Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Post recenti

All’asilo infantile sono molto ma molto più seri.

2 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Vacilla l’accordo sul tedesco. ACCORDO IN BILICO

Monta la rivolta dentro M5S. Renzi si mostra flessibile perché se salta tutto non si vota a settembre.

Risultati immagini per All'asilo infantile sono molto ma molto più seri.

I pentadementi si odiano tra di loro,la tavernicola poi detesta la raggi,fico di maio.prima finisce questa legislatura meglio è.

La verità è che, al di là dei proclami e delle pseudo votazioni on line, i 5stalle hanno una fifa boia di andare al voto perchè sanno che non gli andrebbe per niente bene.

Il solito problema da Genova a Milano dando la linea a Di maio avevano deciso di rinunciare alla possibilta’ di governare perche’ dopo i disastri nazionali nelle varie citta’ e senza una classe dirigente e un progetto o un idea paese che sia valida e realizzabile scappare sui tetti e abbaiare alla luna per altri cinque anni sarebbe stato meglio e questa legge da le garanzie per sottrarsi alle responsabilita’.Di maio che non sa leggere e non capisce niente subito e’ andato in tutte le tv a dichiarare la sua disponibilita’ visto che l’unico che cambia vestiti da premier un giorno si e l’altro pure ,che ci tiene a essere capo del governo e’ lui. Poi qualcuno come Fico tra i pentastellati ha iniziato a capire, e le cose adesso in quello scieamento si sono incasinate. Stasera mi prendo io la liberta’ di fare Topolino,con un po’ di autoironia,a considerando che per me e altri e’ un mistero per quale motivo i 5s dovessero votare questa legge, proprio loro, che al contrario avrebbero dovuto puntare a un maggioritario senza se e senza ma non credo di esserci andato molto lontano.

E’ la dimostrazione del marasma previsto in seguito alla vittoria del no referendario. Comunque vadano le cose, adesso le carte migliori in mano le ha Renzi, e le sta giocando da maestro: che Gentiloni cada o resti in piedi per il PD va benone. Bravo! E il M5S sta esplodendo come da programma, mentre il MDP partito con gran botti si sta riducendo a una ridicola pernacchia.

E come di conseitudine ITALIANA.Sulla legge lettorale c’è il solito casino: ciascuno pensa a se stesso e nessuno al Paese Italia. Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere presenti nel momento di protestare e assenti nel momento di decidere e dare una svolta. Irreversibile decadenza? Speriamo di no. Non per salvare la sedia a qualcuno, che qualcuna ci dovrà pur sempre essere sopra quella sedia, ma per il futuro dei nostri figli e nipoti.

Se saltasse tutto, vi sarebbe una alternativa molto interessante, il Consultellum del Senato. Strano che nessuno ci abbia mai pensato. Soglia all’8% se sei da solo, 3%in coalizione se la coalizione supera il 20%…. fra l’altro su base regionale. Senza premio di maggioranza coalizioni non ci sarebbero comunque…. si andasse a votare con quello anche alla camera?

MA PER ME L’UNICO RIMEDIO E’ QUESTO !!! Abolire tutti i partiti e inventarci una nuova democrazia. Tutto questo con una votazione popolare per decidere 10 grandi personalità eletti dal popolo. I primi 10 vanno al bollottaggio che si presentano alle elezioni per guidare L’Italia. Chi vince governa per 5 anni con 10 ministeri e 10 persone esperte di sua fiducia. Abolizione del Parlamento, Senato ed eliminazione di 945 parlamentari. Dopo 5 anni si ritorna a votare e diamo la parola al popolo che scegli di confermare chi ha eletto (massimo 2 mandati) oppure eleggere qualcun’altro. Organi di garanzia validi per 7 anni: Il Presidente della Repubblica, La Corte Costituzionale e il Csm tutti eletti dal popolo. Questa è la mia idea. Così eliminiamo il potere di tutte queste persone.

Mostra altro

Quando la scienza diventa Scientology se ne vedono le conseguenze.

2 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Genitori, nessuna improvvisazione. I figli pagano le scelte sbagliate.

Quando il piccolo Francesco Bonifazi stava per entrare in coma, i genitori hanno deciso di chiamare l’ambulanza. Scelta arrivata troppo tardi perché l’errore, gravissimo, originato da un’evidente disinformazione, era stato già compiuto: pensare di curare un’otite con l’omeopatia, senza ricorrere alla somministrazione di antibiotici. Ma c’è un aspetto ancora più inquietante di questa storia triste: quando l’omeopata, che quei genitori avevano preso come punto di riferimento, ha chiamato il medico del pronto soccorso che stava soccorrendo Francesco, la prescrizione è stata quella di una “semplice terapia domiciliare”.

Risultati immagini per I figli pagano le scelte sbagliate curare un'otite con l'omeopatia

Genitori rimasti bambini. I veri bambini rimasti senza riferimenti ed esempi formativi. Tra poco le conseguenze globali.Invece del battesimo, all’ anagrafe fate loro il test di paternità, 5 o 6 domande sui doveri e responsabilità.

Mostra altro

Giorno triste per GUFI,CAMUSSO e GRULLINI ,c’è un miglioramento nell’economia e a loro è molto indigesto.

2 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

L’Italia non è più lo scolaretto sotto giudizio. Ecco perché l’ok di Bruxelles allo sconto sulla manovra è vicino.Padoan scrive a Bruxelles e chiede una legge di bilancio più leggera. Moscovici: “Non ostacoleremo la crescita dell’Italia”

Risultati immagini per Giorno triste per GUFI

Certamente, con M5S al governo, raggiungeremo la Grecia.Non solo: la supereremo pure: almeno, Tsipras, ha avuto un soprassalto di coscienza, e si è fermato prima di portare al disastro totale, i propri concittadini.
Gente come Di Maio, DI Battista, sono così imbottiti di fanatismo religioso, che porteranno l’Italia alla devastazione, fuori dall’euro,convinti, sempre, di essere loro, e solo loro, nel giusto.Tutti ricordiamo l’allegra gita dei vertici di M5S, ad Atene, a sostenere l’uscita della Grecia dall’euro, proprio mentre i pensionati e gli stipendiati, svenivano sotto al sole, facendo le file ai bancomat.

Ma loro i rosiconi:Tagliate i 4,5 miliardi che buttiamo per i cladenstini solo per il 2017.E te pareva se la colpa non era dei negri…Secondo il presidente dell’INPS, come si verifica facilmente in rete, ogni anno i cittadini stranieri versano all’INPS 8 miliardi di euro e ne ricevono 3, semplicemente perché spesso lasciano l’Italia senza maturare la pensione…la realta’ che sono i numeri che non mentono mai , ci dice che il paese lentamente va meglio e stiamo uscendo dalla crisi, i tren sono tutti al rialzo, se riusciamo a accordarci pure su questa flessibilita’ e non avremo una manovra lacrime e sangue di cosa parleranno Travaglio, Giannini, Annunziata,Topolino e Minnie,pur di attaccare Renzi e il PD? La vedo dura …..

Ma i rosiconi mai domi:2280 miliardi di debito, a fine anno sei a 2400…….di che flessibilità o altro debito parli …..le favole lasciale ai bambini che manco ci credono più……sei tecnicamente fallito.E no mie cari  i rapporti che valgono sono quelli tra deficit e pil come ha spiegato ieri sera molto bene Matteo Renzi.L’importante e’ la crescita, il debito e in caso di crescita é solo un numero tra i tanti che si danno , basta vedere debito pubblico giapponese o americano, quindi realmente non so di cosa parlate.Comenque non desideravo fare un paragone tra le tre economie ma solo cercare di rappresentare il fatto che la crescita e’ ben pu’ importante del debito, cioe’ se noi riuscissimo a realizzare una crescita del 2% permanente nel tempo, oggi piu’ vicina di quanto lo fosse 4 anni fa, la voce del debito pubblico diventa molto meno influente di quanto lo sia oggi,e per questo penso che il PD e il suo segretario hanno le energie per tentare di giocarsi la partita in Europa con possibilita’ di vincerla, sarebbe molto piu preoccupante se questa partita la giocassero quelli delle scie chimiche che probabilmente non hanno neanche mai letto i trattati.Si ragazzi non e’ una cattiva notizia, pero’ bisogna essere chiari e onesti, non stiamo parlando di riduzione del debito, quello c’e’ e nessuno lo tocca, ci curiamo di incrementarlo un pochino meno degli anni passati secondo le previsioni…quello che diminiuisce e’ la velocita’ di indebitamento il rapporto debito/Pil”, che sara’ nominalmente ulteriormente migliorato se l’ue, accetta di spostarci 9mldi di debito agli anni successivi.Non mi stanchero’ mai di affermare che l’italia ha bisogno di un equilibrato mix di maggiore ONESTA’ e SOBRIETA’, solo in questo modo si possono riequilibrare i conti senza gravare sui consumi con effetti economici recessivi.

Mostra altro

Mentre Grullo il Francescano se ne sta sul suo yacht in Sardegna a spalare m..da a tutti, su un blog nemmeno suo, il governo pd pensa all’Italia che lavora e che produce.

1 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Mini balzo del Pil mette al riparo le stime del governo. L’Istat rivede al rialzo le previsioni sulla crescita: +0,4% nel primo trimestre. Su base annua il Pil sale a +1,2%, stima migliore di quella dell’esecutivo

Risultati immagini per balzo del Pil

Un balzo dello 0,4% nel primo trimestre del 2017 rispetto ai tre mesi precedenti e una stima su base annua che tocca quota +1,2 per cento, superiore anche alla previsione del Governo contenuta nel Documento di economia e finanza. Le notizie positive per il Pil arrivano dall’Istat, che rivede al rialzo le indicazioni fornite a metà maggio, quando la stima del prodotto interno lordo era di un +0,2% congiunturale, rispetto cioè agli ultimi tre mesi del 2016, e di un +0,8% tendenziale, cioè in rapporto allo stesso periodo dell’anno scorso. La revisione delle stime, spiegano dall’Istat, è dovuta all’integrazione nei dati della buona performance dei servizi. La stima del Pil su base annua è più ottimista rispetto a quella del Governo, che ha fissato nel Def una crescita del Pil a +1,1% nel 2017. L’Istat spiega che si tratta del rialzo più forte dal quarto trimestre del 2010. In virtù di questa nuova stima, la crescita acquisita per quest’anno sale già allo 0,9 per cento. Anche in questo caso le stime sono state riviste al rialzo rispetto alle prime indicazioni (+0,6%).

Renzi rilancia: “Ora battaglia per la flessibilità in Europa”

Mentre:Di Maio: “La prima cosa che faremo sarà …. approvare il reddito di cittadinanza…. l’abolizione di Equitalia, degli studi di settore e dell’Irap …”Chiaro, dove finiamo coi 5S? A fare le file ai bancomat, per salvare 50 euro, e condannati ad una vita miserabile;
Tutti quanti ricordiamo l’allegra gita ad Atene, dei vertici di m5s, a sostenere l’uscita della Grecia dall’euro, mentre i pensionati svenivano facendo le code, per salvare qualche euro.

RENZI AVEVA PRESO IL IN MANO IL PAESE COL PIL A -1,9%…
con mille problemi, compresa l’occupazione in calo.I numeri sono schiacchianti, oltre al PIL, ad aprile +277mila occupati su base annua.Ecco, pensate se al posto di Renzi ci fosse stata una gabbia di matti guidata da Raggi: l’Italia sarebbe andata al collasso, altro che ripresa.Sia pur con fatica gli sforzi danno i loro frutti, non certamente con proposte bislacche come il reditto di cittadinanza o l’uscita dall’euro e dall’Europa (oramai sconfessata da tutti persino dal FN in Francia!!!!)….

Il +0,4 nel primo trimestre è un buon dato. Anche il secondo trimestre dovrebbe fare 0,3 o 0,4 stando alle stime perchè la produzione industriale di quei mesi è andata meglio che nel Primo trimestre. Ergo il PIL dovrebbe crescere più di quanto previsto dal Governo (si spera anche 1,3 o 1;5% visto che al primo trimestre siamo già a 0,9%) e non ci sará bisogno di manovre correttive, anzi.

Mostra altro

Di Maio, Salvini, il nulla assoluto, povera Italia se dovesse finire in certe mani…ma forse al popolino nostro ci vuole un periodo di governo di certi personaggi, forse servirebbe a disilluderli un pò.

1 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Risultati immagini per Chi voleva il maggioritario per un governo stabile dopo il voto doveva votare SI il 4 Dicembre, incluso il taglio delle poltrone e vitalizi.

Ieri ho visto Di maio da Floris, persino Giannini , il nemico giurato di Renzi, si è messo le mani nei capelli per quello che diceva  sulle  questioni economiche (legge di bilancio per l euro aspettiamo i click poi vediamo se la manovra la facciamo in euro o altra moneta).Forse Giannini ieri sera si è pentito di  aver affossato Renzi al referendum.Poi intervenuto Salvini  anche qui si sogna , tagliamo le tasse , facciamo la riforma delle pensioni , stampiamo la nostra moneta, etc Che copia questi portano l  italia direttamente al default.

Aggiungiamo Floris ve lo raccomando! Ha detto: Consip e Banca Etruria stanno andando nel dimenticatoio. In pratica ha accusato la magistratura di stare insabbiando le inchieste! Si potrebbe dire altrettanto di Raggi a Roma, delle firme false dei S5S a Palermo, dell’inchiesta sulla camorra a Quarto infiltrata nel S5S… Dei processi di Berlusconi in itinere… Mi auguro che non faremo la campagna elettorale su queste cose!  …Tutta gente che dava Renzi per bollito, contributori del NO delinquenziale, e si sono ritrovati con le pive nel sacco, compreso il dallorto finto leopoldino, saltatore di carri in corsa…non hanno capito cosa significava il 41%, pensavano di snobbarci con le truppe nascoste millantate dal bersèn,…abbiamo visto l’esercito dello smacchiatore…occhio al 5%…!!!!!

Personalmente vorrei che alla chiusura delle urne ci fosse un vincitore in grado di governare per tutta la legislatura. Scelgo il PD (chiunque lo diriga) e spero che vinca.

Però mi sta bene anche la vittoria del M5s o di altri se così decidono gli elettori!
Però tutti si sono opposti (straparlando di democrazia, come se gli inglesi non fossero democratici escludendo dalla Camera de Comuni un partito anche del 20%) alle proposte di Renzi di un forte maggioritario.
Ora il M5s vuole vincere e governare o preferisce solo chiacchierare e criticare?perche mi sembra che gli Italiani l’hanno bocciata  la legge che avrebbe consentito al partito vincente  con  il ballottaggio di poter governare 5 anni, Evidentemente preferiscono stare nella cacca. Per non parlare delle decisioni della Consulta che ha considerato anticostituzionale l’Italicum e consente  senza batter ciglio che i sindaci delle città con popolazione superiore ai 15ooo abitanti che non hanno avuto il 51% di essere eletti con il ballottaggio. Pulcinella non avrebbe potuto farte di meglio. E adesso 20 partiti si aggregheranno per formare 3 o quattro coalizioni che elette si dividerannno in 12  gruppi che si disaggregheranno e si ricomporranno a seconda degli interessi del momento. Questa di fatto non é una democrazia é un manicomio. Sentiremo poi i le solite discussioni lamentose di chi dice di avere vinto ma non ha la maggioranza sufficiente. 
Guarda caso questa è l’unica che mette d’accordo sia M5S che FI e Lega, perchè ormai se ne sono dette di tutti i colori. Al M5S sta bene, perchè forza una coalizione PD+FI visto che il M5S preferisce andare all’opposizione. Si stanno giá fregando le mani. E l’Italia affonda.
Chi voleva il maggioritario per un governo stabile dopo il voto doveva votare SI il 4 Dicembre, incluso il taglio delle poltrone e vitalizi. 
Ma se voi vi informate da DiMaio, stiamo freschi.
Mostra altro

Che meraviglia questi vecchi tromboni che si arrabattano per un pugno di poltrone!

1 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Pisapia lancia il nuovo centrosinistra. Bersani ci sta: “Ci vediamo a Roma, saremo in tanti”

Risultati immagini per la Brigata Kalimera ci riprova:

E certo che rispondono presente. Risponderebbe presente a qualunque richiamo di apparentamento.Lui e Baffino hanno un problema.
Solo aggregandosi a qualcun altro potranno camuffare in una coalizione i veri consensi di MDP (più o meno il 3%).
E bisogna pure capirli, per loro sarebbe imbarazzante far emergere che, pur provenendo da un partito (PCI) attestato per decenni intorno al 30%, hanno fatto una scissione per ridursi al 3%.
Ma un problema lo avranno anche quelli che li imbarcano a bordo poiché faranno da zavorra. E come quando si spacciavano per minoranza PD (erano la minoranza della vera minoranza, quella di Orlano legittimata da primarie), pur non avendo peso pretenderanno visibilità e potere.
Pisapia, come accennato nell’articolo, ha già annusato il pericolo della mina vagante Baffino.

Tutti vogliono il “soggetto unico” . Ma ognuno lo vuole a propria immagine e somiglianza e nessuno sembra disposto a fare passi indietro. Tremila aspiranti leader, o presunti tali, a litigarsi una platea di un milione, massimo uno e mezzo, di elettori, anche loro frammentati in orientamenti diversi.
E la soglia del 5%, altissima, che incombe minacciosa.
Spettacolo imperdibile.Insomma la Brigata Kalimera ci riprova: ridicoli.

Mostra altro

Eccolo la…guarda un pò a cosa servivano tutte ste indagini che non portano mai a niente… a entrare in politica… ingroia….de magistris di Matteo… mitici…tutte inchieste farlocche per costruirsi il profilo del candidato del politico incorruttibile contro tutti. Che schifo.Ma Di Matteo se lo ricorda che Grillo ha detto cose tipo “La mafia non esiste” o “La mafia ha una sua morale”, ogni volta che va ed è andato a fare campagna elettorale in Sicilia?

1 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Nino Di Matteo non si sfila dalla politica ed elogia i 5 Stelle. “Per me un pm può fare politica” Il magistrato antimafia in odore di entrare nella squadra M5S per il governo.

Risultati immagini per Nino Di Matteo non si sfila dalla politica ed elogia i 5 Stelle.

Sarebbe meglio, come succede all’estero, che i magistrati non facciano politca. Per evitare strumentalizzazioni ed illazioni, spesso non veritiere ed inopportune, sul loro ruolo di magistrato. In ogni caso sono cittadini ed a nessun cittadino avente opportuni requisiti si può negare di fare politica. Soprattutto in presenza di induscutibili ed elevatissime conoscenze e competenze in settori importantissimi della vita pubblica. Detto questo non è tollerabile che i magistrati al termine della loro esperienza politica tornino in magistratura. Allora si sarebbero strumentalizzabili.

Bisogna soltanto equilibrare da un lato l’opportunità legata al fatto che si passa da un potere (giudiziario) ad un altro (legislativo) e il diritto da parte dell’eletto di conservare il posto di lavoro per quando il mandato elettivo sarà concluso.
Soluzione personale:i magistrati che cessano dalla carica di parlamentare devono essere mandati all’Avvocatura Generale dello Stato o al Consiglio di Stato.Oppure si danno alla libera professione.E comunque credo che anche saltare da pm al parlamento senza adeguato periodo di decantazione non sia opportuno.
E tanto meno fare il ministro. Che non è una carica elettiva ma una nomina.

E sono poco credibili sono quelli che amano comparire, soprattutto se lo fanno in modo parziale appoggiando in modo una parte politica qualsiasi sia. Essendo un potere indipendente dovrebbero esserlo davvero, Esempi fulgidi , ovviamente Falcone e Borsellino, poi apprezzabilissimi Boccassini bravissima , Cantone, Colombo Gratteri, Pignatone che sono sobri discreti e defilati . Non apprezzo i magistrati che si sono dati alla politica e sono diventati barricaderi in modo spudorato, tipo Emiliano , De Magistris per intenderci.

Mi sembra professionalmente valido, e come persona anche piuttosto sveglio: ha capito che dentro M5S c’è estrema necessità di gente competente e preparata, e si candida ad essere il prossimo Ministro della Giustizia; sempre se M5S dovesse vincere le elezioni …ma in politica servono POLITICI non servono astronauti, falegnami, magistrati o disoccupati. Ci servono po-li-ti-ci bravi! Un magistrato può tranquillamente fare il tecnico per un ministero e addirittura continuare la sua carriera in tribunale. Secondo me è una risorsa per il diritto oltre che per la giustizia, non è una risorsa in politica. Così farà la fine di Ingroia ottimo magistrato mediocre politico.Poi credo che M5S si trovi di fronte ad un dilemma di non poco conto. Arruolare gente capace può sicuramente dare maggiore credibilità alla loro candidatura al governo della nazione; il rovescio della medaglia, però, è che un Di Matteo, o chi per esso, non credo che si presti a fare il burattino in mano a Casaleggio jr. o a Grillo.
Quello che a me sembra più probabile, quindi, è che a Grillo o a Casaleggio freghi ben poco di quanto propagandato finora dal movimento: l’importante sarà raggiungere le stanze dei bottoni, e lasceranno mano abbastanza libera ai “tecnici” che avranno nel frattempo arruolato. Credo che se ne accorgeranno molto presto i “duri e puri” del movimento.

Mostra altro

Dai topolino ora per difendere gli scissionisti ti metti pure a difendere Alfano

1 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Quell’ossessione del 24 settembre, per una campagna elettorale moscia, modello primarie.Data possibile con la forzatura dei collegi nella legge. Palazzo Madama pare una trincea stanca. Di Alessandro De Angelis Politics reporter, L’Huffington Post

Renzi è ossessionato dal 24 settembre tu sei ossessionato da renzi,come la grillina direttorona.POI:Quella sul fatto che agosto favorisca lo status quo…ma bisogna proprio essere fortemente ubriachi o in malafede per pensare ste sciocchezze…oppure un giornalista proprio cane.Comunque parla in astratto quando dice:” rischio che partiti e culture politihce vengano estromesse”.In democrazia viene eletto chi e’ votato.Chi non e’ votato viene estroemesso dagli elettori. Dal 2006 con il porcellum questi signori non sono mai stati votati. E’ ora che si sporchino le mani andando a chiedere voti. Peccato che l’Italia e’ l’Italia e i capilista sono piu’ ugali degli altri e saranno eletti senza essere votati con il voto di preferenza. Aveva ragione Orwell quando diceva che tutti gli animali sono uguali ma i porci sono piu’ uguali degli altri.Dai topolino ora per difendere gli scissionisti ti metti pure a difendere Alfano, e scrivi di resistenza antifascista con l’80% del parlamento daccordo. Prima dicevate che non si faceva la legge elettorale perche Renzi voleva andare a votare con l’italicum uscito dalla corte, ora che accetta una legge non sua ma proposta dalle altre forze vuole fare l’inciucio , ma basta quando si tornera a fare giornalismo e non tifo da curva ultras?Tanto alla fine servono i voti e qualcuno ce li ha e vedremo dopo che altro si inventera’ topolino….

Ok le solite fissazioni del solito De Angelis.Sarà mica che Baffino se la fa sotto a votare a settembre? Sai che dramma se non superano il 5%!

Mostra altro

Pubblicato da Overblog

1 Giugno 2017 , Scritto da bezzifer

Sei riforme da non tradire.Provvedimenti che attendono di essere varati da anni sono vicinissimi alla meta: riguardano i diritti dei cittadini, approvarli prima di andare alle urne sarebbe un atto di sensibilità oltre che  segno di civiltà.

Risultati immagini per Sei riforme da non tradire.

E’ una buona notizia che finalmente Repubblica si accorga che in questa legislatura siano arrivate in Parlamento tante riforme importanti.Perché a leggere gli editoriali di Giannini &Co. degli ultimi tre anni sembrava che ci fossimo occupati solo di Verdini e del padre della Boschi. Ah, e di creare una dittatura.
Meglio tardi che mai. Mi limito a notare che:
1) se un ddl è fermo in senato da un anno e mezzo non è che tre mesi facciano la differenza.
2) non è che se cambia la legislatura quel ddl non si può più portare avanti. Anzi, a seconda del risultato delle elezioni magari si riesce anche a portare avanti meglio.
3) se tutti questi ddl sono fermi al senato, forse l’idea di levare al senato la potestà legislativa non era così peregrina. Peccato che il 4 Dicembre abbiamo deciso di tenercelo così e di lasciare bloccate tutte queste proposte fondamentali.

Qualcuno leggendo ciò le sembrerà che il Senato sia un organismo senziente dotato di una propria capacità cognitiva.No, è una camera legislativa, che da costituzione è eletta su base regionale con un corpo elettorale diverso da quello che elegge la camera dei deputati. In conseguenza di ciò, è dal 2006 che al Senato non vi è una maggioranza di governo autonoma. Pertanto, molti ddl che passano agevolmente alla camera attraversano un calvario in Senato. E molti governi della storia della Repubblica, oltre il 95%, sono caduti per una sfiducia al Senato.Quindi il Senato è un organismo non senziente, ma che per come viene eletto e per le potestà che la costituzione gli garantisce blocca provvedimenti di legge e dà instabilità di governo.Per questo motivo sarebbe stato meglio un sistema con la sola camera a dare la fiducia e ad essere prevalente nella potestà legislativa.

Per questo credo invece che le elezioni anticipate siano necessarie. Dopo le elezioni tedesche, cominceranno le trattative per rilanciare l’Europa, e per avere un peso serve un governo che abbia un futuro davanti a sé, non uno in scadenza elettorale. L’economia se la caverà; i suoi problemi sono strutturali e non si risolvono in tempi brevi.Le nuove elezioni chiariranno i rapporti di forza fra i partiti e porteranno alla formazione di un governo che avrà davanti un periodo di vita presumibilmente lungo. Sarà probabilmente un governo di coalizione PD-FI, perché è difficile che i risultati elettorali ne rendano possibili altre, checché ne pensi o speri Pisapia; d’altra parte è quello che inconsapevolmente hanno voluto gli italiani del no.

Prima del referendum, Repubblica ha scritto in tanti articoli che non e’ vero che l’instabilità italiana e i doppi passaggi Camera-Senato facevano allungare i tempi delle leggi, e rendevano il paese ingovernabile: era solo questione di volontà politica. Ora sembra che sei mesi in piu’ risolverebbero tutti i problemi. Ma se non c’e’ volontà oggi perché dovrebbe esserci magicamente tra sei mesi? O non sara’ vero che il principale problema Italiano e’ proprio l’instabilità? E come lo risolviamo senza una riforma del sistema elettorale e della costituzione? Ma ormai, perso il referendum,  bisognerà aspettare altri venti anni. Niente paura,  tanto Repubblica sa già a chi dare la colpa di tutto per i prossimi venti anni: a Renzi.

Direttore, parli chiaro una buona volta. A lei dei provvedimenti citati non frega una cippa, vuole solo perorare la causa del voto a fine legislatura.E non :Il solito discorso benaltrista e in quanto tale superficiale: si ignora che se determinate leggi giacciono accantonate da tempo non significa automaticamente che non c’è volontà da parte del governo di portarle in porto ma perché mancano i voti per vararle. E’ benaltrista anche perché dal nauseabondo sentore del manicheismo tipico di certa mentalità non propriamente matura sul piano democratico dovuta ad un ritardo di stampo ideologico nell’approccio con la realtà.

Comunque:Non so se ci saranno elezioni anticipate,ma se ci saranno elezioni anticipate se la prenda con chi le chiede da tempo a gran voce (NON CI LASCIANO VOTARE!!!!), cioè l’ accozzaglia del NO in primis grillini, Salvini, Meloni. Berlusconi poi è una macchietta, ha sempre detto di andare a fine legislatura perché i sondaggi non gli erano favorevoli, adesso  con 1-2 punti % in più ha la fregola di votare. Questo è uno statista come la Ruby è nipote di Mubarak.

Mostra altro

Questo mi pare buon senso… La malattia è segno di squilibrio… Difficile curare un frontale con un camion con la camomilla!

29 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Il padre dell’omeopatia usa gli antibiotici.Intervista del Corriere a Christian Boiron: “Farmaci omeopatici vanno usati in sinergia” Gli antibiotici? “Li prendo e anche i miei figli”. Così, in un’intervista al Corriere della Sera, il ‘padre dell’omeopatia’ Christian Boiron, direttore generale del Gruppo Boiron, leader mondiale dei farmaci omeopatici. L’ultimo antibiotico preso risale “all’anno scorso, dopo l’estrazione di un dente del giudizio”. E l’ultimo farmaco a stamattina: “la cardioaspirina, la prendo tutti i giorni”.

Risultati immagini per Il padre dell'omeopatia usa gli antibiotici

Eggià … il vecchio e sempre sottovalutato buon senso … in un certo senso ricorda quanto andava cantando Enzo Jannacci (anche lui medico e chirurgo) nel suo celeberrimo brano “Quelli che” … “Quelli che con una bella dormita passa tutto, anche il cancro, oh yes!” Il succo del discorso è “per le piccole magagne diamo acqua fresca con effetto placebo”. E clinicamente ci sta pure. Solo che lui vende l’acqua a 5000 euro al litro.

Ma è:Il classico “un colpo al cerchio ed uno alla botte”. Di fronte ad un bambino morto per una banale infezione che poteva essere facilmente curata con un antibiotico, è difficile difendere la soluzione della cura omeopatica, però uno che ha fatto i soldi con queste medicine non rinuncia certo ai suoi lauti guadagni per qualche incidente di percorso.Penso che dovrebbe essere arrivata l’ora di perseguire come delinquenti quei medici che curano con l’omeopatia le patologie serie che hanno cure conosciute ed efficaci, lasciandoli solo giocare con i pazienti che si accontentano dei rimedi-placebo per patologie non a rischio di vita. A mio avviso, se uno si vuol curare il raffreddore o il mal di testa con l’omeopatia, se paga di tasca sua può fare quello che vuole; se invece un medico cura con l’omeopatia una malattia grave, e il paziente muore a causa della cura mancata, il medico deve finire in galera, come in quest’ultimo caso del bambino morto per una banale otite.Come sono stati perseguiti i millantatori come Di Bella e Vanoni, così bisognerebbe fare con i medici omeopatici. Il mio criterio è molto semplice; se uno fa la comunione, anche se la cosa può sembrare ridicola ad un ateo, non fa del male a nessuno e quindi deve essere libero di fare quello che vuole.Un medico invece non può curare secondo le sue personale teorie (o, più spesso, convenienze), ma secondo scienza e coscienza, e se utilizza soluzioni inefficaci per curare malattie che hanno cure conosciute ed efficaci, va trattato come un incompetente che ha dannegiato il paziente e ne deve pagare le conseguenze.

Aggiungo per chiarire il punto: non esiste una scienza “ufficiale” ed una alternativa, esiste una sola scienza che è documentabile e dimostrabile. Qualsiasi teoria o dichiarazione, quando viene documentata o dimostrata entra a far parte della cultura scientifica. Purtroppo esiste un universo di teorie strampalate che, non potendo essere nè documentate nè dimostrate, vengono spacciate per alternative e difese come se fossero la verità rivelata osteggiata dal complotto dei poteri forti.Aggiungo che spesso alternativo viene anche mescolato con esotico per cui sembra che quello che viene dall’oriente abbia effetti taumaturgici. Spesso non abbiamo spiegazioni per quello che succede e dobbiamo aspettare decenni per averle (I fisici sono ancora alla ricerca delle evidenze sperimentali per capire se il neutrino è conforme alla teoria di Dirac o a quella di Maiorana), ma in medicina la procedura per capire l’efficacia di una cura è ben consolidata, basta solo volercisi sottoporre. Il problema è che le medicine alternative sono quantomeno allergiche ai test.

Esistono dei modi per valutare l’efficiacia di un farmaco, in particolare un farmaco deve risultare migliore degli altri in un test a doppio cieco (ne’i medici ne’ i pazienti sanno se prendono il farmaco sotto esame ne’ un placebo.I farmaci omeopatici non risultano migliori dei placebo, in sostanza esercitano un effetto benefico tramite meccanismi psicosomatici e non farmacologici. Basterebbe saperlo.E per tutti quelli che “è tutto un complotto della Big Pharma”, l’azienda del signore intervistato vale 1,8 miliardi di euro e lo fa vendendo acqua e zucchero spacciati per rimedi.

Perciò non e’ buon senso praticare l’omeopatia che notoriamente non ha alcunche’di scientifico e porta a sottovalutare i mali reali della gente con possibilità di omissioni molto pericolose. Ma ormai il business ad essa legato e’ troppo grande perche’ si possa metterla all’indice e la gente comune, anche i non sprovveduti, non sanno rendersi conto. Esiste un solo tipo di medicina ed e’ quella fondata su basi scientifiche ed il resto e’ imbroglio più o meno cosciente (fuffa, qualcuno direbbe).

Mostra altro