Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Perfetto. Quindi, è "lecito" operare come pubblico ufficiale sotto ricatto: non mi aspettavo nulla di diverso dalla magistratura italiana.

17 Gennaio 2017 , Scritto da bezzifer

Campidoglio, rigettato ricorso su contratto: "Raggi era eleggibile"

Il tribunale salva l'accordo pre-elettorale firmato dalla sindaca con il M5S e boccia le richieste dell'avvocato Venerando Monello.L'istanza era stata depositata dal’avvocato Venerando Monello, che chiedeva la dichiarazione di ineleggibilità della sindaca e la nullità dell'accordo sottoscritto dalla stessa con il Movimento 5 Stelle. Un documento che dispone il pagamento di una penale da 150mila euro in caso di violazione del codice etico del Movimento

Praticamente il Tribunale non entra nel merito del contratto e rimanda un eventuale giudizio sullo stesso quando e se sarà impugnato da una delle due parti. Non dovrebbe mancare tanto considerando la richiesta danni che hanno ricevuto i due europarlamentari che hanno lasciato il gruppo EFDD.

Quindi è pienamente lecito che il sindaco di una città, la Capitale del Paese, sia ricattabile nelle sue scelte da una srl privata con sede nel nord Italia. Che Paese meraviglioso è il nostro!Agghiacciante. Il tribunale ha appena detto che l'etto dirigere con la minaccia di una penale pecuniaria di un privato in Italia è legale e costituzionale. Nel mentre, indagano De Luca per una palese battuta.
Contemporaneamente, l'Italia torna ad essere declassata da un'agenzia di rating e in sede UE vincono i conservatori rigoristi con l'alleanza tra ALDE e PPE. La situazione è terribile.

Vedremo le motivazioni. Non sono un avvocato, ma, secondo buon senso, se io firmo un contratto con un tale, tra l'altro non eletto da nessuno in nessuna assemblea, in base al quale mi impegno a versare alla sua organizzazione (sua nel senso di sua proprietà) una sostanziosa somma se non seguo i suoi ordini, certamente ho posto una limitazione alle mie scelte. Cioè ho posto un vincolo al mandato ricevuto dagli elettori, non decido più solo secondo la mia coscienza, ma anche secondo il mio interesse personale (non voglio perdere i miei soldi, disobbedendo se non sono d'accordo). Chi mi ha eletto, che non era tenuto a sapere di questo contratto, ne io l'ho avvisato, quindi è stato in un certo senso imbrogliato, pertanto io non avrei dovuto concorrere all'elezione. Qualcuno mi spiega dove è l'errore, se c'è?

Condividi post

Repost 0

Commenta il post