Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Ma , visto che il FRONTE DEL NO era ampio e articolato perchè non propongono loro una Legge elettorale?

11 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Legge elettorale: il grande bluff sui capilista bloccati

Tutti i partiti li vogliono, tutti dichiarano di volerli eliminare. Ma sulla legge elettorale si fa sul serio solo dopo le primarie Pd.

In Transatlantico lo ammettono: “E’ iniziata la partita a scacchi sulla legge elettorale. Ogni mossa guarda più in là di quello che si dichiara ufficialmente”. All’indomani dell’offerta di Matteo Renzi al M5s sull’eliminazione dei capilista bloccati, tutti i partiti si dicono d’accordo: l’ex premier passi ai fatti, è l’invito. Ma per ora in Parlamento non si muoverà nulla sulla legge elettorale: se ne parla dopo le primarie del 30 aprile, fanno notare dal Pd. E sui capilista bloccati è in realtà iniziato un grande bluff: tutti li vogliono, nessuno lo ammette.

Renzi ha parlato chiaro, il PD non ha la maggioranza per la legge elettorale mentre in Senato, Commissione Affari Costituzionali, le opposizioni hanno dimostrato di averla eleggendo Presidente Torrisi. E sono le stesse opposizioni favorevoli al NO referendario che garantivano agli Italiani che una legge elettorale in sei giorni sarebbe stata pronta; ora che gli elettori le hanno accontentate votando NO, mantengano gli impegni e facciano proposte e il PD le approverà. Più semplice di così.

La verità è che ogni partito vuole una legge che possa avvantaggiarli, il che tra l’altro è non solo eticamente sbagliato ma anche difficile da eseguire visto che il mondo politico italiano è capriccioso e cangiante e i sondaggi non affidabilissimi.

L’ingovernabilità si frega le meni: “Liste libere, niente capilista bloccati, proporzionale puro, preferenze. Cosa vuoi più dalla vita?” In quanto ad adepti scopini ci sono gruppoidi che dovrebbero tacere per il minimo della decenza e non sono solo quelli che solitamente si intendono adepti della setta per eccellenza ma tutti quelli che rispondono solo a padroni che hanno fatto della loro azienda il centro di interesse della loro idea di Stato mettendo pure i loro dipendenti, avvocati,escort,comunicatori ecc. a libro paga di noi contribuenti non evasori e li guidano come marionette a fare gli affaracci loro.

Esiste un metodo elettorale semplice e democratico che privilegia le capacità politiche, l’onestà e la competenza dei singoli candidati rispetto agli apparati di partito: COLLEGIO UNINOMINALE CON BALLOTTAGGIO e se si vuole CON PREMIO DI MAGGIORANZA. Numero dei collegi pari al numero dei parlamentari da eleggere. Può presentarsi chiunque con un minimo di Firme…..ma nessun partito le vuole…specialmente il M5S.

Luigi Di Maio evita di rispondere nel merito: “Renzi va in giro per trasmissioni a dire tutto e il contrario di tutto. Mi sembra di rivivere la campagna per le primarie del 2013. Ormai è in evidente stato confusionale”…………..
Provate ad allentargli il cravattino: è di colore livido, non lo vedete? Poi dite che non capisce un ciufolo…. cattivi!

Che poi… che poi… che poi… secondo me è accanimento terapeutico pretendere da lui anche i congiuntivi.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post