Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Post recenti

Forse domani altra telenovela. Tutti l’abbiamo capito: dai un ceffone alla sottosegretaria e colpisci il governo e Renzi. Da sempre De Bortoli ce l’ha con il Pd e Renzi. Così con la invenzione delle fonti vicine ad Unicredit, si fa una bella campagna di marketin per la pubblicità del suo libro.

12 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Ferruccio de Bortoli: “Per Boschi problema di coerenza con quanto detto alla Camera” L’avvocato della Boschi : “La fonte dell’ex direttore del Corriere della sera non è attendibile”

Risultati immagini per DE BORTOLI & BOSCHI

E ora da quello che ho potuto leggere, il Ferruccio sta sempre più ingranando la retromarcia…

“Da quello che ho letto – continua l’avvocato della sottosegretaria – de Bortoli dice che conferma le sue fonti vicine ad Unicredit: a me sembra un po’ strano. Uno alza la cornetta, chiama le due persone (Ghizzoni e Boschi, ndr) e dice: ma è vero? Capisco che chiamare in Afghanistan o in Colombia possa essere complesso, ma sentire l’ex Amministratore delegato e un parlamentare credo sia piuttosto facile. Cosa vuol dire ‘vicino’? Per me vicino può significare anche Stazione di Porta Garibaldi o Stazione Centrale…Prima di scrivere delle cose deve riscontrare le fonti”.Mi sembrano tutto meno che dichiarazioni “caute”…Prosegue il “maniavantismo” di De Bortoli…Adesso siamo passati al “Non c’è nulla di male che un politico si occupi e si interessi del destino della banca del territorio da cui proviene. Mi sarei stupito del contrario.” Dalle “pressioni”, derubricato poi al “conflitto di interessi”, per poi scemare verso un “problema di coerenza”…La settimana prossima passerà al “perché, è successo qualcosa”??
(Paura di fare la stessa figura da peracottaro fatta con Carrai, neh Ferruccio??)

A:Sono reazioni caute, anzi di più cautissime.Forse perché evidenziano tanto fumo e niente arrosto, rispondono a chiacchiere invece che con i fatti.
Praticamente la Boschi è stata smerdata in mondovisione, montate una polemica che può portare ad un suo ridimensionamento politico e voi rispondete a chiacchiere dando del “birichino” a De Boroli senza pronunciare il suo nome e minacciando (ovvero chiacchiere) macelli nei confonti dei PD.
Ma come Tizio mi SMERDA e io minaccio Caio.
L’unica logica della cosa è la paura della reazione di CAIO se dovesse attaccarlo veramente, quindi meno (a chiacchiere) all’innocuo TIZIO sperando di fermare CAIO.

Forse De Bortoli al momento della pubblicazione del libro ha pensato che avrebbe venduto pochissime copie e ci ha inserito una notiziola golosa, questi libri i cui fatti scadono in pochi giorni come la ricotta chi li compra se no? Se la notizia era importante e di peso la mandava fuori prima al momento del top del problema della banca in un articolo dirompente . Adesso ha l’aria di qualcosa a frazioni fra il ricatto, la salita sul carro del possibile vincitore e il pizzico di peperoncino inserito nel libro per renderlo più appetibile.Ok De Bortoli fa i suoi interessi. E’ sempre stato ostile al PD di Renzi. Il punto è che la politica italiana è talmente degradata che prende per buono ogni stormir di fronda, se conviene alla propria parte. Dimissioni a gran voce solo per far soffoco, sapendo benissimo che non verranno mai date.

Inizia a calare le braghe. ..Tutti a dire che de Bortoli è affidabile, ma nessuno ricorda la balla dell sms di carrai, una cosa molto grave.I poteri forti….la massoneria….la scorta di Renzi per cui renzi deve chiederti scusa…a De Bortoli ma che ti sei fumato? una persona seria non si nasconde dietro pseudo fonti, le cita con nome e cognome, altrimenti vale meno di zero.Incomincia la battaglia tra parolai . avvocati vs giornalisti ! non capisco l’accanimento(?) del direttore,probabilmente ha cambiato politica..o cerca qualcosa che gli manca e non ha più.De Bortoli ritratta le pressioni dopo 2 giorni di linciaggio della Boschi. C’è ancora qualcuno che parla di lui come di un bravo giornalista con adeguata etica professionale e morale? Spero di no. e’ indifendibile e chi lo difende dimostra la stessa bassezza morale.

ORA: De Bortoli dopo 2 giorni di linciaggio della Boschi basato su un libro da lui scritto e non ancora disponibile per presunte pressioni e subito dopo aver avuto contezza della denuncia della boschi si accorge che lui non ha mai detto che la Boschi ha fatto pressioni ha solo chiesto info, cosa che lui ritiene cosi normale da non averci fatto nessun articolo e nessuna verifica con gli interessati. Era giusto una non notizia da mettere nel suo libercolo. La verità pero l’ha detta quando ha asserito di avere molte querele..ci credo facendo il giornalista in questo modo.

PS lui avrebbe preferito lanciare il suo libro su quanto scritto a pagina 107 facendo fare titoloni sul fatto che il papa beve…per poi scoprire che lui ha scritto che il papa mangia, beve dorme e fa pipi come tutti. Una cosa normale.Ma a trovato il modo di fare pubblicità al suo libro, ora sarà in tutte le trasmissioni TV non a parlare del contenuto ma solo della Boschi.De Bortoli come tutti i giornalisti sanno che per vendere libri bisogna metterci uno scop vero o falzo che sia.

Mostra altro

E’ un magistrato che ci costa un occhio e produce il nulla (quando non è dannoso)

12 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Consip, Scafarto ai pm romani: “Woodcock mi disse fare capitolo su Servizi”

dog eat dog world

“La necessità di compilare un capitolo specifico, inerente al coinvolgimento di personaggi legati ai servizi segreti, fu a me rappresentata come utile direttamente dal dottor Woodcock che mi disse testualmente: al posto vostro farei capitolo autonomo su tali vicende, che io condivisi”. È quanto ha riferito il capitano del Noe, Gian Paolo Scarfato, nel corso dell’interrogatorio svolto ieri in Procura a Roma dove è indagato per falso in uno dei filoni dell’inchiesta sugli appalti in Consip. “Mi scuso per gli errori da “attribuire alla fretta di completare l’informativa”. Ha detto ancora Scafarto ai pm romani che gli contestavano alcuni errori nel compilare l’informativa dell’inchiesta Consip.

Quando qualcuno si deciderà di cacciare woodcock dalla magistratura sarà sempre troppo tardi. Questo ne ha già combinate troppe e magari fa carriera per scatti di anzianità. I danni poi li paghiamo noi coi nostri soldi.

Woodcock non è un MAGISTRATO ma è un POLITICO che si nasconde dietro la toga.
Come può restare al suo posto uno che usa la sua funzione per attaccare i suoi avversari politici ? una sfilza di indagini farlocche finite nel nulla e costate un sacco di soldi in risarcimenti. Vuole diventare famoso ? vuole fare politica ? si candidi apertamente alle elezioni ! cane non MANGIA cane.
Per questo motivo il nostro eroe è sempre lì e non cambia modo di indagare.

E i grullonzi del ducetto razzista sono peggio dei forzitalioti di Silviuccio. Sono disposti anche a credere ad un carabiniere che inventa prove false contro il loro unico avversario e anzi lo incitano a crearne altre. Quando saranno al governo, speriamo mai, sappiamo già con quali metodi hanno intenzione di far fuori i loro avversari: prove false, falsi scoop da parte del loro giornalista (come un Emilio Fede qualunque, sic!) preferito e sciacalli politici che cavalcano il falso.In aggiunta il MS5 vogliono querelare quelli che divulgano interpretazioni su di loro….Peggio dei fascisti.

E mentre tutto il mondo dell’informazione va appresso alle allusioni di De Bortoli, nel mondo dei fatti si scopre che gli “errori” commessi da Scafarto sono ben più di due (cosetta che lo HP omette) e che addirittura in alcune frasi si è inventato la parola “Tiziano”. Nonché, da tre telefonate (altra cosa che lo HP omette) si evince che Scafarto ha scento scientemente di omettere la verifica che il SUV appartenesse ad un vicino (verifica che avrebbe fatto saltare tutto il capitolo “intromissione dei servizi segreti nelle indagini sotto il comando di Renzi”, che a questo punto è invenzione pura. Infine viene fuori che è stato il PM Woodcock a “suggerirgli” di includere questo capitolo nell’informativa.E Sì. Che non è la prima volta che questo “team da sogno” si comporta in questo modo.Ma come ho scritto in alto cane non mangia cane.

 

Mostra altro

I grillini sono un problema sanitario nazionale ! o ci decidiamo a realizzare dei centri di recupero per riportarli alla normalità oppure ce li terremo così e continueranno a fare danni, tipo non vaccinare i bimbi e metterli in pericolo, diffondere fake news di ogni tipo.

12 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

M5s lancia l’allarme: “Dal Pd l’ordine di sporcare Roma tra venerdì e sabato notte”. Poi si accorge della bufala e chiede scusa.Il post rilanciato dal deputato Baroni: “Menti abituate al crimine”. La fonte sarebbe un amico di Renzi.

Risultati immagini per I grillini sono un problema sanitario nazionale !

“Mi è arrivata ora una notizia da un caro amico dell’ebete di Rignano [Matteo Renzi, n.d.r] Occhio perché nelle notti tra venerdì e sabato è partito l’ordine di sporcare Roma in certi punti dove c’è molta visibilità, perché stanno già reclutando persone per andare a pulire dove loro sanno che troveranno molto sporco”.

La bufala è stata segnala dal deputato Pd Michele Anzaldi (“una calunnia preventiva contro il Pd” l’ha definita) , che ha invitato il parlamentare grillino ad “andare da un medico bravo, se non fosse che si tratta di un parlamentare della Repubblica, pagato dai soldi dei cittadini”.

Fatti i controlli del caso, Baroni ha deciso di rimuovere il post contestato: “Mi sono arrivati avvisi che quella che ho pubblicato prima era una falsa notizia – ha scritto su Fb – quindi per correttezza ho preferito rimuoverla. Scusatemi”

Non commentabile. Spero arrivi in tempi brevi una smentita dal M5S. Se così non fosse, questa sarebbe una pietra miliare dell’ imbarbarimento della vita politica italiana, dove la gara è a chi la spara più grossa e possibilmente più stupida.Riaprite i manicomi, levategli alccol e droghe, fate qualcosa, potremmo dire che Baroni ha dato ordine di sporcare ad alcuni amici e incarico ad altro amici di filmarli per accusare il PD. Il M5S ci sta insegnando che non c’è fine al peggio delle fake news.Fossi un pentademente, con una strategia quasi perfetta, farei il gioco opposto. Io grillino porterei l’immondizia in strada, lascerei una bandiera del PD ed una foto di Renzie e così incolperei i pdioti o piddini. Questi sono da legare. Ma lavorare seriamente e risolvere i problemi non è più semplice di queste seghe mentali?Sono quattro ore che sono steso per terra e non riesco a smettere di ridere. Questi sono davvero allucinati. Delirio totale. Ma per carità. Questi dovrebbero governare l’Italia !!!!

L’unica grande emergenza che si vede è quella della stupidità conclamata degli onorevoli a 5s, l’incapacità della sindaca e dell’amministrazione potrebbe essere risolta in breve e con poche sostituzioni, ma la stupidità di alcuni non può essere rimossa !!!!

Di Maio emergenza che NON C’è???? Ma ti sei dato un’occhiata in giro? Siamo lo zimbello di tutto il mondo civile. Ridono della gestione di Roma da Londra a New York! Le fotografie della vergognosa situazione sono riportate su autorevolissimi quotidiani internazionali e te, come quella frescona del Sindaco, ci viene a raccontare che non esiste uno stato di emergenza..??

Mostra altro

No qui, NO la, NO su, NO giù… tutti dicono NO, non cè un cane di partito che dica SI al di fuori del PD. Ma che cavolo di Italia è questa che, salvo l’eccezione del PD, promette tutto ma non propone nulla?

12 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Legge elettorale, no a proposta Pd: testo base sarà “Italicum bis”

Immagine correlata

Fallita la mediazione dei democratici: la proposta di riforma da cui parte la discussione in Commissione alla Camera estende al Senato il premio di maggioranza alla lista che abbia il 40%, con soglia di sbarramento per entrambe le Camere al 3%. Il capogruppo dem Rosato avverte: “Non è detto che la votiamo”

Quelli che dicono che il 60% ha bocciato Renzi si dimenticano di aggiungere quanto il loro partitino conta, in quel 60%. Probabilmente 3%. Il 60% che ha votato no alle riforme di renzi è spalmato in una miriade di partitini e sigle varie che non si metteranno mai d’accordo su alcunchè e che, come negli ultimi 70, hanno reso ingovernabile il Paese. Se lo stesso risultato (40% a favore di un leader politico, 60 è contro) si avesse alle prossime elezioni politiche, ne uscirebbe una maggioranza relativa tra le più forti viste in Italia nel dopoguerra.

I problemi dell’Italia non potranno MAI essere risolti se l’Italia continuerà ad essere l’Italietta dei 67 governi in 71 anni, In Germania si vive meglio che in Italia perché, mentre la Germania in 71 anni ha avuto 11 governi , l’Italia in 71 anni ha avuti 67 governi. Perché una nazione funzioni ha bisogno di un governo che duri un’intera legislatura, anche il miglior governo al mondo in un anno e mezzo (durata media governo italiano) non può far nulla. L’italicum voleva proprio rendere l’Italia un paese normale uguale a Germania o altre nazioni, dove chi vince governa per una legislatura se ha governato bene lo si conferma altrimenti si manda al governo qualcun altro. Quindi chi è al governo è costretto a far bene e anche chi è all’opposizione deve far bene per proporsi come valida alternativa. In Italia con gli inciuci questo, non esiste.

Il PD ha sbagliato a proporre un sistema elettorale in quanto i partiti che avevano bocciato la riforma costituzionale avevano detto che entro sei mesi avrebbero presentato una riforma costituzionale ed una legge elettorale adeguata al cambiamento proposto. Quindi il PD avrebbe solo aspettare che questi partiti si cuocessero da soli. Hanno voluto la palude se la devono godere. Non è irresponsabilità ma rispetto delle scelte effettuate.

Se vogliamo uscire dalle sabbie mobili della politica che ci affoga non c’è alternativa. Aldilà di questa banalità : una legge elettorale serve?, Credo prorpio di sì ..perchè qualcuno deve pur aver la maggioranza. L’idea del PD era quella del ballottaggio quella cioè che alla sera del secondo turno sai chi vince e quindi chi ti governerà. e in tal caso nessun inciucio è possibile. .Ma una proposta del genera non sta bene alle altre forze politichie FI e M5S Lega e compagnia bella. La proposta attuale del PD allora è quello di un metodo misto maggioritario e proporzionale..non va bene neanche questa. Dicono sempre no..si lamentano le solite vittime . Evidentemente non sanno quello che vogliono e l’importante è dire sempre no. E questi sarebbero i nuovi politici…ma andate a studiare e a lavorare per piacere.

Ma e come fai a giudicare un governo se dura circa un anno e mezzo? Sarebbe come dover giudicare una donna (o uomo) è da sposare al primo appuntamento. Se un governo dura 4/ 5 anni si ha il tempo di giudicare se ha governato bene o almeno ha fatto il possibile per migliorare l’Italia) e si ha anche il tempo di giudicare l’opposizione se ha saputo sempre e solo dire no come i bambini di 3 anni o se ha fatto delle controproposte serie. E’ quello che succede nei paesi normali dove i politici a differenza di quelli italiani non hanno la scusa di poter dire di aver governato solo un anno e mezzo) sono mediamente più responsabili dei nostri e quindi lavorano meglio, perché sanno che devono rendere conto agli elettori, vedi Germania.

Facciamo veramente pena. Non c’è nessuno paese democratico al mondo che sta anni e anni a discutere sulla nuova legge elettorale senza venire a capo di nulla.Mi sembra di vedere lo scarabeo stercorario nel sua diuturna terribile fatica di trascinamento del suo “prezioso” carico.Ma almeno questo animaletto,alla fine,riesce a raggiungere lo scopo che si era prefisso.Vuoi vedere che non riusciranno a farla neanche in tempo per la scadenza naturale della legislatura!

Mostra altro

Renzi non mollare il sistema tedesco và bene insisti

11 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Legge elettorale, Pd propone sistema tedesco “corretto”. Renzi pessimista: “Vogliono riforma solo a parole” In commissione i democratici porteranno un modello per metà proporzionale e per metà maggioritario, con soglia di sbarramento al 5%. Secondo il segretario trovare un’intesa sarà però difficile perché “continuano le grandi manovre di chi perde tempo”. Berlusconi: “No a maggioritario e preferenze”

Immagine correlata

I PD propone, il M5S attacca. Questo il leit motiv quotidiano della politica italiana. Ma quando avverrà che da questo oscuro centro di potere arrivi una proposta ? Sono francamente stanco di pensare che la politica italiana debba solo a ridursi a questo. In UE ci potrebbero essere cambiamenti importanti e noi stiamo a litigare come microcefali. E basta….! su diverse testate da giorni nell’ordine: il PD e Berlusconi d’accordo sulla legge elettorale proporzionale ; il PD e MS-5 d’accordo con la legge elettorale maggioritaria; stamattina: Berlusconi dice si al MS-5 sulla legge elettorale.  e ora che il PD porta la sua proposta che assomiglia al Mattarellum, l’accordo è con Verdini ( determinante in termini di percentuali no con il suo 0,? soprattutto se lo sbarramento è al 5%).A parte che forse i giorna…lai dovrebbero avere una professionalità migliore di quella dei veggenti che scrutano la palla di cristallo e poi la sparano a caso su quello che accadrà, ma cosa pensavano gli ” honestizzimi” avversari politici ? che il PD avesse sempre l’anello al naso dei politically correct, quando tutti gli altri pensano solo a pararsi le terga? Voi grillini volete pure l’esclusiva degli accordi col centrodestra, se li fate voi è democrazia, se li fa il PD è un inciucio con verdini. Siete sempre più uguali agli altri e sempre più ridicoli. Aggiungo è “commovente”,  fra le altre cose, vedere come Berlusconi si affanni ad evitare il maggioritario, visto la drastica riduzione di Forza Italia nell’elettorato.  Con il proporzionale e senza le preferenze potrebbe ancora una volta  giocarsi il potere legislativo con gli inciuci con tutti i partiti cespuglio.

OK:C’è sempre lo stupido che guarda il dito e non la luna. Che c’entra il sistema tedesco con Verdini? Il M5S non ha nessuna idea sulla legge elettorale o meglio non ha il coraggio di esprimerla perché nella sua visione c’è un mondo diviso tra gli “onesti” (quelli che votano Grillo) e una massa di ladri da mandare in galera. E’ la vittoria del bene sul male. La stessa concezione che fu di Hitler e di Stalin. Come in tutte le sette, il dialogo, il compromesso, l’accordo, la coalizione ecc. non è tollerata. Io sono l’unico depositario della verità, sono l’unico onesto, e perciò non posso mescolarmi con nessuno. Dopo l’integralismo islamico abbiamo l’integralismo grillamico.

Il 4 dicembre è stata persa una grande occasione per modernizzare questo paese di persone farlocche con,ognuno,la sua piccola “renditina” di posizione.Purtroppo la maggioranza è composta ancora di persone come VOI………ed è uno dei motivi per cui saremo costretti alla “decrescita felice” e all’estinzione come Nazione Civile! il 60% che tanto vi consola ha votato No vero, ma i missini a cinque stelle hanno votato con Berlusconi, Salvini, Meloni, Casapound, ANPI, Camusso, Landini, Cirino Pomicino, Monti e quasi tutta la prima repubblica, Bersy, Speranza, D’Alema e un’altra metà del PD.Renzi ha perso con il 40% di Si… ma tutti voti solo suoi.Non cantate vittoria troppo presto.

Mostra altro

No vaccino no scuola.Misura necessaria, vista la diffusione di bufale ad opera degli analfabeti grillini e dei loro degni rappresentanti.

11 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Lorenzin annuncia l’obbligo delle vaccinazioni a scuola: “Il decreto è pronto”

“Lo porterò venerdì in consiglio dei ministri”

Vaccini: pronto decreto per obbligo a scuola.Di anno in anno saranno decisi quelli da fare per iscriversi. “Ho mandato il testo di legge al presidente Paolo Gentiloni e domani lo porterò in consiglio dei ministri”.

Risultati immagini per No vaccino no scuola

Finalmente.Inoltre aggiungo che sui minori c’è comunque una tutela dello Stato.
Il genitore non è il proprietario del pargolo e non può disporne come gli piace di più. Soprattutto se a rischio sono la salute del minore e della collettività.Brava Lorenzin. Norma di civilta! Bisogna creare una cultura della responsabilità! Finalmente fuori dal Medioevo. Alleluja. Sono gli italiani che hanno cervello che ringraziano. Le case farmaceutiche possono gioire nella stessa misure in cui gioiscono le assicurazione per la RCA…o voi vorreste togliere anche quella? gioiscono di più a curare l’eventuale malattia ve lo assicuro ma proprio a certa gente questo non arriva!! secondo voi per la polio ad esempio (uno dei vaccini obbligatori) ci guadagnerebbero di più su un paio di dosi di vaccino o su un ciclo di cura della malattia (senza contare le spese sociali vita natural durante che comporta una persona guarita da polio se sapete cosa provoca!!)Per fortuna viviamo ancora e non so per quanto in un bel  Paese libero! Dove c’è la libertà di difendersi dai cervelli squinternati che danno retta al primo sciamano che passa mettendo a repentaglio la vita e la salute dei nostri figli! auguriamoci che non raggiungano mai il potere.

Mostra altro

SI SBAGLIA ENORMEMENTE A DEFINIRLI ” RIDICOLI ” !!!!!!!!!!!!! Hanno un piano studiato a tavolino per prendere il potere!!!!!!!!!! Sono peggio dei fascisti……..sono molto pericolosi…se malauguratamente dovessero prendere il potere…….confido nei carabinieri .

11 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Che si inventeranno oggi Beppe Grillo e il M5S per finire in prima pagina? I grillini hanno ormai definito una strategia per dettare ogni giorno l’agenda politica e “costringere” media e politica a parlare sempre di loro. Ecco come funziona e su quali temi fa leva.

Risultati immagini per Che si inventeranno oggi Beppe Grillo e il M5S per finire in prima pagina?

PICCOLO ESEMPIO:Oggi skyTg24 alle 13 ha mandato in onda Dima,senza contraddittorio, che ha accusato il sottosegretario Boschi di avere ,prima ancora di essere ministro, tenuto una riunione nella sua casa, col babbo, per salvare la Banca Etruria,il tutto con la certezza di essere protetto dall’immunità,certo che l’intervistatrice avrebbe quanto meno, ricordare le date, c’è discrepanza con la ricostruzione del grillino ,se poi si scoprirà che il ‘povero ‘De Bortoli è stato ingannato dalla sua fonte sicura,a loro fa un baffo ! Giggino ha accusato  Soru di esportare capitali nei paradisi fiscali,dandolo per certo come ha fatto oggi ! se uomo d’onore dovrebbe quanto meno chiedere scusa ai cittadini ai quali ha rifilato la bufala,non dico a l’ex governatore pienamente assolto dalle accuse urlate a La7 dal reuccio, ma ciò richiederebbe una onestà morale che non vedo albergare nel movimento !.

ALTRO PICCOLO ESEMPIO:Quello dei media è un esempio perfetto dell’ipocrisia pentastellata. I fedelissimi di Grillo da una parte si scagliano contro i giornali posseduti dai “grandi gruppi finanziari” (e chi dovrebbe possederli, peraltro, il falegname sotto casa?) “persecutori” nei confronti del movimento e i “giornalisti / giornalai” prezzolati, dall’altro sfruttano i quotidiani per divulgare le loro “non posizioni” sulla politica interna ed estera con l’obiettivo di ottenere clamore mediatico e quindi i consensi di chi ciecamente ogni giorno condivide qualsiasi notizia anti governativa (vera o falsa non importa) sui social.

MA:Tutti i vari movimenti che sono nati, spontanei,  per promuovere un vero rinnovamento sono finiti per essere gestiti in un contesto da “pirla” per cui nessun rinnovamento c’è mai stato. L’Italia è un paese che non si è mai rinnovato. Questa cosa è già avvenuta nel ’68, un movimento straordinario, di massa, di giovani, che però è totalmente naufragato perché consegnato nelle mani dei “pirla” – in quel caso di Lotta Continua e poi delle BR. L’ipotesi che è stata fatta è che i “pirla” siano stati finanziati proprio per far fallire il movimento togliendo loro il supporto di massa. Il rinnovamento strutturale del nostro paese, affidato a Grillo, sembra ricalcare la stessa parodia: creiamo una alternativa fasulla, boccaccesca, pagliaccesca al fine di consolidare il potere esistente. Sostanzialmente i grillini credono di poter prendere per i fondelli i cittadini: forse non sanno che il popolo, sopratutto il popolino, ha la memoria lunga: Tra un pò non  ci sarà Web che tenga: torneranno da dove sono venuti ( dagli scantinati della Casaleggio associati)  forse inseguiti dalle  persone che hanno ingannato promettendo di risolvere tutto e subito.

Sono sempre stati esclusivamente puro marketing, sono praticamente l’evoluzione della specie con Berlusconi e la sua propaganda a fare da anello precedente della catena evolutiva.L’unica differenza è che il progresso tecnologico ha spostato la loro propaganda dalla tv al web, rendendola ancora più pervasiva: la tv puoi anche spegnerla, il web invece no e anche quando sei in un certo ambiente web a discettare di cose che con la politica c’entrano niente ecco che ti compare a sorpresa il grillino di turno che parte di solito a dare addosso ai nemici del m5s anche se il suo post è completamente off topic e se a nessuno dei presenti interessa, e se poi provi pure a riprendere il grillino per ricordargli la netiquette ecco che lui si inalbera e ti attacca subito con un “ah, voi del pd (perché tutto il resto dell’umanità diversa da quelli del m5s per un grillino è “il pd”)”…

Il sistema grillo/M5S crea populismo e chiama a raccolta dei coglioni. Il fatto e che dimostra che grillo Di Maio sono dei fascisti utilizzano il detto di Mussolini “parlate pure male di me ma purche’ se ne parli” la differenza e’ che prenderanno un consenso del 30 %  ma una vaffa – idioti – ignoranti – delinquenti  ed altro dal 70 %. Contenti loro contenti tutti ma il problema che questi dementi del 30 % non capiscono che grillo continua ad arricchirsi alle loro spalle e loro rimangono dei poveri coglioni miserabili.

Mostra altro

Avanti con un sistema MAGGIORITARIO ( quello voluto dagli italiani nel referendum del 1993) che spazzi via i partitelli e mandi a lavorare i “mantenuti” della politica !

11 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Legge elettorale, resuscita l’Italicum (quello modificato). Asse Fi-M5s-bersaniani. Il Pd: “Così è difficile trovare sintesi” Renzi aveva chiesto un maggioritario, ma tutti i gruppi puntano sul proporzionale uscito dalla Consulta. Anche se il M5s apre a un dialogo con tutti, soprattutto per un premio di maggioranza.

Risultati immagini per Legge elettorale, resuscita l’Italicum (quello modificato).

Patetici partitelli ( Mpd , FdI, SI, Ncd ) che sperano solo nel Proporzionale e in una bassa soglia di sbarramento, per sopravvivere ( sulle nostre spalle) e il partito di Berlusconi che nell’irresponsabilità generale di un Paese in cui comandano tutti, cioè nessuno, trova la sua ragione di esistere.Ecco chi sono i “sostenitori” di un sistema elettorale come quello uscito dalla Consulta.Il peggio d’Italia.

E’ la conferma che il PD è l’unico partito ad aver fin dall’inizio,cioè da dopo il 4-12, una posizione seria sulla legge elettorale, puntando al maggioritario che è l’unico sistema che con i dovuti accorgimenti, può garantire la scelta del governo senza sacrificare la rappresentatività. Gli altri partiti pur di preservare il loro “particulare” sono pronti ad espropriare gli italiani del diritto di decidere da chi farsi governare e a provocare il caos post elettorale come ai bei tempi della prima repubblica,quando per fare un Governo ci voleva,quando andava bene, almeno un mese e se ne usciva con accordi di palazzo,infischiandosene degli elettori.Ed hanno pure il coraggio (barbaro) di presentarsi come coloro che vogliono garantire la libera scelta agli elettori sbandierando ipocritamente la battaglia contro le liste bloccate…
Del PD e del suo gruppo dirigente si possono anche dire peste e corna,ma questo è uno di quei punti in cui è veramente intellettualmente disonesto dargli addosso,se non si è tifosi interessati.

Avanti con un sistema MAGGIORITARIO ( quello voluto dagli italiani nel referendum del 1993) che spazzi via i partitelli e mandi a lavorare i “mantenuti” della politica !

C’era un tempo non molto lontano in cui si poteva sperare che la sera delle elezioni già si sapeva chi ci avrebbe governato ,quella ipotesi se ne andata con il 4/12/2016 ed ora siamo nei perfetti giochi della politica più becera ,dove partitini da prefisso telefonico come diceva Bossi possono condizionarci ,ma credete che Alfano ,D’Alema e company,e cepuglietti vari possano mai accettare una soglia al 5/8 % o che possa passare una legge che premia la lista e non le coalizione  ? È  come sperare che il tacchino anticipi il Natale .NON SE NE ESCE o meglio se ne uscirà con un papocchio dei soliti e credo che se ne uscirà qualcosa sarà la solita “montagna che partorisce il topolino”, ovvero quella brutta legge uscita dalla Consulta con l’allargamento delle preferenze (che producono i veri nominati, oltre che la guerra interna ai partiti e l’acuirsi di voti di scambio) e proporzionale a go-go, magari con soglia bassa così tutti possono andare felici e contenti sperando di rientrare con micro-partiti inventati per non morire. Poi si voterà e dopo lo spoglio ci si accorgerà che non c’è maggioranza e per “l’alto senso di responsabilità” di qualcuno si farà un governicchio che traballerà ad ogni starnuto senza produrre nessuna riforma nei fatti. Ma tant’è, forse ci meritiamo questo.

Se l’unica ossessione fosse, voler governare per fare il bene del popolo Italiano, non ci sarebbero problemi, si sarebbe già trovato un accordo, siccome di fare il bene degli Italiani è l’ultimo dei pensieri di questa classe politica, allora, per cercare il proprio, di bene, si cercano i cavilli su ogni proposta, perché, si vorrebbe una legge elettorale che desse la certezza assoluta di vincere loro, per continuare a perpetuare le politiche fatte fino ad ora……..Beati i beoti che continuano a sponsorizzare e difendere questi personaggi……ma dove andremmo a finire.

Mostra altro

L’articolista dimentica di dire che la proposta M5S era solo fuffa mediatica ed avrebbe inciso molto,ma molto meno di quella del PD. Ma sarà stata una svista…

11 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Vitalizi, alla Camera si prende tempo. M5s attacca il Pd.Addio al bicameralismo per i dipendenti di Montecitorio e Palazzo Madama. Arriva il ruolo unico.

Risultati immagini per Vitalizi

L’organizzazione del Parlamento cambia volto. Con il via libera al “Ruolo Unico” dato in contemporanea dagli Uffici di presidenza delle due Camere, nonostante il referendum costituzionale sia stato bocciato, non ci saranno più i “dipendenti di Camera e Senato”, ma i “dipendenti del Parlamento” che svolgeranno la loro attività a Palazzo Madama o a Montecitorio e che potranno passare da un ramo all’altro a seconda di necessità e competenze. Passando poi per una “valutazione” e un controllo degli straordinari fatti (“200 ore all’anno non retribuite”) per ricevere incentivi. Tutti i gruppi votano a favore, tranne il M5S. I presidenti Pietro Grasso e Laura Boldrini esprimono “grande soddisfazione” e parlano di “innovazione profonda” e di “segno rilevante della capacità di autoriforma” del Parlamento.Sul fronte dei vitalizi, invece, si prende tempo. O meglio, “si dà tempo” a tutti i gruppi, fino al 24 maggio, di presentare proposte capaci di risolvere una questione che, a giudicare da quanto sta avvenendo a Montecitorio, non si annuncia semplice.

Solito populismo becero dei 5 stelle… contano i fatti e i fatti dimostrano che il Governo Renzi in 3 anni in merito alla riduzione dei privilegi ha fatto più di quello che si sarebbe potuto fare in 30… anche l’Europa c’è lo riconosce. Forza Matteo!

A settembre i più contenti di tutti saranno proprio i grillini, che si vedono ricevere un vitalizio senza avere nè arte nè parte e dopo una legislatura inconcludente, nella quale hanno solo collezionato gaffe e figuracce. Per loro non soltanto un privilegio, ma, soprattutto, un privilegio immeritato.

E’ che non tutti non sono scafati come i 5S che hanno capito che il trucco è semplicemente megafonare una cosa e fare l’opposto.
Quando l’M5S parla di equiparare le pensioni dei politici a quelle delle persone normali mica intendono come tipologia di accantonamento.
Per capire cosa intendono basta guardare cosa fa il gruppo dei consiglieri M5S in Liguria, regione nella quale i vitalizi non ci sono per legge e loro per equipararsi a chi politico non è e quindi una pensione ce l’ha, si prendono una parte dei rimborsi e se la accantonano come fondo pensione personale.
Dove c’è strillano che va levata, dove non c’è se la accantonano pure se non c’è, geni.
E dato che non hanno neppure il TFR, per equiparare il tutto con i lavoratori che ce l’hanno si trattengono un’altra quota da ritirarsi quando finisce il mandato come TFR inventato da loro stessi per loro stessi.
E parliamo di 1000/1500 cucuzze a testa, lo stipendio di un operaio, messe da parte ogni mese dagli eletti del partito che combatte i privilegi della kastah.
Il tutto naturalmente a parte il famoso stipendio che si tagliano.
I 5Stelle mica sono bravissimi a caso, ma perché mentre fanno ‘sti giochini possono godere di un oceano di sBegli che stanno h24 in rete a difenderli perché loro prendono solo 2500 euro il resto lo danno agli orfani e che sono così gonzi che gli eletti nemmeno si devono nascondere, ma le cifre che si pappano le mettono tutte in rete e ce lo scrivono pure, che è il loro fondo pensione/TFR!

Mostra altro

Titolo da fakenews si utilizza Banca Etruria e poi nel testo si evince che gli esuberi sono di Nuova Banca Etruria, CariChieti e Banca Marche. Solito titolo acchiappaclick!

11 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

1.569 esuberi. La scure di Ubi su Nuova Banca Etruria, Marche e Carichieti

Nell’aggiornamento del piano industriale prevista la chiusura di 140 filiali.

Risultati immagini per esuberi.

Stiamo divenendo tutti ‘degli esuberi’.
Sono circa 13mila i bancari che lasceranno il posto di lavoro nei prossimi anni per un costo compreso tra 1,6 e 2 miliardi di euro. La stima arriva dalla First Cisl, primo sindacato del settore finanziario italiano, che ha analizzato i piani industriali di 17 gruppi del credito. Grazie ad accordi sottoscritti nel 2016, in aggiunta ad altre uscite in corso frutto di intese precedenti, si arriva dunque a una cifra di 12.952 esuberi dei quali la maggior parte si deve ascrivere a Monte Paschi di Siena (2.900 al lordo del turnover, 600 uscite già pattuite), a Unicredit (2.900), a Banco Bpm (2.100) e a Ubi (1.300). Per l’istituto guidato da Jean Pierre Mustier si potrebbero considerare anche i 3.900 nuovi esuberi previsti dal piano approvato lo scorso dicembre ma che saranno oggetto di trattativa sindacale a partire dalle prossime settimane.

Anche se ce gente che dice! e meno male che il Frottolo Rignanese disse che
“lo stato mette soldi , per salvare i poveri lavoratori che non hanno colpe” Resta comunque una decisione giusta a fronte della completa diseconomicità di molti dei nostri istituti.

Vediamo di ricapitolare un po’ le cose per fare un po’ di informazione seria:
1) Le banche italiane hanno dei costi di gran lunga superiori a tutti i competitor europei e questo deriva da delle strutture bancarie obsolete che hanno fatto un uso limitato dei progressi tecnologici garantiti dal web per ridurre i costi, procedimento che doveva essere fatto già diversi anni fa.

2) Le banche italiane sono tra le più costose per i loro clienti in termini di prodotti offerti e questo non può che essere diretta conseguenza del punto 1.

3) La BCE e molti altri istituti hanno da tempo suggerito di riformare il credito in Italia anche a fronte di interventi profondamente non popolari. Il precedente governo su questo versante si è mosso bene con le numerose riforme del credito che hanno coinvolto le BCC e le Popolari, scoperchiando in molti casi il vaso di Pandora del clientelismo e del malaffare.

4)Laddove gli istituti sono andati in difficoltà sono state intraprese diverse strade, i 4 istituti famosi istituti (di cui 3 acquistati da Ubi) subirono il bail-in. Scelta ottima se non fosse stato che poi si optò per rimborsi milionari assolutamente ingiusti verso gli investitori retail che avevano acquistato quei titoli, tali rimborsi NON sarebbero mai dovuti avvenire.
Un altro istituto, ben più grande dei 4 sopracitati, MPS è stato invece nazionalizzato per evitare l’impopolarità di un nuovo bail-in. Anche in questo caso la scelta è stata negativa e a costo per i contribuenti anzichè per i clienti della banca.

5) Ubi ha comprato 3 delle 4 banche “mezze fallite” ed ha avviato un piano industriale per trasformarle in aziende efficaci ed efficienti e questo comporta dei costi.

La domanda è: c’erano forse alternative? NO! in ogni caso si è evitato il peggio, col mo vi mento al governo gli esuberi sarebbero stati al 100%… abbiamo emesso un atto per taluni impopolare ma necessario, infatti i risultati sono lì a dimostrarlo, gli altri nel frattempo si riempiono la bocca di vile populismo!

Mostra altro