Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Questi due mi fanno pensare a quel povero padre che ha ucciso i suoi due figli. Nel mirino oltre a Renzi, c’è il PD. A proposito, qui oggi piove e la colpa ovviamente è tutta di Renzi.

28 Marzo 2017 , Scritto da bezzifer

Mario Monti come Enrico Letta: “Matteo Renzi ha usato molto male la flessibilità. Tassi giù grazie a me e Draghi”

Perché il terremoto in Italia centrale da chi è stato causato? Da Renzi quando ha starnutito. E la peste del 1348? Da Renzi in una sua vita precedente. E si potrebbe continuare.

Ancora queste illusioni e bufale? Davvero uno posso crederci? L’Italia è un paese che dal ’95 al 2014 con l’Ulivo dominato da D’Alema e Bertinotti, governando in alternanza con Berlusconi, ha perso il 30% di produttività, PIL, reddito medio procapite e livello di digitalizzazione rispetto agli altri paesi del G7 e poi con la crisi, per non fallire, ha dovuto accettare l’austerità di Monti da questi sostenuta, fatta solo di tagli e tasse infami sui redditi più bassi che ha fatto perdere di colpo il 25% di produzione industriale, più di 1 milione di posti di lavoro e portato le famiglie sotto soglia di povertà da 2 a 4 Milioni.

Davvero si pensa che un paese che prima eccelleva e che in 20 anni è stato portato ad accupare gli ultimi posti in Europa per produttività e competitività, livelli di digitalizzazione e banda larga, efficienza della Pubblica Amministrazione, qualità ed efficienza della giustizia, livello della formazione e così via si possa risanare in due anni con qualche misura miracolosa?
E che miracolosamente queste misure ammordernerebbeto di colpo a livello strutturale gli apparati produttivi del nostro paese, la Pubblica Amministrazione, la Giustizia, le infrastrutture digitali e tradizionali del paese, la scuola, le università,o realizzalizzerebbero le opere per la difesa dell’ambiente e dei territori dalle catastrofi o l’efficienza energetica e così via in modo da fargli ricuperare di colpo la produttività e la competitività persa in 20 anni in modo da crscere come gli altri ?
Suvvia, capiamo finalmente quali sono le cause strutturali all’origine dei problemi del paese e non illudiamoci, bisogna rimboccarsi le maniche e impegnarsi nell’ammodernamento.

Monti e Letta non sono credibili e entrambi i loro governi sono stati fallimentari.
Senza Rnzi la flessibilità non ci sarebbe mai stata in Europa,
E’ lui che con le spallate a Junker e con un’azione politica che ha permesso di coalugare un gruppo di paesi contro il blocco dell’austerità fatto della Germania e dai paesi del Nord ha permsso che ci che ci fossero i fondi per rilanciare finalmente gli investimenti strutturali con la flessibilità.

Il problema per far si che arrivi a una valanga d’investimenti in Italia, visto che effettivamente gli “ingegneri” sono bravi e quelli che restano si adattano a salari pari ad un terzo di quelli (molti) che vanno a lavorare fuori e che il nostro paese è uno di quelli dove si vive meglio sono però ancora molti:.
1) Pubblica amministrazion non digitalizzata ed inefficiente nell’espletare qualunque pratica autorizzativa ( Renzi ha cominciato ma essendo al 25 posto in Europa per digitalizzazione l’obiettivo richiederà tempo, lavoro e costanza)
2) Giustizia. La giustizia italiana è una delle peggiori del mondo, rimanendo inchiodata su modelli organizzativi immutati dal dopoguerra, con le verbalizzazioni a mano su carta che poi dovranno essere trascritte, i faldoni, i cancellieri per gestirli a mano, i messi, i rinvii incomprensibili di 8-10 mesi, l’incompetenza totale dei giudici su ogni questione che implichi una valutazione tecnico-scientifica, per cui di fronte a due perizie tecniche contrapposte non possono far altro che tirare a dadi, con il risultato che questo fa scappare qualunque azienda tecnologica che voglia investire in Italia.
Chiunque abbia parlato con qualche investitore internazionale sa che questo mette la giustizia come il primo fattore per cui un investimento in Italia deve essere considerato a rischio.
I magistrati giustificano la propria inefficienza con la mancanza di personale, ma gli appartenenti a quella che rimane l’unica vera casta in Italia, che non ha minimamente sofferto della crisi hanno approfittato del consenso che si creava attorno alla magistratura, per difenderla dagli attacchi spesso pretestuosi di Berlusconi e dei suoi alleati, per non fare assolutamente nessun ammodernamento per venti anni, quando in tutti gli altri paesi del mondo ogni attività era trasformata da internet dal WEB.
(Anche qui Renzi ha cominciato ad ammodernare, ma la via sarà lunga vista l’ostilità e l’incompetenza tecnica assoluta dei magistrati. Bisognerebbe mettere dei manager come si è fatto nella Sanità che al Centro Nord ha avuto un beneficio enormi da questo)
3) Diminiuzione della corruzione e semplificazione ( Anche qui con l’Anac di Cantone si è cominciato ma ricuperare 20 anni d’immobilismo sarà dura)
La proposta di Renzi prevede impegno, investimenti e riforme per l’ammodernamento dell’Italia in tutti i settori e pian piano torneranno gli investimenti perchè una volta avviati a risoluzioni i problemi attuali torneranno gli invstimenti, perchè chiunque, a parità di condizioni,venire a preferirà lavorare in Italia invece che in Germania o in un qualunque altro paese del Nord o dell’Est. Non c’è paragonare sulla qualità della vita se ci fosse la capacità di garantire i salari che quelli oggi garantiscono.

Credo non ci sia molto altro da dire. Penso sia incontestabile che il poco sviluppo che abbiamo avuto in questi ultimi anni sia dovuto a fattori contingenti: Draghi con il Q.E., al costo del petrolio ai minimi e la congiuntura internazionale positiva per tutti i paesi industrializzati. Noi comunque fanalino di coda. Quindi, al netto di tutto questo, le misure prese dal governo Renzi non mi pare si possano indicare come “influenti”. Anche perché molte di queste “riforme” sono poi state o bocciate o comunque nell’impossibilità di un loro “sviluppo” proprio in funzione di riforme bocciate. Per es. le province.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post