Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Pare proprio che l'ordine di scuderia sia di montare casi sul governo. Rassegnatevi: le riforme si fanno.

30 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

Pare proprio che l'ordine di scuderia sia di montare casi sul governo. Rassegnatevi: le riforme si fanno.

Graziano Delrio: "Tagliare il debito con gli euro union bond". Brunetta apprezza: "Compatibile con le nostre proposte".

Titolo agghiacciante che lascia intendere che Del Rio abbia detto che c'è la possibilità che l'Italia non paghi il proprio debito pubblico. Peccato che poi nell'intervista non vi è traccia di alcuna frase del genere. Pare proprio che l'ordine di scuderia sia di montare casi sul governo. Rassegnatevi: le riforme si fanno.

Il vero fardello è il debito pubblico; bassa inflazione e scarsa crescita impiombano le ali della ripresa. L' ha detto Prodi l'altro ieri. Un cambio di verso può avvenire non soltanto con le riforme messe in campo da Renzi ma anche con un abbattimento del debito attraverso un prelievo forzoso (lo diceva Barca qualche tempo fa'). E Renzi è l'unico a poterci (doverci?) mettere la faccia.

“Ma c'è veramente qualcuno che pensa che, con un debito pubblico arrivato ad oltre il 130% del PIL, si possa rientrare in binari accettabili senza mettere in campo misure straodinarie che rimarranno nella storia di questo paese? I più "semplici" pensano: se cresce il PIL, se riparte il tessuto produttivo di questo paese, se i politici smettono di rubare e se i burocrati diminuiscono i loro lauti stipendi la situazione rientrerà nella normalità, o quasi. Niente di più illusorio; le cose prima citate sono la precondizione per creare quel minimo di credibilità da parte della politica per fare un'operazione storica: il prelievo di 400 miliardi depositati nelle banche italiane. Questo consentira di abbattere il nostro debito pubblico di circa il 20% consentendo di risparmiare interessi annui sul debito pubblico per circa 18/20 miliardi. Dubito che però la credibilità della politica sia in grado di partorire misure del genere.” A meno che renzi non decida di metterci la faccia rischiando il culo.

SERVE.Una riflessione: al di là di tutte le polemiche e dei commenti apocalittici e allarmisti, a me sembra positivo che finalmente si cominci ad affrontare il problema e a farlo apertamente. Nessuno, tra l'altro, parla di ristrutturazione del debito sul "modello Grecia". Del Rio parla di un'altra soluzione, ovvero di creare qualcosa che non c'è ancora, e che quindi non si è potuto usare in passato, per la Grecia, appunto. Per quanto riguarda gli Euro Bond, o come vogliamo chiamarli, non è una novità che ne parli Del Rio e non aveva scoperto niente di nuovo nemmeno Grillo. Mi pare che uno dei primi a parlarne negli anni scorsi (almeno 3 o 4 anni fa) fosse stato Tremonti (il che non significa che io abbia stima o ammirazione per il suddetto "uomo" ...).

Previsioni del governo per spesa interessi sul debito e avanzo primario..
Anno inter. avanzo primario
2013 90
2014 93 55
2015 97 86
2016 99 104

per ottenere quegli avanzi primari, occorre o un'economia che decolla come un missile con tassi di espansione cinesi, oppure si possono scorticare vivi i contribuenti.

Mostra altro

Obbligo pos professionisti per i pagamenti sopra i 30 euro,Da Grillo a Forza Italia, pioggia di critiche sul provvedimento,C'è il rischio che aumentino le tariffe.

30 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

Obbligo pos professionisti per i pagamenti sopra i 30 euro,Da Grillo a Forza Italia, pioggia di critiche sul provvedimento,C'è il rischio che aumentino le tariffe.

Sempre a piangere. "Chiagn' e fott'". A fronte di un aumento del 2% vs. il consumatore (esattamente quanto pagato dal professionista alla banca), e che non sia di più, potremo magari recuperare parte dei 120 miliardi di evasione/anno.Tutte seghe mentali! Si minaccia l'aumento delle tariffe a fronte dell'acquisto di uno strumento che spalmando il costo su dodici mesi diventa veramente una spesa irrisoria perche' nel contempo non si vuole emettere scontrini per evadere il fisco. Tutto "semplicemente" qui.Ma il dentista che ti chiede il conto "con" fattura o "senza" fattura è lo stesso che si lamenta per il maggior costo del POS ?? La verità è che sono senza vergogna,dentisti,idraulici,meccanici e avvocati ingegneri ecc ecc.è li che si annidano i maggiori evasori e sarebbe ora che pagassero le tasse come le paghiamo noi (che sia detto per inciso,perche non possiamo evaderle senno faremmo come loro!!)E siamo al solito ricatto delle lobbies.A un dentista basta fare una dentiera all'anno per pagarsi il POS.E' che con il pagamento con il pos non possono più evadere e dovranno dimostrare dove vanno i soldi che incassano.
Probabilmente in questo modo anche loro dovranno chiedere le fatture ai fornitori per poter scaricare tutti quei soldi, così inizierà un circolo virtuoso e tutti pagheranno il giusto.
Magari finalmente potranno diminuire le tasse a quelli che le hanno e le dovranno sempre pagare ossia pensionati e lavoratori dipendenti!!! .ok, accontentiamo i professionisti, ma si dovranno fare accertamenti fiscali sulle loro denunce dei redditi, chi risulterà evasore la pena sarà 20 anni di carcere, questi si potranno scalare in base alla restituzione dell'evaso fermandosi su una soglia base di almeno 5 anni, può essere una soluzione onorevole?, gli onesti non avranno nulla da temere e vivremmo tutti felici e contenti!!.Miei cari professionisti .Il provvedimento è puramente tecnico. Tracciabilità totale evitando inutili indagini o presunzioni di ricavo. Se tutti rispettano le regole tutti sono individuabili. Poi chi vuol commettere reati può comunque farlo, il libero arbitrio non è in discussione in questa legge. Inoltre non è stata per il momento imposta sanzioni per creare un periodo di transizione in moda da abituare e dare il tempo a chiunque di adottare i nuovi sistemi di pagamento. Chi non vuole utilizzare sistemi elettronici utilizzerà il caro vecchio bonifico o l'assegno circolare.Ragazzi un po di onestà! praticamente tutti i negozi hanno il POS ed accettano tranquillamente pagamenti con carte di credito/Bancomat. Ma le commissioni che si pagano non scendonomai, nonostante l'aumento dell'uso di moneta elettronica.
Invece di far finta di difendere i "consumatori" che in questo caso sono i Commercianti dalle banche fameliche di commissioni e canoni di noleggio, se la prendono con questi. Tanto, chi vuol evedare, in genere è il consumatore che non vuole far apparire le proprie spese e quindi chiede il pagamento in contanti. E in una situazione di crisi come questa........chi rifiuterebbe qualche migliaio di euro????? sinora era così, ovvero se non potevi pagare con carta ti portavi i contanti. Ma, al di là del costo presunto per i fornitori del servizio (che secondo me è esagerato nelle considerazioni dei sindacati di categoria) mi sembra che sia un passo in avanti verso l'uso della tecnologia che guarda caso, in questo contestato non è ritenuta utile!!! Speriamo che si adeguino presto e che finalmente anche nel ns Paese un turista europeo, ad esempio, possa agire allo stesso modo che a Parigi o Berlino!!il denaro in banconote andrebbe abolito del tutto, si dovrebbe pagare solo per via informatica, ad esempio con il cellulare, cosa già tecnicamente possibile.L'evasione fiscale svanirebbe per incanto e l'idraulico o il carrozziere, ma nche il dentista, non mi chiederebbe il doppio per darmi la fattura, come mi é capitato più volte. Ma vedrete che con il tempo ci arriveremo.L'evasione è uno scandalo indicente, basta nascondersi dietro a mille pretesti. Iniziamo a togliere il contante di mezzo e di sicuro si riduce. Se poi chi faceva il nero con i contante passerà al baratto, non lo so, ma di sicuro gli si complica la vita.

Mostra altro

Evasori iniziate ad avere strizza?

30 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

Evasori iniziate ad avere strizza?

Pos obbligatorio, protestano le piccole imprese. “Spese per 1200 euro l’anno”

Dover accettare pagamenti con bancomat e carta di credito - denuncia Confesercenti - è una “batosta” per le imprese da circa 5 miliardi l’anno, tra costi di esercizio e commissioni. Secondo il Codacons il provvedimento è una "buffonata", perché le attività che non si doteranno dello strumento non riceveranno alcuna sanzione

Se si protesta anche contro i pos obbligatori come si potrà mai tentare di diminuire l'evasione? Tutti quelli che fino a ieri erano per la "lotta all'evasione" adesso che c'è un'iniziativa che va in quella direzione iniziano a protestare...che Paese strano il nostro!.Tutti i ristoranti cinesi tutte le attività gestite da ecxstra comunitari hanno il POS da sempre e non si lamentano mentre molti bottegai artigiani commercianti liberi professionisti italiani no. Spero che questi 'imprenditori' italiani falliscano tutti e che si possa iniziare ad essere un Paese fondatore della EU e appartenente al G7 con meno cialtronaggine.In America (e non solo) utilizzi il pos anche per fare colazione...Il vero problema è che la non costa praticamente nulla, anzi, più lo utilizzi e più ti danno punti da "spendere" in svariati modi...voli aerei, spesa, carburante ecc... Qui invece più lo utilizzi e più ti "fregano"!!! Ma spulciando le tabelle dei dati, attività per attività, emerge che molti autonomi e professionisti dichiarano redditi che in alcuni casi superano di poco i mille euro al mese... poi i tassisti 15.600 euro annui....i bar 17.800 euro annui.. i gioiellieri 17.300 euro l'anno.... i parrucchieri 13.200 euro ANNUI... e ancora vi lamentate per il POS ??? ... ma fatemi il piacere.....SONO.Perfettamente d'accordo sull'utilizzare sempre e dovunque la moneta elettronica ma si deve pure che:

1) Non devo essere costretto a pagare continuamente le transazioni bancarie che con moneta cartacea non pagherei
2) Non voglio dover aspettare 15 minuti perchè la linea internet fatiscente non permette la comunicazione con la banca
3) Devo poter pagare OVUNQUE con la moneta elettronica, non è che poi devo correre come un idiota in giro per un paese a cercare un bancomat che mi chiederà 2,5 euro per darmi i soldi... se funziona.
Se lo stato vuole obbligarmi a fare determinate cose deve anche mettermi nelle condizioni di poterlo fare senza doverci rimettere.Vuole che tutti abbiano il POS? Paghi lui le spese, che noi già paghiamo le tasse per avere i servizi. Se tutto viene fatto come lotta all'evasione fiscale è giusto che sia lui, pagato per fare questa lotta, che spenda per adempiere al proprio dovere, senza gravare sempre e solo sugli onesti.

Pagare in contanti serve a FARE il nero, mica a scudarlo o a nasconderlo.
I POS rendono i pagamenti tracciabili, e come tali rendono la tassazione inevadibile. Non lo impedirà, ma lo renderà sempre meno comune.
Chi me lo fa fare di pagarti coi soldi in contanti quando è più pratico usare il bancomat (come si fa in USA) ?.A poco a poco i pagamenti in contanti diventeranno rarissimi.Chi ha scudato milioni di euro li ha fatti non fatturando i suoi (più o meno ingenti) introiti, e quindi evadendo le tasse.Il POS serve ad impedirlo, perché rende tracciabili i pagamenti.Ma immagino che chi contesta tale provvedimento sia così un furbo ignorante da non capire questo semplicissimo ragionamento e non così furbo da approfittarne.Chi si lamenta mi ricorda l'idiota del benzinaro che siccome non avevo 10 euro in contante per pagare il lavaggio dell'auto ma avevo solo il bancomat ha preteso che andassi all'ATM a prelevare del contante. Se mi avesse chiesto il 2.5% in più (la bellezza di 25¢) sarei stato più che felice di pagarglielo piuttosto che:

1) cercare un ATM con conseguente spreco del mio tempo e di benzina (che non è gratis)

2) trovare un dannato parcheggio, sperando di trovarne uno libero e non a pagamento

3) tornare da lui e rifarmi la fila

Chiaramente me ne sono andato altrove.

- Dove il Bancomat era ben accetto. -

E non sono più tornato a perdere tempo da lui (nemmeno a far benzina).

Poi avete anche il coraggio di sostenere che "il 69% non ha intenzione di cambiare le proprie abitudini di pagamento". Queste sono balle belle e buone.

Sveglia, viviamo nel 2014, non nel 1900. Non sarà quel 2.5% in più a farvi morire di fame, d'altra parte non dovete fare altro che aumentare ragionevolmente il prezzo. Come ho detto, sarei stato BEN CONTENTO di pagare quel 2.5% in più se mi toglie dalle balle la rogna di dover andare ad un ATM (che magari, se sono in una città che non conosco, manco so dov'è).

La realtà, cari mici, è che vi secca avere tutto tracciato. Tutto il resto sono piagnistei e balle.Importante è che non vi siano MAI benefici per i cittadini, altrimenti alle prossime elezioni chi ci governa rischia un voto plebiscitario.

PS:Buona idea, se l'obiettivo finale è arrivare gradualmente all'abolizione del denaro contante in modo da poter tracciare tutti i flussi monetari ed andare a colpire efficacemente gli evasori, il riciclaggio del denaro sporco, il traffico di contanti verso i paradisi fiscali ecc.
Se invece non è questo l'obiettivo è chiaro che sarà un costo per le imprese ed i cittadini sulle commissioni per le transazioni con le carte di credito/debito(che potrebbero comunque essere abolite per legge già da subito).Aggiungo Tutti i pagamenti sopra i 5 euro dovrebbero essere fatti con la carta; ovviamente sarebbe possibile se come negli altri paesi civili non ci fossero costi di commissione su ogni cosa. Alla banca questi servizi non costano assolutamente niente, è tutto automatizzato. La legge di per se' è importante in Italia, ma terribilmente arretrata rispetto al resto d'Europa. Andando in Francia, Spagna, Inghilterra, Germania si vedrà che da qualunque sportello si prelevi non esistono costi aggiuntivi, e così per i pagamenti con la carta (idem per l'esercente -esclusa American Express-). Si BLOCCHINO le banche, e poi queste leggi avranno un senso. Altrimenti è solo un modo per moltiplicare i fatturati delle Banche stesse.

Mostra altro

Alle prossime politiche capiranno il tuo dire e sparirete :) , sono ragazzi meravigliosi ma un poco lenti nel comprendonio .

30 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

Alle prossime politiche capiranno il tuo dire e sparirete :) , sono ragazzi meravigliosi ma un poco lenti nel comprendonio .

Governo e riforme, Senato, giustizia, jobs act: la calda estate del presidente Renzi. DAL UFICIO STAMPA UFICIALE DEL M5S CIOE http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/30/governo-e-riforme-la-calda-estate-di-renzi-dal-senato-al-jobs-act/1044162/#disqus_thread

Per Renzi inizia il mese più lungo: riforma del Senato, legge elettorale, jobs act, fisco, cultura, Pubblica amministrazione. Già oggi è tempo dei primi voti al ddl del governo sulla trasformazione di Palazzo Madama. Così da una parte l'esecutivo rallenta il percorso della riforma della giustizia (per non provocare Fi). Dall'altra cerca di dare una prima approvazione prima dell'appello del caso Ruby: i berlusconiani, quando si tratta dei processi del leader, rischiano di essere imprevedibili.COSI DICE IL LORO COMUNICATO STAMPA.

IL MIO SEMPLICE PUNTO DI VISTA E CHE.

La normale attività politica di un normale politico (pure bravo): finalmente l'Italia si avvia a diventare una nazione normale, dove i politici fanno politica. Se anche i buffoni tornassero a fare i buffoni nei teatri sarebbe perfetto, ma già avere una classe politica che fa politica come si deve è grasso che cola. Ma tutto questo per i MEDIA è "la calda estate del governo Renzi", come se dovesse succedere chissà cosa... che titolo da FQ! Manca solo di vedere un titolo del tipo "INCREDIBILE!! Guardate la Boschi e la Madia che....." e siamo a posto.

Se il M5S avesse voluto fare le riforme tutto sarebbe più facile.
Visto che il M5S si ostina a giocare sporco ci vorrà più tempo.Non è facile portare avanti le leggi con un movimento che si mette continuamente di traverso, ma ci arriveremo.Spiacente ma il senato insieme a molte mansioni, perderà anche l'elettività diretta.Verrà comunque eletto, ma indirettamente attraverso i consigli regionali e le votazioni regionali.Molte cose sono state fatte, altre sono in dirittura d'arrivo e molte altre verranno prossimamente.

Non si può certamente dire che Renzi non abbia smosso le acque, qualunque persona onesta, anche se di idee diverse, deve riconoscerlo. Ma le parole di Prodi sono giustissime, ora servono i fatti. E, secondo me, dovessero questi mille furbetti, queste mille caste continuare a cercare di lasciar tutto invariato, non c'è che andare a nuove elezioni, al limite anche con il sistema vigente. Poi si vedrà.O, più probabilmente, governerà bene ed al prossimo giro prenderà ancora di più.
C'è gente che è parecchio soddisfatta per l'apertura della Merkel alla flessibilità, ed è gente che pensa "allora il mio voto è servito a qualcosa".Renzi in Europa c'è già andato, ed è riuscito anche a tirar fuori un bel documento programmatico che in questo momento è molto utile per i paesi che hanno problemi economici e di stabilità.

Il discorso è molto semplice, nel bene o nel male il PD le cose le vuole fare e le farà.

I grillini, campioni del lamentarsi stanno già preparando i piagnistei semplicemente perché la loro ragione d'esistenza è che le cose non si facciano per cui il loro obiettivo è paralizzare tutto (in modo di campare di rendita sul "non si fa niente") e lamentarsi per quello che si fa perché, a prescindere, per loro è tutto sbagliato.

Ci saremmo anche abbastanza rotti di questo sterile "non mi piace" per cui solo il Movimento 5 Stelle fa le cose giuste e tutti gli altri sbagliano a prescindere... e mi pare che i risultati delle recenti europee dimostrino che anche i cittadini sono ampiamente stufi di chi parla, parla, parla ma quando c'è da fare le cose preferisce scappare schifato.

Mostra altro

Con i PROFESSORONI ed i DIRETTORONI(Scafari, Annunziata, Mineo...) finiremmo per aggiungere un terza camera. "Ma per favore, Renzi, almeno tu, consapevole di tutto quello che e' venuto prima di te" vai avanti.

30 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

Con i PROFESSORONI ed i DIRETTORONI(Scafari, Annunziata, Mineo...) finiremmo per aggiungere un terza camera. "Ma per favore, Renzi, almeno tu, consapevole di tutto quello che e' venuto prima di te" vai avanti.

L'Europa ci chiede tanto, ma non la riforma del Senato

Renzi non ha mai detto che bisogna cambiare il Senato perchè ce lo chiede l'Europa. Renzi ha detto che bisogna cambiare il Senato perchè lo chiedono GLI ITALIANI. Renzi può essere criticato per tante ragioni, ma perchè inventarsi storielle come queste?

L'Europa ci chiede tanto, ma non la riforma del Senato.E NO IO NON CI STO CON TALE AFFERMAZIONE.Tutti hanno detto da anni, che occorre superare il bicameralismo, per accelerare i provvedimenti legislativi ed esecutivi. Non è forse la prima delle riforme da fare!NON Ci lambicchhiamo in ragionamenti Gattopardeschi perché nulla cambi in questo paese!.La riforma del senato si deve fare non perché la chiede l'europa, ma perché è necessaria!!!.Questo per dire che inefficienza corruzione diffusa e malgoverno non sono affatto correlate con la farraginosità dei nostri meccanismi istituzionali, grazie ai quali le leggi rimbalzano fra i due rami del Parlamento arricchendosi ad ogni passaggio di commi ed articoli spurii, frutto del lavoro delle lobby.All'europa interessa un paese che abbia un governo stabile e con il doppio turno si ava'.Sicuramente queste riforme interessano all'Europa quanto almeno alle riforme economiche in quanto senza governi stabili non si fanno riforme.La riforma del Bicameralismo la vogliono gli italiani che in particolare hanno sostenuto il PD di Renzi alle Europee.VI basta?.Se non VI bastasse, Ve ne fate, una volta per tutte, una ragione: a Renzi di quello che scrivono i professoroni e i giornalistoni, non gliene frega un tubo. E fa proprio bene.Le riforme istituzionali (Senato ...legge elettorale....) vanno fatte per garantire la governabilità e per adeguarsi agli assetti delle istituzioni della altre Democrazie europee ( vedi art. Sole 24 ore di Roberto D'Alimonte su riforma Senato..) e conseguentemente fare le riforme sociali, giustizia...per poter dare speranza in un futuro migliore a noi cittadini italiani...e superare il conservatorismo di certi parlamentari ed altre "burocrazie" che hanno portato il Paese sull'orlo del baratro..è questo che hanno chiesto gli italiani con il voto al PD (40,8%...) e al governo Renzi....

PERCHÉ DOPO TALE RIFORMA SERVE VIAGGIARE SPEDITI CON ALTRE RIFORME O LEGGI PER RIVOLTARE COME UN CALZINO L'ITALIA ATTUALE.Le cose di cui l'Italia ha bisogno per fare ciò sono le seguenti:
1 Legge sul conflitto interessi
2 Legge Falso in bilancio
3 Legge Anticorruzione
4 Abolizione prescrizione con l'inizio del processo
5 Applicazione estesa del 41 bis con riapertura Asinara e Pianosa
6 Immediata abolizione del finanziamento pubblico
7 Dimezzamento del numero dei parlamentari e dimezzamento del loro stipendio comprensivo di ogni ndennità.
8 Moneta elettronica sopra i 500 euro.
9 Ricorso alla delazione fiscale per i grandi evasori (tipo lista Lagarde con pubblicazione delle denunzie di reddito on line)
10 Nessuno dipendente pubblico e para pubblico può guadagnare piu del PdR tutto compreso: vale per le nuove assunzioni (se non per chi è già assunto)
11 Nessuno può cumulare stipendio pubblico e pensione.
12 Separazione tra banche di raccolta e banche di investimento.

In questo paese per fare le riforme cosa bisogna fare oltre che andare ad un congresso di partito chiedere il voto su quello andare alle europee e chiedere la fiducia ed averla per quale motivo dobbiamo tenerci un sistema che fa le stesse cose con 1000 parlamentari quando in tutti i paesi il senato ha funzioni di collegamento tra stato centrale e territori. Agli intellettuali dicono non vi piace un paese cosi dove chi promette le cose le fa e quindi non lo potete criticare? cambiatelo non vi rimpiangeremo.L' Europa ci chiede di non avere una parodia di democrazia che lascia sempre le cose come stanno, favorendo privilegiati di vario tipo, come desidera una certa Destra di questo Paese, ma anche una certa Sinistra, da Bersani e Vendola in poi, con la regia dei vari E Scalfari, L Annunziata e compagnia cantante. Costoro desiderano che non si legiferi mai e quindi ben venga il ping pong tra Camera e Senato, con leggi modificate al Senato che tornano alle Camere per poi tornare al Senato e, modificate, tornare alle Camere e... campa cavallo! Costoro dicono che cosi non si perde tempo, ma solo perchè non eccellono in onestà intellettuale!. vari E Scalfari, L Annunziata e compagnia cantante dico. Trovo terribile che anche persone come voi non capiscano , o fanno finta di non capire , che le riforme istituzionale sono indispensabili per diversi motivi . Ne elenco almeno tre :
- Snellire le procedure decisionali
-liberarsi di centinaia di parassiti che costano carissimi e non producono nulla
-togliersi finalmente dai piedi centinaia di persone che da DECENNI con i loro continui distinguo e il loro personalismo bloccano ogni riforma possibile..
Trovo terribile che lei faccia finta di non capire che il Senato non è più , da molto tempo, quel luogo di saggezza auspicato dai nostri padri costituenti.
L'attuale senato è solamente un gruppo di persone dedite alla conservazione dei loro privilegi e del loro piccolo potere personale , ma sopratutto dedite alla conservazione del loro stipendio.
E NOI CARI E Scalfari, L Annunziata SIAMO STUFI DI MANTENERLI.

Mostra altro

“Il calcio italiano fa pena nel mondo perchè l’incompetenza, la cialtroneria, la miopia di troppi club che formano la spina dorsale di questo sport

30 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

“Il calcio italiano fa pena nel mondo perchè l’incompetenza, la cialtroneria, la miopia di troppi club che formano la spina dorsale di questo sport

E’ una tentazione irresistibile, per il pubblico come per coloro che il pubblico dovrebbe informare, quella dello sport e dei risultati sportivi vissuta come “metafora” della nazione intera e di chi in quel momento la governa. La conoscono benissimo tutti i regimi totalitari e i despoti di ogni colore che investono fortune e ricorrono a ogni nefandezza – pensate alle sciagurate atlete della DDR pompate di porcherie o alle baffute nuotatrici cinesi che dal nulla piombarono nelle piscine olimpiche – per identificare il proprio prestigio con le vittorie internazionali. Gli Azzurri di Pozzo, come ricordano i titoli dei giornali dell’epoca, vinsero “per il Duce”.
Ma quello dello “sport separato dalla politica” è uno di quei classici miti che, come tutti i miti, mai sono esistiti eppure resisteranno per sempre e l’equazione fra successi sportivi e salute di una nazione sono dimostrabilmente insensati.
Nessuna persona di buon senso avrebbe mai scambiato i grappoli di medaglie sovietiche, tedesco-orientali o cinesi con i magri bottini italiani, se la condizione fosse stata quella di vivere nella Lipsia, nella Minsk, o nella Pechino degli anni ’60 o ’70. Se la Grecia si è qualificata per gli Ottavi e l’Italia è stata ignominiosamente eleminata, significa che la Grecia è in condizioni sociali e civili migliori delle nostre? Fareste il cambio con la disoccupazione e i feroci tagli greci al Welfare per superare gli ottavi? L’Inghilterra come Paese,e la sua organizzazione calcistica, sono più disastrate della Nigeria – qualificata – dove bande di terroristi rapiscono impunemente bambine per venderle ai pedofili di tutto il mondo?
Quando la Nazionale italiana vinse i Mondiali, escludendo le vittorie “per il Duce e per il Fascismo”, i nostri governi, il quadro politico, la situazione del gioco, pardon, “giuoco” del calcio, erano brillanti? La corruzione, il nepotismo, l’incompetenza non esistevano? Per niente. Nel 1982, nel corso della VIII legislatura, ben cinque governi si erano ridicolmente avvicendati, in soli quattro anni, sulle sedie musicali di Palazzo Chigi e il calcio italiano erano stato scosso dallo scandalo delle scommesse. Nel 2006, mentre la squadra di Lippi arrancava verso quella risolutiva zuccata di Zidane a Materazzi nella finale vinta ai rigori (dalle zuccate vincenti alle mozzicate perdente….) a Roma si era da poco insediato Prodi, dopo ben 5 anni di Berlusconi e il nostro calcio era di nuovo invischiato in scandali e storie di corruzioni. Per quanto si possa fare credito al “profesòr” di Reggio Emilia, sembra difficile poter sostenere che nei suoi due mesi di governo – fu insediato a maggio – Prodi potesse avere trasformato l’Italia in una nazione vincente.
Il calcio, come ogni altro sport, è metafora, cioè rappresentazione, soltanto di se stesso. La generazione di meravigliosi campioni e campionesse di nuoto non ha testimoniato di un mirabile impulso nella costruzione di nuove piscine, purtroppo, semmai coincidendo invece con il disastro dei Mondiali di Roma. Nè il bel percorso della Nazionale di calcio negli Europei di due anni or sono, fino al naufragio con la Spagna, indicava, nel 2012, un rinascimento economico od organizzativo italiano. Non più di quanto la Spagna trionfante segnalasse, proprio nell’anno più buio del suo collasso finanziario, il ritorno di quella nazione alla prosperità.
Il calcio italiano fa pena nel mondo perchè l’incompetenza, la cialtroneria, la miopia di troppi club che formano la spina dorsale di questo sport al livello massimo sta, da anni, falciando l’erba sotto i piedi dei calciatori italiani per fare fieno da mettere nelle loro cascine e poi da bruciare in debiti e gestioni demenziali. La Lega calcio italiana è una vergogna di interessi in conflitto, di manovre, di furbastri come anche il grottesco negoziato per i diritti tv ha dimostrato.
Lanciarsi in parallelismi fra Nazionali e Nazioni, attribuire colpe al “sistema” o meriti inesistenti per spiegare il caso Balotelli o il tramonto dei grandi difensori, al “governo” o alla politica è il solito metodo qualunquista e superficiale per dire tutto e per non risolvere niente. Forse perchè si vuole che tutto, inconfessabilmente, continui ad andare come prima.

Mostra altro

UN Mondo oscuro CI costano 26 miliardi l'anno.LE PARTECIPATE UN BUCO SENZA FINE PER IL POVERO POPOLO ITALIANO.

29 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

UN Mondo oscuro CI costano 26 miliardi l'anno.LE PARTECIPATE UN BUCO SENZA FINE PER IL POVERO POPOLO ITALIANO.

Società partecipate, Corte dei conti: “Mondo oscuro, costano 26 miliardi”.Nella relazione del procuratore generale Nottola la denuncia sulle aziende controllate da governo ed enti locali. Sono circa 7.500 - ma il numero è "variabile" - e hanno "forte impatto sui conti pubblici". O direttamente sulle tasche dei cittadini attraverso le tariffe. "Manca la trasparenza".

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/29/societa-partecipate-corte-dei-conti-mondo-oscuro-checosta-26-miliardi-lanno/1043985/

Alla spartizione delle tangenti, alla corruzione, alle ruberie, al " magna magna " e al depredamento e dissanguamento del Paese, partecipano chi?.Manco a dirlo: LE SOCIETA' PARTECIPATE!!!.In ogni carcere italiano li chiamerebbero semplicemente ladri, la Corte dei Conti li chiama al contrario un Mondo oscuro. Io avrei una proposta che ci farebbe certamente risparmiare. Chiudere la Corte dei Conti. Per le battute basterebbe pagare un comico d'avanspettacolo e risparmieremo centinaia e centinaia di milioni, senza Mondi oscuri, tutto alla luce del sole. " Mondo Oscuro" è un mondo chiaro ai più, un BANCOMAT PUBBLICO, creato per generare consenso dal politico per il politico, negli ultimi venti anni. Create per eludere le assunzioni nel " PUBBLICO" e favorire qualche " AMICO" nelle " MISTE" nel Capitale Partecipato.Come disse OLIVIERO BEA a BERSANI e TABACCI: noi abbiamo l'azienda più ricca e florida D'EUROPA,sapete come si chiama?.Silenzio a bordo.Se non lo sapete ve lo dico io,NANDRANGHETA!.Cosa vogliamo sperare in questo paese dove mafie,massoneria, corruzione,sprechi vengono considerati di fatto reati minori ,ANZI, l'unico problema è che ne viene a conoscenza l'opinione pubblica,poi quando succedono fatto tipo MOSE, EXPO c'è l'indignazione obbligatoria del mondo politico,senza che poi cambi nulla.26 miliardi all'anno.
Poi ci sono I 15 miliardi all'anno di extracosti della politica rispetto ad altre nazioni; Francia ad esempio.Sono 40 MILIARDI all'anno di sprechi, senza considerare tutte le ulteriori inefficienze.7.500 aziende controllate dalla politica.Surreale.Un paese neo feudale.Cfr. anche su nomina nuovo Presidente ISTAT.Un paese allo sfascio, rovinato da una classe di incompetenti e parassiti.Sono tutte cose arcinote......serve proprio la corte dei Conti per tirarle fuori ?.Lo potrei capire solo se l'organismo in questione potesse forzare le decisioni del governo, ma essendo perfettamente inerme ed inutile in questo, il grido di allarme non serve a nulla di più di quanto servirebbe se lanciato da un giornale qualsiasi.Volete fare qualcosa veramente ?Chiudetele e riversate le perdite a carico dei cittadini dell'ente che è partecipante.Allora sì che vedreste l'impatto vero della questione.Quando parlo della corruzione e dico che il danno erariale prodotto da essa è stato stimato dalla Corte dei Conti in 60 miliardi /anno (per la verità la CdC fa sua una stima fatta da altro ente) e che da questo discende il debito pubblico, poichè avviene in modo sistematico da 40 anni (primi anni 70) = 2.400 miliardi (oltre interessi) = debito pubblico = disastro etico ed economico, molti mi rispondono che si tratta di una bufala.Io sostengo che 60 miliardi/anno è largamente sottostimata.Il " libro bianco sulla corruzione " del governo Monti stima nel 40 % il maggior costo medio degli appalti e pubbliche forniture dovuto alla corruzione ( nel 2012 sono stati appaltati 93 miliardi per cui il maggior costo è di circa 27 miliardi /anno ).Costo delle società partecipate 26 miliardi (Confindustria l'aveva stimato in 23 miliardi nel 2013 )perdite erariali per mancate produzioni ad alto valore aggiunto dovute a brevetti di italiani all'estero = 40 / 60 miliardi/anno a seconda delle stime.solo queste tre voci portano ad un danno erariale di circa 100 miliardi / anno.Metteteci tutto il resto, tutti i danni prodotti dalla corruzione in tutte le sue molteplici forme .... e vedete dove si arriva !.La vergogna delle partecipate sta nelle quote concesse ai privati. Aziende costruite con le nostre tasse, di nonni e padri, vendute da politici compiacenti e tangentisti ai loro amichetti "forti"... come se fossero roba loro! Eh sì, proprietà privata!.Una volta insinuato il cancro del capitale privato, spesso per vie traverse perché trattasi di concorrenti, l'azienda viene spezzettata e lasciata fallire per lasciare libero il campo ai nuovi schiavisti. NESSUNA, dicasi NESSUNA, privatizzazione in italia ha portato vantaggi ai cittadini (sottoforma di tariffe o servizi migliori), semmai ha reso sempre più schiavi e sottopagati i lavoratori e spesso ha contribuito a togliere diritti fondamentali al resto della popolazione.Inoltre nessuno cita il motivo principale per cui queste aziende erano nate: dare lavoro!!!.Lavoro a tempo indeterminato e sicuro! Quel lavoro che dal dopoguerra in poi era l'unico modo per assicurare al sistema una certa tenuta sociale.Quello di cui tutt'oggi ha bisogno qualsiasi famiglia con un progetto davanti. Quando tutti i servizi e le aziende partecipate saranno state completamente vendute e privatizzate, in italia si pagherà pure l'aria... e non per modo di dire. La POLITICA sono anni che si sta sfregando le mani... e ci sta riuscendo.

PS:Più tasse si pagano, più questi ignoti X (non riesco a definirli... accetto suggerimenti) spendono. I nostri politici, che si riempiono la bocca con la parolona "spending review" , non percepiscono il concetto che tale concetto non è nulle se non seguito dal "cutting". Per loro da sempre (sì, da sempre) mantenuti dallo stato (anche da precari... un precario raccomandato equivale ad un super-indeterminato) le casse dello stato sono un pozzo di San Patrizio...L'unico rimedio, sperimentato in 30 anni di lavoro (privato), per tagliare i costi è drasticamente non mettere a disposizione le liquidità (o parte delle liquidità)... in ogni caso eliminare i pagamenti automatici... no money, no party.Comunque una cosa è certa... la ricreazione NON è finita.

Mostra altro

E a noi non resta che “aspettare e vedere”.Aspettare e vedere se il pinocchio si trasformerà in asino oppure in un bambino vero.La “fata” però non mi pare turchina, piuttosto di un inquietante blù notte.Speriamo bene.

29 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

E a noi non resta che “aspettare e vedere”.Aspettare e vedere se il pinocchio si trasformerà in asino oppure in un bambino vero.La “fata” però non mi pare turchina, piuttosto di un inquietante blù notte.Speriamo bene.

Devo ammetterlo, è un bel vedere il premier italiano mentre si aggira con non calanche e stringe mani e da pacche sulle spalle ed elargisce sorrisi a destra e a manca, a Bruxelles.

Elegante nel suo classico completo blu con sgargiante cravatta turchese, sovrasta quasi tutti in altezza. Di sicuro svetta sul povero Hollande in crisi di consensi e forse in crisi personale dopo le sue note disavventure amorose. Non c’è che dire, c’è di che andare fieri, catalizza l’attenzione Matteo Renzi. Mr. 41% come, pare, lo chiami la cancelliera tedesca. La pressante insistenza, corroborata dal fascino personale del capo del governo italiano sembra aver fatto breccia nelle simpatie dell’austera signora ( sa come corteggiarla, Renzi, è uomo di mondo, un piccolo screzio e solo una nuvoletta di passaggio). Un mondo di uomini guidato dalla “zarina” come la chiamano in tanti. Un corte di capi di stato tutti pronti a farle la corte per ottenere i suoi favori. Ma lei sembra vedere solo il nostro premier, nonché segretario di un partito sparito dai radar.Il partito di maggioranza è ridotto a gruppuscoli di minoranze sperdute in piena crisi d’identità. Ci sono quelli che stanno con Matteo perché lui è il leader e ci sono quelli che fanno finta di stare con Matteo ma stanno solo con se stessi o neanche. E poi ci sono quelli che stanno con altri che stanno nel Pd ma che non si possono nominare perché messi al bando o rottamati o col processo di rottamazione in corso.La “fata turchina” Merkel ha detto a “Pinocchio” Renzi che se farà le riforme gli darà la flessibilità.Si può fare, si possono allentare le maglie del rigore se il premier farà il bravo e metterà tutti d’accordo sulle “sue” riforme delle quali sembrano (quasi) tutti entusiasti, ci sono solo piccoli aggiustamenti qua e la da fare ma è quasi fatta.Basta non dare retta ai “gufi” e procedere spediti.Sembra essersi lamentato che in sua assenza i “topi” ballino un po’ troppo. Ma guarda. Ha forse dimenticato che Letta al suo ritorno da Dubai si è ritrovato il benservito sul tavolo della scrivania?.Ha paura che qualche scolaro troppo diligente possa superare il maestro?.Forse la Ministra Mogherini verrà promossa e andrà in Europa. Sembra che al suo posto fosse stato proposto Letta. Ma quando mai, ha risposto il premier. Letta è bravissimo ma preferisce non ritrovarselo tra i piedi. E’ chiaro. Come Ministro degli esteri Mogherini non ha potuto dimostrare granchè, soprattutto in merito ai due fucilieri di Marina ancora trattenuti in India. Vedremo se il prossimo farà meglio. Intanto per i due marò la strada è sempre in salita e se ne parla poco perché non conviene, al momento, rimestare in questioni poco esaltanti per il consenso.Intanto pare che gli ottanta euro non abbiamo, per ora, dato alcun slancio all’economia. Chi li ha ricevuti se li tiene stretti e fa bene. I chiari di luna protratti nel tempo insegnano molto.Chi invece non li ha visti e non può contare né su stipendi, né su pensioni, se ne farà una ragione.Ci mette la faccia, il premier, lo ripete in continuazione. Bisogna dire, per amor di verità, una bella faccia. Speriamo che la conservi a lungo.E a noi non resta che “aspettare e vedere”.Aspettare e vedere se il pinocchio si trasformerà in asino oppure in un bambino vero.La “fata” però non mi pare turchina, piuttosto di un inquietante blù notte.Speriamo bene.

Sullo stato dell’arte in Europa si dimentica (volutamente o involontariamente?) che l’italia si presenta “forte” di una medaglia sul petto di un debito pubblico a livelli stratosferici, di una disoccupazione, soprattutto giovanile, da incubo, di anni di morie di aziende e di consumi a picco preesistenti alla data di febbraio/marzo 2014. Chiariamolo bene perchè – sempre a leggere qualcuno – pare che la crisi in italia l’abbia introdotta Renzi.A fronte di una tale situazione disastrosa cosa avrebbe potuto e dovuto fare Renzi che non ha fatto?.A me piacerebbe discutere pacatamente di questo. A mio avviso, il premier sta vendendo a prezzi esorbitanti, il poco che possiamo mettere sul tavolo. Invece di lodarlo lo ghigliottiniamo?.A me, invece, non sta piacendo per nulla come Renzi stia gestendo il partito. E’ vero che ha vinto le primarie ma il Pd non è partito personale per cui non possono essere sempre le stesse persone ad essere proposte per certe cariche.Con tutto il rispetto della Mogherini, un segretario politico deve allargare i suoi orizzonti e proporre nomi che possano rappresentare altre “fazioni” di partito in modo di concertare una guida più plurale.Sbaglia di grosso, quindi, Renzi a non volere capire che il Pd non digerisce atteggiamenti da uomo solo al comando.Rbadisco che deve o doveva proporre nomi alternativi a quelli dei suoi amici. Proporre D’Alema (uomo) dopo la Mogherini (donna) è un errore. Come è un errore non spendere il nome di Letta.

Mostra altro

La Cina è già qui.

29 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

La Cina è già qui.

Mi torna alla mente Bertolt Brecht «lo spirito» del grande poeta e drammaturgo ùdi Augusta ha risposto alla chiamata con lo splendore del suo intelletto riportandomi alla memoria una delle sue più celebri poesie, perfettamente in sintonia con la temperie del nostro tempo e con le sue malefatte
«Tebe dalle Sette Porte, chi la costruì? / Ci sono i nomi dei re, dentro i libri.
Son stati i re a strascicarli, quei blocchi di pietra? / Babilonia distrutta tante volte,
chi altrettante la riedificò ? In quali case, / di Lima lucente d’ oro, abitavano i costruttori?
Dove andarono, la sera che fu terminata la Grande Muraglia, / i muratori? Roma la grande
è piena d’ archi di trionfo. Su chi / trionfarono i Cesari? La celebrata Bisanzio
aveva solo palazzi per i suoi abitanti? Anche nella favolosa Atlantide,
la notte che il mare li inghiottì, affogavano urlando /aiuto ai loro schiavi.
Il giovane Alessandro conquistò l’ India / da solo?
Cesare sconfisse i Galli. / Non aveva con sé nemmeno un cuoco?
Filippo di Spagna pianse quando la flotta / gli fu affondata. Nessun altro pianse?
Federico II vinse la guerra dei Sette Anni. Chi / oltre a lui l’ ha vinta?
Una vittoria ogni pagina. / Chi cucinò la cena della vittoria?
Ogni dieci anni un grand’ uomo. Chi ne pagò le spese ?
Quante
vicende, / tante domande. »
Le grandi moltitudini sono sempre rimaste fuori dalla storia e dalla memoria. Le miriadi di schiavi, servi, di artigiani, di muratori, di soldati carne da macello, di trasportatori, di contadini le loro vite dure, le loro sofferenze sono rimaste nelle cronache al massimo come statistiche. La grandezza della loro opera è stata rubricata d’ufficio nelle glorie dei potenti Dopo le grandi rivoluzioni che, da quella americana 1776 in avanti, hanno proclamato l’uguaglianza, abbiamo pensato che questo stato di cose, questa ingiustizia sarebbe terminata. Si è trattato in gran parte di un’illusione temporanea.
Oggi sulla prima pagina del quotidiano la Repubblica campeggia la riproduzione di un foglietto vergato in cinese, apparentemente da uno schiavo condannato ai lavori forzati, un messaggio nella bottiglia che denuncia le condizioni disumane in cui versa e che ha impiegato anni a giungere fino a noi. Si dirà è un caso estremo. Davvero? I milioni di esseri umani, anche nell’età dell’infanzia, sfruttati bestialmente nel mondo non lo sono! L’abbattimento vertiginoso degli standard dei diritti sul lavoro è da lungo tempo la spia di una vocazione irreprimibile dell’economia neoliberista – e la Cina, a dispetto del suo partito «comunista» al governo, ha sposato con passione i metodi del peggior turbo capitalismo – a considerare i salari dei lavoratori e le condizioni del lavoro pure variabili economiche sulle quali è lecito agire con il massimo cinismo e la massima spietatezza pur di ridurre i costi e incrementare i profitti.

Mostra altro

M5S:“Senza regole i Meetup sono ingestibili”

28 Giugno 2014 , Scritto da bezzifer

M5S:“Senza regole i Meetup sono ingestibili”

L'episodio è avvenuto mercoledì 25 giugno nell'assemblea locale: l'inserimento all'ordine del giorno del voto per decidere la sorte di alcuni attivisti critici ha creato malumori e si è rischiata la rissa. Sono intervenute 5 volanti della polizia. Il deputato Bonafede: "Ciascuno rifletta sulle proprie responsabilità e ripartiamo tutti insieme". L'ex portavoce Vannini: "Iper-democraticità crea problemi. C'è bisogno di organizzazione"

Chi ha un atteggiamento critico verso il M5S ha più a cuore le sorti del movimento di chi ne difende a spada tratta anche le cose più indegne, quali gli accadimenti di Firenze. Fatto indegno soprattutto per un partito che si erige a ultimo baluardo in difesa della democrazia.

E questi sarebbero i meetup espressione del massimo grado di democrazia diretta? Non volendo nemmeno affrontare il tema delle espulsioni nel merito, in quanto occorrerebbero ore di discussioni, azioni come: votazioni durante la discussione, SCHEDE GIA' COMPILATE DENTRO LA SCATOLA sono, a dir poco, indegne. Se gli "attivisti" utilizzano questi mezzucci da quattro soldi per una votazione interna, cosa sarebbero disposti a fare nel caso avessero responsabilità da parlamentari? Altro che pianisti... E sarebbe, quindi, da questi meetup che potenzialmente potrebbero partire richieste di espulsione di parlamentari eletti democraticamente? Non ci sono parole anzi sì: "Metodi degni dei periodi più bui della nostra democrazia" cosa altro aggiungere?,Nulla,tanto è inutile,rispondono con altri argomenti, a forza di leggere il blog di Grillo sono diventati essi stessi dei ripetitori ti snocciolano i dati delle varie ruberie,come se noi facessimo parte del pianeta Giove e loro finalmente hanno svelato i misteri delle razzie dei politicanti italiani,o sono giovani o prima non gliene fregava un tubo e adesso si ergono a salvatori del mondo che è bene che sappiano non cambierà mai,si modificherà qualcosa niente di più è stato sempre così e così continuerà ogni tanto una violenza,una dittatura,una guerra,una catastrofe e poi tutto riprende etc..etc..etc..Sono alla frutta. Per troppa presupponenza, per inadeguatezza di molti organizer, per quell'aura di duri e puri, di slogan che non dicono più nulla, e per tante altre pecche da dilettanti allo sbaraglio (con qualche rara eccezione, tipo Di Battista, Di Maio e altri sette o otto), molti avventurieri, votati in base a qualche post o a stravaganti video. Di vera competenza politica (fatta qualche eccezione) manco l'ombra. Inoltre aggiungerei molto pappagallismo.Ma è davvero così difficile ammettere che ciò che è accaduto a Firenze è indegno? Che lede fortemente l'immagine del M5S? Perché non commentare la notizia data, riportandone un'altra la quale sarà pure importante ma non cancella gli accadimenti toscani?.Come sono democratici i grillini! superarno tutti gli avversari in democrazia (non sanno neanche il significato della parola! poverini!) hanno preso tutto dai loro due capoccia! che siano un pochino fascisti ! amici di farage!.Proprio l'apoteosi del cittadino comune nelle istituzioni, sembra di assistere a certe assemblee condominiali dove anche le signore rischiano di venire alle mani per divergenze di vedute sui colori delle tende dello stabile.Però ,almeno loro, non vogliono governare il Paese.Pian pianino sta venendo fuori che, in molte regioni, i meetup sono realmente gestiti da capi bastone di Casaleggio e Grillo, in quei meetup in cui esiste un 'opposizione a questa regola, poi, scoppiano i casini, le vendette, le firme false, le espulsioni, le minacce più o meno velate e le delazioni, vedi in Sardegna, vedi Firenze e, prima ancora in Emilia Romagna. Insomma, niente di diverso da gli altri partiti padronali.Mi sa che i militanti della prima ora devo mettersi l anima in pace. Hanno creduto alla panzana che destra e sinistra non esistono più e ora si ritrovano i meetup invasi da arrivisti dell ultim'ora, che fino ad avantieri votavano silviuccio e lega e ora si spacciano per implacabili moralizzatori. Buona convivenza.Se la "Democrazia Diretta/liquida" (sigh!) a livello nazionale e' una bufala che, talvolta, fa anche sorridere e fa tenerezza, (in un anno e mezzo son state fatte un paio di votazioni su cose già decise dall'alto, tranne il voto sul reato di immigrazione), immaginate cosa potrebbe succedere se il m5s iniziasse a proporre riforme complesse e articolate (Lavoro, Fisco, PA, Scuola e Università, Giustizia etc etc), a livello locale, diventa una specie di guerra tra bande, senza regole, con l'invito alla delazione, e siamo solo all'inizio. Purtroppo, il nuovo Ordine mondiale, Gaia, e' in fase di costruzione! Qui siamo ancora in Italia, e l'inclinazione alla gestione del potere e' innata in tanti uomini, anche tra i duri-puri pentastellati, Firenze docet!

PS:"immaginate cosa potrebbe succedere se il m5s iniziasse a proporre riforme complesse e articolate (Lavoro, Fisco, PA, Scuola e Università, Giustizia etc etc), " semplicemente quanto è successo per la legge elettorale... in realtà scritta mesi prima da Giannulli e presentata a ottobre 2013... stranamente identica a quella "votata" dagli elettori m5ss... pardon, da appena 40.000 utenti certificati su nove milioni di voti...OK.Ogni partito ha i propri problemi interni e a chi è all'esterno (come me) non dovrebbero interessare.Al contrario ho criticato aspramente il M5S per aver buttato 9 milioni di voti. Ma non sono di quelle persone che non si accontentano mai: ho notato e apprezzato il cambio di linea del M5S e, almeno per il momento, sembrano abbiano iniziato a comportarsi come avrei voluto che facessero. Se mai dovessero ricominciare con gli insulti, ne prenderò atto, ma fino ad allora non metterò inutilmente le mani avanti. Poi chi vivrà vedrà...MA.magari dopo 6 dicasi 6 anni un pò tutti dentro al m5s arrivano a capire che il concetto di "movimento orizzontale" è una benemerita cacchiata se applicato alla struttura e organizzazione in sto modo da bocciofila di paese "fatevi il gruppetto che fa le riunioni e decidete da soli" , peccato che i gruppetti sono 8.000 e per 60 milioni di italiani e senza regole comuni, organizzazione comune e gestione comune non si va da nessuna parte, quindi a chi giova tenere una situazione del genere? magari solo a chi vuole impedire che sto movimento si gestisca e decida da solo non potendo così più "controllarlo" in modo più o meno indiretto, c'è chi l'aveva capito dal 2009 , un certo Tavolazzi con tutta la rete di attivisti emiliani ma G&C han pensato bene di farli fuori subito, troppo pericolosi, rischiavano di rendere totalmente autonomo il movimento, e non sia mai.

Mostra altro
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >>