Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di bezzifer

Post recenti

Fingo stupore a leggere lo stupore di chi solo oggi si accorge che i grillini hanno ormai completato la svolta nazista.

23 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

IMMIGRATI: Nuovo intervento del vicepresidente della Camera sui “taxi del Mediterraneo”, le navi impegnate nel salvataggio. “Chi dice che è inopportuno attaccarle, fa finta di non vedere il business dell’immigrazione”

 Di Maio: “Ipocrita chi difende le ong”.

Replica Saviano:”Sei un ipocrita”.”Cerchi voti di chi li vuole morti”

Risultati immagini per polemica su Ong e migranti.

Dire “le ong” è come dire ” i parlamentari”. Generalizzare giova al m5s.
E gente come Di Maio, che non aveva uno stipendio prima di entrare in politica, farà di tutto per mantenere i suoi privilegi, anche a costo di generalizzare e colpevolizzare chi fa del bene.Diffidate da queste persone che hanno iniziato a guadagnare dei bei soldi solo quando sono entrati in una delle due camere….

In attesa di conoscere una posizione univoca del M5S su come trattare il problema dell’immigrazione, prendiamo atto che per questi è più comodo far credere che l’accoglienza dei profughi in mare sia solo un business e le ONG un branco di associazioni a delinquere gettando discredito sul settore per mera convenienza politica. Non ho ancora avuto notizia di una proposta realizzabile dal M5S che sia andata in porto  i 4 anni di azione parlamentare.

Di Maio, un po di qua un po di la.non dicono di cacciare gli immigrati come la lega…ma in sostanza non dovrebbero esserci,non dicono di voler lasciare l’europa….ma in sostanza vorrebbero abbandonare tutto e tutti,non dicono di voler dare soldi a tutti i cittadini….ma in sostanza è quello a cui alludono.

Il successo di grillo, come le pubblicità acchiappa click, sta nello stare in una zona grigia, fatta di mezze verità, mezze opinioni, mezze dichiarazioni, senza mai rispondere a una domanda diretta,a chi gli chiede “secondo lei dovrebbero fare i respingimenti in mare, contravvenendo alla convenzione di ginevra?” Di Maio risponde “ma i 5 stelle hanno una posizione diversa bla bla”,mai una visione d’insieme, mai una soluzione organica, piccoli rattoppi che accontentano questo o quell’elettore, senza mai scontentare nessuno.Per acchiappare voti senza dire con chiarezza quali siano le soluzioni che propongono. Questo significa barcamenarsi o cerchiobottismo come si preferisce.

Di Maio parla sotto dettatura del Padrone pertanto le sue sono frasi fatte , senza uno straccio di soluzione concreta di qualunque problema si parli . Non esiste da parte loro , cioè i 5 stelle , una proposta in quanto , come affermo , da perfetti cerchiobottisti stazionano in quella zona grigia  , né di quà , né di là . Questo comportamento è fruttuoso per accalappiare il voto degli scontenti tutti , ma senza dare risposte politiche sostenibili , è solo aria fritta . Del loro cavallo di battaglia , cioè , il reddito di cittadinanza , strombazzato ai quattro venti da anni , non ci hanno ancora detto dove prenderanno i ( tanti ) soldi e chi lo percepirà . Aspettiamo…Cosa non si fa e non si dice per una manciata di voti… ma davvero esiste gente che si definisce “di sinistra” che vota sta gente???Che schifo…

Mostra altro

Tutto razzismo mascherato da “preoccupazione

22 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Sul blog di Grillo attacco alle ong che soccorrono i migranti: “Ruolo oscuro, da dove prendono i soldi?” Italia primo Paese in Europa per la concessione della cittadinanza ai migranti. I dati Eurostat relativi al 2015

Risultati immagini per  Tutto razzismo mascherato da "preoccupazione" QUELLO DI GRILLO

Quando legge “oscuro” l’elettore medio grillino è soddisfatto come non mai!
Complotti e frigoriferi ovunque! Spaventare è meglio che risolvere. Così i populisti di tutte le latitudini lucrano: Le Pen (che sta tanto sperando in nuovi attentati, anzi quasi li chiede), Salvini e Grillo, che si contendono il parco buoi a suon di urla e provocazioni, con il sostegno della rispettiva stampa destroide sparaballe (Libero, Verità, Fatto quotidiano) perchè non chiedete a grillo dove ha preso i soldi per fare il blog invece di rompere le scatole a chi cerca di fare del bene chiedetelo a grillo dove vanno i guadagni del blog chiedete chiedete con il c….zzo che vi risponde.

Caro panzone ululante, il problema se lo è posto già da tempo la magistratura e anche il governo, ma non sembra semplice.Il dubbio, se caro panzone ti informassi anche fuori dal sacro blogghe, è se queste ong non siano diventate i vari scafisti.Non e’ una novita’ scoperta da Grillo che finte ONG facciano da scafisti, gia’ a fine dello scorso anno alcuni giornalisti avevano tracciato per due mesi tramite il sito marinetraffic.com il movimento delle navi di ben 15 “presunte ONG” denunciando come le stesse NON facessero soccorso ma andassero ad imbarcare i clandestini sulle coste africane! In soli due mesi ne portarono in Italia ben 39.000! Il tutto sotto gli occhi dei guardacoste e della marina Italiana! https://gefira.org/…/ngos-are-smuggling-immigrants…/

A voler fare gomblottismo (oh… e mica solo gli sgrullati!) potrei dire che chi si avvantaggia di questa dinamica delle ONG tedesco-franco-spagnole, è proprio il pollaio degli sgrullati, dato che chi è messo in difficoltà è proprio il nostro Governo.
Belìn!!! Mi sa ke li paki te…Ma la cosa più vergognosa è che quelli dei 5 stelle cercano in ogni modo di raccattare voti io mi domando per farne cosa se non sono buoni ad amministrare neanche il comune di roma sarebbe bene che i 5 stelle si dovrebbero ricordare che siamo un popolo di emigranti lasciate in pace chi cerca di fare del bene

Ma tutto ciò e.L’ulteriore conferma del problema dell m5s di Grillo: DICE TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO.Europa? Boh, euroscettici, poi no, poi sì di nuovo. Farage, alde, poi Farage. Non si sa che posizione vogliono sul referendum euro. Non si sa cosa pensano di Schengen. Immigrazione? Una volta una sparata alla Salvini, una volta una sparata alla Fassina. Diritri civili? Nel dubbio si astengono.Vaccini? Sia anti-vaccinisti che pro-vaccinisti.Evvai.Garantisti o giustizialisti? Dipende se riguarda loro o meno.Crescita o decrescita? Boh.Più occupazione o l(‘irrealizzabile) il reddito di cittadinanza? “Abbassiamo il debito” ma propongono anche di alzare il deficit. “L’austerità fa schifo” ma anche la flessibilità…E via così, su tutto…

Siamo realisti e lasciamo perdere le persone deliranti come Grillo ,il quale pensa sempre di stare al teatro.Riguardo i controlli sui migranti sia in Italia che in altri paesi come Francia, Germania etc,.piu’ di quello che si fa ,non si puo’ fare .A meno che non di pensi si costruire muri..Ma questo sarebbe giuridicamente scorretto.Inoltre i migranti che hanno fatto migliaia di km ,hanno rischiato la vita e investito tutto, non li mandi indietro neanche con la bomba atomica.D’altra parte se sopportiamo Grillo e c. per tutto quello che ci costano sia in termini economici sia energetici per difenderci dai loro continui ,inutili e sterili attacchi ,possiamo anche sopportare i giovanissimi migranti dei quali il comico potrebbe essere il nonno (se fosse piu’ intelligente ,piu’ bello e piu’ equilibrato…) Grillo  sempre più rancido e infame il grillus maximum .. speculare sulla pellaccia di poveracci segnati dalla tortura e dalla prigionaria nei lager libici per alimentare le paure ataviche di una popolazione senile .. poi riguardo ai lamenti dei soliti noti .. 180.000 all’anno per dieci non fanno 2 milioni di persone .. non bastano per colmare il gap demografico italico .. forse neanche per assistere alle legioni di anziani sfornati con metoo gemometrico dal bel paese .. quindi semplicmente .. ma che cavolo volete ?Quando siete davanti ad una bella pizza al prosciutto fermatevi un momento a pensare : secondo voi i giovani italiani disoccupati sarebbero disposti ad andare nei campi a raccogliere i pomodori 12 ore al giorno per una miseria, h24/7gg a settimana nelle stalle per avere poi la mozzarella e nelle porcilaie per il prosciutto perche possiate avere la vs bella pizza a 7 euro, o se succedesse questo miracolo non costerebbe almeno 50 euro? Per non parlare delle concerie, fonderie, ed altri lavori massacranti. Soprattutto questo sono i migranti.

PS:Io ho un sogno: che i leader di partito e i rispettivi seguaci e fan italiani la smettano di prendere posizione a favore o contro sui problemi più importanti del paese, solo in funzione di dire il contrario di quel che dicono o fanno gli esponenti degli altri partiti, ragionando solo in termini di meschino interesse di parte, senza curarsi dell’interesse generale. Se Grillo o Salvini ne dicono una che secondo noi è giusta, anche se non siamo grillini o leghisti, perchè non ascoltarli con attenzione ed esprimere la nostra approvazione, e non osteggiarli a prescindere? Naturalmente purchè l’intento di Grillo e Salvini non sia solo quello di far dispetto al PD, a Renzi o alla “sinistra” per raccattare qualche voto in più, ma di proporre e favorire soluzioni ragionevoli e utili al problema, collaborando quando è il caso. E se c’è un problema oggi che meriterebbe unità di intenti, togliendosi di dosso le assurde maschere di “buonisti” paladini dell’accoglienza di tutti da una parte e “cattivisti” contro tutti dall’altra, è proprio quello della massiccia immigrazione che si sta riversando sull’Italia, in quantità, forme e modi ( anche oscuri) economicamente non sostenibili e socialmente destabilizzanti. Ma il mio è, appunto, un sogno.

Mostra altro

Allora abbiamo capito tutto dopo una notte piena di angoscia dimail (il ripetente) ha deciso è stato il pd detto detto da mister laurea e riportato da REPUBLICA (giornale)la verità è servita,parola della direttora .qualcuno salvi l’italia da dimail primo ministro e annunziatona padrona della rai.

22 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Di Maio vede la manina del Pd nel ridimensionamento di Cantone

Il vicepresidente della Camera su twitter: “Un partito allergico all’anticorruzione”

Risultati immagini per vede la manina

Io pensavo che Cantone all’Anac c’era stato messo dal governo del PD , adesso invece si scopre che invece l’incarico glielo ha dato Di Maio mentre il PD non lo vuole. Fortuna che c’è Di Maio a ristabilire la verità!!

“tolto all’Anac i poteri sugli appalti”…Poi uno va a vedere quante volte è stata usata questa “imprescindibile” norma che “taglierebbe le gambe all’ANAC ed a Cantone” in migliaia di casi esaminati…

ZERO..ZERO SPACCATO..MAI, NULLA, NIENTE DI NIENTE..MANCO UNA MEZZA VOLTA..Poi senti la commissario dell’Anac Ida Angela Nicotra dire che attraverso il nuovo codice appalti le competenze ANAC sono aumentate…
https://www.agendadigitale.eu/…/correttivo-codice…/
Poi leggi che comunque a questo errore sarà dato immediato rimedio…Poi capisci che c’è gente come Giggino Di Mail che fa polemiche del menga sul nulla cosmico.

Ma questi ignoranti Grillini fanno politica oppure sono sempre li solo a dire quello che fanno altri.Se Pd dice A, loro dicono B.Se pd dice B, loro dicono A.Prima i grillini insultavano Cantone, oggi invece dicono che il Pd toglie il potere a Cantone
Che sciocchezze, ipotizzare che ci possa essere qualcuno cui non piace che Cantone metta il naso negli appalti, è un esercizio tanto futile quanto scontato. Che questo “qualcuno” speri di neutralizzare Cantone con i mezzucci da “segreti di Pulcinella”, come è successo, mi sembrerebbe però alquanto improbabile e solo uno sprovveduto può crederlo.
E’ quindi oltremodo patetico tentare, come fa Di Maio, di cercare un qualche dividendo elettorale cercando di addossare la colpa di non si sa bene quale complotto proprio al partito che la figura di Cantone l’ha voluta e realizzata. Ovviamente questo non esclude affatto che dentro al PD, come in qualsiasi altro partito/movimento, ci sia qualcuno che tenti di “remare contro”; ma ciò non autorizza Di Maio ad incolpare l’intero partito e a pensare che siamo tutti talmente sprovveduti da abboccare …

PS: Povero Di Maio. Costretto a comprarsi spazi sui giornali (tanto li paghiamo noi, perché gli arrivano dai 100.000 che non restituisce a dispetto dell’impegno preso con gli elettori http://espresso.repubblica.it/…/luigi-di-maio-e-quelle… )

per cercare di stare davanti, nel gradimento grillino, a colui che è lanciato per soffiargli il posto di pdc in pectore per diritto dinastico (il trotaleggio).

Il poveraccio ancora non ha capito che quando si faranno le elezioni sui servers…i servers, guardacaso, sono di proprietà del rivale. Ma per uno che non capisce le emails, gli sms, e le dichiarazioni dei ministri Rumeni, che distorce in un modo tutto suo (e di salvini) capire una cosa così semplice era del tutto impossibile…

Ed intanto spreca i nostri soldi per acquistare visibilità sui giornali…

Mostra altro

Nella migliore delle ipotesi se un testo viene taroccato e poi mandato avanti senza farci caso quantomeno da Gentiloni, un paio di ministri e da Mattarella, c’e’ da toccarsi. Ma mi pare proprio che sia la migliore delle ipotesi.

22 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

L’ora del sospetti di Renzi sul caso Anac: “Colpiscono Cantone per colpire me”

Anche se rimediata l’operazione anti Cantone ha lasciato un segno indelebile. È l’ora dei sospetti a Palazzo Chigi.

Risultati immagini per  sospetti

Che persona mentalmente perversa è questo De Angelis. E’ pervaso da malevolenza verso Renzi e il pd, e questo stato d’animo lo porta a demonizzare una idea, una persona e un partito. Probabilmente la causa scatenante di tale odio ideologico è la smisurata empatia per il m5s. Altrimenti non si capirebbe il perchè.

Ipotizziamo (ma ci vuole molta fantasia) sia tutto vero, ossia che qualcuno ha punito Cantone per colpire Renzi. Ma chi sarebbero allora i colpevoli; gli scrittori di bozze che ricevono l’input dai politici, gli scrivani che mettono in bella copia le bozze o i politici che firmano senza sapere quello che firmano? Se sono i primi gli ultimi se ne accordano, idem per i secondi, se invece sono i politici a fare gli gnorri …. forse “la notte dei lunghi coltelli” all’interno del PD è solo alla fase iniziale. E qui il PD non può dare le colpe all’opposizione. O sono state proprio le opposizioni, cattivoni con i dentoni, a fare questa porcata? Mai un mea culpa o serietà? E ormai con il profilarsi di un grande successo di Renzi alle primarie si e’ dato al genere giallo,non sapendo cosa commentare ll primo maggio, non potendo scrivere che centinaia di migliaia di persone in carne e ossa che voteranno Renzi, nonostante le campagne denigratorie e in alcuni casi fuorilegge di cui e’ stato vittima, sono una realta’virtuale.Bye bye Annunziata e D’alema. Infatti saremo milioni, contro le scie chimiche, a favore della civilta’ , dei vaccini, dell’europa, delle idee contro le frustrazioni da telecomando o tastiera.Questo e il nostro paese, e dobbiamo ricostruirlo come dopo la guerra, non permetteremo a nessuno di distruggerlo, perche’ crediamo nella liberta’ nel lavoro e nella democrazia.

Dopo la manipolazione delle intercettazioni da parte di capitan Riscrivo, ecco che ci riprovano manipolando la legge sul ruolo dell’Anac.
Ultimi rantoli del conservatorismo isterico che pensava di aver fatto fuori Renzi, allestendo la peggiore accozzaglia politica della storia repubblicana.
CasaPound+Anpi+Grillo+Salvini+Clericalismo del Family Day+ Baffino +Berlusca+ 3 marmotte bersaniane+Faziosità dei miseri Talk Show peansavano che tutti insieme potessero far fuori Renzi. Peccato che alle elezioni politiche si gioca in modo diverso: tutti contro tutti e quindi armata brancaleone in ordine sparso. Saranno tutti asfaltati uno alla volta.Questi coglionazzi pensano di danneggiare il rignanese non sapendo che con questi giochini infantili lo possono solo rafforzare. Pensano che tutti siano dei boccaloni uguali genicamente ai grullini.

E voi siete proprio dei poveri grillini,guardate il dito e non la luna,deprimenti nei soliti commenti, senza idee se non verità mistificate su cui scaricate le vostre frustrazioni,il vostro grullo vi ha veramente rincitrulliti o siete dei trolls che passano il tempo su queste pagine non avendo niente da fare.Che fregatura per i pentagrulli….
Avrebbero potuto urlare per un mese intero….. e invece no, é arrivato il sen. Esposito che ha scoperto la malefatta e non l’ha consentita. E adesso per il prossimo mese, su cosa urleranno i pentabuchineri?

1 – se ne è accorto in sen. Esposito che non sarà simpatico ma competente e capisce ciò che legge. Al contrario del ripetente che ha messo in moto il solito nastro.
2 – le manine tecniche sono sempre esistite e non sono pivellini nelle manomissioni di leggi e regolamenti.
3 – se il cdm si è svolto in un clima di confusione le manine hanno vita facile.
Ricordiamo inoltre che queste manine sono lautamente da noi pagate, ma non si trova mai il colpevole.
Un po’ come le fughe mirate di notizie dalle procure.

Ma anche perchè, con il clima che c’è, ed in previsione delle elezioni, questa sarebbe una manovra assolutamente autolesionista e Renzi potrà anche stare antipatico e non piacere i suoi modi e la sua linea politica, ma non è uno stupido.
Certamente invece, ha tantissimi nemici, interni ed esterni, così come aveva tantissimi nemici la norma di legge incriminata.
Non sarebbe pertanto così peregrino pensare ad un colpo di mano da parte di qualche funzionario addetto alla stesura del testo finale della legge “suggerito” da quei poteri (pubblici e privati) che vedono nell’ANAC e in Renzi (se non altro perchè potrebbe preferirgli altri interlocutori) un pericolo per i loro non sempre trasparenti interessi. Un colpo di mano magari opportunamente coperto o volutamente ignorato da qualche nemico politico del Renzi stesso anche se, per quest’ultimo aspetto potrei propendere anche per la solita leggerezza italiana. Non penserete micca davvero che i vari ministri si rileggano attentamente – anche perchè bisognerebbe capirne tutte le possibili implicazioni – la moltitudine di testi di legge che il CdM deve licenziare…
Che Renzi sia sotto attacco da più parti, invece, non è certo un mistero, basta guardare le accuse al padre (Berlusconi, a torto o a ragione, la chiamava la giustizia ad orologeria) e la correlata grave manipolazione degli esiti delle intercettazione telefoniche a suo carico operata da funzionari dello Stato…

Mostra altro

A parte che il 30% degli incassi a Roma è fin troppo. Si tratta di monumenti nazionali non del comune di Roma, che non hai mai fatto niente per gestire questi beni!

22 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Colosseo, Raggi contro Mibact: “Ricorso al Tar sul decreto parco, scelta calata dall’alto” La sindaca: “I biglietti dei Fori portano 40 milioni che andrebbero al Governo anziché alla Sovrintendenza la quale prenderebbe solo il 30%”. Franceschini: “M5s blocca innovazione, identico l’utilizzo degli incassi”

Raggi, ricorso contro decreto Mibact su parco Colosseo © ANSA

E’ incredibile chi dice che deve tenersi tutto il comune, è senza ragionamento!! Lo stato, cioè NOI tutti,  PAGHIAMO i lavori di ristrutturazioni, PAGHIAMO gli stipendi dei lavoratori dei beni archeologici, sempre in DEFICIT, enormemente in DEFICIT, perciò si è fatta la riforma che sta dando buoni frutti, con i manager a concorso! Cosa si dovrebbe fare NOI paghiamo ,lavori e stipendi e la Raggi si prende gli introiti??  Mezze PIPPE,..e basta! m5s, fassina e la sinistra d’accordo…no alla meritocrazia, no allo sfruttamento del patrimonio artistico si al clientelismo, si al nepotismo, si al considerare il patrimonio pubblico come una mucca da mungere a scopo clientelare…farmacie del commune di roma docet.

BUFFA SINDACHINA : meglio se porta tutta la giunta a casa per una bella merenda a base di nutella. Ma questi Grillodestromani sono proprio più ingenui smarriti ed arretrati di Bersani e Speranza, sono dolci ed al contempo arcaici, vogliono fare i moderni con i click di Casaleggio dove se li conta da solo e sono contro e spaventati da ogni pur minima innovazione: Musei Olimpiadi Stadi Trivelle Tav Ilva Europa integrazioni import/export cinema parco archeologico starup lavoro, mah

Ma visto che sono cosi rimasti all’antico oltre che inconsapevoli e inadeguati nel posto dove qualcuno li ha sbalzati, noi avremmo pensato di affidargli un bell’orto di zucchine, ma per amor del cielo che non tocchino altro e se hanno bisogno di qualcosa, lo chiedano senza uscire dal seminato.

Col concorso internazionale niente candidati scelti dalla rete con 32 click,nel concorso internazionale si presume che il bando fosse in inglese. Povero gigino.Poche idee e molto confuse, eh? le ha messe nella centrifuga del sacro blog? una gara internazionale per scegliere un direttore di rango per una delle bellezze piu’  uniche d’italia cosa ha mai a che vedere con l’unita? misteri del sacro blog.Raggi e Fassina per clientelismo, nepotismo Franceschini per la meritocrazia di un concorso internazionale….Raggi per utilizzare patrimonio pubblico come mucche da mungere per I voti (farmacie comunali di roma docet), il mibact per valorizzarlo a vantaggio di tutti I cittadini.Raggi e Fassina… una coppia tutta da ridere….E si che i risultati in altre esperienze museali italiane consiglierebbero il contrario di ciò che invece auspicano questi due…Dopo decenni di gestioni mummiesche, la selezione dei direttori ha introdotto persone capaci e motivate.Firenze e la Reggia di Caserta, ne sono un esempio…Ma la Raggi ha altri conti da pagare, e la sua (in)capacità di scelta, ne risente sempre.

Raggi e Fassina d’accordo. Bloccare tutto e non cambiare niente altrimenti come si può protestare, sono gli stessi che stringevano le mani ai tassisti che distruggevano il centro di Roma. A loro un posto non lo toglie nessuno troveranno sempre qualcuno che li vota per protesta, speriamo che gli altri si rendano conto della loro inutilità.Che squallore e che grande delusione la sindaca Raggi per tutti i romani !! Ogni sua iniziativa è sempre di retroguardia e di basso livello. Mai uno sguardo e un’azione rivolta al futuro di Roma e delle nuove generazioni ! Il M5S dovrebbe vergognarsi e radiarla per sempre ! Fassina (che ridicolo personaggio!) le farà compagnia.

Fassina tanto un posto nel governo a 5 stelle non te lo danno! Sei stato del PD, niente ministero, ammesso che vincano e che sappiano fare un governo. Stai buono. Per il resto che dire? Per una volta che una riforma funziona solo i 5 stelle possono opporsi. Vedi Farmacop come antipasto.

Mostra altro

Strategia della tensione ad ovvio beneficio di uno dei candidati

21 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Cosa sappiamo dell’attentato di Parigi. I giornali francesi dicono che l’uomo che ieri ha ucciso un poliziotto e ne ha feriti altri due sugli Champs-Elysées si chiamava Karim Cheurfi e aveva precedenti penali.

Risultati immagini per Cosa sappiamo dell’attentato di Parigi

Ieri notte a Parigi un uomo ha sparato contro un furgone della polizia uccidendo un agente e ferendone gravemente altri due, che non sono comunque in pericolo di vita. La sparatoria è avvenuta sugli Champs-Elysées, uno dei viali più ampi e famoso della città, su cui affaccia l’Arco di Trionfo. Tra pochi giorni in Francia si voterà per il primo turno delle elezioni presidenziali.

La dinamica ricorda molto quanto accade da più o meno sempre in Israele: frammentazione degli attacchi per legittimare uno stato di tensione costante. Ci stiamo “israelizzando” e, come nella Knesset, vedremo affermarsi sempre più queste destre (se possiamo definirla destra, perché un tempo era ben altra cosa) come inefficace argine a questa situazione, nel migliore dei casi. Sarà l’ennesimo pretesto per privare l’Europa di alcune delle libertà fondamentali conquistate negli ultimi settant’anni o, ancora peggio, congelarla in una situazione di stallo emergenziale continuo.Spero tanto di sbagliarmi.

La dinamica non è molto chiara (almeno come l’ho sentita raccontare da un testimone stamattina su Rai News): che senso ha scendere da una macchina con un mitra in una zona affollata e poi sparare cinque colpi singoli contro dei poliziotti. Se l’obiettivo è spargere il terrore e hai un’arma del genere, non è più naturale mirare alla folla o almeno sparare a ripetizione e non singoli colpi? Prima di riflettere sugli obiettivi (un’attentato a pochi giorni dalle elezioni: chi vorrà favorire?) vorrei capire meglio la dinamica, perché le cose che non tornano in fondo riguardano proprio lo scopo.Se c’è davvero una regia esterna perché mirare in modo così preciso ai poliziotti? Vogliono apparire meno sanguinari e cercare simpatie tra i mussulmani francesi emarginati (che dalla polizia francese sono vessati, ma ovviamente inorridiscono come tutti alle stragi indiscriminate)?
C’era un piano più complesso che è fallito? L’attentatore era più interessato alla sua vecchia faida con la polizia che alla politica dei terroristi?

Questo si è fatto 15 anni di galera per tentato omicidio 3 poliziotti.Esce, prende un’auto, va nella zona più affollata della Francia e spara addosso solo alla polizia.L’avrà anche fatto in nome dell’ISIS, ma sinceramente questo attentato non ha niente in comune con quello che di solito fa l’ISIS.

Adesso qualcuno bravo dovrebbe spiegare bene ai francesi che la rivendicazione di questo attacco (e forse anche l’attacco) è la campagna elettorale dell’ISIS a favore di Marine Le Pen, perché se vince Le Pen lo scontro si radicalizza e anche i musulmani che non sarebbero stati pro ISIS vengono spinti verso l’ISIS.

Mi dite che se fosse vero quello che dico dovrebbero esserci già vari Lepen dappertutto e non è così perché le persone non sono “manipolabili” come si pensa ingenuamente (o forse sono ciniche e menefreghiste, ma il risultato è lo stesso). E’ vero che non ci sono, ma perchè non si sono mai candidati “dei populisti” prima d’ora, e non hanno mai avuto così tante speranze di vincere. Quello che secondo me è sbagliato è esagerare su ciò che succederà se venissero eletti questi figuri.

Trump è andato alla Casa Bianca: cos’è successo? Niente.
Il problema è che questi figuri al limite non combinano niente (vedi Trump che gli hanno bloccato i tre più importanti atti fatti finora, praticamente un record) e non riescono a prendere decisioni autonomamente (tutti gli atti militari compiuti finora testimoniano il fatto che non sa bene cosa fare se non viene consigliato da qualcuno, sempre).Quindi più che altro sono persone inutili che perdono tempo e parlano troppo. Ma sinceramente trovo difficile che la LePen porti la Francia ad una perenne dittatura fascista. Non ha semplicemente l’appoggio della popolazione, neanche dei suoi votanti per fare una cosa del genere, figuriamoci le forze dell’ordine, l’esercito, l’intelligence, l’istituzione, ecc.

Il vero pericolo dei cosiddetti “populisti” è la loro inconcludenza.

Mostra altro

Il goffo tentativo di dare la linea al M5S.Zagrebelsky evoca il compromesso ma la Casaleggio non gli detto con chi

21 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

 

All’insaputa degli attivisti e dei dirigenti (sic!) del Movimento 5 Stelle, la Casaleggio Associati srl e il suo giornale di riferimento, il Falso Quotidiano, stanno preparando a modo loro lo sbarco – ipotetico, possibile, probabile? – a palazzo Chigi.

Risultati immagini per Zagrebelsky evoca il compromesso ma la Casaleggio non gli detto con chi

E per farlo non c’è che una strada: la vecchia, classica, intramontabile politica delle alleanze.

 

Casaleggio il Giovane, il principe ereditario divenuto re, aveva avviato la pratica a Ivrea, con il convegno in memoria del padre affollato – ma non troppo, nonostante l’entusiasmo dei media – di professori, manager, intellettuali e soprattutto giornalisti (i primi, per professione, ad annusare l’aria che tira).

Il senso del convegno non stava tanto nei contenuti – a dir poco gassosi – quanto nel parterre: per la prima volta il mondo grillino si apriva al mondo reale.

Meno riuscito l’affondo sulla Chiesa: l’asse teo-grillino (e ruiniano) Avvenire-Corriere, con la doppia e simultanea intervista a Beppe Grillo che parlava bene dei cattolici e a Marco Tarquinio che parlava bene dei grillini, è stato prontamente stroncato dall’episcopato italiano, fortunatamente indisponibile ad un ruinismo 2.0.

Sul Falso Quotidiano di oggi Marco Casaleggio Travaglio compie un passo in avanti e, come si suol dire, mette i piedi nel piatto: e per farlo – le strade del grillismo sono a quanto pare infinite – recluta nientepopodimenoché l’Emerito Gustavo Zagrebelsky, il difensore senza macchia né paura della Costituzione, del diritto e della verità.

Il richiamo in prima pagina è ammiccante: “Proposta anti-inciucio: ‘M5S chieda prima del voto un’alleanza su pochi punti’”.

Nell’intervista a Silvia Truzzi, l’Emerito si esibisce nel tentativo, invero intellettualmente un po’ goffo, di riabilitare tanto il “populismo” (“Non appena appare qualcuno o qualcosa che incontra un vasto consenso di popolo c’è qualcuno che non è d’accordo e allora sventola il pericolo populista”) quanto il “sovranismo” (“L’obiettivo [della Costituzione-ndr] si è di fatto rovesciato in cessione di sovranità politica a favore di sovranità senza popolo”).

Opportunamente istruito da Marco Casaleggio Travaglio, l’Emerito si spinge oltre, e acutamente distingue fra “inciucio di potere nelle segrete stanze tipo Patto del Nazareno” e “accordo programmatico” su “cinque, sei punti chiari e concreti”.

Per impedire il primo – cioè l’accordo “di potere” fra Pd e Forza Italia – l’Emerito invita i grillini a perseguire il secondo, cioè “un compromesso non inciucista”.

Con chi? Boh. L’Emerito su questo non si pronuncia: alla Casaleggio Associati non hanno ancora deciso.

Mostra altro

Suonate le vostre campane che noi suoneremo le nostre trombe! Ma questi preti , in che mondo vivono’? e gli altri parlamentari suoi amici mi fanno SCHIFO.

21 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

La campane suonano a morto in 6 chiese del Molise per protestare contro la legge sul biotestamento. Spunta un necrologio: “La Vita è vittima della morte, dall’aborto all’eutanasia delle Dat”. La Cei contesta: “Rischio di derive pericolose”

Risultati immagini per "La Vita è vittima della morte, dall'aborto all'eutanasia delle Dat".

In Molise va in scena una protesta clamorosa contro la legge sul biotestamento con le Dat (Disposizioni anticipate di trattamento), passata alla Camera e presto all’esame del Senato. I parroci di Carovilli (Isernia), Castropignano (Campobasso), Duronia (Campobasso), Pietrabbondante (Isernia), Salcito (Campobasso) hanno suonato le campane a morto, facendo anche affiggere a Pietrabbondante un necrologio. A renderlo noto è il parroco di Carovilli, Don Mario Fangio.

Ora, a parte il soggetto di questo articolo io mi chiedo: ma in 2000 e piu anni, fra l’impero Romano, il medioevo, il Rinascimento e tutto il resto….quando mai la chiesa cattolica ha avuto ragione su qualcosa? Insomma, ad un certo punto….dopo secoli di stro*zate uno deve pur dire: “sara’ meglio stare zitti” Quindi io non posso decidere della MIA vita perchè qualcuno che crede negli omini invisibili è contrario. Qualcosa non torna… per me chi crede in queste fandonie è da manicomio ed ha gravi problemi mentali ma di certo non faccio campagne per farvi rinchiudere.

È questo che mi fa incavolare: si agitano per qualcosa che NON è obbligatorio, vedi divorzio e aborto per esempio: chi ci crede non lo farà mai, ognuno se la vedrà con la sua coscienza.Io penso che chi ha una religione non debba mai pretendere che le leggi dello stato si adeguano alle sue credenze; ma se si rispetta la laicità dello stato, e non si fa male a nessuno, si può credere in quello che si vuole.

Queste, come molte altre, sono manifestazioni che mostrano il vero volto di una parte del mondo cattolico: violento, criminale, che gode della sofferenza altrui per soddisfare la propria perversione religiosa…. gridano con le loro campane il proprio disappunto, peccato che non l’abbiano fatto per tutti gli scandali, su tutti la pedofilia ampiamente diffusa fra i loro prelati, che si sono succeduti nelle loro chiese …

Mostra altro

Benissimo, la salute pubblica va tutelata.Una decisione di buonsenso.

21 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Consiglio di Stato: “Legittimo rendere obbligatorio vaccini per accesso asili” La decisione in riferimento al caso del Comune di Trieste per l’accesso ai servizi educativi comunali da 0 a 6 anni.

Risultati immagini per Legittimo rendere obbligatorio vaccini per accesso asili

Il problema in quest’epoca di populismo dilagante è che la normalità non fa notizia, mentre un caso di vaccino che ha provocato effetti collaterali sì, nonostante sui moduli di consenso informato sia chiaramente esposto che tali effetti possono insorgere e quali sono le categorie a rischio. Ma ormai ogni scusa è buona per talk show, blog e social, che subito gridano al complotto ai danni dei cittadini.Aggiungiamo l’alto tasso di ignoranza (chiaramente il titolo di studio non centra) del Paese, fanno notizia 1000 casi dove i vaccini hanno fallito, ma  non i centinaia di migliaia che hanno funzionato, qui i media hanno delle grandi colpe, la troppa ignoranza provoca anarchia, uno stato debole come il nostro non è capace di combatterla, un qualsiasi comitato crea problemi e lungaggini burocratiche. Qualcuno voleva riformare l’Italia peccato che la decisione finale l’hanno presa i su citati cittadini.

Certamente i vaccini devono essere OBBLIGATORI.Chi ha un po’ di cervello, lo deve usare anche per chi non ce l’ha ! Bisognerebbe rendere le patologie che sarebbero state debellate dalle vaccinazioni non coperte dal SSN, ovvero le cure a carico dei genitori, fatto salvo i casi di palesi allergie. E vedrete che i soldi fanno più effetto delle raccomandazioni.

Se si leggono i bugiardini di qualsiasi medicinale, la prima cosa in evidenza sono i rischi. Detto ciò, di per sè, ogni medicina presenta dei rischi ma, alla fine, se il medico la prescrive, di solito la si prende. In  caso contrario però rispondiamo solo della nostra persona e non mettiamo a rischio terzi. Un bambino può disgraziatamente morire o restare storpiato perchè investito da un’auto: anche qui esiste una percentuale di rischio che non coinvolge altri. Si tratta di un incidente che purtroppo può succedere. Vaccinarsi può presentare qualche rischio, ma non farlo, oltre a rischiare la propria pelle, si rischia quella degli altri che, per malattie o altri problemi, non hanno potuto farlo. Penso che ciò non debba essere permesso perchè, oltre a mostrare grande egoismo, si può addirittura ritenere un crimine. E le accuse-possibili guadagni bigpharm, se ci sono, passano in subordine.

Tutto questo contestare i vacini e perche le nuove generazioni di genitori, non avendo vissuto in prima persona certi periodi storici, non si rendono conto che se certe malattie non esistono più o sono state ridotte all’irrilevanza è per merito dei vaccini. Costoro adesso vedono che tutto va bene e si fanno influenzare da chi, in cerca evidentemente di notorietà sui media e sui social, si concentra solo sugli effetti collaterali, che sono sempre esistiti, basterebbe informarsi un minimo presso ASL e medici di famiglia e non credere ai tanti sciamani che razzolano per il web

Mostra altro

Cosa penso della legge sul biotestamento

21 Aprile 2017 , Scritto da bezzifer

Risultati immagini per biotestamento

 

La legge sul biotestamento continuerà ad essere contestata, sia da quanti non accettano l’obiezione di coscienza del medico (ad esempio, Michela Marzano su la Repubblica), sia da quanti la considerano il frutto avvelenato di una crisi antropologica (Benedetto Ippolito). Opinioni ambedue rispettabili, sia chiaro. Sono però convinto che le polemiche della domenica, quando i sacerdoti di tutte le fedi predicano in modo concitato, prima o poi si cheteranno nei giorni feriali. Del resto, quando si tratta di sesso e di procreazione in genere laici e cattolici fanno di testa propria, come risulta dai dati demografici e da ciò che si sa sul ricorso all’aborto e alla fecondazione assistita. Posso sbagliare, ma credo che lo stesso avverrà dopo l’approvazione definitiva della legge nei due rami del Parlamento.

Nella discussione di queste settimane, abbiamo visto politici di destra e di sinistra – di solito restii a rendere conto di ciò che hanno fatto – largheggiare in appelli ai valori. In effetti, è più facile sostenere di aver difeso un valore che dimostrare di aver realizzato ciò che si era promesso. Capisco di più quelli della Chiesa, la quale si reputa depositaria e custode delle norme iscritte nella natura dalla mano di Dio; magari quelle per le quali la famiglia e la proprietà privata sono secondo natura, mentre l’omosessualità non lo è. Ma in una società liberale nessuna maggioranza e, tanto più, nessuna minoranza può imporre una norma che costringa a seguire una condotta uniforme quando possono coesistere condotte diverse senza ledere la libertà di nessuno.

Lo stesso vale per il diritto alla vita, considerata dalla dottrina cattolica un dono divino (del quale gli uomini non possono però fare un libero uso), mentre le etiche laiche insistono sul diritto alla qualità della vita e sull’autonomia del paziente di fronte alla sua fase terminale. Sono due prospettive inconciliabili, ma in uno Stato laico nessuno dovrebbe pretendere di bruciare l’una sulle ceneri dell’altra.

Prendiamo la trasformazione che ha investito negli ultimi decenni il concetto di morte. In molti ordinamenti si è ammesso che la morte può essere dichiarata non solo dopo la cessazione dell’attività cardiocircolatoria, ma anche dopo l’arresto dell’attività cerebrale. Qualcuno potrà dire che è cambiata non la concezione della morte, ma soltanto il metodo del suo accertamento. Si tratta comunque di una novità radicale, soprattutto se si pensa che l’attività cardiaca e respiratoria possono essere mantenute in funzione in un cadavere per consentire il prelievo di organi da trapiantare. E proprio con l’avvento della chirurgia dei trapianti il concetto di morte è mutato in nome della solidarietà, per cui si fa dono del proprio corpo per salvare la vita di un altro. Una motivazione che ha permesso di violare antichi tabù religiosi, intorno ai quali si era costruito il culto dei defunti e il rituale funerario.

Inoltre, è vero che le gerarchie ecclesiastiche continuano a rifiutare con fermezza sia l’eutanasia passiva che quella attiva, ma è anche vero che si sono mostrate disponibili a ravvisare un accanimento terapeutico in molti interventi su malati terminali. Sebbene tale orientamento, più che come un’innovazione etica, a mio avviso va letto come il sintomo del forte allarme suscitato dagli eccessi tecnologici della medicina contemporanea.

In conclusione, c’è solo da sperare che il pensiero laico non perseveri nel suo peccato moderno (la pretesa di spiegare perfino il mistero della vita); e che la Chiesa non perseveri nel suo errore medievale (la pretesa di dettare regole alla società). Forse ci vorrebbe una ragione più austera, più consapevole dei propri limiti; e, insieme, una fede più umile nell’amministrazione della sua verità.

Mostra altro