Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Il M5S prosegue la sua crociata contro i vaccini

22 Marzo 2017 , Scritto da bezzifer

I pentastellati sono sempre più attivi nella guerra alle vaccinazioni obbligatorie nonostante l’allarme del Ministero della Salute.

Continua a destare preoccupazione la posizione di diversi esponenti del M5S e dello stesso blog di Beppe Grillo sul tema delicatissimo delle vaccinazioni e delle disinformazione scientifica. La settimana scorsa il Ministero della Salute ha definito “preoccupante” l’impennata di casi di morbillo registrata nel nostro Paese ad inizio 2017. Durante i primi tre mesi dell’anno infatti sono stati registrati 700 casi di contagio; rispetto al 2016 l’aumento è stato del 230%.

Solo qualche mese fa, il senatore Bartolomeo Pepe aveva cercato, invano, di far proiettare nelle sedi istituzionali parti del controverso documentario antivaccini ‘Vaxxed’. Un’iniziativa che era stata rispedita al mittente, ma che non ha certo impedito al senatore di Gal, ex M5S, di tornare sulla questione delle vaccinazioni. In un tweet pubblicato ieri sul proprio account, il senatore ha destato scalpore, proponendo un’idea choc: “Piuttosto che vaccinare 30 bimbi – ha cinguettato Pepe, facendo riferimento all’allarme del ministero della Salute sull’aumento dei casi di morbillo – si potrebbero mettere 29 bimbi in classe col primo che prende il morbillo, o #ètroppogratis?”.

Sul tema vaccinazioni obbligatorie o vaccinazioni basate sulle raccomandazioni di medici e pediatri e sulle attività di prevenzione e informazione si è da tempo aperto un ampio dibattito nazionale tra governo, Regioni e comunità scientifiche. La Conferenza Stato-Regioni ha deciso e dato il via libera all’introduzione a livello nazionale del ritorno dell’obbligatorietà delle vaccinazioni pediatriche per l’ingresso a scuola.

Alcune regioni come Emilia-Romagna, Toscana e Lazio hanno quindi deciso di presentare delle proposte di legge per obbligare i genitori a mettersi in regola con il calendario vaccinale qualora vogliano iscrivere i propri figli alla scuola dell’infanzia.  L’orientamento ufficiale del Movimento 5 Stelle è invece contro le vaccinazioni obbligatorie.

Ora i tema ritorna perchè i grillini si stanno attivando sui territori in questa assurda battaglia. La consigliera comunale bolognese del M5S Elena Foresti ha partecipato all’incontro dell’associazione VaccipiaNO al quale erano presenti esponenti di Comilva, il comitato che da sempre si oppone ai vaccini. Foresti ha dichiarato che “Vivere il vaccino come un obbligo senza potersi confrontare con chi ha idee anche diverse credo amplifichi solo ansie e preoccupazioni, riteniamo sia indispensabile che vengano date chiare e trasparenti informazioni per una scelta consapevole e serena”.

Una posizione non isolata, ma condivisa. Il mese scorso Dalila Nesci  capogruppo del Movimento Cinquestelle in commissione Affari sociali-Sanità  ha chiesto che “Il Governo impugni davanti alla Corte costituzionale le leggi regionali della Calabria e dell’Emilia Romagna che consentono l’accesso alle scuole materne soltanto ai bambini vaccinati. È una grave violazione costituzionale, un’entrata a gamba tesa nella potestà dello Stato, che tutela il diritto all’educazione dei minori”.

Il risultato di questa confusione è oggetto di cronaca. Qualche giorno fa il sito Cronache Maceratesi dava la notizia che un bambino di sei mesi – troppo piccolo per il vaccino che viene eseguito a 15 mesi – era stato ricoverato nel reparto malattie infettive dell’ospedale Salesi di Ancona perché aveva contratto il morbillo. Perchè la verità è che ci sono soggetti che non sono vaccinati perché troppo piccoli o perchè non possono essere vaccinati perché immunodepressi a causa di una grave malattia. E la loro salute dipende dalla copertura vaccinale del resto della popolazione. Teorie antivacciniste permettendo.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

alessio di benedetto 04/01/2017 02:22

FIRMA CONTRO OBBLIGATORIETA’ DI 13 VACCINI - PREVISTA DAL DISEGNO DI LEGGE 2679 DEL PD (2.2.2017) https://www.change.org/p/alla-corte-costituzionale-italiana-firma-contro-obbligatorieta-dei-vaccini-prevista-dal-disegno-di-legge-2679-del-pd?recruiter=38282632&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_term=des-md-google-no_msg
LIBERTA’ DI SCELTA MA SOPRATTUTTO INFORMAZIONE
Chiediamo, inoltre, per proteggere tutti coloro che come scelta personale e libera hanno deciso di far vaccinare i propri figli, che i vaccini siano sicuri, e non pieni di nanoparticelle e metalli pesanti, come mercurio, alluminio e altre sostanze tossiche come formaldeide e squalene. Questa combinazione di virus e batteri viene inoculata senza alcun esame preventivo e in dosi uguali per tutti. Mi sembra lecito quindi che un genitore pretenda degli esami ematochimici per venire a conoscenza delle condizioni metaboliche e immunitarie del proprio figlio e prevenire così possibili complicanze da vaccinazione.
Negli Stati Uniti, l’autismo è una delle maggiori crisi sanitarie del nostro tempo ed è il risultato evidente di un avvelenamento del cervello dei nostri bambini. Le scriteriate campagne vaccinali cui sono sottoposti i nostri figli entrano, anche loro, di diritto, sul banco degli imputati perché non c’è più alcun dubbio che i vaccini possano causare l’autismo: lo dichiarano industrie e organi di farmacovigilanza anche se cercano di occultare i dati (E’ SCRITTO SUI BUGIARDINI).http://www.nexusedizioni.it/it/CT/autismo-e-vaccini-la-vittoria-di-donald-trump-assestera-un-duro-colpo-agli-insabbiatori-5346
- Per approfondire l’argomento:
https://www.youtube.com/watch?v=A-hbCXRrRcA NEL BUGIARDINO E’ SCRITTO: PUO’ CAUSARE AUTISMO