Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Solo io trovo folle che chi ha deciso di investire i propri risparmi senza tenere conto degli alti rischi degli investimenti obbligazionari e azionari venga risarcito con i soldi dei contribuenti?

30 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Il premier Renzi: "Fossi uno di quelli che aveva i soldi lì andrei ad abbracciare Padoan". Codacons: "Decreto irricevibile, crea inaccettabili discriminazioni tra risparmiatori danneggiati. Lo impugneremo per ottenere l'annullamento dalla Corte costituzionale". Il consiglio dei ministri ha approvato anche misure per accelerare il recupero crediti: in pegno alla banca i beni dell'azienda.

Non capisco chi paga per cosa? Paghiamo noi perché alcuni sono stati truffati dalle banche che hanno truffato? Si recuperi tutto il denaro dai truffatori e dai loro beneficiati, e questo, e solo questo venga redistribuito ai truffati. Al limite si può obbligare la banca al rimborso , visto che i truffatori sono comunque facenti parte del loro organico ( o lo sono stati) Non capisco perché si debba pagare per dei truffati, allora chiederemo il rimborso della spesa quando il salumiere ci da del prosciutto non buono? o solo i clienti delle banche hanno questo beneficio? E le banche così liberate dal debito. Praticamente se dei truffatori rubano denaro a dei privati ,poi li rimborsiamo con i soldi dello stato???allora i truffatori non rubano ai privati ma allo stato? E questo è un reato molto più grave ( è più grave rubare alla collettività che a un singolo, principio abbondantemente dimenticato in questi lugubri anni)
Per la mia approvazione voglio vedere i truffatori e i loro beneficiati sul lastrico e in galera per tanti tanti tanti anni.E i risparmiatori "danneggiati" meritano di perdere i loro soldi: non hanno subito una rapina a mano armata o un inadempimento contrattuale, sono stati semplicemente vittime della propria dabbenaggine e avidità, che non li ha portati a sospettare di rendimenti "alti e sicuri..." in tempi di btp decennali all'1%.

Ribadisco che non sono tra i " truffati " . Non ho mai visto un provvedimento ( dopo mesi di gestazione, stop e go ) cosi' scombussolato e che invece di risolvere equamente una questione finira' per non accontentare' nessuno ( salvo pochi, parzialmente ) e che generera' una valanga di ricorsi e controricorsi. Come fa una truffa ad essere tale solo se hai un reddito sotto i 35.000 € e invece se ne hai uno di 36.000 € devi affrontare un arbitrato ? Mai visto ! E se se sei stato truffato ci saranno pure i truffatori. Come ci si comporta per quelli? Una autentica patacca.

E poi io continuo a non capire. Perchè, dannazione, perchè noi tutti, con le nostre tasse, dobbiamo rimborsare chi ha acquistato titoli di credito RISCHIOSI senza averne le competenze, facendosi uccellare dalle banche come un pirla, bruciandosi i risparmi di una vita? Noi io che risparmiamo in modo avveduto, che faticosamente ci barcameniamo in questo strozzinaggio di tasse, dobbiamo spendere denari per restituire a questi "risparmiatori" soldi che hanno speso in titoli-spazzatura guidati dall'illusione di un rendimento più alto? A quando lo stato dovrà rimborsare chi butta i soldi nei cartomanti?
E quelli vogliono pure fare ricorso... certo che è incostituzionale: lo stato non deve rimborsare UN BEL NIENTE. Se qualcuno vi ha truffato, chiedete i soldi a loro, e se non li hanno fate come tutti quelli che si trovano in queste situazioni: vi rassegnate!

Ma il giornalaio tipo FQ gode a rappresentare tutti questi investitori come povere vittime indifese del vice presidente di banca etruria e dei suoi sodali. Bisognerebbe distinguere caso per caso, ma sembra troppo difficile (o meno conveniente) fare del giornalismo piuttosto che propaganda.tralaltro, ad onor di cronaca, un caso simile successe con il fallimento di Alitalia e la creazione della bad company... chi aveva obbligazioni e azioni di alitalia perse tutto....nessuno disse nulla e nessuno fu rimborsato di nulla. E' evidente che in questi casi di queste banche si stà facendo solo una grande strumentalizzazione poltica: ogni pretesto è buono per cercare di attaccare il governo.

Si siamo troppo generosi a rimborsare....perchè chi fa gli investimenti gli fa a proprio rischio e pericolo...troppo comodo così se le cose vanno bene si incassano gli utili se le cose vanno male pretendiamo che lo Stato ci dia i soldi ma chi soldi li ha tenuto sul conto corrente perchè deve pagare con le proprie tasse i rimborsi a questi signori?? gli investimenti sbagliati degli altri? E qui non parliamo del caso Pamalat dove erano stati falsificati i bilanci e la gente è stata truffata qui i bilanci erano alla luce del sole se tu compri azioni e obbligazioni di una banca commisariata lo fai a tuo rischio e non posso tollerare che la gente se deve comprare un telefonino da 100 euro stà 15 giorni a valutare, confrontare prezzi, modelli e caratteristiche e se invece deve investire decine di migliaia di euro o i risparmi di una vita li da alla ceca senza nemmeno sapere cosa stà comprando....chi è causa del suo mal pianga se stesso

Mostra altro

RENZI:L'inaspettato salvatore del Progetto Europa

30 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Se lo chiede, e si risponde da solo auspicando di sì, Anatole Kaletsky, columnist di affari economici del Guardian, in un lungo articolo in cui afferma che, di fronte a una Germania che dice sempre di no a tutto e nel vuoto lasciato da altre potenze europee (la Gran Bretagna tentata dal Brexit, la Francia presa dalle elezioni presidenziali, la Spagna che non riesce nemmeno a formare un governo), sia l'Italia governata da Matteo Renzi a fornire all'Europa, intesa come Unione Europea, gli stimoli e le risposte di cui ha bisogno per rinnovarsi, rafforzarsi e ripartire. Kaletsky loda l'operato del ministro dell'Economia Padoan in tandem con un altro italiano, Mario Draghi alla Banca Centrale Europea, apprezza l'intesa fra il nostro ministro degli Esteri Gentiloni e il "ministro degli Esteri della Ue" Mogherini, nota che Renzi è l'unico leader europeo dimostratosi capace di fermare l'ondata populistica e avviare le riforme. Il commentatore conclude augurandosi che sia l'Italia a dare scacco alla "dogmatica e conservatrice" politica tedesca creando una coalizione di nazioni economicamente progressiste e politicamente pragmatiche, diventando così "l'inaspettato salvatore del Progetto Europa". Ecco un link all'articolo: http://www.theguardian.com/business/2016/apr/29/could-italy-be-the-unlikely-saviour-of-project-europe

Mostra altro

La gente va davanti al CNR a lanciare cose contro la polizia e la colpa è di Renzi .

30 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Pisa, contestazioni al Cnr contro Matteo Renzi per l'Internet Day. La polizia carica i manifestanti, feriti

Veramente incredibile quel che succede in Italia! Provo a immaginare il contesto: c'è una manifestazione per i 30 anni dalla prima connessione internet ed un gruppo di persone si incazzano a morte per questo e vanno a lanciare i sassi. Poi, come se non bastasse, i "rappresentanti" delle vittime del salva banche.... correggo il giornalista stronzo che ha scritto l'articolo; .... le vittime della loro cupidigia i quali sono stati giustamente fottuti da banchieri più furbi di loro... visto che di partita tra furbi si tratta, vanno pure loro a lanciare i sassi... cntro chi? Boh! Forse contro i computer protagonisti della giornata oppure contro la polizia chissà. È una notizia che racchiude in se il migliore nonsense surrealista. Bunuel non avrebbe potuto girare una scena migliore.Certamente ora VOI preferite coloro che utilizzano internet per controllare l'email dei parlamentari e poi multarli se dissentono. Bella democrazia da DIS-ONESTI del MO-VI-MENTO

Internet ha 30 anni e giustamente festeggiamo con le manifestazioni violente davanti ad un centro di ricerca... molto sensato.SOLO PER I GRULLI.Se volete fare la guerriglia urbana almeno evitate di lagnarvi come signorine ottocentesche quando le buscate. Spaccate queste teste vuote, non servono a niente, non serviranno mai a qualcosa di positivo......insomma....un legame c'è tra internet e questi manifestanti.. ..oramai lo strumento viene utilizzato solo per odiare...e sparare.....e qualcuno lo ha capito a tal punto da costruirci una fortuna politica con i ragazzi venuti dalle Stelle.....internet come generatore di odio che poi genera voti.Non c'è limite all'idiziozia!
Questi soggetti, anziché partecipare ad un momento di festa, visto che ricordiamo l'impegno e la lungimiranza di intelligenze italiane che, 30 anni fa, nell'indifferenza generale, ricevendo un computer in regalo da professori USA, portarono l'Italia al passo con le principali nazioni del mondo, cercano di guastare il tutto senza alcuna ragione logica e nessuna giustificazione.
Idioazia allo stato puro!

Certamente VOI preferite coloro che utilizzano internet per controllare l'email dei parlamentari e poi multarli se dissentono. Bella democrazia da DIS-ONESTI del MO-VI-MENTO

Sapete come vi rispondo? Onestà! Onestà!! Onestà!!! Manifestazione non autorizzata, oltraggi e lezioni a pubblico ufficiale, danneggiamento di beni pubblici, minacce varie... i poliziotti nell'esercizio delle loro funzioni sono, come detto, pubblici ufficiali. Sono LORO ad avere ragione, non i manifestanti, sono LORO ad amministrare la giustizia, non i manifestanti. La democrazia non c'entra assolutamente nulla, la democrazia non interferisce con la legge, la parola "democrazia" non è un dito dietro cui nascondersi ogni volta che succedono cavolate provocate dalla "gente come voi".

Volete che facciamo un discorso serio tra persone adulte? "Libertà di espressione" non significa nulla. La libertà di espressione è un principio generale su cui si basano le SPECIFICHE norme del nostro ordinamento. Le specifiche norme non danno libertà di compiere reati, l'espressione delle proprie idee e opinioni è limitata dal principio di libertà altrui e dalla salvaguardia dei beni di diritto. Se mostro il pisello a una sconosciuta la mia libertà di espressione va farsi fottere perché interferisce con un bene parimenti tutelato, che è il senso comune del pudore, la sfera privata sessuale delle persone che mi stanno attorno. Prendere un sasso e lanciarlo contro un poliziotto, una persona qualsiasi, una proprietà altrui o un edificio non è libertà di espressione, è un reato. Turbare l'ordine pubblico non significa manifestare liberamente il proprio pensiero. Il vostro commento è una libera espressione, non una manifestazione non autorizzata. Le manifestazioni si autorizzano, lo dice la legge, la stessa legge che assicura a me e a te di esprimere liberamente le nostre opinioni. Senza quella stessa legge chiunque potrebbe venire sotto casa tua o mia a gridare "frocio, frocio" dalla mattina alla sera.Questo è un discorso serio.Il fatto incontrovertibile è che qualche decina di autonomi che vadano a far cagnara a qualunque evento ve li posso trovare in cinque minuti..E portartarveli dovunque..Quanto pensate che ci voglia a creare una "contestazione" ad uno spettacolo di Grillo, o ad un comizio di chiunque altro..?? Solo che c'è qualcuno che ha ancora in mente la differenza tra manifestare e rompere le palle, ed ha ancora un minimo di educazione civica, cosa che qui ci siamo dimenticati da tempo..e c'è il rischio che da questi campioni della "democrazia" si prenda qualche manganellata o perchè no anche qualche dose di olio di ricino.

In Francia mettono a ferro e fuoco le città per la legge sul lavoro, in Italia si scagliano contro un centro di ricerca. La qualità della democrazia di un paese si misura anche dalla qualità della protesta. Qui non è questione di essere grillini o filogovernativi, ho un po' bazzicato i centri sociali quando ero più giovane e in linea di massima posso dire che sono una manica di casinisti professionisti senza uno straccio di idea in testa, dei massimalisti capaci solo di urlare e imbrattare. Per loro la Costituzione è semplicemente una buona raccolta di slogan.Ma dovete sapere cari i miei GRULLI CHE.

1) la consulta della corte costituzionale ha dichiarato legittimo il parlamento eletto. Se non ci credete, o non siete d'accordo, denunciate. L'amministrazione delle leggi non è a capo vostro ma a capo della magistratura; 2) un premier non deve essere eletto, il Presidente del Consiglio viene indicato dalla maggioranza, gli viene dato l'incarico dal Presidente della Repubblica e riceve l'investitura definitiva dopo un voto di maggioranza da parte del Parlamento. Se non ci credete, o non siete d'accordo, denunciate. L'amministrazione delle leggi non è a capo vostro ma a capo della magistratura; 3) la maggioranza a sostegno di un Presidente del Consiglio può cambiare tutte le volte che vuole, non esiste vincolo di mandato, è la legge, precisamente l'art. 67 della Costituzione Italiana (onestà! Onestà!!). E la legge, beh, forse lo sapete già, la amministra la magistratura... 4) gli eletti in Parlamento hanno diritto di voto, fintanto che non vengono condannati in via definitiva. Un diritto è un diritto, si tutelano i diritti anche delle persone antipatiche, si tutelano i diritti anche degli indagati. La democrazia con cui molti si riempiono la bocca porta a conseguenze poco piacevoli tipo il fatto che una larga parte della popolazione italiana vota personaggi enigmatici, tipo Verdini, tipo Razzi, tipo Paola Taverna. Questi eletti sono espressione della democrazia, del voto popolare, e fintanto che la legge non li priva del loro ruolo, loro quel ruolo ce l'hanno. Il dissenso è lecito come è lecito cercare il sostegno di tutte le forze parlamentari elette; 5) ma parliamo dell' "un po' di dissenso": manifestare in una manifestazione non autorizzata, disubbidire alle indicazioni delle forze di polizia in esercizio di ordine pubblico, aggredire gli agenti, sono tutte azioni lontane dal "un po' di dissenso". Sono possibili reati, che vanno prima di tutto bloccati in essere e poi, eventualmente, accertati, discussi in giudizio e collegati alle persone che li hanno compiuti.Ok spiegazioni inutili, questi un po' sono subnormali un po' fanno finta di non capire. Il loro odio nasce dal fatto che temono che le pur timide riforme renziane gli impediranno in futuro di campare a spese della collettività.

Mostra altro

L'aspetto più assurdo di questa storia è la compagna di quest'uomo. Come puoi restare accanto a un essere che abusa delle tue figlie? Sono davvero senza parole.La dignità non sta nell'essere onorati ma nella coscienza di meritarla.

30 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Omicidio Fortuna, anche Mattarella piange per la piccola. "Inchiesta rapida, ampia e severa" Fortuna Loffredo, l’amichetta: “Gli dava i calci mentre lui tentava di violentarla. Poi l’ha buttata giù dall’ottavo piano”

Nei tempi in cui ci definivamo barbari , un crimine del genere sarebbe stato punito con lo squartamento tramite 4 cavalli e i resti dati in pasto agli animali , ora che siamo "ciivilizzati" personaggi del genere dopo una decina d'anni sono fuori di galera perche " malati" e in cura da qualche psicologo ( a spese nostre) aspettando di ricommettere gli stessi reati , a volte rimpiango molto i tempi in cui ci definivamo BARBARI

Ai tanti che invocano il ritorno ai bei tempi in cui si praticavano torture sui criminali più abietti, ricordo che in quei bei tempi l'abuso (non solo sessuale, ma anche per lavoro e per "educazione") di donne e bambini era molto più comune di oggi , avveniva spesso nelle famiglie e non se ne parlava "fuori".E quando riguardava ricchi e nobili non era neanche veramente punito: al nobile a cui veniva l'idea di violentare una contadina, bastava spesso pagare un'ammenda e se ne tornava a casa libero.E' stato proprio con l'aborrito"incivilimento" (cioè, essenzialmente, la riduzione della violenza fra individui e d parte dello Stato) della società occidentale e l'arrivo in politica (e più raramente al potere) di sempre più donne, che questo genere di crimini è emerso, se n'è parlato apertamente e si è cominciato a reprimerli anche quando non portavano alla morte della vittima. Se non ci credete, provate a leggere non dico testi medioevali, ma semplicemente "La Pelle" di Curzio Malaparte

Sono "persone" con cultura o sottocultura proveniente da retaggi storici di stampo arabo-medievale dove la rispettabilità é ottenuta, oltre all'ipocrisia del silenzio, con la prepotenza che legittima la sopraffazione del più debole e la depravazione più odiosa. non occorrono questi turpi estremi per coglierne la presenza; quest'attitudine, fatta eccezione per quei pochi, la ritroviamo in ogni più piccola quotidiana circostanza. purtroppo l'italia è la zona di confine tra cultura araba e cultura europea.... e ci vorrà del tempo prima che avvenga la completa e civile integrazione. La dignità non sta nell'essere onorati ma nella coscienza di meritarla.

La compagna del "mostro" ha 26 anni, 4 figli (uno è quello volato dal balcone un anno prima della bambina) fra cui una figlia di 12 (a sua volta molestata):è quindi rimasta incinta di qualcuno a 13 anni....ed è la stessa che viene ora accusata di sapere e tacere sulle inclinazioni del suo compagno. E per questo hanno tirato una molotov contro la sua casa...che eroi...A me più che una complice questa donna, violentata da bambina, madre immaturissima, impossibilitata a studiare e a cui è probabilmente stato insegnato che il suo valore risiede solo nel fare quello che gli uomini vogliono da lei, pare un'altra vittima della situazione. Pretendere che "si ribellasse", è il massimo dell'ipocrisia, magari andava salvata tanti anni fa dal suo destino...Piuttosto c'è da chiedersi le altre bambine di quelle parti, come vengono ora educate dai loro genitori e dalla scuola? Ad essere persone libere e responsabili, che sentono di avere un valore e quindi si ribellano a chi tenta di abusarle? O ancora credere di valere solo in funzione dell'attrazione che esercitano sugli uomini e della loro capacità di fare figli, e quindi predisposte ad accettare molestie e violenze in silenzio?

ORA:Una giustizia giusta dovrebbe considerare le colpe di chi commette, di chi tace, di chi alimenta e di chi non previene Certi luoghi e contesti sono figli di precise volonta' ed obiettivi! Chi ha le leve dei poteri? Chi permette o peggio guadagna dal degrado e sul degrado? Il mio sogno sono pene esemplari per tutti (compresi i resonsabili iacp gli assessori dell epoca etc etc) e programmi educativi in tutte le scuole.. mentre le ruspe abbattono i tantissimi luoghi osceni che infestano tutte le periferie e quelle piccole vittime siano ricordate sempre con i fatti.

Mostra altro

Nomine che scadono con la fine del governo, personalità alte (da Cantone in poi), decisionismo orientato al risultato ... Come sono lontani i tempi di Berlusconi e del catastrofismo grillino.

30 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Nomine sicurezza, Renzi: “Giorgio Toschi nuovo comandante Gdf, Gabrielli capo della Polizia e Pansa al Dis” Il premier: "Scelte personalità che hanno comprovata esperienza nei rispettivi settori con un criterio di trasparenza totale". Dell'amico Carrai dice: "Spero che accetti, la sua qualità della vita migliorerebbe, quella di Palazzo Chigi migliorerebbe"

Si chiama "Spoils system" e proviene dagli USA. Quando cambia il Governo cambiano anche gli alti dirigenti delle varie amministrazioni dello stato che, d'altra parte, sono quelli chiamati a trasformare in fatti ed azioni le decisioni politiche del Governo. Ognuno può pensarla e dire ciò che vuole ma, piaccia o no, Renzi è un grande.

Di fatto è il primo presidente del consiglio ad effettuare nomine che scadono con il suo mandato lasciando al prossimo governo la possibilità di cambiare, tutto il resto è fuffa, dispiace che alcune persone invece di rallegrarsi manifestino solo rabbia per non aver nulla da obiettare, ma è un problema loro e se li aiuta a star bene.......Probabilmente per i grillini ai Servizi Segreti o al comando della Marina doveva essere scelto con votazione su internet tra un camionista,una casalinga,uno studente o un bidello (massimo rispetto per questi lavoratori).Poi,se è fiorentino,casertano o reggiano deve essere per forza amico di Renzi,De Luca oDel Rio.Abituati con il comico sono tutti dei burloni.

Lo Spoil System é una (ottima) cosa tipica della cultura anglosassone per la quale dopo la bagarre, in questo caso politica, chi vince Comanda.E chi perde riconosce la sconfitta, si congrarula coi vincenti e si domanda cosa possa fare per dare una mano da li in poi.
Sono concetti difficili da capire per una società fondamentalmente borbonico-bizantina in salsa da avanspettacolo come la nostra...da noi la "partita" non finisce mai, i perdenti non accettano mai la sconfitta e invece di aiutare si arrabattano a cercare di sostenere che la sconfitta, se mai c'é stata, é immeritata e sicuramente dubbia, frutto di truffe rapine e ruberie.
Nel contesto globale dominato dalla cultura anglosassone ed asiatica (molto pragmatica) siamo semplicemente spacciati, sarebbe ora di rendersene conto.Finiremo a far compagnia agli altri paesi latini figli anch'essi della stessa cultura storica....solo che noi non abbiamo neanche le risorse naturali di un Perú, un Brasile o un Venezuela.

E i grulli per dire sempre no,criticare perche son solo capaci di fare cio dove si buttano?

Ancora con questa SCEMENZA di Carrai? I 5S hanno serie turbe perché o sono deficenti o fanno finta di non capire.
1- Carrai con le nomine ISTITUZIONALI del CdM non ci entra nulla, infatti NON E' STATO NOMINATO A NULLA
2- Carrai sara' nello staff di Renzi come NOMINA POLITICA. Le nomine di questo tipo le fa DISCREZIONALMENTE il Governo in carica da SEMPRE, non sara' il primo o l'ultimo. E su questi ruoli la parte politica NOMINA CHI GLI PARE (SPOIL SYSTEM). Per fare un esempio, nomine di questo tipo le fanno anche i gruppi parlamentari e i 5S hanno preso mariti, mogli, figli nipoti e quel personaggio emblematico di ROCCO CASALINO.

Perche secondo voi Carrai non può fare il consulente di Renzi? non può avere una nomina politica? mica lo nomina direttore generale di qualche ministero o lo assume nei ruoli dello stato. Entra come consulente nello staff del primo ministro, come accade DA SEMPRE con tutti i governi. NOMINA DISCREZIONALE DI NATURA POLITICA NON TECNICA. Come pensate sia assunto il capo di gabinetto di un Ministro? Ma perché' voi 5S non vi pigliate la mattina un po di VALIUM?

Ma dove sarebbe lo scandalo? A tutti i governi della terra spetta procedere a nomine ai vertici di importanti apparati dello stato ed è prassi normale incaricare persone di fiducia che si ritengano all'altezza. Amici 5st, visto che non vivete sulla luna, anche i vostri rappresentanti nelle Istituzioni dovranno fare la stessa cosa una volta al governo.

Mostra altro

Come al solito la minoranza del PD non riesce proprio a ricordarsi che il loro capo Bersani ha buttato via le elezioni del 2013 con tutto quello che ne è seguito ... Ora fanno gli schizzinosi. Si decidano: facciano cadere il governo e chiedano elezioni anticipate. Poi però dovranno trovarsi un posto di lavoro. Questo è il vero nodo del problema. Il resto è fuffa

29 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Denis Verdini dopo l'incontro col Pd: "Né in maggioranza né all'opposizione: siamo in paradiso". Farà campagna per il referendum.

Hanno stabilito il metodo su come continuare a metterglielo in quel posto e Speranza dice soltanto che è un errore. Vi ricordate quando Renzi diceva: " Sul carro non si monta, il carro si spinge". Sveglia Bersani che Verdini spinge, oh se spinge. Tra poco vi rimarrà soltanto la legge del Menga.

Tutta e solo colpa dei traditori di SX a cui non interessa niente del PD o della gente basta solo di far perdere Renzi ,saranno sempre più isolati e conteranno come fassina e fratoianni niente. Stessa situazione ci sono i grulli potevano essere al governo e decidere il bene del ITALIA E INVECE COL SEMPRE NO si trovano ad essere niente,no mi correggo i quattro parlamentari grulli hanno vinto un gratta e vinci non indifferente pur non sapendo fare un cazzo e si trovano con un reddito non indifferente solo per aver grattato un gratta e vinci politico,pensate che prima erano ha reddito zero perche nessuno li cagava o nessuno si prendeva la responsabilita di darle un lavoro perche non sanno fare un cazzo sanno solo raccontare palle.

I referendum non rispondono a maggioranze precostituite: Nel fronte del No c'è Casapaund, M5S, Salvini, Brunetta ecc in quello del Si c'è Verdini che è quello che è ma un bricciolo di coerenza cela.

Lo schieramento parlamentare che appoggerà il sì al referendum costituzionale avrà' qualche indagato ed anche lo schieramento che appoggerà' il no ,non capisco quindi come questo possa costituire un argomento di propaganda.Le uniche stranezze che mi sembrano oggettive sono l'atteggiamento non coerente di FI che aveva ,prima dell'elezione di Mattarella,sostenuto la riforma,e l'atteggiamento della sin dem che aveva votato a favore nei 6 passaggi parlamentari ed oggi si fa venire il mal di pancia.Come si evince dalla constatazione espressa ,non c' e nessun problema di merito ,o di eleganza cuperliana ma solo la bieca strumentalità' che ha bloccato qualsiasi riforma nei parlamenti passati.

Gli italiani con un briciolo di dignità hanno una sola pallottola a disposizione,la stessa di un Renzi o un Verdini, e tutta la combricola partitica il VOTO. Se lo vorranno usare che lo usino se lo vorranno vendere che se lo vendano,se lo vorranno buttare nel cestino lo buttino. Si tratta di un solo colpo a disposizione e chi lo vorrà usare dovrà essere preciso e non dovrà voltarsi indietro ma guardare avanti.Da ogni colpo dipenderanno le sorti di questo paese,sprecato quel colpo meglio scappare.

Mostra altro

Speriamo che i dati siano fasulli. Altrimenti quelli dei 5 stelle, della ditta Meloni/Salvini e i sinistri del PD, che sperano nella catastrofe, non sapranno più cosa dire.

29 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Istat, la disoccupazione a marzo cala all'11,4%. Boom di lavoratori over 50.Dopo la battuta d'arresto di gennaio e febbraio torna a crescere l'occupazione. In calo gli inattivi. Ma Bagnasco: "Nelle parrocchie non vediamo il miglioramento". Preoccupa la mancata ripresa occupazionale per i giovani tra i 25 e i 34 anni. Eurozona: senza lavoro ai minimi da agosto 2011.

è il frutto di una paese bloccato da oltre 20 anni in termini di crescita e di investimenti. L'attuale governo, a dispetto di chi tende a dimenticare le cause: produttività ferma a causa dei mancati investimenti, si è voluto finanziarizzare l'economia, guerra ai cambiamenti da parte della molte corporazioni che vorrebbero tenere ingessato il paese per mantenere i loro privilegi, ha rotto questo patto ed è il motivo per cui è al centro degli attacchi di tutti i partiti e movimenti, nonchè delle professioni che vorrebbero mantenere lo status quo.

Ovviamente per certi commentatori a senso unico i dati Istat POSITIVI sono sbagliati e "influenzati" dal Governo. Quando sono NEGATVI invece sono correttissimi e specchio attendibile di un Paese fallito. La solita storiella idiota, buona per tutte le stagioni.E ci sono sempre i soliti che criticano per criticare o per ignoranza o perche si deve vedere sempre nero, ma i dati dicono: Il debito pubblico italiano è diminuito di 14,6 miliardi, attestandosi a 2.203,6 miliardi di euro. Lo comunica la Banca d'Italia. leggi http://www.huffingtonpost.it/news/debito-pubblico-italiano/ . Le tasse sono scese (forse non considerate tutti gli incentivi, i famosi 80 euro in busta paga, la riduzione dell' IRAP ecc.ecc). Non si considerano gli inattivi ? L' articolo che commentate dice esattamente l' opposto. Prebende e sprechi in aumento ? Fatemi il piacere indica il link dove hai letto queste notizie sul sacro BLOG o il FQ. Anzi fatemi un altro piacere. STATE ZITTI, che non ci servono le persone negative e che si curano col malox . Quello che ha fatto e sta facendo questo governo non è mai stato fatto in oltre 20 anni! Ad alcuni non piace perché certi privilegi vengono toccati,ad alcuni non piace perché era più comodo timbrare il cartellino e andare al mare a qualcuno non piace perché si sono messe le mani in ingranaggi che avrebbero voluto stare sempre fermi, ad alcuni non piace a prescindere da tutto!!!! Per alcuni sarebbero meglio i fascisti? I leghisti che vorrebbero chiuderci a bozzolo come se noi potessimo bastare a noi stessi come vecchie cittadelle medievali? Con i grillini che ad ogni apertura di bocca dicono castronerie e non capiscono nulla ma veramente nulla di politica estera e non solo! I piagnoni e quelli che remano contro ci saranno sempre,io confido nei veri italiani! Quelli che amano questo paese e stanno verificando che con questo governo l' Italia sta ripartendo!

Andate sul FQ il giornale grillino e vi accorgerete delle castronerie che vengono scritte,tutte in negativo,insulti e altro ancora,ma mai dico mai uno di questi sapientoni sanno dare una proposta nel merito,l'importante per loro è la contestazione a prescindere e ciò mette in evidenza il disastro del paese se sciaguratamente questi raggiungerebbero il potere.Sul Fatto Quotidiano c'è poco o nulla di leggibile, a mio parere. La sezione commenti è invece un esempio delle vette che più raggiungere il fanatismo grillino. A volte, se si è di buon umore, ci si può anche divertire a leggere certe perle!

Comunque anche se non lo volete ammettere.Il dato di marzo è quindi positivo anche perché tornano a calare gli inattivi, coloro che né lavorano, né cercano un impiego: sono 13,9 milioni, 36 mila in meno rispetto a febbraio e 125 mila in meno sullo stesso periodo del 2015. Per contro gli occupati nell'anno sono aumentati di 263 mila unità e i disoccupati sono calati di 274 mila unità. In sostanza la forza lavoro si è ampliata e molti di quelli che hanno cercato un'occupazione l'hanno trovata contenti ? la scorta di malox ce o ve la procuro.A aspettate il reddito di cittadinanza perche lavorare e dura e volete essere mantenuti da chi paga le tasse,come i vostri rappresentanti parlamentari grillini grande proposta grillina.

ORA L'Italia ha un numero di disoccupati in linea con la Francia e, se si considera l'ingente numero di persone che lavorano in nero soprattutto al Sud, probabilmente la disoccupazione è più bassa di quello francese. La situazione non è certo rosea ma è comunque meglio di tanti altri paesi in Europa. Bisogna viaggiare, informarsi, leggere la stampa estera: prendete un qualsiasi giornale francese e leggete i commenti. Lì hanno messo a ferro e fuoco le città per protestare contro il Jobs Act. Qui la gente non fa altro che lamentarsi: se siete sottopagati e insoddisfatti, andatevene in Germania, in Gran Bretagna, negli Stati Uniti.. di sicuro vi aspettano a braccia aperte. Io in Italia ci sto bene (a BRESCIA): nessun paese è perfetto: l'Italia è ben lungi dall'esserlo. Se almeno aveste le palle scendereste in piazza come i francesi e greci. invece preferite inveire contro tutto e tutti .

Mostra altro

La funambolica fase di un fatto politico che esclude il vero movente dell'ennesima furbata dell'ex-cavaliere : il NUOVO PATTO DEL NAZARENO.

29 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

La scappatoia del funambolo."Berlusconi, il creatore del 'campo', certifica che da oggi le destre in Italia sono due, una estremista e apertamente lepenista, anti europea, l'altra necessariamente più moderata"

Si sta esercitando in funambolico tentativo di incasellare in un quadro politico i purtroppo poco nobili personalismi degli attuali protagonisti politici.Berlusconi non è' un moderato,è' semplicemente un estremista difensore dei propri interessi ed assume di volta in volta posizioni politiche funzionali ad essi .Ma questo vale purtroppo anche per la cosiddetta sinistra dem,a partire da D'Alema in poi.Attualmente il cuore del potere,in vista del referendum ,è' costituito da Renzi unico portatore di iniziativa politica,e tutti i riposizionamenti e le dichiarazioni dei vari Berlusconi ,Casini, Speranza ,le varie "eleganze costituzionali cuperliana, sono solo tentativi ricattatori per avviare una trattativa negoziale con Renzi che nel frattempo ,anche con la collaborazione di media etc,stanno tentando di indebolire per renderlo permeabile alla trattativa.

Quello che mi colpisce di più, tuttavia, è vedere che ancora nel 2016 e con un berlusconi ormai lontano dalla politica (si manifesta solo quando proprio non può esimersi).... lor signori ancora non riescono a pensare ad altro!!! incredibile la sudditanza psicologica di certe persone (riguarda giornalisti come quelli del FQ oi floris così come gran parte della classe politica che ha "esercitato" a cavallo tra i '90 e i 2000, in primis d'alema e suoi seguaci) nei confronti di berlusconi... fosse stato per loro lui sarebbe durato per sempre, perchè senza di lui non sapevano che dire/fare. anche di questo si dovrà dare la colpa a berlusca, che pure di colpe davvero sue ne ha milioni?

L'unica cosa che apprezzo ora nelle scelte di B è che per necessità di sopravvivenza, non certo per altro, sta cercando di portare l'elettorato che gli è rimasto fedele verso lidi meno populisti e xenofobi di quelli ormai presidiati dal duo Salvini-Meloni. Il che non è un male anche per il futuro della destra italiana che necessariamente, se vuole tornare a contare, deve essere qualcosa di diverso dal fascioleghismo.

Con questa mossa di Berlusconi i giochi si riaprono. E non vedo certo bene la graziosa Signorina Raggi, come testimoniato dalla malcelata stizza grillina per questi sviluppi della situazione. Il blocco di destra moderata creato dal cavaliere è abbastanza forte, checchè se ne voglia dire. Se Marchini dovesse arrivare al ballottaggio con la Signorina Raggi, per lei si metterebbe veramente male. Per vincere dovrebbe sperare che il PD faccia confluire su di lei i suoi voti, ma sarebbe più facile per lei incontrare un alieno. Ma anche se al ballottaggio ci dovesse arrivare Giachetti, lei non avrebbe più quell'appoggio massiccio della destra che la Meloni le avrebbe assicurato. Berlusconi e Marchini farebbero confluire i loro voti su Giachetti, non certo sui grillini. Meglio così! PERCIO'!

Le elezioni romane sono destinate ad avere due protagonisti, Giachetti e la Raggi che certamente andranno al ballottaggio. Il ballottaggio sarà una battaglia all’ultimo sangue, da una parte Forza Italia, destra moderata che, anche per ingraziarsi Renzi che prima o poi si sdebiterà con Berlusconi, appoggerà il candidato del Partito di Renzi (PdR), Giachetti appunto, dall’altra ci sarà la vendetta di Salvini e Meloni che per far fallire il progetto berlusconiano, convoglieranno i loro voti sul M5S e suIla Raggi. Questi sono gli scenari che si preparano per Roma.

E non finisce qui, perchè come un domino ci saranno ripercussioni anche in altre città dove si vota, a partire da Milano. Insomma una campagna elettorale degna di Don Camillo e Peppone.

PS: Quindi qui a mio avviso non si può parlare di alcun Patto del Nazareno ma di un cambio di Politica Nazionale del Cavaliere (ancora non decaduto da tale qualifica sembra per mancata revoca da parte della Guidi a suo tempo)) prendendo come occasione la scelta del suo Candidato su Roma. Non è un caso che Berlusconi torni a ricercare un compattamento con l'Area moderata della Destra (compreso Alfano UDC e gli altri) proprio nel momento in cui si riparla di blocco di prescrizione nei processi e inasprimento dei poteri di indagine dei PM nei reati di corruzione e contro la Pubb. Amministrazione. Si tratta di una mossa molto ben studiata, dove tutti i Personaggi di contorno appaiono (Marchini compreso) subornati alle sue strategie politiche.

Mostra altro

Per me chi si oppone a norme di tale ovvietà, è come se si autodenunciasse.

29 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Giustizia, si accelera su prescrizione lunga
Ma manca l'acco
rdo dopo rinvii e polemiche governo accelera: “Abbinamento con la riforma penale”

Renzi non può usare il pugno duro solo con la minoranza PD. E' ora che decida una volta per tutte. Se vuole finalmente far passare una legge per eliminare questa vergogna della prescrizione breve messa da Berlusconi unicamente per difendere i propri interessi DEVE mettere la fiducia, o meglio ancora, portare e far votare in parlamento la proposta già uscita dalla camera. Il partito di Alfano non può far cadere il governo per questo, altrimenti verrebbe spazzato via dalle prossime eventuali elezioni anticipate. In più si vedrà se i 5stelle manterranno l'impegno solenne di votare leggi che vanno bene per gli Italiani o se vorranno soltanto affossare Renzi, alla faccia dell'interesse comune. Renzi ha la possibilità di mostrare se ha davvero coraggio e non solo belle parole!

Per me chi si oppone a norme di tale ovvietà, è come se si autodenunciasse.
Ma anche volendo mettersi le fette di salame sugli occhi, la matematica rimane una scienza esatta, non una opinione, quindi bastano i numeri, cioè il paese più corrotto, con più corruttori, è anche il paese col minor numero di corrotti e corruttori condannati e il maggior numero di processi per corruzione prescritti.Non c'è proprio modo per evitare di auto etichettarsi davanti a tanta evidenza.

Ma far partire la prescrizione da quando parte una inchiesta/indagine invece che da quando il reato viene commesso no?? Ovvio che poi, a processo iniziato, si debba stoppare la prescrizione per consentire che i processi, nei tre gradi, giungano a sentenza, ma sono entrambe cose di buon senso minimo sindacale, mica roba da giuristi iper tecnici, parliamo di cose elementari, che capisce anche un bambino, quindi cose che, rispetto ai vari oppositori, evidenziano in modo lampante la malafede.

C'e' da dire che la prescrizione e' un tappo duro. Non e' che, accorciando i termini di prescrizione, le sentenze vengano emesse prima. Ma e' vero che, allungandoli, si rischia l'effetto contrario. Probabilmente, una buona idea potrebbe essere quella di utilizzare due termini di prescrizione diversi: uno che sancisce il tempo massimo entro cui un reato puo' essere oggetto di rinvio a giudizio, e uno che sancisce la durata massima del processo. Per esempio, potrai sempre essere giudicato per un omicidio, ma, una volta iniziato, il processo non puo' durare piu' di 4 anni.

In molti paesi civili non si prescrive mai niente e nessuno si lamenta.Perche'? Perche' i processi sono molto rapidi.In Italia andrebbero radicalmente modificate, al fine di snellirle tutte, le procdure del processo.Andrebbero informatizzati tutti i documenti,ecc.
Ma tutto cio' dipende dai politici che,date le loro grane giudiziarie, hanno tutto l'interesse ad azzoppare la magistratura per poi incolparla di non arrivare mai a sentenza.

Per esempio, una cosa che accorcerebbe molto i tempi di giudizio, sarebbe la riduzione ad un solo grado di giudizio (fatto in maniera piu' rigorosa),col l'appello da concedere come ricelebrazione del processo solo in caso di errori evidenti o emersione di nuove prove a discarico del condannato.Se non c'e' nessun errore nel primo grado e non emergono successivamente prove a discarico, non c'e' motivo di concedere l'appello.

Per esempio nei casi senza rilevanza penale basterebbe un solo grado, si accetta la sentenza e fine. Possibile che bisogna fare tre gradi di giudizio perchè il vicino di casa disturba ?

ALMENO CE L'idea di fare una, anche una sola, cosa giusta subito pare proprio così brutta?DOPO 50 anni di "primi passi nella giusta direzione", "segnali di buona volontà politica", "provvedimenti di forte significato simbolico",ma ce sempre sempre chi col corollario "si poteva fare di più", non hanno ancora stancato?

Mostra altro

Corruzione, un male ancora italiano.

29 Aprile 2016 , Scritto da bezzifer

Corruzione, un "male ancora italiano" per il 56 per cento dei manager.Secondo lo studio, diffuso dalla società Ey, per dirigenti e responsabili la lealtà all'azienda ostacola le attività di whistleblowing. Il nostro Paese è al diciottesimo posto nella classifica per percezione di fenomeni come la corruzione e la concussione

In Italia lacorruzione è – e resta - un fenomeno diffuso. Anche nelle aziende. Dopo aver alimentato l'ennesimo scontro tra politica e magistratura, in questi giorni il tema ha rianimato anche il dibattito pubblico. Ora l'ultima conferma arriva dal sondaggio "Cattiva condotta aziendale – conseguenze per i soggetti coinvolti ", condotto dalla società di revisione EY in 62 Paesi. Tremila gli intervistati, tra manager, dirigenti e responsabili d'azienda. Cinquanta solo in Italia. Dal report emerge come il 56 per cento degli uomini d'impresa percepisca come “ampiamente diffuso” il fenomeno della corruzione nel nostro Paese. Un dato più alto della media mondiale (39 per cento), ma in calo rispetto alla rilevazione dello scorso anno: dodici mesi fa, infatti, la corruzione era un problema percepito dal 69 per cento degli intervistati. Dunque ad oggi, dopo che a maggio 2015 il Parlamento ha approvato il ddl anticorruzione , che aumenta le pene per reati come concussione, corruzione e peculato, più della metà dei manager ritiene che la corruzione persista in maniera diffusa, da nord a sud.

L'Italia, infatti, si posiziona al diciottesimo posto su 57 Paesi nella classifica che misura il grado di concussione e corruzione percepita dai dirigenti all'interno delle loro aziende. Ed èquinto fra gli stati membri dell'Unione europea, dopo Slovacchia (undicesimo), Ungheria (tredicesimo), Grecia (quindicesimo) e Croazia (sedicesimo).

Dallo studio, svolto tra ottobre 2015 e gennaio 2016, emerge che per il 91 per cento dei dirigenti è fondamentale identificare i proprietari delle società con cui si concludono gli affari e si stipulano i contratti. Una necessità di trasparenza, però, che viene meno quando c'è da ricorrere a strumenti e tecnologie – come le whistleblowing hotlines, ovvero le attività di disvelamento da parte di un dipendente di operazioni illecite o illegali all'interno dell'azienda – per contrastare e prevenire episodi di corruzione. Tant'è che il 16 per cento dei responsabili del campione ha dichiarato che la “lealtà verso la propria azienda o verso gli stessi colleghi” ostacola l'adozione di buone pratiche di trasparenza.

Altra differenza il nostro Paese la fa sul tema della protezione dei dati: centrale e imprescindibile a livello mondiale (47 per cento) per gestire le minacce informatiche. Meno a “rischio”, invece, per il 38 per cento degli amministratori italiani. Sul piano internazionale – si legge nella ricerca – il 32 per centodei soggetti intervistati ha ammesso di aver riscontrato casi di frode e corruzione all'interno della propria azienda. Un dato che preoccupa, e che conferma i timori emersi dalle conclusioni dello studio: “ci saranno sempre zone calde per corruzione e comportamento non etico a livello globale, che aumentano rischi di frode e corruzione a cui è esposta un'azienda”, si legge nel report. L'Italia, al diciottesimo posto, è una di queste?

Mostra altro
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30 > >>