Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

UNA VECCHIA CANZONE MA SEMPRE ATTUALE PER IL SI.

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

UNA VECCHIA CANZONE MA SEMPRE ATTUALE PER IL SI.

Grazie Augusto

Ho visto la gente della mia età andare via, lungo le strade che non portano mai a niente,
cercare il sogno che conduce alla pazzia nella ricerca di qualcosa che non trovano
nel mondo che hanno già, dentro alle notti che dal vino son bagnate,lungo le strade da pastiglie trasformate,dentro alle nuvole di fumo del mondo fatto di città,essere contro ad ingoiare la nostra stanca civiltà e un dio che è morto,ai bordi delle strade dio è morto,nelle auto prese a rate dio è morto,nei miti dell' estate dio è morto...

Mi han detto che questa mia generazione ormai non crede in ciò che spesso han mascherato con la fede,nei miti eterni della patria o dell' eroe perchè è venuto ormai il momento di negare
tutto ciò che è falsità, le fedi fatte di abitudine e paura,una politica che è solo far carriera,
il perbenismo interessato, la dignità fatta di vuoto,l' ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto e un dio che è morto,nei campi di sterminio dio è morto,coi miti della razza dio è morto
con gli odi di partito dio è morto...

Ma penso che questa mia generazione è preparata a un mondo nuovo e a una speranza appena nata,ad un futuro che ha già in mano,a una rivolta senza armi,perchè noi tutti ormai sappiamo
che se dio muore è per tre giorni e poi risorge,in ciò che noi crediamo dio è risorto,in ciò che noi vogliamo dio è risorto,nel mondo che faremo dio è risorto...

Mostra altro

600 milioni non e' il costo della Nuvola di Roma ?

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Terremoto, il governo chiede all'Europa 3,4 miliardi ma nella Legge di Bilancio ci sono solo 600 milioni di nuove spese.

Eppure la risposta ia due giornalisti sta tutta qua. Al Tesoro minimizzano: “È naturale – dicono fonti vicine a Padoan - che non ci siano 3,4 miliardi di nuove spese dentro l’articolato della manovra perché una parte di queste spese figura in forma aggregata nei fondi dei singoli ministeri”

Però un articolone in home contro il governo l'HP non lo nega a nessuno! de angelis non sene puo piu' dei tuoi deliri. Ma perche' non te ne vai con travaglio? tanto in quanto a sciacallaggio.Qualcuno mi dà la definizione di giornalismo e di corretta informazione ?

Con la dovuta tara da applicare sugli articoli di The Angelis, che lo Stato faccia la cresta sugli stanziamenti destinati all'emergenza sisma non solo è inaccettabile, ma nell'immediato alquanto controproducente per il PdC nonché principale assertore di una ricostruzione all'insegna della trasparenza. C'è da augurarsi che al termine di questo tourbillon psichedelico spacca-società che è diventato il referendum, si affronti con la dovuta attenzione e correttezza un problema tanto reale quanto drammatico, evitando di inscenare sulle macerie di una popolazione martoriata l'ennesimo spettacolo di corruttela e malagestione del bene pubblico.

Mostra altro

I tifosi da stadio si attraggono, se non la pensi come me non sei una persona con idee diverse, sei una melma, devi morire, fai schifo, sei un nemico da debellare. Filosofie a confronto, nazismi nascenti, non si discute, è inutile discutere, ti sparo, faccio prima, io sono io... insomma, nuovi polpottini crescono

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Allevatore vs vegana: “Serve tanta acqua o le mucche muoiono”. “Muoia lei”

Allevatori contro vegani a Brescia sulla gestione dell’acqua degli allevamenti dei bovini da latte. Brescia è anche la città dove si sta svolgendo il processo sul macello di Ghedi (Brescia) e dove due veterinari sono accusati a vario titolo di maltrattamento sugli animali. Come documentato da Servizio Pubblico nell’inchiesta di Giulia Innocenzi. La giornalista tornerà a occuparsi del trattamento degli animali di allevamento nel programma inchiesta, a puntate, ‘Animali come noi‘, prossimamente in onda su Rai Due. Intanto domani, primo novembre, si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale Vegan. Iniziative anche in Italia.

I vegani la carne dell'hamburger lo mangiano sempre il sabato notte quando escono dalle discoteche e son ubriachi fradici.Data l'ora: Un bella crostata di albicocche, con latte, uova, farina, burro, ma tanto BURRO ed una bella tazza di te alle 16.59, ma non Vi viene l'acquolina? Come sono poveri di spirito e di gusto i vegani, mi spiace per loro , che non conoscono l'altra metà del cielo, ma conoscere in senso biblico, fate l'amore con il sapore.

Siamo all'epoca delle chicchierie. Una volta quando c'era la povertà non ci si faceva tanti problemi. Adesso ci sono i ristoranti vegani e il cibo vegano, che sono prima di tutto un business. Da lì la moda vegana. Quanto costa mangiare vegano ? Per la setta vegana, ricca di famiglia, non è un problema. Vada a dirlo a chi in certi paesini si ciba ancora in maniera NATURALE delle uova , del latte, della carne, delle cose che dà all'uomo la Natura. Se tu vegano pensi che mangiare solo vegetali sia per te salutare ti sbagli ma i danni che combini sul tuo corpo quantomeno non li estendi a altri. Se la scelta è personale sei liberissimo/a.Se pensi di dire che sarebbe immorale mangiare la carne e vorresti imporre per legge comportamenti che giudichi consoni, hai forti problemi sociali . Non sai distinguere quello che è un uomo e quello che è un animale. La tua esagerazione è una vera e propria malattia mentale.A questo punto se schiacci una formica commetti un omicidio ? Ditemi dov'è il confine.

Ogni abitante di questo pianeta si nutre da sempre, dagli albori come gli animali dai quali proveniamo, di quello che troviamo. Su questo pianeta c'è chi mangiava vermi, perchè la sua terra non offriva altro, chi serpenti e come i nativi americani, bisonti. questi ultimi davano la caccia e uccidevano solo il numero che gli serviva per passare l'inverno. In tempo di guerra persino noi europei mangiavamo topi e gatti. Però è vero che tutto ha un limite. Chi mangerebbe, come fanno i cinesi a mangiare cani, quando si può tranquillamente mangiare una carne proveniente da allevamento? Lo so, è brutto se pensiamo a come vivono, ma non è disumano. Noi siamo così. D'altronde gli scimpanzè dai quali proveniamo sono in parte carnivori, non mangiano solo banane.

Sentendo il dibattito tornerei al cannibalismo (verso i vegani). mangiando un vegano non si consuma più acqua, anzi si risparmia perchè quello non beve più, inoltre, mangiando vegani si riduce l'eccessiva popolazione mondiale che è il vero problema del sovrautilizzo di risorse del pianeta. purtroppo a tal scopo i vegani non aiutano (a meno che non mangino delle .... teste di rapa), quindi, sotto coi vegani arrosto. la signora invece la farei lessa, perchè mi sembra un po' coriacea..... (buon brodo, però)

Questa per fare audience e promuovere il suo libro fa solo confusione , ha detto lei stessa che mangia pesce e quindi non è neanche vegetariana! Comunque i titoli degli articoli sono fuorvianti come sempre, si parlava di consumo delle risorse idriche per l'allevamento e l'allevatore messo alle strette ha risposto in modo ricattatorio, ma ormai sappiamo tutti che il 70% dell'acqua utilizzata sul pianeta è consumato dalla zootecnia e dall'agricoltura (i cui prodotti servono per la maggior parte a nutrire gli animali d'allevamento), , la risposta è trattare gli animali da esseri viventi, gli allevamenti intensivi sono dei veri e propri lager laboratori, dove si creano e allevano nuove specie cresciute con ormoni e farmaci al limite e spesso oltre il consentito .
Gli allevamenti consumano una quantità d'acqua molto maggiore di quella necessaria per coltivare soia, cereali, o verdure per il consumo diretto umano.Una vacca da latte beve 200 litri di acqua al giorno, 50 litri un bovino o un cavallo, 20 litri un maiale e circa 10 una pecora.

Come l'ipertensione e l'obesità, anche il vegetarianismo e la sua versione patologica del veganismo, sono tipiche malattie del benessere.Dall'inizio della nostra specie, gli uomini - donne comprese - hanno aspirato di potersi cibare di carne a sazietà. Questo desiderio è stato soddisfatto solo di recente e solo per i Paesi più sviluppati. Negli altri, la gente mangia quello che può, e molte centinaia di milioni di persone campano una vita magra di agricoltura di sussistenza.Ma noi - ricchi - possiamo permetterci sia la carne che tutte le pigne in testa che preferiamo, compresa questa dei vegani.Con i quali - come con tutti i fanatici delle single issues - io consiglio di NON discutere. Dategli ragione in tono pacato e con argomenti neutri, altrimenti si agitano, perdono il controllo, cominciano a recitare a pappagallo i loro slogan e non li fermi più.L'importante è solo impedirgli di nuocere alla gente NORMALE, che è normalmente ONNIVORA, apprezza - con moderazione - MOLTI tipi di cibo, dalla frutta alla carne e desidera continuare ad essere libera di mangiare quello che diavolo gli pare, nell'ambito di una dieta EQUILIBRATA.Ovviamente, equilibrata secondo le buone pratiche mediche, e NON secondo fanatismi vagamente religiosi.

« Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. »– Antoine-Laurent de Lavoisier

Mostra altro

Landino uno he ha lavorato in vita sua 1 anno e 3 mesi come saldatore dopodiché mantenuto dai tesserati per donare in cambio a loro il nulla più assoluto che fa la morale nome ha prezzo!!!! ma vai a lavorare vai.

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Pensioni, Landini vs Renzi: “Dopo 40 anni di contributi devo chiedere un prestito alla banca? Ma io ti corro dietro!”

Certo Landini, però tu dove eri quando i tuoi soci hanno approvato le baby pensioni che consentivano ad un ragazzo di 36 anni di andare in pensione con 15 anni e 6 mesi di contributi? Lo sai che oggi abbiamo più di mezzo milione di pensionati da più di 36 anni?

Landini non condivido il tuo atteggiamenti furbesco. E' corretto che tu dipendente vada via prima in pensione così ex abrupto? Non credo, è bene che si paghi una penale. Se vuoi per intero la pensione anticipi di tasca tua qualcosa la quale venga decisa dalla legge dello stato. E' un modo corretto perchè tutti vengano messi sullo stesso piano. Oppure se non vuoi pagare la penale accetti che la tua pensione venga diminuita di una somma x. Dico furbesco per contraddizione a quanto dici in modo ironico come se ciò dipendesse solo dal governo. Credo però che Renzi in barba ai furbi vincerà. Hasta la victoria siempre.

Ebbene si': tanti anni fa gli anni di contribuiti dovevano essere 35 e oggi sono 43. Ad oggi puoi scegliere tra i 43 anni e il "prestito" per uscire prima. Francamente non vedo lo scandalo a meno che non si voglia sostenere che si debba ritornare ai 35 anni ...ma nel caso, si faccia il favore di indicare dove reperire le risorse e si spieghi perche' quelle risorse debbono essere investe nelle pensioni e non in altro.

Questo grazie ANCHE alle decine di migliaia di persone (solo io ne conosco 3, due steward e una insegnante) che hanno poco più della mia età, 65 anni, e sono in pensione dopo 19 anni sei mesi e un giorno di lavoro. Cioè sono vent'anni che prendono la pensione (da chi? da chi paga le tasse!), e la prenderanno - spero per loro - per altri vent'anni almeno! 60 anni a carico della collettività per aver lavorato meno di un terzo di quel periodo! Quale economia può reggere questo sistema? Grazie, sindacati degli anni 60-70, per questo assalto alla diligenza!

Se non esistessero pensioni d'oro non legate ai contributi, se l'inps non dovesse pagare la pensione di vecchiaia a migliaia di cittadini stranieri che poi tornano al loro paese, con la pensione...se l'inps non dovesse pagare le pensioni d'oro di casse private ormai fallite e riassorbite dall'inps ( perchè?),se l'inps non dovesse pagare la cassa integrazione( dovrebbe farlo un ente ad 'hoc).Se i soldi dei vitalizi dati anche per un solo giorno di mandato venissero destinati all'inps ed alle pensioni...se..Si potrebbe andare tutti in pensione a 63 anni e fare una vita dignitosa. Adesso invece la casta sindacale accetta di avere pensioni d'oro e pensioni da fame-

Io caro LANDINI ti giro la domanda. Perche un cittadino italiano 63 annj maschio 65 anni donna lavoratore e pagatore di tasse pagato regolarmente i contributi non raggiungendo i 43 anni di contributi non riceveranno un centesimo ci ciò che ha versato? ti siete mai chiesti come funziona il sistema pensionistico altrove come ad esempio in Svizzera e in Germania? Una signora mia vicina di casa aveva lavorato per un solo anno in Svizzera, facendo un normale lavoro non logorante, e pagando regolarmente i contributi. Da più di dieci anni riceve puntualmente ogni mese, dalla Svizzera, un assegno di euro 73. Badate bene, per quell'unico anno di lavoro! Altro caso analogo: un mio amico che aveva lavorato per soli due anni in Germania (pagando regolarmente i contributi), da diversi anni riceve puntualmente ogni mese, dalla Germania, un assegno di circa euro 70. Badate bene per soli due anni di lavoro!

Quanti sono gli italiani che hanno pagato regolarmente i contributi per molto più tempo
(5-10-15-20-25 ecc..anni), che per qualche motivo di forza maggiore hanno dovuto interrompere l'attività in Italia, e che non riceveranno indietro neanche un centesimo
di quello che hanno versato con il loro sudore ??? e si parla di qualche bel milardino che e sparito e sparisce nel nulla, cosa dovrebbero fare questi cittadini italiani ? io ti prenderei a calci in culo per non avere mai difeso tali lavoratori,anzi nascondendo tutto sotto il tappetto del ipocrisia con il mai prendere in cosiderazione le categorie di lavoratori meno protette perche non portano tessere non danno visibilita perche non fanno lobbi perche per voi non e conveniente perche non porta voti.

Semplice.Perchè là tengono separate assistenza e previdenza,in effetti, è per questo che si parla di "sistema all'italiana" Io sarei per il sistema pensionistico svizzero o tedesco , che le pensioni si danno ma in base agli anni di contributi versati, ma bisogna anche dire che lì vige la regola che la pensione in Svizzera la prendono sempre a 65 anni , perciò non ci sono baby pensionati . Dopo i 65 anni si prende la pensione. Io metterei questa regola in Italia , niente vincoli per andar via dal lavoro , uno se ne può andare quando vuole, però la regola è uguale per tutti , deputati compresi, la pensione si prende sempre a 65 anni ...e tutti vissero feli e contenti , perchè le cose si sanno prima. In Italia invece è una giungla e fanno sempre in modo che si incasini tutto , per colpa dei privilegi . Basta una regola netta e precisa , e inoltre è giusto che uno anche se ha versato 2 anni si prenda la pensione di due anni e non vengano incamerati i contributi e poi se non hai un certonumero di anni non ti danno niente di quello versato. In talia dovrebbero copiare dagli Stati civili in fatto di pensioni, e anche per le tasse ...in molti Paesi la pensione non viene tassata come in Italia, ma al massimo come in Germania al 2%. . Ecco perchè , se possono, molti pensionati scappano dall'Italia. !!

CIAO LANDINO E VIENI GIU DAL PER.

Mostra altro

Ma va' a quel paese, Socci... Questo qua se fosse nato e vivesse in Siria o Iraq sarebbe uno dell'ISIS..

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Antonio Socci con San Benedetto contro Papa Francesco, "dal nemico Lutero mentre le chiese crollano"

Che tocca fa per un po' di visibilità. Però ammettiamolo dopo gli immigrati, ebola, governo ladro, Renzi pinocchio, roma ladrona, fuori dall'europa. ecc. ecc. questa è nuova. Bisgona dire che la fanasia non manca a questi quaquaraqua (per loro che non hanno studiato l'infma categoria degli uomini. Sciascia)

Personaggio totalmente fuori contesto, uno che porta avanti i temi più clericali invisi ai moderati, spalleggiato da quei Principi della chiesa che hanno lavorato per la propria grandezza piuttosto che per la grandezza della casa di Cristo, quei Principi che non hanno gradito che Papa Bergoglio avesse scelto di vivere in un piccolo alloggio di servizio anzichè nei magnifici attici pagati dalle associazioni per i poveri. Socci lo ricordiamo come sostituto di Santoro quando entrò in vigore l'editto bulgaro di Berlusconi, riusci a distruggere una trasmissione molto seguita lo dovettero sostituire per disperazione, uno che fa discorsi di principio e si trova asservito a Berlusconi che gli garantisce la sopravvivenza sui suoi mezzi di stampa, mai abbiamo assistito ad una sua critica nei confronti del capo, dei suoi facili costumi, della Ruby nipote di Mubarac, se la prende con Papa Francesco perchè sa benissimo che sua Santità non è un potente politico e sopratutto è ispirato dalla volontà cristiana priva di spirito vendicativo, quindi forte contro un vero Papa cristiano e debolissimo contro un potente manipolatore e mandante del metodo Boffo, si giudica da solo.

Socci per sentirsi vivo ha sempre bisogno di combattere contro qualcuno.Cosa c'è di meglio di un papa cristiano? Chi sa se tra poco lo chiama Berlusconi per fare una bella trasmissione televisiva insieme a Belpietro.

Socci non conosce la soria o fa finta di non sapere da cosa fu originato il distacco di Lutero ; dagli scandali e avidità dei papi dell'epoca, Papa Francesco non festeggia , ma riconosce l'importanza di Lutero nella cultura europea (per i tedeschi dal punto di vista culturale è importante come Dante da noi. Rese obbligatoria la scuola elementare ,regolò la lingua tedesca) Il dialogo fra le chiese cristiane non si costruisce se non avvicinandosi e riconoscendosi

Sicuramente la vicenda e la filosofia di Lutero sono complesse anche se comprensibili, certo che a giudicare dai fondamenti della sua dottrina ed alla predica contro la vendita delle indulgenze tanto torto non aveva; quanto alle Guerre di Religione la responsabilità cade sempre sulla Chiesa Cattolica che, tramite il braccio armato degli Asburgo, tentò di instaurare/ripristinare nel cuore dell'Europa centrale uno Stato cattolico...Il viaggio di Bergoglio io lo vedo invece positivamente come una ulteriore apertura e operazione di riconoscimento e scusa per gli errori fatti allora dalla Chiesa Cattolica nei confronti della dottrina protestante... I chiodi con i quali Lutero infisse le sue tesi, nella cattedrale di Wittenberg, furono le fondamenta di una visione religiosa che poi ha contribuito a formare la civiltà nord europea, e non solo,che noi oggi tanto ammiriamo, fatta di razionalità, efficienza e interiorità feconda. La controriforma che ne seguì, impedì agli italiani di inserirsi in quella corrente; oggi continuiamo a pagare il prezzo di quella mancata occasione.

PS: La libertà di espressione ha il mio massimo rispetto ma a volte questa libertà assume toni quasi " fanatici" da vanificare la libertà stessa. E' mio modestissimo parere che a volte la critica, legittima e concessa, celi una contrapposizione più profonda nei confronti delle istituzioni e in questo caso nei confronti di Papa Francesco che "osa" secondo alcuni contestatori dire la verità anzitutto. Non mi permetto di giudicare il giornalista semplicemente non lo leggo e non lo condivido...una preghiera per Papa Francesco.

Mostra altro

Te minoranza DEM perché ti opponi all'unico segretario Pd che ha attuato idee socialiste?

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Rubo lo slogan a Matteo Renzi, me ne scuso. La sinistra che non cambia diventa destra. Già proprio così. Secondo il principio che ritiene il conservatorismo e il riformismo agli antipodi l'uno dell'altro. Ne sono talmente convinto da aver personalmente fatto delle scelte politiche che consentissero ai miei valori di continuare a vivere nell'Italia della terza Repubblica, anziché restare chiusi come bellissimi cimeli in isolate stanze destinate a spegnare presto la luce.

Quelli del sempre no ululano cosa intende per Socialismo; job act, buona scuola, riforma Costituzionale, non ne hanno nulla a che fare. A meno che non si intenda Socialismo una parola vuota, attraverso la quale far vedere di essere di Sinistra, per attrarre qualche consenso...

Voi havete posto una bella domanda, io la faccioa a tutti quelli che criticano provvedimenti mettendosi nella comoda posizione di affermazione generica che non è di sinistra.
Voi havete usato il termine Socialismo, che io associo alla Sinistra con la esse maiuscola, visto che voi havete fatto la domanda cosa intende per Socialismo vi faccio anch'io a voi, però vorrei che non mi rispondeste con luoghi comuni che anch'io conosco ma non mi soddisfano tipo la difesa dei più deboli e cose di questo genere.Io per esempio ho sempre ammirato la figura di Carlo Rosselli sostenitore del Liberal Socialismo, purtroppo il regime fascista ha pensato a lui come il vero rivale di Mussolini e decise di sopprimerlo a Pargi, insieme al fratello Nello, dove si era rifugiato.Le sue idee erano moderne ma oggi non trovo nessuno che ricorda la sua figura e quelli che si proclamavano liberal socialisti dopo la sua morte abbandonaro il progetto che a mio avviso interpretava in modo egregio quallo che dovrebbe essere il vero Socialismo, naturalmente da distinguere dal Comunismo che interpreta in modo egregio il capitalismo di stato.

Mi rispondete che noi pensiamo che la parola Socialismo debba essere rivista e addatata al periodo che stiamo vivendo; un periodo in cui le disuguaglianze aumentano ogni giorno in maniera molto più veloce e ampia rispetto al novecento, soprattuto per le differenze di salario e per il lavoro, dovuto principalmente ad un aumento della tecnologia e della finanza che porta pochissime persone ad avere in mano una quantità enorme di capitale; la Sinistra dovrebbe parlare di questo e metterlo al centro delle proprie lotte politiche. Putroppo ( a partire già dagli anni 90'), si è allineata ad una visione capitalistica della società e con Renzi questa visione è stata portata all'estremo.

Ok:Che Renzi abbia fatto qualcosa di più nel perseguire politiche che, secondo voi, si alinenao ad una visione capitalistica della società di quanto hanno fatto i suoi predecessori e naturalmente non sono d'accordo che l'abbia esasperata ma in un certo senso cerca di metterla sotto controllo.
Detto questo io ho citato non a caso Carlo Rosselli che proponeva il Socialismo Liberale, in una spiegazione molto sintetica che ogni individuo possa avere le stesse opportunità di partenza poi ogni individuo dovrebbe utilizzare questa opportunità per realizzarsi secondo le capacità che sarà riuscito a sviluppare.Gli altri argomenti che havete utilizzato nella vostra risposta sono troppo vaghi come il fatto che la Sinistra dovrebbe mettere questi argomenti al centro delle proprie lotte.
Questi sono argomenti senza senso se non precisate come mettere in atto queste lotte, che io sarei anche d'accordo, ma forse voi non vi siete accorti che proponete una rivoluzione che oggi non avrebbe nessuna possibilità non di vittoria ma nemmeno di adesioni.
Chi ha fatto le lotte era in condizioni tali che era una questione di sopravivenza e ha ottenuto risultati, spesso anche al costo della vita, risultati che noi oggi vediamo come normalità.

Si:Qualcosa abbiamo in comune sull'idea di Socialismo, la differenza sta nel modo, voi dite che di queste cose bisogna parlarne tralasciando che di queste cose si è sempre parlato, io dico che bisogna parlarne e bisogna agire, magari qualche volta con il rischio di sbagliare.
L'affermazione di andare oltre a quanto auspicato da Carlo Rosselli non ha senso giustificando che oggi è difficile da realizzare a fronte delle difficoltà che i giovani incontrano. Se non si agisce e si parla soltanto quelle disuguaglianze sono si destinate ad aumentare allargando il divario da voi citato e il fine nobile auspicato da Carlo Rosselli sarà sempre più difficile da raggiungere.

Elenchiamo alcune delle riforme e delle leggi di sinistra , fatte dal governo:
- 80 euro netti ai redditi + bassi
- aumento dei redditi dei pensionati
- aumento delle aliquote per i redditi finanziari
- legge terzo settore
- soldi per le periferie
- 80 euro forze dell'ordine
- unioni civili
- partito nel PPE
- stabilizzazione dei precari della scuola assomendone 100mila
- legge costituzionale ed elettorale (come da sempre indicato a SX)
Tutte cose di SX. Basta conoscere le cose, ed evitare di parlare a sproposito

Aggiungo: Voi avreste soluzioni migliori ( e di sinistra) per aumentare l'occupazione? Per convincere gli imprenditori ad assumere?

A me sembra che questo governo, al netto delle convinzioni politiche di chiunque, si possa definire come il governo che ha adottato le misure più di sinistra della storia repubblicana: sostegno ai redditi bassi (80 euro che nessuna lotta sindacale ha mai portato a casa); tassazione delle rendite finanziarie del 20% al 26%, in linea con la media europea (ricordate il leitmotiv di ogni talk con Vendola che ogni volta sbraitava sulle ragioni di tale discrepanza, l'avete più sentito complimentarsi per quello che sembrava realizzare il suo più grande auspicio?); legge sulle unioni civili (anche questa ogni volta additata come l'alfa e l'omega di un paese che voglia definirsi civile e come la madre di tutte le battaglie di sinistra); per la scuola mi sembra che la stabilizzazione di circa 100.000 precari non sia cosa da poco. Sono stati eliminati contratti precari esistenti, si è eliminata la possibilità di dimissioni in bianco. Queste non sono cose di sinistra? La legge sull'ambiente, sul terzo settore, soldi per le periferie, unioni civili , questo è tutto di SINISTRA.Sui vaucher ci sono nuove regole che impediscono gli abusi, sugli 80 euro al mese saranno elemosina per VOI che siette ricchi, ma su un reddito basso sono utili. Sicuramente sono una cosa di sinistra. Sul job act chi sono da Istat 500mila nuovi contratti. Sono stati aboliti i contratti a progetto. L'obbligo di dimissioni online è stato reintrodotto. Inoltre:Ri elencho alcune delle riforme e delle leggi di sinistra , fatte dal governo:

- aumento dei redditi dei pensionati
- aumento delle aliquote per i redditi finanziari
- legge terzo settore
- soldi per le periferie
- 80 euro forze dell'ordine
- unioni civili
- partito nel PPE
- stabilizzazione dei precari della scuola assomendone 100mila
- legge costituzionale ed elettorale (come da sempre indicato a SX).

Certo si poteva forse fare di più, luci e ombre sul jobsact etc., ma direi che questi sono dati di fatto e se si vuole ragionare di politica da qui bisogna partire.Inoltre è appena stata approvata la nuova legge anti caporalato.. se non è manco questa di sx.. vedete voi

Purtroppo il socialismo Italiano, così come inteso da Rossi e tutti coloro che si oppongono alle riforme, i Bersani i Cuperlo i D'Alema ecc. ecc. (e la lista è lunga), è ancorato a stereotopi fondamentalisti di sinistra che vanno a braccetto con il fondamentalismo di destra... Non cambiare per continuare a sguazzare in una politica del blablabla fatta di belle parole e poi... solo fumo e proprio per questo finalmente abbiamo l'opportunità, nel prossimo referendum, di dare una svolta a questo immobilismo politico fatto di sole chiacchiere... Forza Renzi e al referendum votiamo SI

MI ACUSSATE E DITE: Fino a ieri gridavi Forza Italia, oggi ti sgoli con un Forza Renzi.Logica continuità. Per vostra info ho sempre "sgolato" gridando forza Italia solo quando gioca la nazionale... e chi mi conosce sanno che sono un antiberlusconiano della prima ora... non credo ai venditori di fumo ma a chi combatte l'immobilismo del blablabla politichese ma parla affrontando i problemi concretamente... Forse darà fastidio che finalmente qualcuno cerchi di affrontare le nefandezze dell'immobilismo della sinistra e destra fondamentalista... ma se ne dovrà fare una ragione..Sono 30 anni che avevano la possibilità di cambiare la Costituzione, ma non lo hanno mai fatto. Ci sono stati solo convegni e bicamerali in cui la SX diceva che era per il monocameralismo e che le preferenze erano fante di corruzione. Nel 1992 abbiamo votato un referendum che introduceva il maggioritario e ora la SX, che non riesce a rimanere mai unita, vuole il proporzionale in modo che si formino i governi di coalizione dove prevale solo la spartizione e l'instabilità. Cari signori quando Governava la Mia e la vostra Sx non si è mai riusciti a introdurre nuovi diritti civili e protezione per il futuro delle persone con Handicap, ne il divorzio Breve. Signori del solo NO se gli australiani o gli inglesi giudicassero il Job act lo considererebbero un contratto sovietico. I nostri ragazzi in quei paesi trovano subito lavoro, certamente non hanno tutte le tutele che hanno i pochi giovani italiani che lavorano, ma certamente sono PIU felici dei ns giovani disoccupati. Noi che siamo vissuti nel '900 non ci rendiamo conto che il mondo è cambiato e che i giovani di tutti i paesi sono molto PIU flessibili di noi. Essere di SX significa essere progressisti e aperti ai cambiamenti. I Ns sindacati e i loro dirigenti (pieni di privilegi) non difendono coloro che veramente ne hanno bisogno, ma i privilegi dei lavoratori che hanno un posto sicuro, spesso ottenuto grazie agli stessi sindacati. Le società municipalizzate dovrebbero esistere per dare dei servizi ai cittadini, invese sono diventate dei postifici dove conta solo il lavoratore e non la collettività. Questo è di sinistra.

Mostra altro

Io votero SI. Perchè è meglio l'80% subito che 100% mai.

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Referendum, Mario Monti: "Riforma dagli effetti imprevedibili, governabilità già garantita"

Incommensurabile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Il "RIFORMISTA" e "AMATISSIMO" Monti sta con Salvini, Meloni, Berlusca, Grillo ed il resto dei grandissimi "riformisti" italioti che pensano al futuro.Questi sono assoluti SPOT per far pendere "gli omini indecisi" (pora gente.. indecisi de che???????????????verso il SI'. Io ho molta più paura della vittoria dell'armata branca leone che, oltre a Monti comprende casa pound, rifondazione passando per grillo salvini e brunetta...Monti:Posso capire le Sue perplessità ma dovrebbe dire allora quale sarebbe la Sua proposta alternativa perchè altrimenti non facciamo passi avanti.Se per quello, se seguo il suo discorso, non è prioritario NULLA. Perchè c'è sempre qualcos'altro di PRIORITARIO. Magari dare lavoro a tutti (utopia) o la paghetta mensile (reddito, utopia n.2). Piuttosto che agire dalle fondamenta e cercare di mettere in moto un Paese MORTO che possa creare occupazione e di conseguenza reddito. Vabbè, al solito, ma che parliamo a fare? Quanto a invocare governi emergenziali e di unità nazionale per risolvere i problemi di stabilità italiana poteva farlo solamente un augusto e competentissimo sprovveduto come Monti. Sarebbe come dire che l'inquinamento non è un problema perché poi abbiamo l'INT a Milano che ti cura il cancro e citare prodigiosi centenari sopravvissuti a due o tre gravi malattie oncologiche. Ci sono per carità ma noi vorremmo una democrazia sana in grado di funzionare nell'ordinario senza rischiare ogni volta il tracollo per fare le cose.

E' veramente difficile per me leggere con attenzione le opinioni altrui sulla rifiorma costituzionale ,anche se vengono da persone sicuramente piu' esperte e competenti di me.E questo non per mancanza di umilta' o perche' sarei di parte ,visto che sono un indipendente e ho sempre preso le distanze dalla politica,ma semplicemente perche' "non credo nell'obiettitvita' di tutte queste persone"..So bene che la vita e' come una moneta con 2 facce : una positiva e una negativa .E in tutte le cose ,dunque, si puo' vedere l'aspetto negativo o quello positivo.Cosi' ognuno di noi ,se vuole ,puo' sempre sforzarsi di trovare la motivazione negativa nelle persone e nelle cose , se non ne e' ben disposto e per motivi vari....E cosi' quello che mi guida nella scelta e' soprattutto l'intuito che va al di la' anche della ragione .E per questo voto SI

Ma questa gente ciancia perché sa pertinamente che il NO è appoggiato, come ho giustamente fatto osservare da gente come Salvini, Meloni Berlusconi (che magari a causa dell'età si è brunetizzato), Grillo ed, aggiungo , da quell'elite formata da Casa Pound e i Centri Sociali, che voteranno NO al di fuori del merito, ma solo per mandare a casa Renzi, ed il tutto rappresenta il 40 % di quella scelta. Se si votasse solo sul merito, tutti questi sostenitori del NO, non aprirebbero nemmeno bocca. Sanno che gli Italiani aspettano queste riforme da quasi 40 anni, periodo in cui questo Paese non ha fatto che perdere terreno nei confronti di Paesi con Costituzioni al passo coi tempi. Poi quello che mi meraviglia del Professor Monti è che non prende in considerazione le conseguenze di una disfatta del SI. Renzi ,è indubbio, ha l 'appoggio dei, cosi detti, Poteri Forti, sia nazionali, ma, soprattutto internazionali. Poteri, che piaccia o no, creano, attraverso gli investimenti, o distruggono, (con mancanza di investimenti e rendendo gli impianti obsoleti, quindi perdita di competitività) centinaia di migliaia di posti di lavoro. Inoltre non si puo' far astrazione dall'attacco della speculazione internazionale, che, immancabilmente, quando si va, appunto, contro i Poteri Forti,si scatena ed obbligartiamente ci riporterà ad un regime, che certamente a lui piace molto, di austerità, altra grande fonte, come l'abbiamo visto, giustamente con il Professore, di perdite, soprattutto per le classi piu' deboli, di posti di lavoro. Il fronte del "NO" è quanto mai frammentato e mosso da ragioni ideologicamente e giudicamente anche opposte.Si va da berlusconi che è indispettito perchè non vuole che la riforma se la intesti il PD, ai grillini che credendo di fare un dispetto al "PD" si sparano sui piedi, passando per d'alema al quale della democrazia non glie ne frega nulla, ma pur di abbattere renzi farebbe carte false, senza contare i cosiddetti "costituzionalisti" che vorrebbero che nulla mai cambiasse, perchè aggrappati ad un modo di pensare degno dello statuto albertino, e ora monti... con la sua "prudenza" io voterò si.sono sincero. l'unica ragione lausibile per il no la sento ora da monti. ma non la condivido.il nostro paese ha bisogno di un colpo di reni, non di ulteriore prudenza, che diventa un nido caldo dove si rifuguiano diseguaglianze, burocrati pasciuti e paladini dello status quo.

PS:Ma vi rendete conto? "Si è scelto di accrescere di molto, nell’architettura della Repubblica Italiana, il ruolo degli esponenti politici dei Comuni e soprattutto delle Regioni, proprio di quel segmento della classe politica che negli anni scorsi, con le dovute eccezioni, non ha offerto l’esempio migliore di gestione corretta e avveduta della cosa pubblica." Praticamente pure sto bamba parla come quei poppanti grilletti. :-Cioè, "visto che sono tutti ladri", inutile promuovere una classe dirigente, che doverebbe essere responsabile e le fondamenta di un Paese, quando invece la si dovrebbe castrare subito. Pazzesco.:-(Questi sono veramente il male dell'Italia. Piuttosto che agire per estirpare le erbacce, non piantano più i semi e l'erba e le piante. Pauroso.

Da rabbrividire per LASSISMO INTELLETTUALE E VIGLIACCHERIA .L' uomo della Goldman Sach ,secondo alcuni,si candida a guidare l'eventuale governo di coalizione nascente in caso di vittoria del no e tenta di argomentare il suo no in maniera meno risibile è contraddittorio di qualche giorno fa.Individua argomenti come la legge elettorale e l'elezione dei senatori che dovranno ,ormai è' noto ,regolati da una legge ordinaria che è in fase di condivisione .Svaluta rappresentanti regionali e sindaci da dove vengono normalmente pescati i candidati per il parlamento nazionale,anche perché' spesso sono quelli più' vicini al territorio e non inventati nelle segreterie di partito.Quello che non hanno capito i poveri grillini è' che il fronte del no sta già' studiando la strategia su come neutralizzare il movimento dopo la grande battagli contro Renzi. Torneremo alla prima repubblica,basta guardare le facce del no.

A me il fronte dei No pare sempre di più il fronte dei frustrati, dei trombati, dei rancorosi, dei "si stava meglio quando si stava peggio"! In No al refendum é sostenuto con grande spiegamento di forze dalla santa alleanza tra il vecchiume rovina paese, e i finti giornalisti che fanno dei teatrini della politica la loro fonte di copioso benessere.
Un esercito di nuovi signorotti feudali che si oppone al cambiamento.
Per questi signori la politica è spasso, trastullo, a spese dei soliti noti, quando c'è da mettere pezze alla turbolenza dei mercati.
Per questi signori un governo che governi senza l'assillo del bicameralismo affossa leggi, un governo votato dal popolo, non dove esistere.
Deve esistere l'inciucio perenne e la spartizione pacifica delle poltrone e dei privilegi, tanto paga pantalone.
Hanno già nel cassetto il nome di un altro Monti e un'altra Fornero per far fronte al crollo dello spread nel caso, come sembra certo, il no dovesse prevalere, e Renzi costretto a lasciare, cosa che non potrebbe mai evitare di fare, e i primi a chiedergli di dimettersi sarebbero i suoi sostenitori.

Mostra altro

Fosse per i vigliacchi di M5S, che nascondono la loro vigliaccheria con la paura della corruzione e dei fantomatici poteri forti, verrebbe ricostruito proprio niente: prendetevi il reddito di cittadinanza, ringaziate M5S, e tiratevi gli attributi.

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Terremoto, migliaia di sfollati: "Non deportateci". Protezione Civile: "Impossibile assisterli in loco"

Doloroso ma necessario, anche se mi rendo conto che è come svellere delle piante dal loro terreno.

Faccio molta fatica a comprendere l'attaccamento alla propria terra, forse perché,sostanzialmente, ho uno spirito apolide.Non amo le cose, semmai le persone.Quello che ha fatto la Protezione Civile è stato intelligente, tant'è che, nonostante il disastro, non ci sono stati morti.D'altra parte in poche ore, con le strade rese pericolose da potenziali crolli dovuti al terremoto, non penso fosse possibile fare di più né sarebbe una soluzione stare nelle tende o nelle roulotte, visto il freddo che arriva.Sono d'accordo con quanto ha detto un Sindaco, visto che i beni storici sono stati distrutti, a questo punto ricostruiamo da zero, non in pietra ma con materiali e tecniche antisismiche!
Una persona di buon senso, demoliamo ciò che deve essere demolito e aricchiamo il nostro patrimonio edilizio, con abitazioni di classe energetica e strutturale adeguata.
Capisco il fascino che possano esercitare certi paesini dell'Appennino, con i vicoli etc., ma se crollano, allora lasciamo perdere e facciamo una cosa intelligente, vorrà dire che saranno case antiche fra 100 o 200 anni, ma almeno consumeranno poco e saranno stabili!

*Per fortuna non piangiamo i morti ma non deportateci". È la preghiera di chi a Norcia ci vuole tornare per continuare il proprio lavoro e vivere ancora in comunità.*
E se la piantaste di far passare questa manifestazione di idiozia come "romanticismo"... magari fareste cosa buona e giusta.Non è che li stanno prendendo dalle case e potando via a forza così per dispetto, ma abitavano già fra i lupi e adesso che hanno casa crollata.
Se fanno i "capricci" senza alcun valido motivo (alcuni hanno il bestiame, ma non è che non si possa trovare ricovero pure per quello) non fanno altro che rallentare i lavori ed aumentare i costi, e dato che i soldi non sono infiniti (anzi, visto che è tutto a debito..sono proprio finiti) si rendono responsabili di future tragedie dato che vogliono far consumare quel poco di spesa possibile che potrebbe essere usata per future messe a norma.

Povera gente! Stanno venendo fuori, e già si è visto nei precedenti drammi, i lustri della mala gestione delle zone sismiche e a rischio catastrofi naturali :-( e non parlo solo di politici o costruttori che ci hanno fatto le loro ricchezze, ma anche dei "tanto non capita" e via di abuso edilizio e condono.Un giorno ne riparleremo quando il Vesuvio si incazzerà

Mostra altro

La pericolosità sismica in Italia.

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

http://video.repubblica.it/dossier/terremoto-24-agosto-2016/la-pericolosita-sismica-in-italia-la-mappa-ingv/249950/250096?ref=HRESS-6

La mappa della pericolosità sismica del 2004, realizzata dall'Ingv (istituto nazionale di geologia e vulcanologia) dal sito iononrischio.it, in collaborazione con Esri. In viola, le aree a maggior rischio, in grigio quelle meno rischiose: ingrandite la mappa per visualizzare il dettaglio o usate il box di ricerca per i singoli comuni. All'interno della legenda, che compare cliccando sul pulsante in alto a sinistra, è possibile leggere tutti i valori. Ciascuno indica l’accelerazione massima attesa su suolo rigido rispetto a g (accelerazione di gravità).

Premesso che l'Italia è TUTTA potenzialmente a rischio, va detto che dal giallo in poi il rischio è COMUNQUE ALTISSIMO! Basti vedere il Friuli e poi fare un salto indietro di 40 anni per capire che non serve essere in una "fascia rosso-viola" per essere a rischio elevato!
Ora stiamo (giustamente) tutti a preoccuparci, tra un mesetto o poco più rimarranno solo pochi articoletti sulle NON ricostruzioni e la gente che (spero di NO) dovrà affrontare un inverno in tende e/o container vari!

Piccolo esempio:Belluno. Zona che, come appare in questa mappa, è ad altissimo rischio sismico. Da una recente analisi statistica fatta da un consigliere provinciale e pubblicata nelle prime pagine dei giornali locali, NESSUN, istituto scolastico superiore è a Norma Sismica. Ho telefonato al Consigliere provinciale chiedendo spiegazioni. Mi ha detto che con 25 mln di Euro si potrebbe metterli tutti a norma. Perchè non lo si fa soprattutto dopo questi fatti? Perchè non prevenire? Si salvano vite, e si risparmiano miliardi di Euro successivi. la politica, invece di pensare e scanarsi sul Referendum saccrsanto e giusto,non pensa a questo.

A Cefalonia (Grecia non Giappone) un terremoto di magnitudo 6,1 nel 2014, con replica pochi giorni dopo di 5,9 , non ha fatto nemmeno un morto perchè le case, dopo il disastroso terremoto del 1953 sono veramente antisismiche e non sono crollate ne' significativamente danneggiate come ho potuto appurare personalmente in una bellissima vacanza l'estate scorsa.

Scosse analoghe si sono avute a Creta Est senza danni apprezzabili.Siamo molto piu' indietro della Grecia....Nessuno mai dice una cosa, le distanze tra rischio massimo e rischio 0 sono piccolissime! Che succederebbe a Roma se si verificasse un terremoto del 7° Grado ad Avezzano? Ho paura che tanti edifici potrebbero crollare, soprattutto in qui quartieri popolari nati abusivamente negli anni 70, ma anche la stessa Trastevere rischierebbe parecchio visto che nasce sui sedimenti fluviali del Tevere. Vengono fatti controlli a Roma, ma in misura al rischio di terremoto nella città senza considerare che ci potrebbe essere in futuro un terremoto molto forte a poche decine di km dalla città.

Fa impressione vedere che città di grandi dimensioni come Reggio Calabria, Messina o Benevento siano nelle zone di maggior rischio. Immaginate se quest'ultimo terremoto fosse avvenuto lì quale sarebbe il numero dei morti.

Ricordo anche che a inizio novecento ci fu la più grande catastrofe naturale d'Europa a memoria d'uomo per numero di morti, il terremoto di Messina, con oltre 100.000 vittime, causate dal terremoto e da un successivo maremoto.

A Messina si dovrebbe intervenire subito mettendo in sicurezza le case e costruendo un muro anti tsunami come in Giappone, ma la città ha problemi con le forniture d'acqua, figuriamoci se si arriva a preoccuparsi dei terremoti....

Continua il disastro italiano, non solo sismico, ma anche sociale/economico/politico !

Purtroppo gli Italiani sono abituati al lassismo, di questo tipo : "I politici mangiano e fanno giochi di potere, non sanno agire nel soddisfare i bisogni dei cittadini perché non ne hanno né la motivazione né la capacità !" Sono scelti per comparaggio e cooptazione, non per professionalità ! Mangiano ! Mentre la professionalità è necessaria per gestire ogni Paese... , loro sono incapaci di gestione eccellente, si arricchiscono e diffondono la corruzione in tutto il Paese . Ad ogni bisogno del Paese, essi si fanno una risata... Abbiamo mandato al potere comici e raccontatori di balle genovesi. Cosa possono fare, altro che inciuciare ?

QUANDO SI SVEGLIANO GLI ITALIANI ED I GRILLINI ? ?

Mostra altro

Francamente mi sfugge il punto: se fossimo in grado di prevedere i terremoti, li prevederemmo. O i sismologi sono esseri malvagi? Comunque ho sentito tanti cardiologi dare indicazioni per restare in salute, e avvertire su eventuali rischi, ma non ho mai sentito nessuno prevedere un infarto.

31 Ottobre 2016 , Scritto da bezzifer

Terremoto, quella del 30 ottobre è la scossa più forte dal 1980. Sisma di intensità superiore a quello de L'Aquila.

E IL TIPICO ITALIANO TUTTOLOGO E GONGOLA DICENDO Bla bla bla.Sismologia=aria fritta. Non ne avete ancora capito nulla e vi vendete in tv come scienziati pronti a sproloquiare di tutto. E per un po' di visibilità mediatica che possa acreditarvi come autorevoli scienziati sparate di quelle idiozie rare buone solo a fare siacallaggio e polemica politica.

Mentre i sismologi cercano di capire cosa succede, avrei in mente un bel ruolo 'istituzionale' nel 'gabinetto' per la grillina Enza Bludo...

La sismologia studia fenomeni stocastici, dove si può solo dire qual'è la probabilità di un evento, non fare previsioni certe. Ma se lei confronta le mappe del rischio realizzate dai sismologi con i recenti terremoti, vedrà che la sismologia è una scienza molto utile.

Tutto ha un grado di incertezza, ma ad esempio le eclissi solari si possono prevedere con estrema precisione con secoli di anticipo. La pioggia si può prevedere con buona precisione nelle prossime ore, e bassa precisione nei prossimi giorni. Invece per i terremoti, fuori da uno sciame sismico, si può dire che in una certa zona geografica (di centinaia di km quadrati), in un certo periodo temporale (in termini di decenni), c'è una data probabilità che si verifichi un terremoto di un una data intesità, ma nessuno può sapere quando sarà. Durante lo sciame si hanno probabilità molto più dettagliate, ma comunque con un alto grado di incertezza. Possiamo dire quasi con certezza che ci saranno molte scosse tra il terzo e il quinto grado nei prossimi giorni, ma non possiamo sapere se ci sarà una scossa ancora più forte dell'ultima nel prossimo anno.

La probabilità è la frequenza con il quale un evento è successo rispetto al numero di volte nel quale l'evento poteva succedere. Non si può dire nulla sul futuro con la probabilità, ma solo sul passato.Si può prevedere solo costruendo una funzione matematica, che può avere anche un grado di incertezza misurabile (intervallo di confidenza) e uno non, ma sempre una funzione è. Senza di essa la probabilità è solo un dato descrittivo del passato che può creare determinate aspettative molto generiche (come il lotto, per esempio), ma mai potrai fare previsioni sul lotto.

Per semplificare con un esempio, la "probabilità" che al lotto venga estratto il 75 sulla ruota di Roma è di 1/18, ovvero l'evento dovrebbe accadere ogni 18 estrazioni circa. Quando uscirà effettivamente il 75 (previsione) nessuno lo sa ...

Mostra altro
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 > >>