Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Il Regno Unito insegna la democrazia al resto del mondo. Italia ultima della classe in questa lezione!

19 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Theresa ci fa fischiare le orecchie

May ci insegna che non ci possono essere cambiamenti importanti senza che la composizione parlamentare sia “aggiornata” alla fase.Ci sono sicuro luci e ombre nell’improvvisa scelta di Teresa May di voler portare rapidamente il suo Paese ad elezioni anticipate; ma quel che è certo è che il suo breve e deciso annuncio mette a nudo in modo imbarazzante la mille balbuzie della nostra democrazia.

Theresa May il 18 Aprile indice elezioni politiche per l’8 Giugno dello stesso anno; Democrazia in pericolo? Donna sola al comando? . Quando diventeremo adulti e riusciremo a fare diventare il nostro Paese come i Paesi più evoluti ? Il mondo corre e noi continuiamo a guardarci l’ombellico. Continuiamo a piangere sul latte versato.

Si perche mi dovete far sapere che rappresentanza ha un parlamento come quello Italiano formato da deputati eletti a suo tempo con partiti  che non esistono neanche piu’! Nani e ballerine come Bondi, Carfagna, Santanche’, Gelmini ecc… mi spieghate il valore aggiunto!  La corte costituzionale ha sancito che per il principio di continuità istituzionale il parlamento poteva andare avanti, senza che fossero annullate le leggi precedentemente approvate, ma ha anche sancito che la composizione del parlamento scaturita da quella legge elettorale non rispettava la costituzione: alla luce di questo (e anche della più elementare logica democratica) di fatto sarebbe dovuto andare avanti giusto per l’ordinaria amministrazione ed una nuova legge elettorale, per poi andare subito al voto.

In Italia ci hanno scassato le palline con “l’uomo solo al comando” ! Guarda un po’ cosa succede nella democrazia piu longeva.Ora vedendo che il primo ministro inglese non eletto da nessuno ha il potere di sciogliere le camere e chiamare la nazione al voto tutti ad ammirare il sistema politico inglese. In Italia non ce la faremo mai! Vedi quello che abbiamo votato al referendum! Inoltre faccio notare che se in Italia da domani si applicassero le stesse regole costituzionali ed elettorali vigenti in UK quelli come voi inizirebbero a strillare di feroce dittatura. D’altronde lo avete fatto, purtroppo con successo, fino a pochi mesi fa. Poi avete pure la faccia tosta di lamentarsi del pantano!
In UK della rappresentatività poco gli importa: badano alla governabilità.Farage col 10% di elettori ha due seggi.Quindi di cosa state parlando?

Ok i sistemi e la cultura politica sono troppo differenti per essere paragonati
per me, inoltre, gli “inglesi” fanno i fatti , solidi, certi, da noi spesso si fanno più le chiacchiere … “ci” piace … l’inconcludenza, l’anarchia, l’indisciplina, il senso tremolante dello stato (e siamo, inoltre, una nazione in cui si parlano più di 10 lingue
http://storicamente.org/guarracino_unificazione_nazionale ) il non arrivarne mai ad una o cambiarla ad ogni cambio di governo … ce l’abbiamo nel DNA …(l’imposta sulla casa è un esempio, l’art. 19 L. 300/70 è un altro …) “vogliamo” tutto , così poi  non otteniamo “niente”, in primis in tema di riforma costituzionale e/o elettorale (la prima bicamerale è quella Bozzi del 1983 e deteniamo il record in occidente per numero di leggi elettorali dalla 2a GM in avanti) oppure, a risicatissima maggioranza, otteniamo il pastrocchio di competenze del titolo V e relative, conseguenti, interpretazioni autentiche dell’Alta Corte
personalmente, non vedo come si possano fare paragoni tra noi e loro, fin dai tempi di “no taxation without representation”. http://www.treccani.it/…/stato-nazionale_%28Il…/

Quando i fatti mi smentiranno ne sarò felice.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post