Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

IL GRAN RITORNO DI RENZI E DI UN VERO PARTITO DENOCRATICO.

1 Maggio 2017 , Scritto da bezzifer

Il partito vince la scommessa. E il segretario esce più forte

Due mesi fa, all’inizio della campagna elettorale, in molti mettevano in dubbio che Renzi sarebbe riuscito a superare il 50% e in molti scommettevano, anche negli ultimi giorni, su un’affluenza molto bassa, sotto il milione e mezzo. I fatti sono stati molto diversi da molte precoci opinioni, evidentemente.
Il motivo principale, sta nella frase di Moretti, di 15 anni fa “con questi dirigenti non vinceremo mai”. Quei dirigenti, ma soprattutto il loro linguaggio e le loro idee, Renzi le ha messe in soffitta e la maggioranza molto più che assoluta degli elettori del PD è con lui.
In più, Renzi ha chiaramente detto ciò che gli elettori del PD più sentono: gli avversati ideali di un partito riformista, europeista e aperto, sono i 5stelle: conservatori, retrogradi e chiusi.

Pd partito di Renzi ? Finalmente era ora ! Primarie un insulto alla democrazia ? Se l’alternativa sono le consultazioni online dei 5s averne di questi insulti !!
5s forza nuova ? Si ma poi bisogna governare…Dicevate la stessa cosa aspettando la valanga di voti contro Renzi alle Primarie….. Io non sarei così sicuro….Eliminata la frangia di estrema sinistra (che ci tiene solo a fare testimonianza senza pensare un minuto a poter governare), vedremo gli italiani chi voteranno. Non ci servono quelli come voi, detrattori e negativi. Raggiungete Bersani e D’Alema e il Baldassi, o i pentacolati addirittura, ne avete tutte le caratteristiche: si sentono traditi, rattristati, un po’ depressi anche, perseguitati, con voglia di rivalsa, incompresi. Se a voi non va bene SE NE VADANO , è la democrazia, capite? Se questo PD non le piace, vada da un’altra parte, si può. O volete solo quello che vi interessa? ricordatevi che a forza di svoltare a Sx dopo 3 o 4 curve ci si ritrova a Dx.

Ma da quanto DITE sembra che il pd prima dell’arrivo di Renzi avesse una storia costellata di vittorie elettorali e di governi da protagonisti. Ma forse é proprio questo il problema, fare l’opposizione è molto più divertente. Ma c’é un problema anche qui: quel pd che rimpiangete é riuscito a perdere anche in quel ruolo, lo sfanculatore folle (GRILLO) la fa molto meglio.

E Tu GRULLO cosa proponi per uscire dal disastro che sostieni? Il reddiro di cittadinanza pagato con la manna che copiosa scende dal cielo o la democrazia del clik gestita da un programma fatto furbescamente da un tizio che, per diritto dinastico, si è proclamato duce del M5S assieme al buffone pregiudicato? Il BOSS DEI 5S sta morendo di invidia, da buon genovese si fa un paio di conti, 2 euro per 2 milioni…fra poco ricomincia a SPACCARE COMPUTER SUI PALCHI…ahahahahahah

Spero che questi individui si accorgano di come vi tocca sempre PARLARE AL FUTURO, purtroppo per voi. Prenderà, andrà, la prossima volta, non sarà, vedrete…Per ora siete sommersi da 2 mln di pernacchie, e sono TAAAANTE.

Il 4 dicembre l’unione di Casa Pond, Lega, Forza Italia, SI, Partigiani, Grullini, D’Alemian-Fassina-Bersaniani, e compagnia Cantante hanno detto no a Renzi, ma todos caballeros, nessun capo. Ma 14 milioni di Italiani hanno detto SI a Renzi.
Seconto voi, chi ha in mano la bacchetta?

Se poi, alle politiche, non alle amministrative, Renzi non lo vuole nessuno, guardate che non è un problema. Anche voi, come me penso, avete DOVUTO accettare il Berlusca per tutti quegli anni, è la democrazia. Se poi Renzi non lo vogliono, gli italiani lo manderanno a casa con 3 voti, sapete benissimo che non è un problema. Se poi il popolo vuole il grilloide…prenderemo anche lui. L’altro giorno un lettore del blog ha detto una cosa saggia “La Democrazia può avere un biglietto di andata, ma ha sempre poi anche quello di ritorno”. Ciò ci deve rasserenare, e non augurarsi/augurare il male a tutti o all’Italia. Ci mancherebbe. Saluti di nuovo.

PS:Si ride di più a leggere le demenze degli zombies teleguidati dalla Setta grillesca o a immaginare le facce di Bersani e D’alema?
Di sicuro di più a leggere le demenze degli zombies e contemporaneamente a immaginare le facce zombizzate di Bersani e D’Alema. Inesorabile assunto della logica pura: si può fare.
D’Alema e Bersani: malfattori e traditori; volevano sfasciare il PD ma il PD ha decretato la loro morte politica.
Miseria morale e politica il loro NO al referendum.
Miseria morale e politica la loro scissione fantasma.
La comunità di uomini e donne democratici ha emesso una sentenza democratica inappellabile: mai più con questi ceffi.
Ovviamente i militanti fuorusciti senza interessi politici di carriere varie, sono invitati a riflettere sul fallimento (come sempre nella storia) di pensare che dividendosi ci si rafforza: così rafforziamo solo i nostri nemici.
Invito a leggere il saggio dello storico Massimo Salvadori – Lettera a Matteo Renzi. Ed.Ponte delle Grazie. Mi – Si capirà come il compatto consenso riformista del 41% del SI vale politicamente molto di più della somma da accozzaglia brancaleonica del No, subito scioltasi ed avaporata.
Fuori dall’incantesimo malefico del 4 dicembre l’Anpi si chiede come abbia fatto a manifestare (sic!) e votare con CasaPound; Berlusca con Grillo; Landini con Salvini; Zagrebelski con Calderoli; Camusso con la Meloni.
Tranquilli il sogno di una notte di mezzo autunno è finito.
Renzi oggi vi ha liberato dall’incantesimo malefico degli stregoni che vogliono il male dell’Italia. L’accozzaglia colorita ha finito il suo spettacolo comico e siamo tutti più seri.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post