Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Jared Diamond fonda la sua opinione sulla propria fiducia nella razionalità collettiva di un popolo e del suo establishment. Io concordo con lui, che d’altra parte è l’autore di sintesi storiche e sociali di vastissima portata, e dotato di cultura veramente enciclopedica.

4 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

“Trump un ‘pazzo’: La mia previsione? Al 95% impeachment entro l’anno”

“Per ragioni geografiche, nessuno è mai riuscito a unificare l’Europa. La frammentazione europea oggi è considerato un problema, ma in realtà storicamente ha prodotto due grandi vantaggi. Così Jared Diamond – biologo e geografo di fama mondiale, premio Pulitzer per il libro “Armi, acciaio malattie” – nel corso del suo intervento durante un ciclo di seminari all’Università Luiss di Roma. “Il primo vantaggio è la competizione interna che ha portato innovazione e progresso – prosegue Diamond -. Il secondo è l’impossibilità che un pazzo prendesse il comando dell’intera regione. Oggi da statunitense invidio questa situazione”. A margine dell’incontro, Diamond si sofferma poi ad analizzare azioni e prospettive del presidente Usa Donald Trump. Secondo lo studioso il tycoon ha “meno del 5% di possibilità di superare il 2017: va verso l’impeachment”

Non so per quali sue argomentazioni JD è arrivato a tale conclusione ma basta riflettere che negli USA la Democrazia è forte e soprattutto nel GOP non sono certo idioti per supportare su tutto questo Presidente un po’ disturbato mentalmente e pieno di ossessioni.  Già un bel warning gli è stato già dato dalla Giustizia Federale, dai Servizi di Sicurezza, dalle Commissioni Parlamentari sul Russiagate e dai voti contrari di molti Repubblicani per come avrebbe voluto modificare l’Obama Care.   Il segnale è davvero chiaro: Trump passa ma il GOP resta… e sono in tanti, anche fra i Conservatori, ad aspettare che la faccia un po’ troppo fuori dal vaso per toglierselo dai piedi visto che fin dall’inizio nessuno lo ha davvero voluto.

JD non spiega quali possono essere le ragioni dell’impeachment, e non lo fa perche’ non ci sono. Si limita a dire un paio di volte che spera nei repubblicani, perche’ appunto servono i voti del congresso repubblicano per l;impeachment. Al momento non ci sono condizioni e solo una mossa politicamente folle di Trump ne creerebbe i presupposti. Questo puo’ accadere ma dare il 95% di probabilita’ che accada entro fine anno e’ un’opinione sballata e illogica. Il suo sembra il solito tantrum dell’America liberal che non ha ancora digerito la vittoria di Trump.

Trump è impresentabile, ma  gli interessi di cui è portatore sono gli stessi che hanno caratterizzato anche i suoi predecessori. Si, forse Obama era meno sensibile agli interessi dei fabbricanti di armi   (solo quelle non strategiche) e meno sensibile agli interessi dei petrolieri americani (che contano sempre meno) per difendere l’ambiente, sopratutto a  a casa sua. Questo è più grezzo, ma anche lui si guarda bene da toccare i finanziatori della jihad, continua a bombardare lo Yemen insieme ai Sauditi  e dichiara apertamente la strategia USA  che condivide  con  i suoi predecessori: abbiamo dissolto l’URSS ora dissolveremo l’ Uniane Europea. L’Urss era lo spauracchio sul piano militare, l’Europa e l’euro gli spauracchi sul piano economico. Secondo me avrà buone possibilità di farcela, anche se  sarà una vittoria di Pirro, per lui e per i suoi adoratori nazionali masochisti popolari europei.

Evidentemente loro  non sanno cosa dire della situazione del buon Trump che doveva far vincere il popolo, come  diceva il loro garante, ma sta riarmando gli Stati Uniti per nuove avventure belliche, e per tante altre iniziative contro il popolo americano e contro tutto quello che può danneggiare l’interesse dei ricconi americani. Certamente loro non avranno da guadagnarci.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post