Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Pensioni, coro di no dai sindacati "Basta fare cassa ai danni dei deboli"

30 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

PRIMO Niente oltre i 40 anni di contributi e SECONDO.patrimoniale E non light. In questa cornice si può discutere di tutto. Senza patrimoniale e con oltre 40 anni di contributi torneranno i conti, ma la pace sociale è persa, e chissà con quali conseguenze.A proposito, ma...ricordo male o quelli vestiti di verde dicevano che erano solo loro a lavorare ? Come mai così decisi in difesa delle pensioni di anzianità a qualsiasi età ? Bersani attento: i destri berlusconiani vogliono andare alle elezioni per dire agli italiani che LORO le pensioni non le avevano toccate e la patrimoniale non l'avevano fatta. Tanto se andiamo in malora, tra di loro poveracci ce ne sono pochissimi...Non alziamoci dal tavolo delle trattative e delle decisioni: il berlusconismo è una peste ancora viva..Non e' un buon inizio. Forse anche questa volta ci fregheranno alla faccia di tutti i discorsi sull'equita'. Abbiamo 160 miliardi di evasione, i furbi portano tonnellate d'oro in Svizzera ma di una sistematica lotta all'evasione non si parla. non intendo i colpetti d'effetto di Maroni; un evasore ogni tanto, intendo misure che costringano la meta' del paese che paga quello che vuole a pagare come l'altra meta'. Anche i giornali dovrebbero essere piu' chiari e dire, una volta per tutte, che un paese civile non puo' reggersi se a pagare sono la meta' (considerati poi fessi) E' ora di finirla.spero che tutto sia smentito e che siano solo voci, comunque il Dottore Monti continua a fare gaffes in pubblico.Al momento del giuramento dei vari sottosegretari e vice ministri si è permesso di ricordare a noi Italiani (ma lui ed i suoi collaboratori sono apolidi?) che i suoi collaboratori hanno rinunciato ai loro lauti stipendi (ma quanto?) e che si acconteranno dei miseri...stipendi di parlamentari (poverini) per far del bene agli Italiani (e loro che sono?). Penso sia un offesa a noi modesti Italiani onesti che lavorano da una vita con VERI miseri stipendi! questi Italiani sono il motore dello Stato e della Economia, non è giusto colpirci continuamente aumentando l'età pensionabile sistematicamente!!! Siamo stufi di sentire sempre le stesse soluzioni!.Monti pochi giorni fa ha garantito una manovra dura ma equa e che i sacrifici verranno richiesti a quelle categorie che finora hanno dato di meno. Adesso si scopre che per Monti la categoria che ha dato di meno sono i lavoratori che hanno lavorato per 40 anni pagando regolarmente contributi e tasse!!!!! Se questi sono quelli della Bocconi.... P.S. Per chi non lo sapesse: un operaio al minimo in 40 anni da all'INPS più di 300.000 euro che agli interessi di oggi dei BTP 7-8%) fanno 20.000-25.000 euro netti all'anno: 1.600-2.000 al mese!!! Più della pensione che prenderà mai! E Monti ha il coraggio di dire che non se l'è guadagnata? Che Monti vada a chiedere i soldi ai diretti interessati (evasori, lavoro in nero, chi campa sulle rendite finanziarie oggi tassate meno di una pensione al minimo ecc) che sono queste le categorie che fino ad oggi hanno dato di meno!.TOTALE APPOGGIO AI SINDACATI! Non non si facciano trascinare dalle chiamate di responsabilità del Sig.Monti.Chi sta sul piedestallo degli intoccabili che godono,al netto dei finti tagli,di indennità e pensioni multiple,non può rivolgere inviti, appellandosi al pericolo che altrimenti correrebbe il Paese. Anche coloro che sono incappati nelle maglie della IMPRESSIONANTE BOCASSINI,collusi fino al midollo con l'infinita ragnatela della criminalità,recitavano ruoli pubblici fintamente irreprensibili e comportamenti privati da collusi ai molteplici strati del tessuto, ormai in metastasi irreversibile, della fragile impalcatura istituzionale.Il Sig. Monti deve non confondere l'alta audience ricevuta dalla popolazione stanca di Silvio&C.come un placet ad ogni suo atto guarnito da avallo delle Camere prive di fiducia popolare.Da quello che dice sembrerebbe già immerso in tale equivoco!Mettere le mani sui deboli vuol dire INIQUITA'.Tutti sappiamo dove si annidano i 1800Ml convertiti in debito!spero tanto che alle parole della Camusso seguano i fatti. SCIOPERO GENERALE!! Non è più tollerabile l'arroganza di chi batte cassa sulle pensioni. é la quarta volta che mi cambiano le regole nel corso dei miei 37 anni di lavoro. Itollerabile!!! Mistificante la teoria della prospettiva di vita che si allunga, ogni anno aumenta la prosopettiva di vita della popolazione? vuol dire che nel 2026 non morirà più nessuno...e berlusconi avrà realizzato l suo sogno di vita eterna e anche cipputi che però si terrà per l'eternità l'ombrello .... Scherzi a parte(ma non tanto), trovo assurda la logica che contrappone i giovani, disoccupati e precari agli anziani egoisti e parassitari che vogliono andare in pesione! il conflitto non è tra giovani e anziani, ma tra chi ha troppo e chi ha tropo poco! Liberare posti di lavoro per i giovani, lavorare meno lavorare tutti, allargare la base contributiva, ridurre le spese militari (oddio! mi fucilano) che paghino solo i ricchi e gli evasori.E' vero, si ragiona su indiscrezioni, però guarda caso sono tutte su pensioni, iva, licenziamenti, ici; non c'era bisogno di un governo di professori per fare quadrare il bilancio in questo modo, bastavo io, ragioniere; mi dicevano dove tagliare, facevo due conti e arrivavo alle solite conclusioni;. MA LA PATRIMONIALE SI METTE O NO!!! MA I REDDITI DA LAVORO SOPRA UNA CERTA CIFRA SI TASSANO DI PIU' O NO!!! PERCHE' NON SI AUMENTANO LE TASSE DI CHI HA 3,4 5 O PIU' CASE E SI LASCIA IN PACE LA PRIMA! poi ci si lamenta se andiamo in recessione, per forza, i prezzi aumentano, se aumenteranno ancora di più per via dell'iva e se dovrò pagare l'ici o imu o come la volete chiamare, devo per forza smettere di comprare qualcos'altro, mica posso emettere Buoni del Tesoro di Famiglia. Poi le pensioni, se si aumenta l'età pensionabile chi verrà licenziato a 50/55 anni diventerà il precario anziano senza risolvere il precariato giovanile.

Mostra altro

L’ambiente è un grande patrimonio comune per tutti i cittadini del mondo ed è l’unico disponibile. “servitevi con coraggio della vostra intelligenza..” (I. Kant)

30 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer

Che il cambiamento climatico non sia in atto non è solo una stupidaggine, ma è anche una dichiarazione pericolosa…
Un pò diverso è il discorso riguardo le cause. Il clima terrestre è dato da un insieme di fattori: Composizione atmosferica, superfici forestali, presenza di aree ghiacciate, ampiezza e composizione chimica degli oceani, inclinazione dell’asse terrestre (cicli di Milankovich), specie viventi.
Il cambiamento cimatico attuale è in parte naturale, ma in buona parte è di orogine antropica. Il clima sulla Terra è dinamico, cambia, ma mai a questa velocità. C’è chi (da ignorante) crede che il “riscaldamento” del pianeta darà benefici, ma alla luce dei dati attuali, e considerata la velocità e l’alterazione generale che ne consegue (un riscaldamento naturale sarebbe lento e andrebbe a costituire un nuovo equilibrio e non un comportamento da “folle” come sta avvenendo) le prospettive sono da brivido. Questo perchè il clima è il nastro trasportatore dell’energia che la Terra riceve dal sole. E’ il clima a determinare la geografia e quindi le nostre possibilità di vita su un pianeta che, è bene ricordarlo,’è limitato per risorse naturali e dimensioni. Da ricordare inoltre, quali sono le teorie sulla formazione dell’atmosfera sulla Terra, cioè a dire, dalla presenza di forme batteriche elementari in tempi pre-diluviani: siccome noi non siamo sicuri che il cambiamento climatico derivi dalle attività umane, allora chissenefrega? Continuiamo a distruggere le foreste, inquinare i mari, scaricare nell’aria tonnellate di gas, tanto poi Dio vede e provvede? Io non vi capisco, davvero. Eppure la salvaguardia del pianeta dovrebbe essere una priorità dell’umanità, ne abbiamo soltanto uno di Terra! Invece no, perché altrimenti l’economia “frena”, non ce più la “crescita”… ma andate a quel paese, è per questo diabolico modello che stiamo andanto TUTTI in malora. E ovviamente non sfiora neanche l’idea che FORSE, dico forse, dovremmo fare tutti un passo indietro perché non è concepibile che 6 miliardi di persone abbiano tutte il SUV, mangino carne tutti i giorni e siano piene di ogni orpello tecnologico possibile. Non ci vuole Nostradamus per capire dove stiamo andando a finire, con questo sistema. E non bisogna essere membri di Greenpeace per capirlo, basta un pizzico di buon senso e osservazione della realtà.

Mostra altro

Governo, Monti ora teme intralci al Senato

30 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

 

mario monti sorride 640

Intralci al Senato ? Partendo dal presupposto che il governo Monti faccia del suo meglio per portare il paese fuori da questa situazione , chiunque si metta di traverso , crei problemi o faccia ostruzionismo come andra considerato ? Un rompicoglioni , un traditore della Patria o uno da cacciare a calci in culo ? Il tragico e che probabilmente ci saranno eccome coloro che cercheranno di dimostrare che non cambia niente con " l'uscita " del governo Berlusconi e di Berlusconi medesimo . Lo stanno gia dicendo e facendo , basta ascoltarli . Basta ascoltare , uno per tutti, lo scodinzolante Alfano ( sempre che uno ne abbia lo stomaco ).LA LEGA HA PORTATO AL FALLIMENTO.IL PAESE E ORA RICATTA CHI DEVE RIPARARE I SUOI DANNI SI DICHIARA CONTRO LA PATRIMONIALE DEI SUPER_RICCHI, OVVERO DELLA CLASSI SOCIALI CHE REALMENTE RAPPRESENTA E POI PER PREDERE I VOTI DA QUEI COGLIONI DIPINTI DI VERDE PIANTA LA SECONDA GRANA SULLE PENSIONI CHE BANDA DI LADRI DOPPIOGIOCHISTI.IL LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA VA ESTESO A TUTTI I LAVORATORI INCLUSI I PRECARI....FORSE VOI, “ PROFESSORI ” DALLE VS. CATTEDRE NON PERCEPITE LE PORCHERIE E I RICATTI CHE I LAVORATORI SONO COSTRETTI A SUBIRE PER NON RISCHIARE IL POSTO. I PADRONI BERLUSCONIANI LEGHISTI CRAXIANI DEI KILLER ! IL “SOCIALISTA” SACCONI È LO SPECCHIO DI QUESTA CULTURA “FASCISTA”! PROF MONTI .....ATTENZIONE ! UNA PARTE DEL PAESE = DISABILI, INVALIDI, DISOCCUPATI, PRECARI, LAVORATORI DI AZIENDE IN CRISI ( IL 70 % )E IN CASSA, PENSIONATI AL MINIMO E MEDI NON POSSONO PIU’ ESSERE TOCCATI !SE LO FATE VUOLE DIRE CHE VOI NON PERCEPITE LE DIFFICOLTA' GRAVI IN CUI LA MALEFICA COPPIA BERLUSCONI_BOSSI HA GETTATO TUTTI QUESTI CITTADINI E CIO' EQUIVALE A PROSEGUIRE NELLA LORO AZIONE DEMOLITRICE DI DIRITTI ELEMENTARI .L'ATTACCO ALL'ARTICOLO 18 E' VERGOGNOSO E NON ACCETTABILE!!!!!ecco i nostri intralci che attueremo.

Mostra altro

Perché vincono gli evasori

30 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

I mezzi per recuperare 125 miliardi di tasse l'anno ci sarebbero. Quello che manca è la volontà politica. E alla fine, un condono tira l'altro

Vincono perchè gli è consentito di farlo ! E a coloro che gli consentono di farlo : qual'è la contropartita ? - Non è difficile indovinarlo, guardiamoci attorno : consenso politico, assegnazione di appalti d'oro, incarichi in posti strategici ; inoltre 60 miliardi di mazzette all'anno, 120 miliardi di evasione, e la lista potrebbe continuare. --- Il pifferaio ha ramificato bene le radici , ora occorre un diserbante che .L'italiano é fondamentalmente il furbo, difatti ne stiamo pagando tutti le conseguenze, ma chi deve vigilare lo fa davvero ? E se lo fa davvero i 120 mld di evasione annua come si spiegano ? Guai a toccare la GDF peró, quando mai.Sono anni e anni che si gira attorno al problema. E' molto semplice : 1- anagrafe tributaria ; 2 - dare possibilità ai contribuenti di detrarsi le spese ; 3 - cessare il pagamento in contanti se non per piccolissimi acquisti. Fatto ciò automaticamente il cittadino diventa anche controllore. --- Per i capitali esportati : tempo 6 mesi per il rientro, diversamente sarà caccia all'evasore .Alcuni punti fermi: i lavoratori dipendenti e i pensionati non dovranno più presentare la dichiarazione dei redditi; verificare una per una tutte le dichiarazioni di professionisti, lavoratori autonomi,negozi commerciali e artigianali che negli ultimi cinque anni hanno mantenuto un reddito basso; verificare una per una tutte le cessate attività (ovvero cessate per il fisco ma operanti a pieno titolo in nero); utilizzare tutti i 60.000 finanzieri, uniti ad una percentuale dei 160.000 carabinieri, con l'aggiunta di una percentuale dei 110.000 poliziotti, ed una ulteriore aggiunta percentuale degli oltre 500.000 agenti di polizia municipale. Ebbene, questo enorme gruppo avrebbe il compito di ispezionare il territorio strada per strada vico per vico e civico per civico, alla ricerca di attività nascoste, italiane e straniere che operano in nero distruggendo l'economia del Paese e facedo alzare fortemente il livello della tassazione a scapito di lavoratori dipendenti e pensionati.Perchè in questo corrotto paese la legalità è un optional . tutti ci si riempiono la bocca , ma nessuno la mastica ...non è mancanza di volontà politica ma di consenso! E' un bel gruzzoletto di voti per un politico o un partito senza scrupoli , né morale civica, né interesse per la Nazione; un mascalzone o dei mascalzoni ! O scritto mascalzoni ma, vorrei dire ben altro!.E' proprio la VOLONTA' POLITICA che stiamo cercando. Non è piu' tollerabile che ci siano i fessi che pagano "tutte" le tasse e i soliti furbi che le evadono. 125 miliardi di euro non sono bruscolini, sono dei gran bei soldoni. Facciamo finalmente in modo che questi soldi entrino una buona volta nelle casse dello stato. Carissimo Presidente Monti, almeno tu non ci deludere!

Mostra altro

«Breivik non responsabile della strage di Oslo»

30 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer

 

Secondo gli psichiatri, l'uomo «non è capace di intendere e di volere» e quindi non può essere imputato della carneficina

L'ESTREMISTA HA UCCISO 77 PERSONE

Chi di garantismo ferisce.Di garantismo perisce. Purtroppo l'ordinamento illuminato scandinavo tanto caro ai nostri sempre garantisti, questa volta ha prodotto l'obbrobrio giuridico. Vediamo se alla fine troveranno il cavillo - su pressione dell'opinione pubblica - per rinchiuderlo (magari in casa di cura) oppure avranno il coraggio della coerenza, da un reportage sulle carceri norvegesi, tuttavia, mi sa che i 20 anni in suite superior non sarebbero stati proprio adeguati..Un "pazzo" che pianifica una strage per mesi,e la mette in atto con precisione militare non può essere incapace,è invece probabile che sia stato addestrato.Sapevate che i giovani che sono stati uccisi volevano proporre al governo norvegese l'embargo a Israele per i suoi comportamenti nei confronti dei palestinesi?.Bisognerebbe chiedere ai 2 psichiatri cosa intendono per "incapace di intendere e di volere". Perché nonostante questa "presunta incapacità" di capire e di capire cosa voleva, questo signore ha progettato e realizzato un piano elaborato ed efficace, e con pieno successo. Il mio dubbio è che la perizia sia figlia di un pregiudizio, ovvero che per una certa corrente di pensiero non sia concepibile che un uomo normale possa essere così malvagio da pianificare la morte di decine di persone solo per raggiungere un'obiettivo politico. Si, è proprio un pregiudizio politico, lo stesso che spinge alcuni soggetti a rifiutare la pena come atto conclusivo del processo di giustizia. E' molto pericoloso, perché lo stesso pregiudizio finisce per ignorare la rabbia e la frustrazione di un'opinioe pubblica che è estranea a certe sottigliezze psicosociologiche.La società norvegese è la più ricca e conservatrice tra quelle scandinave. Il benessere materiale ha in pratica eliminato la criminalità e il tutto pare aver raggiunto la perfezione. Processare Breivik sulla base di quello che aveva in mente era troppo per i giudici di Oslo. Per loro la sola via praticabile era quella per la quale chi non era d'accordo col sistema doveva essere pazzo. E' stato un giudizio dettato dalla paura delle forze eversive che si agitano nella nostra civiltà e di cui Breivik è espressione. Una decisione pericolosa, perché gli avversari della democrazia vanno battuti sul campo delle idee non su quello delle perizie psichiatriche.Così potranno tenerlo rinchiuso a vita (e speriamo anche, sedato ben bene). Sennò, con la Legge norvegese, non avrebbe avuto neanche l'ergastolo.

Mostra altro

"Addio Lucio". Il dolore dei compagni

30 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer Con tag #POLITICA

Nella mia gioventu' lucio magri fu uno dei miei padri ed i padri non si dimenticano mai. molti avvoltoi sul cadavere del suo gesto ma anche qualche giovane inconsapevole passero...se avesse avuto ancora un po' di forza perguardare in cielo avrebbe potuto vederne uno volare e. Forse cambiare idea. Rispetto il suo gesto e lo saluto con tutto il cuore.E che tromboni e trombette siano ridotti al silenzio: disprezzo per chi ritiene anche le nostre vite appartenere a un dio che noi non riconosciamo. Delle loro facciano quello che vogliono, non mettiamo bocca mai.Lucio era un compagno dai modi aristocratici : che piaccia o no e' cosi' inutile girarci intorno, molti leader di sinistra hanno questo vizio, se vizio e' . Nell imbarbarimento del pianeta penso che la cosa si ridurra' di frequenza.Mi sembra che le persone vadano valutate per quel che fanno non per quel che sono, rifiutare una persona solo perche' ha uno stile di vita aristocratico mi sembra militaresco e intollerante.La consolazione di tornare alla casa del Padre a voi, quella di poter dire "basta così" è nostra e non vi permetteremo di sfiorarla con le vostre categorie: sono vostre, appunto, a noi non appartengono, è chiaro?dopo il cumulo di cazzate scritte - anche qui sopra - ci manca solo che qualche puro per eccesso venga a sindacare sulla marca di sci che usava e se li comprava ai saldi oppure a inizio stagione,è stato un pezzo di storia della sinistra italiana, invece, e uno dei meglio. ci si è spremuto intellettualmente ed emotivamente fino a farsene piagare, e scusate se è poco,anche per questo dicono che abbia staccato la spina, per eccesso di stanchezza, condividendo con compagne e compagni più cari il suo voler andar via. una scelta insolita: audace e tenera al tempo stesso, che ricorda il Socrate del Fedone(e anche qui: scusate se è poco),forse avrebbe solo fatto meglio a mantenerla più riservata, così da risparmiarci un altro po' di puri per eccesso a pontificare scempiaggini,quel che ha fatto e quel che ha scritto resta, ed è un patrimonio che rimane, che serve.Addio Lucio, abbiamo trascorso belle nottate  per dibattere le "Tesi" congressuali per una uscita a sinistra dal capitalismo. Se un capitalismo straccione è sopravvissuto, almeno noi, possiamo dire " l'avevamo detto"esempio di coerenza di un comunista,peccato abbia deciso di lasciarci in maniera così tragica..perdiamo un compagno ed un amico ed in suo nome dobbiamo continuare a lottare per uscire dal capitalismo che rischia di uccidere le nostre coscienze.la sua utopia è la nostra:dobbiamo lottare per costruire una società di liberi e di eguali,combattendo strenuamente lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo.referenti chiniamo le nostre bandiere.ci mancherai carissimo Luciano."Che la morte ci trovi vivi" abbiamo sempre detto e sempre diremo. Per te oggi così è stato e questo ci consola. Chapeau Lucio, per tutti i tuoi giorni andati, compreso l'ultimo, che hai saputo sottrarre al destino.

Mostra altro

Che bella la “libera” stampa dei paesi occidentali

30 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer Con tag #MONDO

Come al solito grande indignazione per queste manifestazione di intolleranza verso l’imperialismo delle potenze occidentali… che hanno le loro flotte militari nel Golfo Persico, decidono chi può avere le armi nucleari (Israele) e chi no (i paesi non allineati), e che possono fregarsene del diritto internazionale (Guerra all’Iraq, che benché illegale, non mi sembra che nessuno dei dirigenti dei paesi aggressori sia mai stato inquisito dai vai Teatrini Penali Internazionali).Non ho visto invece alcuna indignazione per l’utilizzo di una risoluzione ONU (finalizzata alla protezione di civili libici) per appoggiare in maniera determinante un cambio di regime, fino all’eliminazione fisica del precedente dirigente…Sui mezzi di comunicazione di massa non ho visto neppure cifre sulle vittime civili reali dei bombardamenti delle potenze occidentali e sui massacri compiuti dai loro alleati sul terreno, mentre prima si pubblicavano cifre a piacere sui morti che il feroce dittatore avrebbe fatto, sulle fosse comuni etc… rilevatesi tutte menzogne…Tanta attenzione alla condizione femminile delle donne iraniane, mentre si tace su quella, spesso, ben più drammatica, dei paesi allineati all’occidente.Ammettiamo per “assurdo” che ci fosse uno Stato (uno a caso, l’Italia) che avesse (avuto?) dei governanti che, con la loro dissennata politica economica, avessero più o meno deliberatamente cercato di danneggiare l’economia europea e di rimbalzo mondiale. Ammettiamo che per impedire tutto ciò la Cina e la Germania (i principali creditori) decidessero di minacciare anche militarmente lo “stato canaglia” per metterlo quindi “sotto tutela”…I molti cittadini italiani che non la pensano (hanno pensato) come i propri governanti, secondo voi sarebbero contenti di farsi bombardare? Se naturalmente così non fosse, cosa ci si aspetterebbe dagli stessi cittadini? Che scatenassero una guerra civile in modo da evitare l’intervento armato esterno? Sono appena tornato da un viaggio in Iran e quello che mi è stato riferito dai molti scontenti dell’attuale governo iraniano è che di sicuro il (loro) Paese non è pronto per una (altra) guerra civile, la quale lo metterebbe in ginocchio al pari di un intervento armato esterno. Come sempre dalle proprie comode sedie è sempre facile parlare quando sono gli altri a dover pagare…Diteci che per amore della pace sociale e della convivenza , dovremmo chiudere gli occhi e tappare le orecchie , perche´se cosi´non fosse , quello che GB ed USA con la benedizione di Israele stanno macchinando non portera´ne pace ne convivenza civile , e´solo il goffo tentativo di dimostrare di essere ancora dei grandi.In Europa GB si sente estromessa dalla BRD , Israele si sente minacciato dall´Iran e da tanti altri , e nel mondo gli USA si sentono minacciati dai cinesi , e tutti e tre hanno un talento comune , sanno fare la guerra .Perchè dobbiamo credere agli Usa e alla Gran Bretagna, anche dopo quello che è successo con l’Iraq. Come se l’Aiea potesse essere immune da pressioni politiche; infatti non c’è nessuna prova provata di un programma di armamento nucleare, allora dobbiamo crederci così, a prescindere.

Che bella la “libera” stampa dei paesi occidentali…

Mostra altro

Salari fermi, ma i prezzi continuano a correre L'Istat: "Il divario non è mai stato così alto"

29 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer

 

L'ISTAT può permettersi di diffondere determinati dati di "crescita" delle retribuzioni dei lavoratori dipendenti, in particolare del pubblico impiego e specificamente riguardo i dipendenti di Ministeri, soltanto perché vi sono una parte, i dirigenti, che non sono tutti "vittime" del blocco dei rinnovi contrattuali e comunque degli aumenti annuali in base all'andamento del costo della vita. Mi riferisco ad esempio a Prefetti e Questori nell'ambito del Ministero dell'Interno, ai Magistrati di ogni ordine e grado, ai Diplomatici anche di ogni grado....... Insomma per dirla alla Trilussa se si vuol stabilire quanti polli la popolazione mangia a Roma e si dice che sono tre al giorno a persona questo vuol dire che ve ne sono certamente una minoranza che si "sgargarozza" (per dirla sempre alla romana) forse anche trenta polli al giorno (quelli che gli "indignados" quantificano nell'1% della popolazione) mentre la maggior parte delle persone (il 99% sempre con riferimento alle quantificazioni fatte dagli "indignados") raramente riescono a mangiare un pollo, forse di quando in quando in qualche festa o ricorrenza particolare.... vi sono anche tanti che sono da generazioni e generazioni che non ne assaporano uno tanto da aver perso la cognizione di cosa sia un pollo.Ho sentito che, tra le misure che si vorrebbe prendere per ridurre le spese, c'è anche il mancato adeguamento delle pensioni, il prossimo anno, all'indice Istat.Grazie al fatto che l'inflazione calcolata è sempre di gran lunga inferiore a quella reale, stipendi e pensioni non si adeguano. Ce lo ha appena detto questa notizia! Poi però qualcuno sta già pensando a non dare neppure quell'aumento "simbolico", tanto oramai la gente, come l'asino di Buridano, si sta abituando a non mangiare..Lo disse Bersani, anche se non riesce a spiegarlo, probabilmente lo ha letto in qualche rivista per la prossima campagnola elettorale, ma è vero , ciòè serve discontinuità nel senso che occorre urgentemente spostare la ricchezza per rilanciare la crescità, è un fatto ineludibile e compito storico della politica economica di un buon governo, se la ricchezza si concentra nelle mani di pochi ( che non sono di certo l'1%) ma si parla in italia tra il dieci e il quindici per cento ci sarà la debackle faraonica della nostra economia, è impensabile continuare a rimandare provvedimenti che dovevano prendere già 10 anni fà i vari governi senza mai averne avuto responsabilità di farlo, se i soldi non girano più è inutile tirare la corda all'impiccato quando è già stata tirata. Mario Monti si prenda le Sue responsabilità e se è convinto del contrario prosegua dritto nel burrone dove i precedenti governi ci hanno già spinto alla soglia!.In Italia la grandissima parte della popolazione, forse rasentiamo il 90%, é proprietaria della propria abitazione  ma perché vi é stata costretta. Si tentò a suo tempo di fare una politica di regolamentazione degli affitti con la      Legge sull'equo canone ma purtroppo fu un totale fallimento. Da lì l'esigenza, per non vedersi "strozzare" dalle forse anche giuste "aspettative" (considerati gli investimenti fatti per acquistare o costruire l'immobile) da parte dei proprietari di casa, di "stringere la cinghia" per qualche decennio con la prospettiva però infine di non pagare più l'affitto ed anzi di poter laasciare un bene di un certo valore agli eredi. Tutto ciò non si é verificato in altri Paesi europeri, in particolare in Germania ed in parte anche in Francia., anche perché in tali Paesi le retribuzioni hanno seguito ed anche sopravanzato l'andamento del costo della vita. In Germania in particolare con un'oculata politica nelle aziende di cointeressare i dipendenti, e non soltanto i dirigenti, al buon andamento dell'impresa, se non proprio con "stock-options" come é appannaggio di Marchionne quantomeno con "bonus" o premi eventualmente anche in azioni dell'azienda in base ad "obiettivi raggiunti" in produzione ecc. Questo ha consentito ai lavoratori di ritrovarsi in busta paga degli importi che consentivano e consentono tutt'ora di pagarsi tranquillamente un affitto per la casa, di cambiare casa se necessario per le scuole dei figli e/o del cambio di lavoro del/dei genitore/i.In italia è dal 1996 che non aumentano ne stipendi ,ne pensioni puo ripartire l'economia se con quello che prendiamovanno solo per le spese di vita corente gas e il mangiare ? Ma loro ultimamente si sono aumentati circa 1000 euro per la scala mobile? ? ? , prendeno 20.000 euro mese ? Caro Sig Fini , e il caro presidente del Senato Schifani Non vi pare che basta questo massacro alla faccia del popolo ? ' Italiani non li votate piu altrimenti per noi e la fine PD tu ci sei dentro con tutte le scarpe La maggior parte delle colpe sono vostre ?.nutrirsi è indispensabile,fare a meno dell'energia è impossibile,consumare carburante è necessario,il gas è un vero monopolio,spese in telefonia sono di casa e senza abbonamenti vari salate,trasporti e autostrade assicurazioni salgono sempre...... come il gatto che si morde la coda si continua nell'illusione di una ripresa quando invece essendo indirizzate le risorse a quanto citato insieme alle tasse tutte ecco che in particolare le famiglie non arrivano proprio a spendere anzi si indebitano ulteriormente a un mutuo edilizio se proprietari. e vogliono tassare ancora? sarà la fne dei piccoli commercianti già oggi decimati: compreremo quello che vuole la grande distribuzione a quanto vuole e decideranno peggio di oggi cosa si coltiverà e si alleverà....monopolio agroalimentare sarà!

Mostra altro

LA LEGA NON CAMBIA MAI

29 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer

In Parlamento c’è chi alle lacrime e al sangue ha deciso di adeguarsi, pure se un po’ obtorto collo. E c’è chi sulle lacrime e sangue scommette.  Come la Lega, che conta di lucrare sullo sporco lavoro dei tecnici la sua piccola o grande rendita elettorale.Ognuno sulla faccenda può dare il giudizio politico che preferisce, e quando verrà il momento si vedrà quanto renderà la scommessa del Carroccio.La cosa curiosa è che i lumbard raccontano all’universo mondo di aver detto no a Monti in nome di un presunto golpe contro la politica, ma intanto sperano di raspare voti esattamente  dal bacino dell’antipolitica.  Così facendo, i patrioti padani somigliano a chi raccoglieva le indulgenze per togliere dal mondo la lussuria ma con i proventi alimentava l’avarizia. O semplicemente, somigliano a ciò che sono sempre stati. Al mattino in piazza con Mani Pulite e contro Roma ladrona. Il pomeriggio in Procura, con in  mano un assegno Montedison da 200 milioni.“Lacrime e sangue” a Pontida ? Ma allora è il miracolo di San Gennaro. Finalmente anche a nord, la luce della fede appare ai leghisti. Non basta infatti scaricare sugli altri, colpe generate anche dalla propria amministrazione. L’autonomia degli Enti Locali è un buon obbiettivo, a patto che vi siano degli amministratori locali capaci di utilizzarele risorse nel proprio territorio. Il federalismo è un sogno, uno specchietto per allodole, che ha permesso però a Bossi, Berlusconi e company, di gestire lo Stato e di portarlo, dove adesso si trova: in un gran casino !.E ora all’opposizione. E’ più facile dire no a soluzioni impopolari di questo nuovo governo che, rimborcarsi le maniche e lavorare. Degli errori più grandi che posso accollare a Berlusconi non è tanto avere governato con 15 processi sulla testa, avere messo persone al governo che erano li per tutto tranne per gestire la cosa pubblica, ma quello di avere messo Bossi, Maroni e Calderoli come ministri. Se pensiamo alla perdita di credibilità internazionale di Berlusconi pensiamo alle cose che diceva sta gente al governo, l’italia è finita, facciamo la secessione ecc. Ma dico in un momento di emergenza nazionale si possono dire tali corbellerie?? Ed intanto lo SPREAD saliva, spread che ora dovrà pagare anche IL NORD. Ricordiamo la lottizazzione delel poltrone in Finemeccanica e come si è ridotta ora. Questa gente occupa poltrone come i peggiori politicanti fanno distruggendo e facendo fallire ciò che toccano. Il trota che che ora punta alla doppia pensione la mamma baby pensionata ed il papa multi pensionato cavolo solo sta famiglia costa al NORD chi sa quanta grana. L’OCSE ha parlato chiaro il prossimo anno recessione per l’incertezza manifestata dal Governo Berlusconi, ma cavolo al di la di Berlusconi il problema del governo era la LEGA!!! Io gli 11 miliardi di correzzione richiesti dall’europa li farei pagare a loro. Sti incompententi mangia pane a tradimento anche Finmeccanica stanno facendo fallire.Io dico che è vergognoso il comportamento della Lega, ma anche degli altri che remano contro questo governo, che TUTTA la casta ha contribuito a creare, con la sua scellerata politica. E ci metto tutti, dal furbetto Di Pietro, quello che ha portato Scilipoti e Di Gregorio in Parlamento, sempre pronto a cavalcare l’onda, ai comunisti puri e duri, ancora non contenti con le loro idiozie di essere riusciti a restare fuori dal Parlamento e avere sprecato, a tutto vantaggio del centro destra, il 10% dei voti. Al Berlusconi di Verona, con un discorso idiota e populista da brividi, dell’Italia non gliene può fregare di meno, a questi della Lega, che da 20 anni prendono in giro i bifolchi che danno loro il voto. Perchè i leghisti sono davvero come quelli del film di Checco Zalone, inutile illudersi. Ora è il momento che questi pseudo politici stiano tutti zitti, tutti, vero Gasparri?, perchè è il momento in cui stanno per venire fuori le mazzate che il governo Monti DEVE darci, perchè prima ognuno ha fatto il suo comodo invece di governare. Ora ZITTI TUTTI, politici da operetta, basta con le chiacchiere. E basta con un partito, la Lega, che vuole sovvertire le istituzioni democratiche, e come tale va sanzionato penalmente. P. S. Già è bellissimo per noi italiani non vedere ogni quarto d’ora un carabiniere in piedi sulla moto a sirene spiegate per farci accostare e far passare il grosso coglione di turno su macchina blu!.I cosiddetti “padani”, che per me, nato all’ estremo nord dell’ Italia, sono sempre stati considerati “terroni” (con tutto il rispetto per i meridionali, che nella stragrande maggioranza sono persone laboriose, oneste, squisite nei rapporti umani) pendono bovinamente dalle labbra di un povero cerebroleso, una macchietta capace soprattutto di sproloquiare, offendere, fare gesti volgari, affermare oggi una cosa per poi domani smentirla …Oggi il senatur, diplomato per corrispondenza alla scuola Radioelettra, studente di medicina fallito, con una fedina penale non immacolata, circondato da una nomenklatura di pittoreschi pagliacci al soldo del capo clown, dopo aver sistemato su molte poltrone parenti ed esponenti leghisti, dopo avere supportato servilmente per anni il suo compare di Arcore, votando senza un minimo di dignità vari provvedimenti ad personam, fa il doppio salto mortale e tenta di ricrearsi una verginità, tornando a fare il rivoluzionario. Che buffone !!!

Mostra altro

"Addio compagni", Magri ha deciso di morire. Fondò "il manifesto"

29 Novembre 2011 , Scritto da bezzifer Con tag #CRONACA

Il suicidio assistito di Lucio Magri, l’addio ai compagni: “Ho deciso di morire”

Il fondatore del Manifesto morto in Svizzera ha deciso tutto con lucidità; dalla fine alla sepoltura vicino alla sua Mara. Gli amici hanno tentato di dissuaderlo ma lui era depresso per la morte della moglie.

MI COMMUOVE IL PENSIERO CHE UN ALTRO "COMPAGNO VERO" CI ABBIA LASCIATI , ANCHE SE NON CI LASCERà MAI IL RICORDO DI QUELLO CHE è STATO E SOPRATTUTTO CHE HA FATTO PER COSTRUIRE UN MONDO, UN'ITALIA MIGLIORE, DI CUI OGGI RESTANO SOLO ...MACERIE, COME DOPO UNA GUERRA.ALLORA ONORE AL COMPAGNO LUCIO, E TUTTI/E COL PUGNO SINISTRO IDEALMENTE SOLLEVATO!

Un'infinita tristezza. Una grande fortuna, nella vita, averlo incontrato,lui e compagni di quella levatura intellettuale, che ci hanno aiutato a riscoprire il comunismo, a prenderci in carico "il mondo grande e terribile". Per me un decennio di avventura politica, 1969-'79, intensa, totalizzante, tanto formativa (della mia maturità) ed entusiasmante quanto, a tratti, travagliata. La sensazione di percorrere sentieri inesplorati, al limite delle nostre possibilità. L'ultima volta che ebbi modo di parlargli, nel 2000, credo, mi disse, con una venatura di malinconia: "noi vecchi abbiamo già dato". Oggi posso leggere in quelle parole, quasi una premonizione, l'amara constatazione di una sconfitta, anche personale. Se mi è consentita,in questo momento di dolore, una precisazione, una correzione circa il profilo biografico pubblicato, debbo ricordare che tutto il gruppo storico del Manifesto (meno Aldo Natoli) concorse a promuovere nel 1974 il Partito di Unità Proletaria per il Comunismo, tant'è che il quotidiano per alcuni anni portò come testatina non più "quotidiano comunista", ma "unità proletaria per il comunismo" (e Vittorio Foa fu co-direttore). Le rotture e le divisioni vennero dopo.Meglio andarsene in silenzio, fuggendo da una vita di solitudine senza speranza per il futuro in una societa squallida,senza valori circondati da milioni di poveri schiavi senza ideali se non correre per lavorare produrre consumare obbedire e crepare in silenzio!Succede solo a chi ha avuto un passato denso e grande di avvenimenti, di ideali elevati per un nuovo mondo possibile che ad un certo punto dopo anni di speranze circondati da squallore, banalita ed indifferenza si preferisca fare un salto volontario verso un altro mondo altre dimensioni Fu uno dei drammi degli ex sessantottini e di tutto il filone del movimento hippie, sognammo si un mondo altro magari nella politica seria e pulita come Lucio o forse sognammo una fuga dal pensiero unico fuggendo sulle vie dell'Oriente dell'India in particolare per incontrare altri stili di vita anche estremi che portavono anche alla morte.Dopo un grande movimento sognatore rivoluzionario radicale purtroppo il momento del riflusso il sentirsi circondato da una societa banale squallida spietata, societa di solitudine,denaro , di pelati cocainomani in cravatta a valigetta di pelle come diceva Ginsberg, aggressivi ed intolleranti, essendosi sparso il pensiero unico in ogni angolo del globo.Piuttosto che finire una vecchiaia in questo squallore e' meglio fare il grande salto.E' drammatico il fatto che ci siano posti dove basta pagare e qualcuno ha il diritto di iniettarti un veleno letale. Ho difeso e sempre difendero' il diritto di ognuno di non vedere violato il proprio corpo, la scelta di non essere tenuto in vita artificialmente, ma questa è tutt'altra cosa. La depressione è una malattia e va curata, non resa economicamente vantaggiosa per le imprese della morte. La cara Svizzera che custodisce gelosamente i risparmi dei nostri evasori, che nasconde i tesori delle nostre mafie, ed è liberale se si tratta di permettere il possesso di armi e il suicidio assistito, ma terribilmente conservatrice quando si tratta di costruire minareti o mantenere i privilegi dei piu' ricchi, ci ha regalato anche questo. Addio compagno.Addio, caro Lucio!.

Mostra altro
1 2 3 > >>