Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Gli elettori del PD hanno scelto democraticamente Renzi con le primarie. Chi non è daccordo si iscriva a Sel o al vecchio PCI

26 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

Renzi convoca Pd e sfida correnti: "Noi responsabili". Minoranza dem non ci sta.Lettera del premier ai 'suoi' parlamentari: "Preferirei fiorissero le idee". Ma dissidenti pronti a disertare incontro di venerdì al Nazareno. L'ira di Bersani: "Siamo al limite, è ora di fare le cose seriamente". In serata la riunione dei 'catto-renziani' con Delrio e Lotti

Immagino che dopo l'intervento di Bersani a Renzi siano cominciate a tremare le gambe!!!!Non ci avrà dormito la notte!!! Ha parlato il Dio in terra Bersani a dire basta e quindi ora tutta l'Italia è preoccupata: Ma per favore!!!

Renzi trovi il modo di levarsi di torno questa zavorra, perchè questa non è altro che zavorra.

Quanto era bello quando Bertinotti combatteva contro Prodi, Dalema contro Veltroni, Franceschini contro Bersani, Bindi contro tutti. Quanti bei discorsi sul conflitto di interessi, sulla riforma della giustizia, sulla legge elettorale, sulla riforma della costituzione, contro il precariato. Quanti bei discorsi, quanta sana animosità e poi non c'era bisogno di fare nulla bastava riempirsi la bocca di parole e poi parole e poi parole e se l'elettorato non capiva perché non si facesse nulla e votava altri era colpa dell'elettorato. Questa è la nostalgia di Fassina, Civati, Cuperlo e non mi sorprende come mai non mi sorprende? Cosa ci si può aspettare da personaggi come questi?Un politico che lavora sarebbe quello che enuncia splendidi principi se li avvolge attorno e aspetta non si sa cosa oppure è qualcuno che opera per modificare la disastrosa realtà che gli è stata lasciata in eredità utilizzando gli strumenti che sono a disposizione. Senza decreti e voti di fiducia come si fa oggi a far passare una legge che le opposizioni tentano di bloccare con perenni ostruzionismi. Fare bla bla bla sarebbe accettare passivamente il blocco delle leggi. Difendere i lavoratori sarebbe secondo voi continuare a fottersene di tanti precari (co co co, lavoratori a tempo determinato, finte partite IVA, precari nella scuola) per difendere l'articolo 18 che poi quando una ditta fallisce o delocalizza non serve a niente?E CE CHI DICE CHE QUESTI PERSONAGGI SI FARANNO UN PARTITO ! Come fanno a fare un partito? Loro sono solo capaci di fare opposizione dentro un partito o una coalizione. Il loro slogan è obiettare e poi obiettare ed ancora obiettare: ci vuole ben altro, non ci siamo, riflettiamo, riconsideriamo, aspettiamo, i tempi non sono maturi. Ma veramente voi pensate che qualche pirla vi voti? Nel frattempo.Renzi sta guidando una macchina con due acceleratori e nessun freno. Dalla sua ha il decisionismo che si contrappone alla palude dei veti incrociati per bande dello stesso o di partiti diversi e il desiderio trasversale di molti italiani di un ordine nuovo che, si spera, produca stabilità e serenità sociale ed economica. Freni non ne ha perché le opposizioni, interne o esterne che siano, non hanno forza, rappresentanza, motivazioni e credibilità sufficienti. Questa in sintesi la situazione è si deve solo sperare che la macchina incontri molti rettilinei e poche curve per non sbandare e sbattere causando un danno enorme al popolo tutto ITALIANO.Vedere certi parlamentari che cavillano su tutto fregandosene del cambiamento ma solo cercando di mantenere lo status quo e privilegi e deprimente....non faccio nomi per non citarli ma tutti sanno chi sono...gente che in 20 anni non hanno combinato nulla se non chiacchere da bar...BASTAAAA!!! e fatevene na ragione il nano non cè piu...fate qualcosa di utile per guadagnarvi lo stipendio!!!.Visto che non è riuscito a smacchiare il leopardo per mancanza di candeggina Bersani se ne stia buono e lasci fare a chi ha dimostrato nei fatti di saperci fare e perlomeno a smuovere le acque. Con lui alla guida e con i degni partner Cuperlo, Fassina, Boccia Zoggia Civati ecc. non si va da nessuna parte. Per una volta condivido il sano realismo di Casini: in Italia i moderati costituiscono una maggioranza schiacciante, ma sinchè sono costretti a scegliere tra Grillo e Salvini è evidente che Renzi, che fa scelte moderate stando nel PD rappresenta l'unica alternativa. Singolare il fatto che Casini ha ignorato la sinistra. E difatti nessuno si vuole rendere conto che la sinistra in Italia non riuscirebbe a raggiungere neppure il quorum per essere rappresentata in parlamento. Vendola con i suoi filosofeggiamenti colti non sarebbe stato nominato due volte governatore in Puglia senza il PD

Mostra altro

Famoso detto che cane non mangia cane. Tra colleghi.....si sa !

26 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

Responsabilità civile toghe, Renzi soddisfatto ma Legnini: "Csm verificherà effetti".Il numero due di palazzo dei Marescialli: "Le preoccupazioni della magistratura vanno ascoltate". La priorità sarà quella di verificare se "autonomi e serenità" siano danneggiate dalla nuova normativa. Reazioni di fuoco, Md: "Dopo ok a ddl non possiamo più tacere"

Comincia il solito piagnistei della casta. Parlano di intento punitivo: che devono dire i cittadini che sono privati delle libertà personale senza alcun motivo? Se temono i ricorsi per azioni risarcitorie vuol dire che hanno la coscienza sporca. Quanti errori commettono (sia procedurali che sostanziali) che non vengono sanzionati? Invece di sposare le crociate pro-Magistrati, occorre leggersi le motivazioni delle sentenze della Cassazione. Vi è molto da imparare sulla "indipendenza" ( o meglio: arbitrio) della Magistratura.

E ti pareva che il CSM non dicesse qualche cosa ? D'accordo sulla indipendenza della magistratura ma che ci sia un "tribunale" composto da giudici che giudicano altri colleghi non vi sembra strano? Questa situazione ha portato sempre ad un nulla di fatto ed il CSM dovrà essere riformato veramente per rappresentare un VERO organo di garanzia dei cittadini senza magistrati dentro.

Premesso che io sono favorevole alla responsabilità civile dei magistrati, va riconosciuto che la posizione del magistrato è diversa da quella del medico: il magistrato ha come 'clienti' (meglio controparte) dei delinquenti. Occorre quindi proteggerlo dalle azioni di rivalsa di costoro. Ciò non toglie peraltro - e qui torno alla mia posizione iniziale - che è comunque intollerabile che il magistrato sia di fatto irresponsabile e non punibile anche per aver agito con colpa grave e con dolo nella sua azione giudiziaria.Ecco perche i giudici non vanno ascoltati, se hanno la coscienza in pace non hanno nulla da temere, ma, siccome non è cosi, hanno paura, e devono avere paura, perchè nessuna persona al mondo deve scherzare con la vita degli altri. Questa legge va bene a metà, perchè avrei coinvolto con lo steso metraggio dei giudici, anche i pubblici ministeri, avvocati e tutti coloro che si potrebbero vendere a chiunquesia. Vedrete che adesso le denunce saranno di meno, non serviranno i tre gradi di giudizio, perchè nel momento in cui il pubblico ministero o l'avvocato amico dell'amico andrà a chiedere il favore di aprire e chiudere una causa il giudice ci penserà due volte. Ma anche per questo avevo chiesto e scritto prima di coinvolgere il pubblico ministero e l'avvocato. Basta con il sciaccallaggio, basta con i bussiness.

"I magistrati sono sempre stati assoggettati a responsabilita' penale civile....".In teoria. Ma in pratica mai. E i risarcimenti per i loro errori li paga lo Stato, cioe' noi.
E la tutela avuta dai cittadini dalla magistratura, sbandierata da MD, in alcuni Fori italiani, e' assolutamente inesistente, e questo MD lo sa benissimo. Perche' non si sono mai fatte inchieste e pulizie serie?

Se il CSM avesse onestamente fatta una pulizia in alcune Procure, e non archiviato di fatto silenziosamente, ci sarebbe fiducia nella Giustizia. Ma cosi' non e': non ci sono state indagini serie, non condanne. Ci sono Procure colluse, corrotte, con bruttissimi intrecci . Si e' fatto niente? Assolutamente no. Perche' la magistratura e' una casta intoccabile.La magistratura non si occupa solamente dei grandi processi, di Berlusconi e soci, ma anche di tanti poveracci, spesso innocenti, che finiscono per pagare colpe non loro. Gli esempi sono moltissimi. Vite rovinate, non per un errore umano, ma spesso per indifferenza, per la fretta di concludere, anche per dolo. Capisco la preoccupazione di chi vede un pericolo per l'indipendenza dei giudici, ma considero anche che questa indipendenza, da molte toghe, e' stata usata malissimo, arrivando ad una impunita' intollerabile. Certe procure non sono precisamente limpide. Il CSM, se ne' mai occupato? Non mi risulta, per il famoso detto che cane non mangia cane. Tra colleghi.....si sa !

Il CSM indica anche se la legge "lede la serenità dei magistrati", come se la serenità la si potesse misurare. Qualunque lavoratore potrebbe essere turbato da una legge dello stato, basta riferirsi: alla legge Fornero sulle pensioni, al Jobs Act, al passaggio dai "ruoli" al tempo indeterminato dei docenti, alla responsabilità civile e penale dei medici e professionisti in generale, e cosi via fino ad oggi con le maggiori responsabilità dei bidelli che sorvegliano i ragazzi a scuola nei bagni e fuori le aule... Ma per cortesia!

Mostra altro

Siamo nella direzione giusta. Ma c'è sempre qualche commentatore che trova qualcosa da ridere. Sento odor di grillucci!

26 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

Corruzione: pena sale fino a 10 anni. Renzi: "Contro malaffare è la volta buona". Ma è polemica.In commissione Giustizia al Senato il sì al governo. Forza Italia all'attacco. Secondo gli azzurri anche Ncd storcerebbe il naso perché così si rischia "l'irrazionalità dell'intero sistema sanzionatorio dei reati" contenuti nel ddl. Falso in bilancio, esecutivo pronto a presentare emendamento direttamente in aula.

Guarda un po', si lamentano quelli di FI , chissà perché ?. Se fossimo negli Stati Uniti (e per fortuna non ci siamo) paese preso a modello dai parlamentari di FI. il loro capo(o quello che ci rimane) sarebbe già in galera da un pezzo , e si sarebbe buttata la chiave.

E se si pone la fiducia il M5S, ,visto che è all'opposizione, vota contro. Mi sembra ovvio. Tutti a lamentarsi che Renzi va avanti a colpi di fiducia, quando non lo fa ci si lamenta comunque. Va al voto di fiducia quando una legge è tempestata di emendamenti allo scopo di bloccarla. Su questa norma. visto che tutti dichiarano di essere per l'aumento delle pene per corruzione.

Ci fosse una sola Camera, sarebbe già legge. Invece approvata da una Camera passa all'altra e se quest'ultima apporta delle modifiche, ritorna alla Camera precedente e via di questo passo passando anche nelle Commissioni. Ecco perché per fare una legge passano gli anni ed ecco perché è utile superare il bicameralismo perfetto che esiste solo in Italia.

Dal mio punto di vista alla legge bisognerebbe aggiungere che se la corruzione avviene nel pubblico, compresi deputati, consiglieri ed assessori regionali o comunali, sarà sempre comminata la pena massima moltiplicata per 2, dovrà essere restituito fino all'ultimo centesimo, oltre a comminare una pena pecunaria pari a 5 volte del valore sottratto. Forse, toccandogli il portafoglio, il fenomeno andrà in esaurimento.Poi so che sarebbe difficile ma nel pubblico a volte fanno più danni gli imbecilli che i corrotti .E' previsto qualche cosa anche per chi fa delle scelte imbecilli gettando al vento milioni di euro ? Non burocratizziamo troppo ma esiste un Ente che controlli tutte le opere pubbliche in corso di realizzazione facendo scattare pene adeguate per quelle incompiute da anni ?

MA.Possono anche portare la pena a mille anni di carcere, tanto nessuno la sconterà. Tra rinvii, testimonianze false, impossibilità ad utilizzare le intercettazioni, ricatto dei testimoni, pagamenti per metterli a tacere, impossibilità dell'imputato per motivi di Stato, decorrenze dei termini, minaccia di chiedere i danni ai magistrato, ecc., ecc. finisce tutto in burletta. A mio avviso è meglio depenalizzare il reato: eviteremo inutili spese processuali ed inutili aspettative di pulizia; e toglieremo anche la possibilità che dicano che hanno fatto la lotta alla corruzione. La corruzione SONO LORO in persona. Ormai attendiamoci solo lo sfacio.

Un esempio pratico. La Dott.ssa Bocassini, per citarne una, porta in giudizio una tale presidente (per citarne uno). Il presidente fa ricorso. La Bocassini deve astenersi nel processo. Nuovo magistrato (dopo un anno), un anno per leggere le carte del processo, due anni per il primo grado: testimoni, malati, impedimenti del teste, magistrato oberato di lavoro, manca carta fotocopie atti agli avvocati; scioperi avvocati, magistrati, portantini per il re-presidente, mestruazioni mentali del ricorrente, ecc. Paucis verbis: sentenza di primo grado, l'appello è già a rischio prescrizione. Ammessa e non concessa condanna a 4 anni, tre vengono condonati, solo il quarto è da scontare, ma un giorno alla settima parlando del lettone di Putin ai vecchietti dell'ospizio. Poi un mese è scontato per saldi. Questa sarebbe la giustizia ?

E ovvio che la destra cercano di fare ostruzionismo, quanto si parla di corruzione, per l'oro in galera dovrebbe andarci i poveracci che muoiono di fame, perche si lamentano, mentre l'oro si spartiscono la torta, se io fossi in parlamento represtinerei la pena di morte.e non qualche anno di galera,e ora di smetterla con questi vergognosi comportamenti.

Mostra altro

Incredibile il voltafaccia di Landini. Ora si sente usato da Travaglio. Nell' intervista sul Misfatto aveva invece parlato fin troppo chiaro. Poi ha avuto paura del proprio coraggio.

24 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

Renzi non eletto a parte che i presidenti del consiglio non vengono eletti ma nominati e poi il parlamento li vota.L'ultimo eletto a furor di telespettatori il silvio Andava a puttane e ci ha portato anche il paese,ma vuoi mettere la democrazia.Landini parla di cose che conosci e vai dai lavoratori non i tv.Quindi, Landini è convinto che in Italia il popolo elegge il primo ministro e che la Fiom sia un partito politico visto che la paragona al Pd, che ha 350mila iscritti più del Pd, e gli iscitti pagano una quota ogni mese e non cene di sottoscrizione da mille euro. credo che landini sia in uno stato un pò confusionario ma, in buona fede, non se ne rende conto...

Sentivamo proprio il bisogno di un altro "signor no" dopo la sinistra PD, la Camusso e qualche altro. A far la conta di quanti potrebbero aderire ad una nuovo "partito" o presunto tale (e ne sentivamo tutti il bisogno) potrebbe raccogliere al massimo i voti del condominio (usando anche le deleghe). Se poi c'è l'assist di Bertinotti, facciamo il pieno di "no grazie".

Nobile il gesto ma ora pensiamo a recuperare la credibilità sindacale proprio partendo dal concetto di democrazia tanto sbandierato da Landini ma poco visibile nei luoghi di lavoro.

Landini e Camusso hanno portato la CGIL in un vicolo cieco di contrapposizione di principio e senza chiare prospettive al governo. Ne possono uscire solo con idee nuove e senso della realtà, sapendo che nelle crisi il potere dei lavoratori diminuisce ed è inevitabile scendere a compromessi. Gli slogan, le grandi manifestazioni, gli scioperi generali, non servono. Prima, uscire dalla crisi: soltanto dopo, i rapporti di forza potranno mutare di nuovo in favore del lavoro. Altrimenti, resteranno i diritti e mancherà il lavoro.Eravamo e siamo ancora Vicini al baratro! Non basta un anno per rimettere in piedi l'economia italiana. Se le ditte vanno all'estero, cosa scioperi, cosa pretendi dal padrone, quello se ne và.

Chi ragiona alla landini NON ha capito proprio niente. L'esempio da seguire é quello tedesco, gli operai si sono "ACCORDATI" con il PADRONE e INSIEME hanno rimesso in sesto le AZIENDE.

Chi ha i soldi per far lavorare le aziende sono i PADRONI, che piaccia o no, loro rischiano i loro soldini, se non hanno un tornaconto (e qui bisognerebbe disquisire quanto é questo tornaconto) CHIUDONO!!!!

Ho vissuto anch'io quel tempo di vacche grasse - non sono giovane, purtroppo - si era un periodo di forte sviluppo economico, quindi un momento di forza dei lavoratori. La destra estrema reagì con violenza, e si ebbe un decennio di bombe da Piazza Fontana alla stazione di Bologna piazza Loggia. Ora la situazione è ben diversa, ora la violenza è nella crisi che va superata, ora gli scioperi fanno risparmiare le imprese invece di danneggiarle. Ora governo imprenditori e lavoratori debbono trovare forme di collaborazione e evitare le contrapposizioni frontali.

Certo i padri erano leali, lottavano per ridurre l'orario col fine di nuove assunzioni, pagavano di tasca il sindacato e, cosa fondamentale, i sindacalisti nascevano e crescevano sul posto di lavoro, poi venne l'abuso e i sindacalisti furono principalmente funzionari del sindacato o dipendenti pubblici col distacco retribuito e che , grazie allo Statuto, viene da tutti i contribuenti italiani. Già questo è un previlegio.

Tutto questo ha portato il sindacato ad ignorare i problemi sociali (co.co.co, partite iva insomma tutti quelli che non garantivano un'entrata economica) e di conseguenza ad autoescludersi dal tessuto sociale.

Cerchiamo di riflettere senza partito preso....

PS:chi è contro questo governo, e contro il suo segretario di partito, abbia il coraggio di mettersi in gioco in prima persona, e vada insieme a chi ne condivide idee e proposte alla conta affrontando le elezioni con un proprio programma, simbolo, schieramento, e non nell'ombrello acchiappavoti più grande. Se avete ragione, il paese sarà con voi.
Se i voti li prendono altri (come quando si è votato il segretario PD) traetene le dovute conseguenze: le vs. idee non interessano alla maggioranza.

Mostra altro

Il governo SYRIZA-ANELL soccombe alle esigenze di UE e apre la strada a un nuovo Memorandum

23 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

La firma da parte del governo SYRIZA-ANELL della dichiarazione dell’Eurogruppo del 20 febbraio indica un punto di non ritorno. Già nel periodo precedente SYRIZA aveva compiuto una ritirata rispetto al suo proprio programma ed alle sue dichiarazioni elettorali. Aveva già abbandonato la cancellazione del debito implorando l’allungamento. Aveva abbandonato la nazionalizzazione del sistema bancario. Aveva dimenticato le sue dichiarazioni sul crudele Memorandum dicendo di accettarne il 70%.


SYRIZA ha abbandonato ogni idea di scontro con l'Unione europea e le sue politiche e, nascondendosi invece dietro la posizione irrealistica e ipocrita di “né scontro, né sottomissione”, ha accettato un compromesso vergognoso con i paesi dominanti dell'UE.

SYRIZA nel corso dei negoziati post-elettorali con la UE ha cercato ansiosamente di salvare la faccia, che gli venisse concesso almeno di distribuire alcune briciole agli strati popolari e della classe media. Ha chiesto unprogramma-ponte fino alla ratifica di un nuovo programma (con prestiti e obbligazioni), che non si chiamerà Memorandum ma che in effetti sarà la stessa cosa.

I sommi sacerdoti della UE hanno obbligato SYRIZA a chiedere una vergognosa proroga di 4 mesi delMemorandum in vigore. La macchina propagandistica SYRIZA —come i lacchè di ogni governo— sta cercando di nascondere questo fatto dicendo che è stata chiesta una proroga del Master Financial Facility Agreement. SYRIZA è ben consapevole che si tratta di un nome sostitutivo per il Memorandum. Nasconde anche il fatto che questa estensione significa il completamento del Memorandum stesso (quindi il controllo stringente su come la Grecia adempirà agli obblighi previsti da esso). Solo dopo la piena applicazione di questi obblighi saranno sborsate le quote rimanenti da erogare alla Grecia. Pertanto, SYRIZA è tenuta, entro i tempi perentori di lunedì 23 febbraio, a presentare quali misure ha intenzione di adottare nel quadro stringente del programma stabilito. Così solo se i sommi sacerdoti dell'UE si considereranno soddisfatti accetteranno di concedere la sostituzione di alcune gravi misure anti-popolari con qualcun'altra meno onerosa.


All’insulto si aggiunge una ferita, visto che è esplicitamente dichiarato che i fondi rimanenti del Greek Financial Stability Fund —che sono stati presi in prestito dal popolo greco al fine di salvare i banchieri— non appartengono ai greci, ma saranno conservati in un conto europeo e usati solo per la ricapitalizzazione delle banche (mentre SYRIZA chiedeva fossero autorizzati per finanziare alcune limitate misure popolari ).

Il popolo greco non deve accettare questa nuova sottomissione. L'unica strada da percorrere è quella del default del debito, dell’uscita dall'euro e dello scontro per lo sganciamento dalla UE.

Tutte le forze combattive del mondo del lavoro e della sinistra devono creare un ampio fronte popolare per la difesa dei diritti del popolo, la lotta contro l'Unione europea e lo sganciamento da questo mattatoio reazionario.

Le forze della sinistra rivoluzionaria radicale e soprattutto l’alleanza tra ANTARSYA/MARS debbono prendere l'iniziativa. La domanda è: che cosa faranno l'ala sinistra di SYRIZA e il Partito comunista (KKE). Continueranno ad evitare il problema? La sinistra di SYRIZA continuerà, pur di conservare i suoi ministri, ad avere una politica accomodante ed a balbettare davanti alla capitolazione di SYRIZA alla UE? Il Partito comunista continuerà col suo settarismo, rifiutando qualsiasi programma di transizione e facendo solo agitprop?
Hic Rhodus, hic salta.

Mostra altro

Buio pesto. IO vedo una cosa sola: il tentativo di riciclare la narrazione dell'antiberlusconismo, solo che al posto dell'ex-Cavaliere ci si mette il Matteo Renzi. Non è aria per andare in paradiso.

23 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer


Non sono lontani i tempi in cui Maurizio Landini inciuciava col neo-segretario del Pd Matteo Renzi, proprio sul Jobs act. Erano l'autunno del 2103, Governo Letta a Palazzo Chigi.
Ora la musica è cambiata. Landini, dall'endorsement a Renzi mentre scalava il potere, ora fa fuoco e fiamme contro un governo che, dice giustamente, non solo ubbidisce alla Confindustria ma applica alla lettera i dettami contenuti nella famigerata lettera della Bce dell'agosto 2011.

La novità? è che, dopo averlo ripetutamente negato, Landini ha annunciato ufficialmente che "entrerà" in politica, candidandosi a portabandiera di una nuova formazione di sinistra. Lo ha fatto in un'intervista rilasciata ieri ad il Fatto Quotidiano.

Non è la prima volta che un dirigente sindacale, sconfitto sul suo terreno, si lancia nell'arena direttamente politica. Tuttavia, a differenza di Guglielmo Epifani, non vorrà fare il comprimario, né essere coptato come avvenne per Bertinotti. L'intervista ha immediatamente suscitato polemiche, così che Landini si è affrettato a smentire: "Non ho mai detto di voler fondare un partito".

Landini, in effetti, nell'intervista ad il Fatto, non sostiene che fonderà un nuovo partito (troppo rischioso) bensì...:

Smentita capziosa. Se non è zuppa è panbagnato verrebbe da dire. Landini avrà modo di spiegare nelle prossime settimane che cosa egli intenda per "coalizione sociale". Certo, la forma ha la sua importanza, ma nella sostanza egli sta dicendo che vuole mettersi a capo di duna nuova formazione politica. E' facile immaginare che egli punt a raggruppare i rimasugli della sinistra arcobalenica, tardo-comunista, sellina e Pidì-sinistrata.

Se ci riuscirà staremo a vedere. Molti sono gli ostacoli, primo fra tutti è che in quell'area sono molti i galli a cantare, i burocrati e i ceti politici abbarbicati ai loro piccoli feudi. Tuttavia non è escluso che proprio Landini possa fungere da catalizzatore e mettere assieme i cocci di una sinistra che per quanto decotta e priva di idee, sa di potere fare affidamento su un bacino elettorale potenziale che oscilla tra il 5 ed il 10%.

Il problema è cosa vorrà farci di questo consenso. In altre parole quali sarànno linea, la strategia e dunque la natura politica di questa "coalizione sociale". C'è poco da essere ottimisti. Vorremmo sbagliarci ma sentiamo il solito lezzo di un ceto politico che tenta di sopravvivere, che non vuole soccombere ai suoi stessi fallimenti e prova a mettere assieme i cocci.
Di ben altro c'è bisogno nelle drammatiche condizioni in cui versa il Paese.

Cosa infatti proporrà il Landini ad un Paese oramai privo di vera sovranità nazionale e che si è lasciato alla spalle la democrazia parlamentare? Cosa dirà di un'Unione europea che la vicenda dei negoziati sulla Grecia si dimostra irriformabile? Cosa dirà del regime della moneta unica che si è dimostrato una macchina da guerra contro il popolo lavoratore?

Buio pesto.

Noi vediamo una cosa sola: il tentativo di riciclare la narrazione dell'antiberlusconismo, solo che al posto dell'ex-Cavaliere ci si mette il Matteo Renzi.
Non è aria per andare in paradiso.

Mostra altro

Ma ancora titoli su Fassina chi?

21 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

Jobs Act, Fassina: "Grave frattura, Renzi prende in giro i precari"

Critiche anche da Cuperlo. Boldrini: "Bisognava tener conto dei pareri delle commissioni". Vendola: "Questa è una controriforma, Sacconi il vero vincitore"

Ma ancora titoli su Fassina chi? Conta zero, ha capacità zero (da viceministro ha fatto zero), se si presentasse alle elezionida solo prenderebbe lo 0%.......ma sui giornali sembra il leader dell'opposizione. Francamente un essere davvero squallido, senza alcun coraggio delle proprie azioni e "irresponsabile" (nel senso che non sa neanhe assumersi alcuna responsabilità).

Secondo me a Fassina non sta bene niente, neanche con quale piede Renzi scende dal letto la mattina. Lui parla di propaganda, ma l'unica propaganda è la sua che è sempre in cerca di visibilità, ma non ha capito che la gente è stufa di persone come lui che fanno parte del vecchio apparato di partito dove si discute di tutto e non si conclude mai niente. Io dico, è stata fatta la legge non resta che provarla se non funziona si fa sempre in tempo a cambiarla, quantomeno lui sta cercando di fare qualcosa. Comunque se a Fassina non sta bene tutto ciò può sempre fare un altro partito da 0,---- dove comanda lui e fa solamente quello che dice lui, altrimenti resta dove sta e si adegua alla maggioranza come in tutti i partiti dove vige la democrazia.Cuperlo, Fassina, Sindacati etc etc. Dove li vanno a prendere i posti di lavoro e i soldi per stipendi e pensioni? forse dalla bacchetta magica di Mago Merlino? Matteo Renzi ha solo 40 anni, l'ex PC e la CGIL esistono da un secolo, che cosa hanno fatto fino adesso? almeno Renzi ci ha messo la faccia, Vendola è stato solo capace di far cadere Prodi e poi lo voleva al Quirinale.

E' una riforma che va valutata nel tempo, tutto qui. Il fatto che gli avversari storici di Renzi, queli che lo criticano anche per come cammina, siano concordi nel criticarla non toglie alcun valore al provvedimento, l'atteggiamento più saggio è verificarla nella sua attuazione e, se necessario, correggerla in corsa. Meglio Renzi che prova a riformare qualcosa che i gufi che sanno solo criticare, pretestuosamente e senza idee.

Mostra altro

Io continuo a sentire lo stesso aghiacciante verso: quello degli avvoltoi.

21 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

Un anno di governo Renzi, l’Italia ha cambiato verso?

Esprimo un giudizio certamente positivo su quest'anno di Governo. Molto lavoro realizzato, e di buona qualità. Molte cose ancora da fare - com'era inevitabile, dopo tanti anni, ahimè, di berlusconismo - quindi è bene che questo Governo sia in carica.

(la frase «molte chiacchiere e pochi fatti» appartiene alla stessa tipologia di «i politici sono ladri», «la politica non serve a niente», e via elencando. - Sono frasi fasulle, ripetute ad orecchio, perché una parte dei nostri concittadini ha capito che avere un'opinione significa denigrare qualcuno. Lamentarsi, denigrare, brontolare, questo secondo loro fa una persona con la schiena dritta. Qualcuno qui riassume con «gnegnegne», e ha ragione.
Naturalmente, avere la schiena dritta significa esattamente l'opposto: sapere che la politica è una cosa tua, che sei tu - cittadino - che la fai, che ne sei il detentore e il protagonista e che il giudizio, quindi, lo esprimi su di te. SU DI TE.)

Gufi! Chi lo calunnia non sa quale fortuna abbiamo avuto ad avere uno cosi.
Perfino all'estero stravedono per lui: Il FQ, la 7 ed in parte anche radio 24 da quando c'è renzi è' ua critica continua, anche quando non c'è ne sarebbe motivo, spesso invitano i grillini senza contraddittorio e giù' oppresse a renzi.. La critica è giusta ma non ricordo la stessa veemenza verso Berlusconi, monti e letta.. Il jobs non va bene, invece di criticare solo date la ricetta per creare posti di lavoro, quanto poi all'art. 18 basta non se ne può' più, a qualcuno è mai capitato di lavorare con persone che sicure del fatto di non poter essere licenziate erano dei nullafacenti nati?

Comunque il risultato più' evidente é il panico totale che questo jobs act ha creato tra i fannulloni e gli assenteisti. E ancora, purtroppo, non ha toccato la PA, altrimenti l'Italia sarebbe diventata una "valle di lacrime".

E che vi aspettavate, che il giorno dopo che è stata varata la riforma si vedessero i risultati? in italia bisogna sempre e solo dare il contentino nell'immediato (vedi eliminazione ici che ha fatto collassare i conti pubblici) perchè appena fai una riforma strutturale per il medio-lungo periodo subito tutti a dire che è inutile perchè non è cambiato nulla dopo due mesi dalla riforma.

Nel frattempo "Il fatturato a dicembre torna a salire, con un aumento dell’1,4% su novembre trainato dal mercato estero (+2,8%), ma anche il risultato ottenuto sul territorio nazionale è positivo (+0,8%). Su base annua la crescita è dello 0,9%. Gli ordinativi a dicembre hanno messo a segno un deciso rialzo, salendo del 4,5% su novembre, con un’impennata all’estero (+8,1%) e un +5,8% su base annua. Non si registrava una crescita così forte sul mercato estero da settembre del 2009, ovvero da oltre cinque anni. Gli ordini dell’industria chiudono il 2014 con un aumento dell’1,1%, grazie alla performance ottenuta all’estero (+3,9%). Le commesse così tornano a crescere dopo almeno due anni in negativo. "Perfino Moody's rivede al rialzo l'outlook italiano.Il tutto dopo un anno dall'insediamento e dopo 20 anni in cui non si è fatto NULLA. Continuate pure a criticare a prescindere, tanto le riforme vanno avanti comunque (per fortuna)

Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo.

Mostra altro

LEGIFFERARE LEGALIZZARE LA PROSTITUZIONE UN ALTRA BELLA GATTA DA PELARE.Ci sono pressioni sulla politica da parte delle mafie per non legalizzare la prostituzione

13 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

AL LEGISLATORE porrei queste domande: una donna che sceglie di prostituirsi senza costrizione o gravi situazioni marginalità sociale che fanno apparire la scelta frutto di disperazione e non libertà (tossicodipendenza, povertà, abusi subiti ecc), secondo lei sceglierebbe di farlo in strada e non in casa o internet? quante persone sceglierebbero di registrarsi come prostitute presso il fisco avendo cosi per sempre un marchio? una legalizzazione non porterebbe maggiore difficoltà nel provare penalmente lo sfruttamento? infine la domanda più importante: se l'autodeterminazione sessuale è anche il vendere il proprio corpo, allora non dovrebbe il legislatore avere nulla in contrario a consigliare ai propri affetti femminili di prostituirsi.

Infatti si mischiano questioni differenti per opporsi genericamente alla prostituzione. Le prostituzioni, come correttamente bisognerebbe scrivere, hanno radici e forme organizzative differenti. Vi è ancora una piccolissima minoranza di persone che si prostituiscono per strada pur avendo scelto questo mestiere, di solito accade perché non possono disporre di un luogo chiuso e altro. Per il resto si tratta di tratta di schiave o di reti malavitose e organizzano la prostituzione su strada, tra cui moltissime minorenni. Quindi, se si vuole regolamentare nell'anno 2015 la prostituzione bisogna tenere conto di diversi elementi, che ho elencato. Per quanto riguarda la registrazione fiscale, in alcuni paesi funziona bene, in altri meno, bisogna su questo esser pratici e trovare una soluzione adeguata, che come giustamente rileva, non favorisca una nuova clandestinità dovuta allo stigma. Per quanto riguarda il consigliare la prostituzione, vi faccio una domanda che spero sia esaustiva a rispondervi: chi decide cosa è bene moralmente dal punto di vista dell'autodeterminazione del corpo? Ed è sicuro che alle donne interessino i suggerimenti altrui?In un paese civile deve distinguere direi a spanna 10 tipi diversi di prostituzione e la legge, meglio le dieci diverse leggi, dovrebbero regolamentare il problema e contemplare anche una specie di ascensore sociale per cui si può passare dalla situazione peggiore a quella migliore con un sistema premiale a livello di tassazione e di assistenza sociale. In questa maniera possiamo dirci tutti democristiani ma di sinistra.

Mostra altro

Tanti falsi riformisti rimarranno a casa compresi i magnifici stellini.

13 Febbraio 2015 , Scritto da bezzifer

Non si è vista la stessa bagarre quando hanno alzato l'iva o quando hanno alzato l'età pensionabile lasciando tante persone in braghe di tela, questi pensano solo ai loro interessi e sono disposti a tutto pur di fare in modo che niente possa mai cambiare che tocchi le loro tasche e i loro poteri.E bravo matteo, falli sgobbare, se poi grullini ed olgettini vogliono solo perdere tempo, tanto paghiamo noi, che restino chiusi li dentro 24 ore su 24 sette giorni su sette.Sicuramente ce aria di regolamento dei conti, non tanto per bloccare le riforme, ma per stanare FI è vedere se la rottura del patto del nazareno è una probabile bufala, o è reale!!!!Comunque non capisco i grillini, prima scatenano la bagarre e poi si ritirano sull'Aventino!!!!boh, valli a capire!!!!! Ogni volta che Berlusconi è nell'angolo ... arriva il soccorso grullino ... qualcununo ha capito il motivo della protesta? .... le riforme sono uno schifo (dicono) però "le votiamo se ci danno il referundum propositivo senza quorum "( per fare vedere ai parenti che anche loro servono a qualcosa) .... all'asilo ragionano meglio.

La seduta fiume è stata disposta per evitare l'ostruzionismo. ;Mi spiego meglio: alla camera il regolamento prevede che all'apertura di ogni seduta ciascun gruppo può presentare dei sub emendamenti. Ebbene il m5s, al lega e sel ad ogni seduta presentavano migliaia di sub emendamenenti, Ad ogni seduta c'erano in media circa tremila nuovi sub emendamenti da esaminare. . allora il governo ha richiesto la seduta fiume che è un'unica seduta, e ciò per evitare che le opposzioni bloccassero tutto presentando ogni volta sub emendamenti .I 5 stelle però hanno continuato a fare ostruzionismo e alla fne hanno cheisto al pd che avrebbero ritirato i loro emednamenti se avessero votato un loro emendamento che per inciso è un boiata pazzesca (il referendum senza quorum) , se non lo avessero votato ci sarebbe stata bagarre. Questi sono i fatti, sta a voi giudicare spero inmaniera obiettiva.Bhaa.. non li capisco, ma ben li comprendo "il gioco delle parti". Se si guarda al Parlamento, le minoranze invocano la democrazia che, secondo loro, sarebbe il diritto delle minoranze di bloccare e non far decidere nulla alle maggioranze. Poi, quando si trovano ad applicare lo stesso concetto nei loro organismi o riunioni interne, lo stesso principio non vale più ed il tutto viene ribaltato. SEL e LEGA sono quantomeno coerenti ed hanno statuti ed organismi democratici interni. Ma sentir parlare di democrazia i 5Stelle e Forza Italia, che non hanno nemmeno uno straccio di statuto e nessun organismo interno democraticamente eletto (nel caso dei 5Stelle nemmeno una sede o un telefono da far trillare o un campanello da suonare) mi sembra una cosa dell'altro mondo. Il resto son solo chiacchere ed il gioco delle parti (fate quello che dico, ma non quello che faccio...). Quando una minoranza, in violazione delle regole democratiche, pretende di bloccare ogni lavoro parlamentare se non passano le sue idee, questa è una dittatutura delle minoranze che vogliono sovvertire il risultato elettorale voluto dagli elettori con la forza ed il ricatto.

RAGAZZI.Siamo giunti ormai ad assistere all'epilogo di quanto la cosiddetta opposizione sia schierata tout court contro qualunque passo avanti possa essere fatto da questo governo. Ogni 'successo' del governo renzi rappresenta per ciascun partito dell'opposizione, SEL inclusa purtroppo, colpi durissimi per il mantenimento dei propri voti e solo questo mostrano per non scomparire. Qui su questo spazio poi si leggono i grillini che vedono la realta' attraverso il caleidoscopio della loro impreoarazione politica che si e' costruita esclusivamente come tra 'piazzaroli' venditrori di pesce al mercato (e questi ultimi non me ne vogliano). Io continuero' a credere fermamente che occorre lasciar scorrere queste riforme quanto piu' velocemente possibile e dare le nuove indispensabili basi per poi tornare a confrontarci duramente in parlamento e sulle piazze sulle modifiche che vedremo necessarie man mano che si vagliano. Renzi, attraverso il PD e' stato scelto per fare questo e se fallisse verrebbe defenestrato alle prossime votazioni perche' noi, a sinistra, siamo capaci di rivoltare i tavoli molto meglio di qualunque altra formazione politica ma al momento giusto e con strategia poolitica. Questa insomma non e' una opposizione e' cieco boicottaggio e ricerca del particolare alla metodo boffo per denigrare l'avversario politico: che palle, ragazzi! E LORO I GRULLI LA CHIAMANO DEMOCRAZIA.Se in 30 anni non si è ancora riusciti a fare una riforma della Costituzione,ci sarà stato un motivo(o più di uno).Quando cadde Berlusconi,nell'allora Unità,scrivevo che doveva essere eletta un'Assemblea Ri-Costituente a parte,fuori dai partiti con una legge proporzionale e con tanto di campagna elettorale su tali argomenti.perchè questi partiti mai sarebbero stati in grado di farlo.Sono incompetenti,troppo partigiani e col conflitto d'interesse evidente.Quando si prendono le "scorciatoie",non si sa mai dove portano.Figuriamoci questi signori pagati profumatamente, che non riescono nemmeno a mettersi d'accordo su un giudice costituzionale.E se Renzi non avesse fatto il blitz,starebbero ancora a votare il Presidente della Repubblica.Sicuramente Sel è destinato a fare la fine di Rifondazione di Bertinotti e Ferrero.I corsari grillini credono di stare alle assemblee universitarie.Boh!!!! POVERA ITALIA COME SEI MESSA MALE.Quante volte "la ditta" con sel e' uscita dalle aule del parlamento quando Berlusconi si votava le sue "porcate" a maggioranza: lodo Scifani, lodo Alfano, Rubi nipote di Mubarac ?!?!?!? Qualcuno ricorda proteste di questo tipo quando veniva approvata la legge Fornero? O sulle varie leggi che introducevano via via sempre piu' forme di precariato? Come mai adesso tutto questo schifo? quali sono i veri interessi? Se i 5S vogliono modificare qualcosa perche' non presentare solo emendamenti su quello? Che senso ha presentarne a migliaia? Vogliono perdere tempo? Per cosa? Per dimostrare (insieme a Brunetta) che il governo e' incapace e autoritario ? E poi? Andare alle elezioni ed essere asfaltati di nuovo? Poi non chiedetevi perche' la gente non va piu' a votare.M5S uguali a FI a Lega e a tutte le opposizioni che vogliono che nulla cambi per continuare a sguazzare nello stagno di acqua dorata che si sono costruiti.... Mi sto chiedendo chi è più fascista chi vuol cambiare o chi vuole che nulla cambi... Noi cittadini sono anni e anni che sentiamo parlare di riforme e poi un giorno compare uno che le vuole fare... ma tutti coloro che sino a quel momento invocavano le riforme non le vogliono. Perché? Già vanno a toccare i propri interessi e quindi fanno opposizione dura.... Ipocriti!

Mostra altro
1 2 3 4 5 6 7 8 > >>