Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

ARRENDETEVI. SIETE CIRCONDATI.

3 Febbraio 2017 , Scritto da bezzifer

Virginia Raggi, la sindaca è beneficiaria della polizza vita di Romeo: promosso 6 mesi dopo con aumento di stipendio.Nel gennaio del 2016 il dipendente comunale nomina come beneficiaria della sua assicurazione sulla vita da 30 mila euro l’esponente del M5s, che nel giugno successivo sarà eletta prima cittadina e lo promuoverà al vertice della sua segreteria. I pm Ielo e Dall’Olio hanno certamente posto una serie di domande alla sindaca sulla questione: sapeva della vicenda? E perché il funzionario opera questa scelta? A seconda delle risposte, infatti, cambia la valutazione sul comportamento dei soggetti coinvolti in questa storia.

E dopo l’attico sul Colosseo a sua insaputa (feat. Scaiola), la polizza vita a sua insaputa (fear. Virgy & Romeo Romeo perchè sei tu Romeo?).

Oh , la sfiga incredibile: questo le intesta una polizza vita, e lei PER PURO CASO lo fa dirigente tripicandogli lo stipendio pochi mesi dopo…  ma proprio la sfiga!!!ps:  solo un commentino per quelli che leggo dire “eh ma 30 euro non sono niente su”.
C’è gente che lavora un anno per la metà di quella cifra.Vergognatevi.Ricordate quando la Raggi disse che non era a conoscenza che la Muraro fosse indagata? Poi dichiarò che sapeva che aveva un avviso di garanzia…giocando evidentemente con le parole e la dabbenaggine grillina.
Ricordate quando diceva ai tanti detrattori all’interno del Movimento a proposito di Marra ” se se ne va lui me ne vado anch’io ” minacciando di andare aventi da sola senza simbolo M5S.
Sorvolo sui ricordi riguardanti MInenna, la Raineri, l’assessore al bilancio durato 12 ore….
Pensate che un personaggio del genere debba avere ancora credibilità quando afferma che non era a conoscenza della polizza. Le bugie hanno le gambe corte Virgì.Ora mi spiego perchè Roma è abbandonata all’incuria dopo la devastazione fascistaAlla domanda del giornalista: “Ma lei lo sa che deve rispondere alle domande dei cittadini, lei è il sindaco di Roma.” La poverina rispondeva : “Sindaco di Roma io ? Sono sconvolta, l’ho appreso solo stasera, non ne sapevo niente 
 
Senza bisogno dell’intervento dei magistrati era già molto chiaro che la Raggi, spuntata fuori dal nulla, è stata messa li da una cordata di personaggi poco trasparenti. De Vito viene fatto fuori attraverso la macchina del fango interna, e li sarebbe carino sapere qualcosa di più anche dal prode Dibba che partecipò a quel “processo” sommario e la Taverna e la Lombardi che cercarono di opporsi. Poi lo Studio Sammarco, poi Marra, ora Romeo, la Muraro legata a Fiscon,Panzironi e Cerroni, la Raggi stessa ebbe un incarico per conto di una società legata a Panzironi stesso. Ma per i grillini, tutto questo è frutto di una macchinazione dei Poteri Forti o della lobby dei frigoriferi. Roma va commissariata per almeno 5 anni, Tronca, non andare in ferie!
 
La morale della faccenda è che la Raggi è incapace, ed il m5s un partito allo sbando senza ne arte ne parte. E’ stato un bene che sia stata eletta e che m5s governi Roma, che questo sia di monito per chi vuole questo partito al governo.
 
PS:Con o senza mazzette, è che siamo pieni di gente dedita ai santi in paradiso per aggirare selezioni e concorsi. Che da piccola copiava a scuola, ed ora incoraggia anche i figli a farlo. Che viaggia in autobus senza biglietto e parcheggia in doppia fila. Che presenta certificati falsi per fare ponti illegali, o persino per avere pensioni abusive. Impiegati nullafacenti e furbetti del cartellino. Taccheggiatori di supermercati e truffatori delle assicurazioni RC. Eccetera eccetera. Qual è la percentuale di gente così nelle virtuose folle riunite al grido di “onestà onestà”? Normalmente alta, uno sospetta. Eppure non è solo una questione d’ipocrisia: la soggettiva indignazione “etica” di tutti questi piccoli sepolcri imbiancati è per lo più sincera, alimentata com’è dai visibili danni pratici che la disonestà pubblica causa per tutti. Ma è una cosa palesemente irrazionale lo stesso. Come può un popolo disonesto pretendere funzionari, politici ed imprenditori onesti? L’onestà comincia a casa, e non sono certo le patacche ideologiche (o partitiche) a garantirla.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post