostrare la presenza dei sabotatori tutt'ora presenti dentro al PD , cosa tutt'altro che sconosciuta ,i 101 sono ancora silenziosamente lì pronti a colpire VIGLIACCAMENTE con il voto segreto ogni idea di rinnovamento e di superamento delle larghe intese , il M5S è sempre pronto a tirarsi la zappa sui piedi , non gli basta avere perso già una ventina ( 19 ) di parlamentari , non gli basta avere perso circa 3 milioni di elettori , non gli basta il malumore provocato a una parte della sua base paventando una possibile alleanza con Farage , modello di tolleranza e di gandhismo ...che sia all'opera una strategie per un'uscita prossima di Grillo visto ormai una stagnazione per non dire un peggioramento dei consensi in tutto il Paese ?.e dire che Gomez SOSTENITORE DEL M5S ha spiegato bene quello che succederà eppure si leggono commenti di questi complici attivi dello sfacelo della Nazione che vanno cianciando di norma giusta e idiozie simili. I cefalopodi dispongono di un cervello migliore.L'Onorevole-Cittadino Grillo-Pilato se ne è lavato le mani del votare contro un emendamento disonorevole.La priorità non è far passare buoni emendamenti e bloccare quelli sostenuti da "DisOnorevoli". No. La priorità è quella di dimostrare che il PD è "peggio dei ladri".GrilloAdepti qui  ne danno conferma. "hanno fatto bene".Del discorso di Gomez se ne sono persi una parte. La ripropongo. Chissà se la leggeranno."La situazione sarebbe comica, se non fosse tragica. La legge sulla responsabilità civile dei magistrati infatti potrebbe ora benissimo passare al Senato. La decisione dei 5 stelle di astenersi alla Camera per dimostrare plasticamente come il Pdl (partito dei ladri) faccia proseliti anche nel Pd e nel resto della maggioranza (un’ottantina di dem secondo il leghista Gianluca Pini avrebbero votato a favore dell’emendamento) non è priva di potenziali conseguenze. A Palazzo Madama il governo si regge su pochi voti e in caso di nuovo voto segreto anche il dichiarato no del M5S potrebbe non bastare per cassare la norma."EVVAI !!! NOI SIAMO PURI !!!Qui non si tratta di pusillanimità bensì di cinismo puro. Paro paro a quello dei due capi.

PS: CARO GOMEZ è un piacere leggere i suoi articoli, sono sempre precisi e chiari.
Anch'io, che ho votato e voterò ancora PD, la penso come lei.Io penso che Renzi debba rifondare il PD. Deve mandare a casa tutti i corrotti e la vecchia classe dirigente del PD. Deve andare alle elezioni, con un nuovo partito e chiedere agli italiani di votarlo come hanno fatto il 25 maggio scorso. Con questo parlamento avrà sempre delle difficoltà e molti del PD faranno di tutto per sabotarlo (Bersani, Fassina, Mineo, Bindi, Letta, Fassino, Chiti, ecc). Il PD eletto nel febbraio del 2013 è il suo principale nemico e se vuole fare quello che ha in testa e dice, deve avere un parlamento che lo segue, eletto con lui come premier.

 

 

 



 

Mostra altro

Sempre colpa altrui...sbranatevi tra di voi: continuate così che andate bene.

11 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Blog Beppe Grillo, Bugani attacca Pizzarotti: "Promesse non mantenute". La replica: "Lui vuole spaccare M5s".Arriva tardi, nella notte, il nuovo affondo contro il sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Questa volta è firmato da Max Bugani e pubblicato in bella vista sempre sul blog di Grillo. Scrive il grillino Bugani:

Max Bugani:"Non mi piace chi fa il furbo e soprattutto non mi piace chi fa il furbo nel M5S. 

Prima di diventare sindaco a Parma io avevo letto delle promesse nel libro scritto da Matteo Incerti. Il libro non era altro che una lunga intervista a Pizzarotti e come vedete dalle due immagini si possono leggere chiaramente queste dichiarazioni: "Avviare un inceneritore nella città dell'Authority Alimentare europea e nella capitale della Food Valley è l'ultima cosa da fare. Poniamo rimedio e diventiamo un esempio a livello europeo e mondiale."Se non ce la farete e Iren vorrà batter cassa con possibili penali? "A quel punto la parola tornerà ai cittadini di Parma. Chiederemo loro con un referendum senza quorum se vorranno pagare le penali oppure tenere un inceneritore." Sentire poi che oggi, in risposta alla domanda "lei sarà il leader dei fuoriusciti?", invece che dire "NO, non ci penso nemmeno", è stato detto "ho già molti impegni e il prossimo anno sarò anche presidente della Provincia" è roba da fare accapponare la pelle, almeno la mia. Solo chi ama essere ambiguo, non riesce mai ad essere chiaro." PIZZAROTTI:Ieri sera dalla Gruber ho cercato di rappresentare al meglio il Movimento 5 Stelle e gli apprezzamenti ricevuti da tutta Italia mi rincuorano. Siamo qualcosa di unico nella storia politica del nostro Paese e sono orgoglioso di farne parte. Mi viene però da chiedermi per quale motivo all’interno del nostro movimento sia concesso ad un consigliere comunale come Bugani di utilizzare il Blog di Beppe per sparare contro di me pubblicamente facendo così il gioco dei partiti. Perché al consigliere Bugani è permesso fare queste uscite? Da cosa è mosso il consigliere Bugani? A cosa punta? Nonostante le voci che mi davano in uscita dal Movimento io sono ancora qua e a differenza di Massimo Bugani non sparo contro i miei compagni di avventura per creare così una corrente interna. Le correnti è roba da vecchia politica e nel M5S non devono esistere. Ora finalmente abbiamo capito chi è che cerca di spaccare il nostro Movimento”.

Questo Bugani è lo stesso che si rifiutava di sedere accanto alla Salsi dopo che era arrivata la scomunica sessista di Grillo e lei era subissata di minacce e offese miserabili? E' proprio l'esempio dello scherano slinguatore mandato avanti per mazzolare i nemici del capo. L'immagine perfetta del modello di nuova umanità e nuova politica selezionata da Grillo e Casaleggio.Quindi Bugani, con la stessa sete di coerenza, chiede che Grillo abbandoni la guida politica del M5S come promesso il 3 aprile in caso d'insuccesso elettorale alle europee? Che piccolo essere strisciante.Se per il bene dei cittadini questi sindaci si emanciperanno dal duo senz'altro verranno bastonati ! E questa preoccupazione era evidente in Pizzarotti quando è stato intervistato dalla Gruber ieri sera .Pizzarò .... da quanti mesi che te lo dico ... sei ormai fuori ... ti hanno silurato ... si ho capito cerchi di fare il meglio possibile per avere una medaglia da sbattere in faccia a grillo dicendo : " toh mi vuoi cacciare sappi quello che cacci " ... lo so ...ti capisco .. avresti pure ragione .... ma rimane il fatto che ti ci sei messo tu co ste merdacc** è anche colpa tua ...I nuovi sindaci di Livorno e Bagheria hanno tracciata davanti a loro la fine che faranno non appena cercheranno di amministrare con i piedi per terra invece di inseguire i sogni del due di picche..

Mostra altro

Da reginetta della 7 a quella dei trolletti del viral dello zio Gianroberto

11 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/10/governo-renzi-se-matteo-fosse-silvio/1022090/
Luisella Costamagna
Giornalista e autrice

 

 

 

 

Da reginetta della 7 a quella dei trolletti del viral dello zio Gianroberto , aaaaahhh Luisella queste sì che sono soddisfazioni professionali :))... sintesi della tua, analisi- opinione per non dire da bar della stazione ? Irricevibile ... ritenta con qualche dato negativo documentabile dovuto all'appena insediato RENZI.

La.Costamagna è alla ricerca matta e disperata di un personaggio da cucirsi addosso. Ci ha provato a fare la giornalista seria, ma annoiava. Ha fatto la one-woman-show ma si è fatta mettere sotto dalla Carfagna. Ora tenta di fare la Scanzi/Travaglio con le battutine.Ma fare la giornalista normale? Ma ce lo vedete un Enzio Biagi ad impostare un articolo su un assurdo?.E se Obama fosse Zapatero? E se la regina Elisabetta fosse Ozzy Osbourne?.Che livelli... mah...Un parallelo Renzi/Berlusconi, così semplicistico e caricaturale non si era mai visto.Parlar male del Sole, si può, farlo in questo modo, triturando ogni provvedimento messo in atto e assimilarlo alle azioni del pregiudicato Berlusconi, dire che molte sono rimaste solo promesse, facendo finta di non sapere che certe riforme costituzionali richiedono passaggi lunghi, è disinformazione.Inoltre, ridurre il 41% che ha votato Pd a una massa di creduloni, è decisamente offensivo, insomma, un "giornalismo" incomprensibile, ma che si fa comprendere benissimo.

Io credo che sarebbe il caso di smetterla con questi articoletti alla Scanzi (perfino lui in queste due ultime tornate ha smesso...). Renzi si è imposto, piaccia a meno alla Costamagna, presentandosi come quello che può cambiare molte cose a breve. In molti, me incluso, gli abbiamo dato fiducia, anche perché non è che ci fosse molto da scegliere, visto gli assurdi atteggiamenti di Grillo (spiacente per il M5S, in cui in molti avevamo sperato, ma non voterò mai,un partito con Grillo e Casaleggio, due dittatori destrorsi, al timone). La minoranza invece questa fiducia a Renzi non glie l'ha data: padronissima di farlo, ma insultare a vuoto conviene poco. Certamente Renzi ha dato e sta dando uno scossone, aiutato dalla paura che Grillo sta mettendo a molti. Non è affatto detto che riesca a portare a compimento quello che ci ha promesso, comunque, almeno per me, ne basterebbe una parte. Visti però i nuovi fatti, Renzi oggi ha una opportunità eccezionale per dimostrarsi veramente il nuovo, oppure (speriamo di no) un fallimento: una serie di provvedimenti e di azioni contro la corruzione, siamo veramente al fondo del barile. Se usciranno a breve (diciamo entro il mese o giù di lì) per me avrà meritato il mio voto e confermata la fiducia, altrimenti sono cavoli neri. Questo è quanto, cara Costamagna, mi spiace molto per il suo atteggiamento "scanzesco": ne bastava (e avanzava) uno...La verità è che ciò che diceva Berlusconi aveva il valore di un soldo bucato, ma andava bene ai suoi elettori che volevano che la sinistra (tanto per capirci) fosse bastonata e che i propri privilegi intatti rimanessero intatti, se non aumentati, portando lo Stato al fallimento.Il Renzino, checchè se ne voglia dire, in 15 giorni ha "smosso" tutto ciò che era fermo da 20 anni e che tutti a parole volevano smuovere.Poi è chiaro che non instaurerà un " regime comunista ", ma si darà da fare per cambiare qualcosa in questo paese col contributo di tutti i cittadini di buona volontà, al netto degli opportunisti, chiaramente.Poi se non ci riuscirà ha promesso di tornarsene a casa, e se non succederà farà una fine peggiore di Silvio, e noi con lui.

Mostra altro
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 200 > >>