Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

In italia ci vorrebbe l'intervento dell'onu per una quindicina d'anni e nessun italiano dovrebbe ricoprire cariche pubbliche a livello parlamentare.

30 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 



BASTA!!! Questi ci stanno mandando verso a una dittatura, in questi ultimi venti anni, hanno mandato il Paese in rovina, l'hanno mandato in fondo a tutte le graduatorie Mondiali, tra loro amici lo hanno spolpato questo Paese, i sacrifici loro non sanno cosa siano, adesso non è rimasto più polpa da mangiare è rimasto solo l'osso, allora scappano. Scappate, scappate pure ma smettetela di fare i cialtroni, il Paese Italia senza di voi, potrebbe avere ancora qualche speranza di riuscirci a venirne fuori da questa MELMA che ci avete mandato. VERGOGNATEVI NON SIETE DEGNI,NON SOLO DI OCCUPARE QUEI POSTI CHE OCCUPATE. MA NON SARESTE NEMMENO DEGNI DI AVERE LA CITTADINANZA ITALIANA.
La verità che Berlusconi e tantissimi italiani come lui sono totalmente irresponsabili e sanno che in una democrazia (almeno come l'hanno interpretata in tanti) possono fare quello che vogliono. Hanno sbagliato in tanti a non capire che Berlusconi, essendo un vile e un vigliacco ha interpretato la democrazia come strumento che gli poteva permettere di fare il porco comodo suo in quanto egli è l'unico leader di destra che è convinto che tutte le istituzioni non servono a nulla e che solo lui ha diritto a fare quello che vuole senza mai essere richiamato dalle istituzioni. Neanche Benito Mussolini o Hitler hanno osato arrivare fino a quel punto di negare l'esistenza delle istituzioni e a reclamare per se stessi ogni diritto. Perché nessuno sia riuscito mai a frenarlo è la domanda che bisogna porsi se vogliamo che l'Italia torni ad essere un paese ed una democrazia normale come tutte le altre. La perfezione non esiste, ma senza lo stato di diritto non è possibile avere nulla.
Lancio un invito alle persone intellettualmente oneste e capaci presenti nel PDL-FI: lasciate senza incertezza chi solca da sempre la strada cattiva dell'eversione che porta solo problemi al Paese. Lasciate senza indugio chi agisce con il solo scopo di perseguire interessi propri e che di riflesso mina la regolare vita democratica impedendo di adottare qualsiasi misura utile ai cittadini del Paese. E' l'ultima occasione che avete di scendere da un treno senza freni che presto uscirà dai binari.  I servi finchè tali sono utili al padrone. Quando questi oltre ad alzare la mano per accogliere la prebenda alzano anche la testa ricevono le mazzate che gli spettano per non aver più il ruolo destinato. Parità di diritti come vuole una Democrazia matura, ma mai verrà raggiunta finchè esisteranno persone prive di dignità come costoro, che hanno dato le proprie dimissioni "convinte" su ordine del loro capo e padrone. Anche in questo l'Italia riesce ad avere il primato del paradosso: una Destra comandata da ex socialisti, con un coordinatore ex PCI, i portavoce provenienti dalla ex DC e dai Radicali e come capo assoluto dello sterimantore di italiani ovvero pregiudicato che ha frodato il fisco quindi la Patria, che ha baciato le mani di Gheddafi e che è fletra con uno degli utlimi comunisti al mondo ovvero Putin... Meditate, gente, meditate..... Io credo che in Italia ci sono molte persone per bene, che in silenzio, ogni giorno, trovano soluzioni ai problemi e non perdono tempo in litigi o chiacchiere.Queste sono persone concrete che hanno cura delle loro famiglie e dei luoghi che abitano e non avrebbero timore di affrontare fatiche e difficolta' per il bene proprio e delle comunita' cui appartengono. Io penso che la stampa debba dar voce a queste persone, criticando con durezza il comportamento di uomini politici e rappresentanti di ordini, associazioni e istituzioni che offendono  ogni giorno la dignita' di chi vive con impegno.
ORA.Spero che sia finalmente il sussulto finale e forse l'epilogo del teatrino degli ultimi 20 anni che ha, a mio avviso, completamente obnubilato il raziocinio degli Italiani, spaccandoli in tifosi di diverse fazioni contrapposte e facendo perdere il senso della realtà. Berlusconi ha il demerito di essere la principale causa di questo collettivo decadimento morale. Mi auguro che si possa veramente voltare pagina, ma temo non senza ulteriori conseguenze. Spesso chi cade "dall'alto" si fà male, ma produce anche danni. 

Mostra altro

Il bugiardo seriale aveva appena finito di dire che lo spread è un imbroglio... Queste agenzie di Rating sono peggio della Magistratura politicizzata. Ora dirà che Fitch è un covo di comunisti.

30 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 



 

Fitch: Instabilità politica, Italia a rischio downgrade.

Il circo e' finito signori e signore , ora si paghera' il conto e credo che sara' molto salato , l'ineficenza dello stato italiano dei nostri dirigenti e di molti italiani individualisti , che pensano al suo orticello e non alla collettivita' e' terminato .
I tempi che attendono il popolo italiano sono al quanto apocalittici ma forse e quello che ci meritiamo !,ma come si può non capire il rischio che stiamo correndo ,dopo il primo monito della scorsa settimana? non è terrorismo ,è un avvertimento dato, che facciamo parte dell'UE.l'Italia con la sua instabilità politica ormai conclamata dopo le dimissioni volute da un ex ''leader'' non offre alcuna garanzia non solo all'UE ma a livello internazionale.quale sicurezza dei mercati può offrire un paese che ha rivolto ,per un ventennio, la sua attenzione al conflitto d'interessi di B. ,piuttosto che a risanare il debito pubblico, a creare condizioni per lo sviluppo e la crescita ,a rispettare i criteri del patto di stabilità e continuamente rinviare misure necessarie ed urgenti!uno stato instabile, debole politicamente non può rispettare impegni presi con il paese e con la comunità internazionale e quindi pagarne le conseguenze !.A lui dell'Italia non gliene frega nulla ... interessa solo salvare sè stesso .. spero solo che questo concetto sia palese per tutti .... anche se dubito fortemente.Berlusconi e Grillo pensano solo a loro stessi e stanno giocando alla politica politicante con la pelle degli italiani. Se lo possono permettere perché, comunque vada, hanno il loro gruzzolo milionario all'estero ed hanno creato partiti di cortigiani che fanno solo quello che vuole il loro capo.Ormai sapevamo che un deputato PDL usa il suo ruolo istituzionale per servire prima Silvio e poi forse anche il popolo, ma che un deputato 5 Stelle ubbidisca solo a Grillo dopo tante sceneggiate in difesa della Costituzione, quella che non gli da vincolo di mandato proprio perché il popolo viene prima del partito ...beh è anche peggio, è solo presa in giro.L'unica consolazione è che i mercati affondano anche i suoi titoli !,stavo pensando a quello spot che manda in onda Mediaset, che se la cavano da soli con le proprie forze (dimenticando incentivi vari di Stato, fra cui quelli per l'editoria, i contributi dei vari Ministeri alle attività ecc.). Ma a Mediaset hanno tutti la tessera del PdL, o i sindacati non esistono? Basterebbe organizzare un bello scioperino.... come sta facendo qualche onorevole del PdL con un po' di senso dell'onore. Intanto il mondo economico (che non è solo italiano, anzi) non mi sembra che faccia terrorismo di Stato...visto il crollo delle azioni Mediaset, sembra non apprezzino proprio la trovata....e questo metterebbe a rischio anche dei posti di lavoro a lungo andare...

Mostra altro

CARO PRIMO MINISTRO LETTA

30 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 


LETTA .LA ringrazio per varie dimostrazioni di buona volontà, seduto ed in giro. A differenza di altri non ho problema alcuno che si esprima rammarico, e delle scuse, se ne valuterà la sincerità poi. Altri ti esortano ad auto censurarti ti venisse in futuro di postare un umano impeto di tristezza.L'apprezzo a maggior ragione in quanto viene da qualcuno con responsabilità formali ed ufficiali, le responsabilità politiche non siete solo voi eletti ad averne, quelle le dovrebbe sentire chiunque vive in società con altri. Da cariche formali ed ufficiali è raro sentire scuse e rammarico. E abbuonandoti il beneficio del dubbio sul futuro, di per se le trovo degne di difesa nella loro rarità manifesta.
Ma chiedo, ad inizio incarico 5 mesi fa, quanto tempo realisticamente pensavi di avere a Via del Collegio Romano? Si presume che un programma calenderizzato sia stato fatto. E contestualizzandolo nelle coalizioni politiche del governo di cui ancora fa parte, quale durata e profondità di intervento pensavi di avere ? Tutto il tuo viaggiare per l'Italia a prestar ascolto, a destar speranza, a capire l'entità delle cose da affrontare sarebbe stato un'ovvio inizio, ma per chi ne ha di tempo per poi agire. Sapendo che non sareste mai arrivati a fine legislatura.Se il miglior governare è l'arte del possibile, mi spieghi, sarei curioso di capire il tuo ragionamento, come ci si programma un lavoro d'incerta durata essendo palesemente, come tutti i tuoi colleghi e sin dal primo giorno, un ministro interinale?,anche io ho letto e sentito dire molto bene di te e del tuo lavoro da PRIMO Ministro. Ma l'incarico che hai accettato era di PRIMO Ministro per un Governo in alleanza con il PdL di Berlusconi.Sul serio non ti aspettavi che le cose prima o poi non prendessero questa piega? Sul serio pensavi che ci sarebbero stati cinque anni di tranquillo lavoro di Governo avendo come ALLEATO Silvio Berlusconi? Cosa credevi, che quando si sarebbe arrivati al dunque (le condanne definitive che si sapeva da tempo che sarebbero arrivate) Berlusconi si sarebbe rassegnato "per il bene del paese"? Davvero vorresti farci credere di essere stato così tanto ingenuo???.Mi sembra una specie di pre-pianto da parte di un PRIMO Ministro che magari sta facendo mediamente bene. E dico questo non perché non apprezzi la cultura, ma perché ritengo che un CdM, o un esecutivo se vogliamo, debba essere innanzitutto un organo politico, e valutato quindi in primis per quanto fa per il lavoro, l'economia, la questione sociale, il welfare. Per questo unPRIMO Ministro non può guardare a queste valutazioni da una sua torre di avorio. Se gli piace il suo Governo ci parli pure delle scelte decisive che questo sta facendo, della disoccupazione che aumenta, dell'IMU che viene tolta per aumentare l'IVA e far pagare sempre i soliti, delle spese inutili dal TAV agli F35, di un sistema di potere intriso da un'avidità senza fine. Anche perché, caro PRIMO Ministro, i problemi della gente purtroppo sono questi, e se non li si vogliono risolvere, del suo "linguaggio nuovo, fatto di condivisione delle istanze e dei problemi" non sappiamo proprio cosa farcene.Gli interessi privati e la corruzione, hanno rovinato l'Italia. Tradotto significa che il Paese non si riconosce più nei suoi rappresentanti politici, se non quella parte che acclama acriticamente il proprio idolo, offuscata dalla rappresentazione che ne danno i media. più o meno come un attore del cinema o un cantante.Oggi siamo alla resa dei conti, quelli giudiziari e quelli politici. Quelli politici sono il punto di non ritorno, o si riconosce l'importanza del bene comune o si permette di disconoscere lo Stato di diritto e quindi la nostra democrazia come vista nei Paesi democratici occidentali. La Legge è uguale per tutti!.Non questi ultimi mesi ma questi ultimi decenni, dove l''affermazione "con la cultura non si mangia", al di là di chi l'ha espressa, ha rappresentato il sentire comune di una classe politica ottusa e autoreferenziale, questa la causa di fondo della rottura del rapporto di fiducia con le istituzioni. Una classe politica che non ha mai voluto farsi carico dell'enorme potenzialità di sviluppo e benessere del nostro paese di cui la cultura può essere cardine. Troppo a lungo termine sarebbe il possibile riscontro in termini di consenso elettorale e ben poco redditizio, sarebbe, per il mantenimento dei propri interessi privati e privilegi sociali. Temo, purtroppo, sia irreversibile ormai il danno riportato. "Fiducia" ormai suona un termine "fesso".C'e' bisogno dell'impegno di tutti per rinnovare profondamente le strutture polico sociali del paese. Di tutti, con eccezione, direi proprio, dei gerontosauri del Pd che, nonostante che abbiano combinato disastri su disastri e che sono indirettamente colpevoli della eterna longevita' di B. non hanno affatto intenzione di farsi da parte. Castigando B. nonostante che amino fondamentalmente la stessa cosa: la politica e i privilegi della 'vecchia' politica, vita natural durante.Non esponga piu' la faccia per coprire questa gente che dice di voler cambiare resistendo a qualsiasi cambiamento. Gente che ha sempre usato il partito solo per fare i propri comodi. 
Chi glie lo fa fare? Lei, una persona per bene. Non ne vale la pena. Finiranno col rovinarle la reputazione.
Ci pensi su. Anche a costo di scrivere un po di meno, specie su riviste fondate da moltoitaliani-pernienteuropei.

Mostra altro

Grillo: se non mi votate me ne vado Casaleggio: se si governa col pd me ne vado b.: se il pd vota la decadenza me ne vado. Com'è che questi tre personaggi sono allo stesso livello di maturità?

30 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 

Caro Grillo,"gli italiani non capiscono" ? no, guardi che l'hanno capita benissimo è per questo che la maggioranza degli italiani non la vota ! "Se non Ci votate ce ne andiamo" ? Bene, ADDIO !!!.Un comico che non fa nemmeno ridere ,diserta nuovamente dalle sue responsabilità e questa volta lo fa con anticipo. Infatti è impossibile che le persone votino ancora M5S, dopo la prova di inettitudine data dal suo padrone.Grillo ha messo le mani avanti. "Se non mi votano, (perché il M5s è grillo e lui l'ha fatto intendere benissimo) me ne vado" ha detto. Questo fa capire che la sconfitta del M5s sarebbe una sua sconfitta personale e si è risentito . Si è permesso di giudicare gli elettori altrui (come già fece b.oni). Gestisce il suo movimento come un'azienda dove il capo, lui, "motiva" i suoi subalterni (uno che non sia lui vale zero) con slogan da venditore di prodotti. Le sue controproposte poi sono studiate e presentate per non essere prese in considerazione, ma solo per alimentare il caos. Ha creato il movimento anni fa senza rinnovarlo nel linguaggio e nelle idee. Lo gestisce come se il movimento fosse fuori dalla politica ed invece ne è dentro "fino al collo".Grillo e Berlusconi sono della stessa risma. Se non passa la loro "linea", sempre che i loro deliri si possano definire linea politica, non pensano a passare la mano come si fa in democrazia, ad altri esponenti che sappiano leggere la situazione e gestirla, pensano solo a disfare il partito. Che per tutti e due è cosa privata e, data la loro sconfinata presunzione, non potrebbe sopravvivere o non avrebbe senso senza di loro. E pensare che i maggiori partiti sono sopravvissuti a personaggi come De Gasperi o Berlinguer. Insopportabile poi che una persona inconsistente come Grillo si permetta di attaccare Napolitano con ingiurie e non con opinioni. Anche in questo è uguale a Berlusconi e tutti e due puzzano di fascismo.Sono loro a volere il Super Porcellum o sei tu, che fino a un mese fa lo dipingevi come il male assoluto, a volere il Porcellum "semplice"? Ma non eravate voi quelli che si vantavano di essere coerenti?.Che poi - diciamocela tutta - quello che tu temi sarebbe il maggioritario col quale non vinceresti in effetti mai perché a votare i candidati non sarebbero i quattro fanatici che frequentano il tuo blog ma gli italiani; sarebbero scelti e tu su di loro non avresti potere. A te invece piacciono i nominati, quelli scelti con le primarie finte da ventimila persone che puoi controllare (sia le persone che le primarie). Per inciso, il maggioritario fu il sistema scelto dagli italiani con un referendum... Ma si sa che voi siete coerenti solo quando le cose vi fanno comodo...Per far cose intelligenti bisogna solo pensare al bene della comunità e decidere solamente quello che ai cittadini porta il vantaggio maggiore o il male minore.Questi non sono in grado di fare niente. Non si dice che sono "CATTIVI" ma semplicemente che hanno esaurito le pile e vogliono comunque stare dentro il giocatolo.Alla fine le pile fondono e perdono il liquidi acidi e il giocattolo diventa inutilizzabile.Via......al riciclo!!!!!!!!!!!!!
Ma piantarla co ste diatribe fra PD e M5S, quando è evidente che c'è terreno comune, mi pare il modo migliore per cominciare a mandare a casa qualche inetto delinquente che sta dall'altra parte. All'inizio del loro mandato i parlamentari Cinquestelle sembravano dilettanti allo sbaraglio. In realtà, oggi sono molto migliorati e cominciano a lavorare molto bene nelle commissioni parlamentari. In questo panorama politico dove emerge il nulla, l'unica forza che ci può dare qualche speranza è il Movimento Cinquestelle ( anche se le sue strategie talvolta sono molto discutibili).Altrimenti continuate a farvi la guerra, vuol dire rimanete con le mani in mano per altri 20 anni.
Mostra altro

"Gli onorevoli stellati, i valorosi "portavoce dei cittadini", siano più coraggiosi dei vari Alfano e De Girolamo, e siano pronti a spendersi per le loro idee piuttosto che a subire dik-tat."

30 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA



Il M5S ha sempre scelto vittorie facili, con ritorni di immagine immediati: TAV, F35, scontrini, rimborsi elettorali, tutte questioni marginali che mon incidono assolutamente sui problemi reali del paese, evasione, criminalità e corruzione. Gongolano di soddisfazione per le dimissioni della idem, ma pur di non governare hanno catapultato Berlusconi al governo, per poi incolpare il PD. Il paese è sull'orlo del commissariamento, dopo tutti i sacrifici fatti per evitarlo, e cosa propone Grillo? Elezioni. Siamo nelle mani di due pazzi, due folli, uno criminale e l'altro un volgare pagliaccio che ha gestito solo un blog in vita sua.MA.Per morire bisogna prima esser nati e M5S non è mai nato, almeno come movimento politico. Questa robaccia senza senso che ha ideato Casaleggio è una bufala spacciata come "democratica orizzontale", mentre si tratta di un partito personale-aziendale anche più autoritario, demenziale e potenzialmente distruttivo per i cittadini, proprio come è stata Forza Italia. Gli italiani ancora non hanno capito il prezzo economico dei partiti personali all'italiana, quanto poi ci costano i cortigiani quando arrivano al potere per mezzo del padrone e che li ha scelti solo per la fedeltà assoluta, non per le migliori capacità personali che il popolo meriterebbe di avere dalla "politica" e sopratutto dalla "anti-politica" che vorrebbe sostituirla pure in peggio. Il progetto per l'Italia, il modello di partito, gli slogan, le parole e l'attuale e inesistente "classe dirigente 5 Stalle" (cooptata da Belfagor in persona) sono meno che ciarpame...anzi un nuovo grave spreco di denaro pubblico.ORA"Gli onorevoli stellati, i valorosi "portavoce dei cittadini", siano più coraggiosi dei vari Alfano e De Girolamo, e siano pronti a spendersi per le loro idee piuttosto che a subire dik-tat.". "Allora mi chiedo: cosa vogliono fare oggi i deputati e senatori penta stellati? Vogliono tornare direttamente alla urne, come impongono Grillo e Casaleggio? O intendono rispettare il loro impegno a cancellare il Porcellum come farebbero cittadini liberi e pensanti che hanno a cuore la sorte del Paese?".
Vediamo che figura faranno e quale ruolo sapranno ritagliarsi, in molti si augurano che non rappresentino un'evoluzione della vecchia politica, siamo qui ad attendere che si scriva una pagina di coraggio e di proposta per il paese, diversamente resterà una pagina vuota oppure solo scribacchiata con simboli incomprensibili dai soliti noti.
Vediamo già nelle prossime ore se hanno coraggio oppure se aspirano ad emulare gli "alfani"..Che Grillo e soprattutto Casaleggio giocassero a salvare Berlusconi è chiarissimo da tempo,infatti Verdini ha assicurato il suo capo che anche i 5stelle insisteranno a votare subito con il Porcellum per poter fare pulizia nel loro gruppo parlamentare ed estromettere tutti quelli che si sono permessi di obiettare e fare qualche osservazione alla linea del Capo. Si è capito sin dall'inizio che UNO vale e tutti gli altri,come diceva il marchese del Grillo, non valgono un C...O. Se tutto questo accade veramente e Berlusconi la svanga anche questa volta, mi farò grasse risate a leggere le profonde argomentazioni che l'irreprensibile Travaglio proverà a scrivere per giustificare Grillo e compagnia bella.
CONCLUDO:i pentastellati, di fronte alle critiche, vogliono scrivere un commento che dimostri quanto stiano rosicando vedendo i loro parlamentare che al posto di "consultare la rete" si prostrano come zerbini davanti al detentore assoluto del marchio.Siete come le olgettine, fareste e direste tutto per far piacere al MATTO
Consultate la base...Dov'è la piattaforma per la democrazia liquida?? Perchè il "semplice megafono detta la linea" ??
Consultate la base, dai... non vorrete mica dimostrare che l'unica decisione che "la base" può prendere è se espellere o meno la Gambaro per aver osato dire che il MATTO ha sbagliato no?.

Mostra altro

ORA Confido in loro: M5S, ribelli: sì a governo di scopo«Al limite con Letta…»

30 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 

Dico Grillo perchè nel M5S c’è qualcuno che ragiona, che si confronta con la realtà e la affronta per quello che è e non che dovrebbe essere.Se nella mia terra ci sono i sassi devo seminare comunque, se voglio mangiare, non posso aspettare che si trasformi nella pianura padana al rischio di morire di fame.Criticare i politici è tanto, troppo, facile ma il problema è il che fare e quello che vuole fare Grillo per me è incomprensibile.Ho letto il post contro Napolitano e l’invito di Grillo: «Lui ha perso la partita, ma si ostina a negarlo come chi avendo sempre vinto (o almeno pareggiato) non riesce a darsi pace per la sconfitta. Si alzi dal tavolo di gioco, e prima di uscire, spenga le luci del Quirinale».Volete dirmi che Grillo è disposto ad andare alle elezioni con il porcellum dopo che lo ha massacrato per anni nella speranza di vincerle?.Allora è un Berlusconi al pesto, cambia il sugo ma la pasta è la stessa.Anch’io volevo la luna, come Ingrao, ed ho lottato duramente per una società diversa. Ho lottato e mi sono impegnato tutti i giorni, passo per passo e metro per metro eppure ho perso ma non ho mai smesso e non mi sono mai ritirato, offeso, nell’attesa che la luna venisse da me.Caro Grillo gli italiani sono questi ed è con questi che dobbiamo cercare di cambiare le cose.Nessuno ha la verità in tasca ed anche le tue verità sono comunque e sempre parziali non basta affibbiare un soprannome, generalmente disprezzante, ad ogni politico che cerca di cambiare le cose.Non difendo Letta, non difendo Napolitano, non difendo il Pd, non difendo nemmeno te se è per questo, perchè ho ben altro da fare.Innanzi tutto difendo me stesso e la mia sopravvivenza per quanto posso. Ho dei nipoti che han dovuto emigrare al quale non frega un cazzo di tutte le polemiche che la politica propone, comprese le tue, senza arrivare mai a quagliare, al dunque.Un dunque qualsiasi non la “mia” luna, un dunque che faccia fare un passo in avanti alla situazione, superi la paralisi.Questo l’ho scritto il 20 febbraio del 2013, siamo al 28 settembre e la situazione è sempre la stessa. Paralisi.

Abbiate pazienza, ancora pochi giorni e poi cambierà tutto. Saremo tutti colpiti dalla paralisi di un paese che non sa dove andare e si illude per l’ennesima volta che ci sia un salvatore della Patria.

 Eppure qualcuno dei tuoi eletti, toccata la situazione con mano e nel rispetto delle regole della nostra Costituzione, ha cercato di farti capire che la soluzione non è nel dar fuoco al fienile ed alla casa ma non c’è stato niente da fare, li hai subito tacciati di tradimento, espulsi.Io non ho i tuoi soldi, la tua barca o la tua villa, non ho le possibilità nè il tempo per aspettare che il M5S abbia la maggioranza assoluta e ci faccia vivere nel Paese dei balocchi. Non ho nemmeno genitori che possano fare welfare a mio favore, visto che lo Stato non ci pensa nemmeno. Anzi, mi taglia pure la pensione senza nemmeno pensare che con la mia pensione ho fatto l’ welfare che non ha fatto il governo o lo stato.Probabilmente le migliaia di giovani che ti seguono vogliono anche loro la “loro” luna e li capisco, quello che non capisco è come ci vogliono arrivare.Io resto convinto che il problema di fondo della politica è economico, di equità, uguaglianza ed è qui che casca l’asino, tutti gli asini che si sono succeduti.Se non mettiamo in discussione il capitalismo finanziario parassita non cambierà mai niente e l’unico che può farlo è un pensiero di sinistra, esempi ce ne sono pur con i loro difetti, sono comunque meglio dei pensieri di destra adatti solo allo sfruttamento del proletariato e della massa.Ed è per questo che non mi fido, non posso fidarmi di chi considera superati la destra e la sinistra, di chi considera politica di sinistra la politica del Pd cadendo nella propaganda che il pregiudicato piduista semina da oltre un ventennio. Siamo tutti uguali e quindi io sono più uguale degli altri. Il migliore.Tanti compagni mi scrivono: smettila di prendertela con il M5S, dicono tante cose giuste. Hanno ragione infatti io me la prendo con Grillo che dirà anche cose giuste ma passeggia sulla strada sbagliata come quella di puntare ad elezioni con il porcellum.Può anche darsi che il mio pensiero sia sconfitto, il mio credere che un progetto di sinistra sia il futuro e la salvezza dopo 500 anni di capitalismo spinto, ma è la mia luna alla quale non voglio assolutamente rinunciare.Anche i Partigiani hanno corso il rischio, molti di loro non hanno nemmeno visto e vissuto la liberazione, io rischio molto meno ed è grazie a loro se ho passato la mia vita nella lotta e nell’impegno nonostante le mazzate che ho preso da fascistelli di ritorno e dalla polizia. Alludo ai tempi delle lotte in piazza.Tanto, sia per chi ha sempre ragione e le sue certezze, come per chi è pieno di dubbi come arriverà comunque a livella ma votare con il porcellum no, è una cosa da Berlusconi al pesto.Letta non mi piace ma tra Letta ed Alfano Letta tutta la vita.ORA Confido in loro:

M5S, ribelli: sì a governo di scopo«Al limite con Letta…»

Mostra altro

Si sono perse le tracce della Pitonessa, prossimo servizio " A CHI L'HA VISTA"

29 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 

Il Popolo della Libertà si spacca. Cicchitto polemico: "Basta con questi dirigenti estremisti, toni inaccettabili". E tre componenti del governo Letta attaccano: "Forza Italia geneticamente modificata, ci dimetteremo ma no a nuovo partito". E anche Alfano si smarca


 La nave affonda il capitano B ancora si attacca alla balena mentre la ciurma è indecisa se lasciare la barca o meno per prendere il traghetto riciclato povero Pdl non siete un partito perchè un partito sa trovare un altro leader se ne decade uno non siete li per proteggere B ,ma per chi vi ha eletto per le vostre idee ma questo piccolo dettaglio non lo hanno mai capito.Alfano,Cichito, Quagliarello, Lorenzin, Lupi, Giovanardi come zecche in cerca di un nuovo organismo da succhiare; hanno capito che aria tira. Si attendono con trepidazione Scilipoti, Razzi. Vediamo un po' chi se li piglia i soloni che alle tribune televisive si sgolavano con aria saccente da impuniti. Aspettiamo Capezzone, la Biancofiore poverina, la Carfagna che incomincia a farsi la ceretta vediamo se qualcuno se la fila e Brunetta che aspetta e spera che qualcuno lo prenda per la collottola e lo tiri su per non farlo affogare nei 50 cm del mare di m...da del suo leccatissimo padrone.Quando non si e' piu' sicuri del lauto stipendio anche l' adorazione per il pregiudicato si affievolisce notevolmente, e' proprio vero che quando la nave affonda la prima ad abbandonarla sono i topi.Dopo tutte le porcate fatte insieme al "piccolo boss di Arcore" qualsiasi obiezione e distinguo possa venire rivolta a Berlusconi dai suoi lacchè è inevitabilmente e chiaramente un "si salvi chi può" della peggiore scuola. Dopo aver compiuto le peggiori azioni, dalle leggi ad personam alla votazione su Ruby nipote di Mubarak, ora che sono loro in prima persona a rischiare posto e privilegi prendono le distanze dal loro mentore? Troppo comodo, anche per i parlamentari del paese che ha dato i natali a Schettino.Siamo all'alba della dissoluzione del PdL, una formazione tenuta insieme da troppi politici sensibili alle blandizie, ai favori e alle incomprensibili nomine alle più prestigiose cariche istituzionali dei suoi componenti. Berlusconi mi ricorda Tito, il dittatore iugoslavo che teneva insieme con la forza le più disparate etnie del suo Paese. Finito Tito, la Iugoslavia si è smembrata. Finito Berlusconi il PdL (o Forza Italia) si sta polverizzando sotto i colpi del dissenso.Ora Che si vada ad elezione o meno, la prima legge da farsi è quella di abrogare la 180, la famosa legge Basaglia per la chiusura dei manicomi, altroché la legge elettorale e quella di stabilità! Con l'aria che tira bisogna ripristinarla al volo, perché qui l'insanità di mente è più che acclarata. Non si può più permettere di lasciare nelle mani di un folle un'intera Nazione.Ora Vorrei fare un ragionamento numerico e una domanda a quelli del m5s che vogliono andare a votare con questa legge pensando di vincere.Per avere la maggioranza anche al Senato e poter governare da solo,con questa legge il m5s dovrebbe veramente avere più del 50% in quasi tutte le regioni(soprattutto in quelle più popolose).E' legittimo non volersi alleare con nessuno ma dire che si potrà governare da soli pensando di prendere più del 50% dei voti al momento è fantascienza.Inoltre anche alla camera il premio di maggioranza va alle coalizioni,non basta essere il primo partito se altri partiti coalizzati prendono più voti.Anche alla camera sarà molto difficile che m5s abbia il premio di maggioranza perchè le coalizioni di centro destra e centro sinistra sono almeno al 33%,quindi m5s dovrebbe prendere circa il 35% dei voti.
La conclusione del ragionamento è che se m5s,prima o poi, vuole governare da solo dovrebbe prima accordarsi per riforme sostanziali che consentano di eleggere direttamente,con il doppio turno,un premier(incensurato e con altri requisiti) che rimane in carica per cinque anni senza chiedere la fiducia del parlamento(come il presidente Usa e altri).L'alternativa sarebbe eliminare il Senato e mantenere il premio di maggioranza alla camera,ma anche per questo sono necessarie riforme costituzionali visto che tra poco in base all'attuale costituzione la corte costituzionale dichiarerà incostituzionale il troppo ampio premio di maggioranza alla camera(che comunque il m5s difficilmente avrà come ho scritto precedentemente).Ora Attenzione perche i clown MATTI sono due, non uno solo, uno promette l'abolizione delle tasse, l'altro il reddito di 1.000 euro al mese di cittadinanza, sono due facce della stessa follia.I due clown hanno i soldi, scapperanno dall'Italia ma noi resteremo qui in miseria.Se lunedi i mercati si scatenano, a dicembre le tredicesime spariscono, gli stipendi e le pensioni verranno dimezzate, come in Grecia.Attenzione, in Italia non comandano Berlusconi e Grillo, ma i mercati e quelli quando si scatenano non scherzano.Poi arriva la Trojka e fà un macello di questo paese, indipendentemente che Grillo e Berlusconi prendano assieme 40 milioni di voti.Giusto contestare l'inefficienza della classe dirigente italiana, ma ricordatevi che i clown che promettono il paradiso in terra hanno sempre portato i loro paesi alla rovina.Abolizione delle tasse.Reddito di cittadinanza.Decrescita felice.Sono 3 follie da vero e proprio manicomio.

Mostra altro

Quella che si sta consumando “è molto più di una crisi di governo: è una crisi dello Stato, siamo davanti al rischio dello schianto della nostra Repubblica

29 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 

In Italia funziona che si vota e i parlamentari formano maggioranze, nasce il governo e si parte. Gli Italiani hanno il dovere di votare (molti non lo fanno ma sarebbe un diritto/dovere!).Ora i gruppi parlamentari sono tre e di simili dimensioni al senato:il PDL minaccia dimissioni di massa e poi ritira i parlamentari,il PD cerca di trovare una soluzione per governare.Il M5S si rifiuta di giocare.La domanda è semplice: sono davvero tutti uguali nel comportamento di fronte alle difficoltà dell'Italia? Gli Italiani comprendono che chi cerca di buttare tutto in caciara sono PDL e M5S? Gli Italiani comprendono che le difficoltà del PD nascono dal fatto che si è cercato per rendere più governabile un paese di aggragare forze anche un po' diverse o preferiscono avere cento partitini? Mah, che non tutti si ragioni allo stesso modo ci stà, ma se non si parla di fatti ma sempre e solo di opinioni buttate li' siamo finiti.Anno 2013 quasi 2014 secondo millennio , a quasi millecinquecento anni di distanza, 8 Medioevo) allo schiocco di dita del padrone i suoi fedeli servitori eseguono. Forse erano convinti di essere ministri, deputati e senatori di una repubblica tutta sua, una finta repubblica in una vera , però pagati con i soldi della cittadinanza. Una sorta di burattini che, a comando ( con la molla) , si mettono in movimento appena li poggi a terra. Un paese alla rovescia, girato come un calzino. Ma come, sono un rappresentante istituzionale , deputato, senatore, ministro ancorché “ “ SAGGIO “ al servizio di una nazione e do conto ad un proprietario. Ma non sono i sette milioni di loro elettori i proprietari? C’è meraviglia , proprio no. Sono gli stessi del voto su Ruby , forse qualcuno l’ha già dimenticato.Questi sono pur sempre quelli della nipote di Mubarak!! Cosa volevi dimostrare Letta nipote? che eri come Andreotti?? Ameno lascia un segno che non sia quello del Governo più inutile ed incapace se non di rinvii a volte perfino ridicoli! Almeno se ce la fai e se ne sei convinto perchè non si è mai capito a parte le tue chiacchiere personali , quali fosse il vero Programma di questa accozzaglia di litiganti , rimetti l'IMU a chi la può pagare e se ce la fai cerca di evitare l'aumento del l'IVA , cose che vengono discusse e ritenute congrue anche dai bambini di ... prima elementare!!.Povera italia, sembra una serie di ossa ... in una gabbia di iene ... e quelle, sono "riconosciute biologicamente" per essere capaci di "fagocitare" anche quelle.Purtroppo anche questa volta la prenderemo in quel posto...la cricca dei manutengoli della politica ha vinto ancora 60.000 esercizi commerciali chiusi dall'inizio dell'anno 100.000 posti di lavoro persi.. in molte parti d'italia dove si viveva di turismo non c'è più nessuno e il trend è ancora peggio.. nella migliore delle ipotesi ci aspetta un governo di scopo fatto da incompetenti che prenderanno ordini dall'europa senza fiatare mentre si profila all'orizzonte il commissariamento della trojka anche per noi..spero solo che qualcuno si chieda se è arrivata finalmente l'ora di "chiudere" con l'italia e avviare pacificamente la divisione in aree regioni o città..non certo le fanfaronate della lega al barbecue domenicale ma una seria divisione..in 162 anni di "unità" abbiamo solo buttato il sangue pagato tasse e subito disservizi pari al terzo mondo abbiamo creato un sistema parassitario legato alla politica e ai partiti che è da guiness dei primati so che molti non saranno d'accordo con me..ma se si pensa che grillo ha avuto il risultato recente promettendo "redditi di cittadinanza" mi vengono i brividi al sol pensiero.
Mostra altro

Silvio Berlusconi apre la crisi di Governo.

28 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 


Silvio Berlusconi ordina al Pdl di ritirare i suoi ministri e immediatamente il partito china la testa. Alfano conferma le dimissioni dei membri dell'esecutivo di Enrico Letta, aprendo di fatto la crisi di governo. Ma Cicchitto si sfila in polemica: "Dovevamo discuterne". Previsto incontro tra il premier e Napolitano. Intanto è arrivata in giunta la difesa del Cavaliere. L'ex premier chiede di azzerare la commissione, ottenendo un primo possibile effetto: lo slittamento del voto previsto il 4 ottobre

 Ho la vaga sensazione che questa volta il caimano si sia scavato la fossa. La sua corsa al tentativo di ribaltare le sorti prima di perdere l'immunità è sintomo della disperazione e della viltà dell'uomo. Penso comunque che un aereo sia sempre pronto con i motori caldi, destinazione ? Hammamet... pare ci sia un'appartamento libero.
Dopo aver distrutto l'Italia ora la colpa è dell'aumento dell'IVA. 
Lo sapevano da mesi che ci sarebbe stato e non hanno fatto nulla per rimettere l'economia in carreggiata. 
Lo avessero fatto lo spread sarebbe diminuito di altri 50 punti che, per un paese come l'Italia con 2.000 miliardi di debiti, sarebbero significati 10 miliardi di risparmio annui.Ed invece eccoci qui a tremare per l'apertura dei mercati di lunedì.... ma mai che abbia un momento di disattenzione e per errore dica la verità, diamo a Cesare quel che è di Cesare: 
1) l'aumento dell'IVA non l'ha deciso il governo Letta, Letta s'è trovato tra le mani la patata bollente, preparata, guarda caso, proprio dal delinquente e dal suo "non-governo";
 2) è totalmente inutile che dia la colpa all'aumento dell'IVA per far cadere il governo: lo fa cadere perché non gli parano il "flaccido", lo hanno capito anche i sassi, gli'importa 'na sega se aumenta l'IVA, tanto lui evade qualunque tassa ...... quello che proprio non capisco, che mi lascia assolutamente inebetito è come ci possano essere italiani che ancora gli credono ...... leggo ora che il Presidente di questa disgraziatissima Republica avrebbe in mente un'amnistia, ovviamente tutta a favore del delinquente, infatti i suoi complici hanno subito detto che questa è davvero la strada per "salvare il Paese", come se la salvezza del Paese passasse dalla salvezza - dalla galera!! - di un delinquente, e così è anche molto chiaro a che punto siamo arrivati ... dico solo questo: costi quel che deve costare, ma se il Presidente firma un'amnista che anche per puro caso comprenda il pregiudicato nazionale giuro che gli sputo in occhio, al Presidente .
Un intero paese asservito alle esigenze di un criminale (adesso si può dire), in balia delle sue decisioni che potrebbero portarci ad affondare insieme a lui.
Ma non date la colpa alla politica: sono stati in ben 10 milioni a rimetterlo in condizioni di nuocere dopo anni di disastri, ed ecco il risultato. La democrazia funziona ancora alla perfezione come vedete, il popolo sta per essere accontentato!.Difende se stesso, a costo di schiacciare l'Italia. Ma questo è Silvio Berlusconi, cosa vi aspettavate? Confido in uno scatto di orgoglio da parte del M5S e del PD, di allearsi per chiudere la partita per sempre, con 20 anni di ritardo. Di cambiare la legge elettorale e di tornare alle urne dopo aver garantito agli italiani un po' di serenità. Adesso vediamo se questo Parlamento è qualcosa di più di una scatola vuota, e il M5S ora ha tanta responsabilità in mano: avrà superato l'infantilismo politico? Auguriamocelo. E il PD avrà ritrovato se stesso? Speriamo. Intanto, Mr B. tiene l'Italia per il tacco!.
Dimettetevi e andatevene da questo paese, ormai siete impresentabili.
Se aveste un po' di coscienza non dovreste più ripresentarvi per nessuna carica o incarico pubblico, invece tra un po' sarete ancora qui a rompere le balle, a distruggere quel che resta di un paese disastrato e sempre più in mano agli stranieri. E se non romperete più per berlusoni, sicuri che tirerete fuori un altro tormentone: intanto la pensione ve la siete fatta e i conti in banca li avere riempiti bene.
Solo in Italia un pluricondannato può dettare legge: ma siamo matti.
Le dimissioni andrebbero stracciate: adesso state lì, berlusoconi lo mettiamo da parte per sempre perchè i cavoli marci sono suoi e non del paese, vi tirate su le maniche e date una mano a risollevare il paese.
A silvio questo non piace? Prego, quellaè la porta, prenda il telepass e a mai più rivederci.
Un paese in mano ad un malato di demenza senile ma dove lo si è visto?!

Mostra altro

Un provvedimento di clemenza, di indulto e di amnistia" per Silvio Berlusconi? Che dire ? Il peggio del peggio, una vergogna senza fine, la fine del PD,la fine dell'Italia con un minimo di onesta.

28 Settembre 2013 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 

Giorgio Napolitano:Il parlamento valuti clemenza, indulto e amnistia.

L'ennesima dichiarazione di impotenza dello Stato contro la criminalità. Se le pene non vengono scontate il sistema giudiziario perde ogni ruolo di garanzia della legalità.In questo momento un provvedimento del genere evoca subito un nome: Berlusconi.In questi anni, molti anni, siamo stati sommersi dalle notizie dell'ordine pubblico della microcriminalità urbana, un problema che viene percepito dalla pubblica opinione come peggiore all'endemica presenza della criminalità organizzata. La clemenza non verrebbe vista bene dai cittadini e la Lega e i Fratelli d'Italia vomiterebbero propaganda, giocando di sponda con i berlusconiani.Lo Stato deve aumentare la capienza delle carceri italiane, rendere certe le pene e accellerare i giudizi. Tre cose da fare insieme. Deciso questo una clemenza finale ci potrebbe anche stare, ma mai per Berlusconi.
AMNISTIA/INDULTO!!!!!!!!!!!!!!!!A me sembra che Napolitano intenda dire: "Andate avanti voi che a me viene da ridere".Come si fa a mettere insieme nelle attuali condizioni politiche i 2/3 di Senato e Camera per approvare una Amnistia o peggio ancora un Indulto?Non si riesce a capire se Napolitano vuole cercare di salvare il reo o se vuole prendere tempo.Già, perchè un provvedimento di amnistia e indulto, se mai si farà per reati che comprendano la frode fiscale, richiederebbe non prima di un annetto. giusto il tempo per avviare a soluzione una serie di problemi. Poi si vedrà.Sono più propenso a credere a questa ipotesi. Ma non mi piace. Non è educativa. Non aiuta gli italiani a crescere e non è coerente con lo spirito della Costituzione.
Ora non è che, siccome non c'è posto nelle celle, lasciamo in circolazione il topo di appartamenti. Con il caos che c'è in questo momento nel governo, mi risulta incomprensibile (o forse si) l'uscita di questo vecchietto.
"Il parlamento non si faccia frenare dalla gente onesta! I delinquenti sono una risorsa del paese e bisogna usarli non incarcerarli"Alla domanda "e le vittime?" "beh si sveglino e diventino anche loro delinquenti, l'italia sarà un grande paese quando su 100 persone 100 saranno criminali e 0 vittime".E TI PAREVA! Napolitano sta per uccidere la "certezza della pena", con questa lo "stato di diritto" e mette in coma lo scampolo di democrazia che ci rimaneva. Non avevamo dubbi, Presidente, che sarebbe finita così. Restano la nostra mortificazione e i nostri sospetti sulla Sua persona: un Paese che ha già sopportato Berlusconi per venti anni non è in grado di subire torti di questa gravità anche dal Capo dello Stato.La sinistra è sempre stata giustamente contro i condoni e le sanatorie per leggi edilizie o fiscali non adempiute in un primo tempo e poi condonate in un secondo tempo ( gli evasori o gli abusivi edilizi)
un amnistia su gente gia in carcere per aver compiuto un reato non è uguale a una sanatoria per gli evasori? non è uno schiaffo in faccia a tutti quei cittadini che in carcere non ci sono perchè non hanno compiuto reati? stiamo parlando di soli 60 mila persone in tutta italia .Se le carceri scoppiano ( ed è vero) perchè non si valutano provvedimenti del tipo:
- processi rapidissimi per chi è in carcere in custodia cautelare
- pene degli stranieri in carcere da scontare nel loro paese di origine o anche in un paese terzo -australia docet
-depenalizzazione di reati minori che non destano allarme sociale
-favorire lo sconto delle pene ( di alcune) ai domiciliari
al limite valutare la costruzione di nuovi carceri ma secondo me non ce nè bisogno alla fine basterebbe togliere dal carcere 20 mila persone per avere una situazione normalizzata ( ma senza lasciarli in libertà)
e c e gia quel maledetto indulto perenne che toglie a tutti i primi 3 anni di carcere!!!
Qualcuno valuti che i criminali devono stare in carcere e se, sono sovraffollate, fatene costruire altre proprio ai carcerati (in modo da rendere un servizio utile alla comunità). Strasburgo non chiede amnistie, Strasburgo chiede di risolvere un problema di sovraffollamento caro presidentino inciuciarolo!! Lei è il peggior Presidente della Repubblica che l'Italia abbia mai avuto! Se ci fosse stato ancora Pertini col cavolo che avrebbe permesso al nano corruttore di stare a far danni per venti anni!

Mostra altro
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >>