Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Patetico personaggio che ha dimostrato ancora una volta di non capire NIENTE di politica, nazionale o internazionale.

10 Gennaio 2017 , Scritto da bezzifer

Beppe Grillo chiama Nigel Farage. M5S tratta per restare in Efdd ma l’Ukip detta le sue condizioni.

Dopo la porta chiusa in faccia dall’Alde di Guy Verhofstadt, Beppe Grillo bussa di nuovo alla porta di Nigel Farage. “La trattativa è in corso ed è ai massimi livelli”. Da Bruxelles, dalle stanze del Movimento 5 Stelle, per il momento, trapelano queste poche parole segno però che i grillini stanno cercando una via d’uscita dopo la debacle di ieri. Tornare da Farage per non perdere peso politico e risorse è la via che i 5 Stelle stanno cercando di percorrere. Ma l’Ukip pone due condizioni per riallacciare i rapporti.

I 5Stelle si trovano non solo divisi al loro interno, perché molti eurodeputati non hanno apprezzato la scelta di aderire al gruppo più europeista che ci sia in Ue, ma anche da soli. Per questo, per evitare un contraccolpo, Beppe Grillo si è cosparso il capo di cenere e ha chiamato Nigel Farage per trattare direttamente con lui e rimanere nel gruppo Efdd nonostante solo due giorni fa lo stesso leader M5S avesse detto che “rimanere in EFDD equivale ad affrontare i prossimi due anni e mezzo senza un obiettivo politico comune, insieme a una delegazione che non avrà interesse a portare a casa risultati concreti”.

Ma indipendentemente dalla posizione di Alde ci sono dei fatti incontrovertibili:
1) Grillo e Casaleggio hanno scelto in totale autonomia di tentare la carta Alde, tanto è vero che molti parlamentari M5S, sia nazionali che europei, ne erano all’oscuro;
2) La bozza di accordo con Alde era già pronta il 4 gennaio, e Grillo e Casaleggio si sono ben guardati dal farne cenno e, meno che mai, dal diffonderla. Viva la trasparenza!
3) La “votazione” on-line è stata l’ennesima farsa. Chiedere improvvisamente a gente di votare su una cosa che non avevano mai sentito prima (quanti avevano mai sentito nominare Verhofstadt prima di ieri l’altro?), è stato soltanto la foglia di fico di una decisione già presa (vedi punto 2);
4) La farsa prosegue col ritorno tra “le braccia” di Farage, senza peraltro coinvolgere nessuno in quest’altra capriola acrobatica.

ORA:per inciso trovo la retromarcia di grillo una vera stupidaggine: dopo la brexit qualcuno mi dice che futuro ha farage negli eurogruppi? Molto ma molto meglio per grillo accettare il gruppo indipendenti e nel frattempo, se davvero gli inreressa, si costruisca una proposta **politica** . Altrimenti che torni (continui?) a fare il comico

Poi: Indipendentemente dalle cazzate fatte dal M5S conviene anche a Farage che diversamente, se resta in 6, resta a bocca asciutta proprio come il M5S. La richiesta di negare la vicepresidenza a Borrelli è legittima visto che, da quanto si apprende, è stato lui il “pontiere” per Alde (e comunque dopo questo errore Borrelli dovrebbe proprio dimettersi da europarlamentare, ma siccome fa parte del cerchio magico di Casaleggio .Quando si dice una bella figura di c..a ….ma quello che studia da premier il fighetto di maio e il piagnone diba cosa dicono ??? la base di accordo è firmato da GRILLO E CASALEGGIO il 6 gennaio e solo dopo è stato richiesta alla rete di esprimersi ..m5s …STREAMING, STREAMING, STREAMING …..Dibballista ieri sera era dalla Gruber livido e imbarazzato a citare i soliti slogan (il voto degli iscritti ecc) non rispondendo mai sul merito. Dimail non pervenuto.Evidentemente per Grillo anche la dignità ha un prezzo. Che tristezza.Politici della peggiore specie, attaccati morbosamente al potere ed al denaro. Altro che scatoletta da aprire; altro che onestà, onestà, onestà; altro che trasparenza e democrazia diretta. Povera Italia e poveri italiani. Ma ce lo meritiamo!!!!!!!!!!!!!!!stiano assistendo a un film comico ma la realtà è ben diversa non si scherza con la vita delle persone certo loro cascano sempre in piedi finchè ci sono persone che votano di pancia e lasciano il cervello a casa mi aguro che gli finisca presto prima che ingrassino come maiali

Dall’uno-vale-uno a questo teatrino lei deve ammettere che la distanza è siderale …E nei 5s la così detta base si è dimostrata un gregge invece ALDE ha dimostrato che una base c’è perché può cambiare la decisione o un impegno del suo vertice, questa è democrazia.Sarebbe interessante capire se qualche entusiasta della svolta europeista di ieri, oggi si è (ri)convinto del contrario .Mi sembra che oggi gli onnipresenti seguaci dello “stratega” col panzone si siano volatilizzati. Chissà perchè…comunque finisca la trattativa, la credibilità è perduta.Se uno vota per il M5S non lo fa perché questo faccia queste mosse “strategiche”, al di là che poi siano coronate di successo. La delusione è stato il tentativo di cambiare gruppo…Ma è necessario un ulteriore commento? Per quanto mi riguarda continuino così basta che non cerchino di determinare la mia vita.Certo non sono i politici a determinare la tua vita ma la maggioranza degli elettori con il voto ai partiti.Ma questo è quanto previsto dalle nostre regole costituzionali che accetto, semplicemente spero che gli elettori non diano loro la possibilità di governare e per questo io mi batto, senza insulti arroganza e violenza. Tutto qui.E io sono semplicemente impegnato a far sì che non siano quei personaggi a dettare le regole alle quali come cittadino sarei tenuto ad adeguarmi, naturalmente senza arroganza e violenza. Con simpatia.

Dovrei dire che quanto più efficace è l’avversario, tanto meglio per la democrazia dell’alternanza. Non è bene augurarsi che gli avversari facciano figuracce… però, dopo tutto quello che i grillini dicono al PD che voto con orgoglio, e le pernacchie a Renzi che io stimo, beh, sto godendo di questa figura da dilettanti che “fanno tremare il sistema”. Suggerisco una pausa di riflessione nel resort di Briatore.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post

roby 01/11/2017 14:17

Pensa a pagare i debiti con MPS della tessera numero 1 del PD...le banane non valgono però