Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Il Codice Etico e lo scisma con i mortali

9 Gennaio 2017 , Scritto da bezzifer

Il Nuovo Codice Etico di Von Grillen ha stupito un pò tutti. Non tanto perchè è un grandissimo dietro front rispetto a quanto sbandierato fino a qualche settimana fa, seppur sempre con maggiore fatica, ma quanto per il fatto che il NON PARTITO, quello che NON HA UN CAPO e dove il proprio ideatore di facciata (quello reale è morto pochi mesi fà) in realtà stabilisce regole e si autoeleva a giudice giudicante senza che il suo operato, per contro, possa essere soggetto a una qualsiasi critica o analisi da un altro organo interno (o esterno).

 

Vi consiglio di leggere anche: Perchè il nuovo codice etico di Grillo dovrebbe preouccuparci tutti

Un Codice Etico promulgato da una sola persona che viene fatto votare soltanto a chi lo appoggia incondizionatamente e sbandierato come voluto dal popolo sulla base di 40.000 votanti, tutti selezionati all’interno degli iscritti sul suo blog.

 

L’Editto Bulgaro

Ebbene si, se vi pare normale che io possa decidere autonomamente su questo blog che da domani tutti dobbiamo tingerci i capelli biondi, chi li ha biondi deve rasarsi a zero e chi non ha capelli se li deve disegnare con un pennarello. Propongo, metto al voto con chi so già che è d’accordo e poi impongo queste regole al paese intero. Più passa il tempo e più Grillo inizia ad assomigliare al Dittatore dello Stato libero delle Bananas quando appena assurto al potere, perde la testa e sorprese tutti con il suo famoissimo discorso

“Io, sono il vostro nuovo Presidente. D’ora in avanti la lingua ufficiale del Bananas sarà lo svedese! Silenzio. A partire da ora tutti i cittadini saranno tenuti a cambiarsi la biancheria ogni 30 minuti! La biancheria sarà portata sugli indumenti. Per poter controllare. Oltre a ciò, tutti i ragazzi sotto il sedicesimo anno di età a partire da ora avranno 16 anni!”

Quello che spaventa maggiormente è che Grillo si sia posto allo stesso livello di un Re Egizio, che ha potere di vita e di morte sulla vita di tutti, ma Lui, a causa della sua forma divina, non è soggetto al giudizio di nessuno.

Probabilmente ricorda molto più Amon Göth (vedi foto articolo) che in Schindler’s List eliminava chiunque gli fosse antipatico in quel momento anche senza apparenti motivi. Il nuovo codice etico di Grillo in fondo dice la stessa cosa. Hai ucciso? Io ti Perdono.. Hai rubato? Io ti perdono… Hai fatto affari con la malavatia e la mafia romana? Io ti perdono…. Non sei d’accordo con me? Fuori dal partito… sei un farabutto.

 

 

Ma lui non doveva essere fuori dal movimento che era lasciato in mano ai “cittadini” ? Mi dite oggi quale potere oggi questi cittadini hanno mai potuto esercitare liberamente?

Altra considerazione sul suo codice etico….

 

Il discorso di Grillo del 1932

Che il movimento di Grillo sia decisamente poco democratico e assolutamente tendente alla destra estrema è cosa nota. Quasi tutti i membri del partito grilloide sono un pò razzisti (ma abbiamo anche amici di colore), Omofobi (ma abbiamo amici gay) e sono per il rispetto delle leggi e delle regole (Ma con tutte le macchine in doppia fila proprio a me dovevi fare la multa?). Ne abbiamo parlato più volte e vi consiglio caldamente di leggere questi 2 articoli:

Gli avversari accusano noi nazionalsocialisti, e me in particolare, di essere intolleranti e litigiosi. Non vorremmo collaborare con gli altri partiti, sostengono. Ed (…) un politico [Alfred Hugenberg] rincara la dose dicendo: i nazionalsocialisti non sono nemmeno tedeschi, perché rifiutano la collaborazione con gli altri partiti! È quindi tipicamente tedesco avere trenta partiti. Devo dire qualcosa al proposito: i Signori hanno ragione! Siamo intolleranti! Mi sono prefissato un obiettivo, quello di spazzare via i trenta partiti dalla Germania!

[applauso]

 

Continuano a scambiarmi per un politico borghese o marxista; oggi SPD, domani USPD e dopodomani KPD e dopo sindacalista rivoluzionario, oppure oggi Democratici e domani Partito Popolare Tedesco e poi (…) Wirtschaftspartei. Ci confondono con i loro simili! Ci siamo prefissi un obiettivo [e lo perseguiremo] fanaticamente, spietatamente, fin dentro alla tomba!

[applauso]

Hitler continua il discorso e proclama quanto segue..

 

Ho avuto modo di conoscere bene questa mentalità borghese che permea il giudizio sul nostro movimento, perché un ministro dell’Interno del Reich [Wilhelm Groener] ebbe a dire: questi li sciolgo, tolgo loro le uniformi e li trasformo in un circolo ginnico – sportivo neutrale, pacifista e democratico, e così il movimento nazionalsocialista sarà finito. Una ricetta semplice. È così che pensano e non hanno capito che si tratta di tutt’altro che di un normale partito, politico e parlamentare. Che questo è qualcosa che non si può più sciogliere, che ogni tentativo di farlo servirà solo a temprare gli uomini e che questa Germania che si è ritrovata nel movimento non potrà più essere distrutta. C’è un politico borghese [Heinrich Brüning] che dice: adesso mi tengo un po’ in disparte; quando i nazionalsocialisti avranno fallito mi troverò in posizione privilegiata, e tutti torneranno da me. È così che pensano, perché non sono proprio in grado di capire che questo movimento è tenuto assieme da un qualcosa che non può più essere [sciolto].

Prima di questi trenta partiti c’era un popolo tedesco; i partiti svaniranno, e dopo di loro resterà ancora il nostro popolo. E non vogliamo rappresentare una professione, una classe, un ceto, una confessione od una regione, ma vogliamo educare i tedeschi al punto da far capire loro, prima d’ogni altra cosa, che non esiste vita senza giustizia, che non esiste giustizia senza potere, che non esiste potere senza forza e che ogni forza deve avere radici nel proprio popolo.»

 

Io Beppe me lo immagino così

Heil Grillen ! Quando si copia un programma politico da Goebbels Il movimento è di estrema destra? Dibba ci spiega che è anche peggio del fascismo

Condividi post

Repost 0

Commenta il post