Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

SIETE Ladri di politica.

19 Febbraio 2017 , Scritto da bezzifer

Non so se è solo mio o di pochi – o invece è diffuso – il senso di attonito straniamento rispetto allo spettacolo offerto in quest’ultima settimana da quelle parti politiche che erano nate (o almeno dicevano di essere nate) per rappresentare, in Italia, la parte più bassa e numerosa della piramide sociale: i ceti poveri, quelli impoveriti, quelli fragili, quelli sommersi dalla velocità e dalla voracità del capitalismo più recente.

Attonito straniamento non solo rispetto al Pd – e alle sue improbabili, impresentabili, inguardabili cordate di potere – ma più in generale rispetto a tutto o quasi il teatrino che ci sta attorno, comprese le sinistre più o meno “radicali” che si accoltellano intorno alla questione se si può essere più o meno alleati di un altro partito in cui nel frattempo ci si accoltella attorno ad antiche oligarchie spodestate e a ex spodestatori già rampanti ma precocemente invecchiati nel somigliare alle stesse oligarchie che avevano spodestato.

E in tutto questo, niente di reale: niente che somigli a  questioni vere, alla società fatta a coriandoli, al ‘tutti contro tutti’ diventato cifra del nostro vivere quotidiano, alle persone che a milioni hanno perso identità e prospettive, ideali e tranquillità. Che hanno perso allo stesso tempo l’oggi, il domani e il dopodomani.

Preciso anche che alle primarie per la scelta del Segretario votai Bersani.
Ho seguito la Direzione e cerco di seguire il dibattito tra le diverse componenti del partito su i giornali. Vi confesso che non riesco a capire molto. Riepilogo comunque quel poco che mi sembra di aver capito.Matteo Renzi è arrivato dove è arrivato secondo le regole che il partito si è dato.Ha fatto molto, ma ha fatto anche qualche errore grave. Il primo ? La cacciata di Marino a Roma.Comunque, si è dimesso a dicembre da PdC e si dimetterà da segretario. Intende fare il congresso e se necessario le primarie.Nonostante tutto, Renzi sembra avere a suo favore il consenso della maggioranza degli iscritti al partito.Che cosa vogliono quelli della cosiddetta minoranza del partito ? Logorare Renzi. Far passare il tempo nella speranza che nel popolo del PD un altro prenda il posto di Renzi.Ma , penso che , se si critica Renzi continuamente , ogni giorno, ne esce perdente il PD.Allora , se la mia analisi si avvicina alla realtà , vi prego, vi scongiuro “Smettetela” Basta con le polemiche, Basta con le critiche distruttive.Prima il PD . Questo deve essere l’imperativo categorico.Il popolo del PD non vuole scissioni, frazioni, schegge. Vuole un partito che discuta anche a lungo ma poi faccia unitariamente le scelte giuste , faccia, unito, il bene del Paese.E lo dico non solo per amore di partito , ma perché penso che il PD sia oggi l’architrave della democrazia di questo Paese. Penso che con la dissoluzione del nostro partito corra grandi rischi la democrazia del nostro Paese. Fermatevi.Con cordialità e viva preoccupazione. E’ la lettera che avrei voluto leggere sabato al Teatro Vittoria ma non sono riuscito ad entrare.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post